guardando al sud - Teatro delle radici

annuncio pubblicitario
guardando al sud
“Potrei dirti che, tutto sommato, la tragedia è tranquillizzante. Non c’è nulla oltre da
cercare. Ma se per un attimo guardi anche un solo frammento del prossimo taglio, saprai
che questa non è un’arma, ma il riflesso di una ferita che vive.
Ecco, la speranza… un dolore che combatte”
una creazione del Teatro delle Radici
con
Licia Amodeo, Rosangela Manzo, Ornella Maspoli, Damian Soriano, Aurora Taminelli,
Fortunato Tripodo, Carlo Verre
strumenti / voce
Fulvio Cama
scenografia
Teatro delle Radici / Bernardo Rey
assistenza regia
Bruna Gusberti
testo e regia
Cristina Castrillo
Una storia mai raccontata dice che «siamo stati generati da un fiore e da un coltello». Ed
è su questo sortilegio che questo «sud» viene percepito e rappresentato. Un «sud» che è
molto di più o molto al di là di una contingenza geografica. Un sud che il più delle volte è
sinonimo di «altrove», di «strano», di «diverso», di «meno», di «sotto».
Come un album di fotografie rovesciato, dove è facile confondere le immagini del
passato e del presente, la storia si tesse come se i protagonisti fossero i parenti di
un’immensa famiglia. L’importanza di una tavola imbandita, la frenesia e l’oblio, l’idea
della vita come una festa costante ed effimera, la violenza a due passi da tutto, le regole e
la religiosità con un orecchio sempre teso alla magia, il rumore e il silenzio, la musicalità
come unica aria respirabile, e soprattutto una vecchia storia mai raccontata che dice che
in realtà, tutti quanti “siamo stati generati da un fiore e da un coltello”, ossia,
quell’irragionevole sentimento che amando uccide e colpendo accarezza.
teatro delle radici
viale cassarate 4
6900 lugano · svizzera
telefono · fax
+41 (0)91 922 09 44
e-mail
[email protected]
guardando al sud
dati tecnici
Sala
Spazio ideale 10m di largo / 8m di profondità / 4m di altezza
Spazio minimo 7m di largo / 7m di profondità / 3m di altezza
Fondo nero. Buona visibilità degli spettatori (preferibilmente rialzati). È importante la visibilità del
pavimento della scena.
Luci
13 fari di 750 o 1'000 W. Tavolo regia con 11 canali indipendenti. È fondamentale potere appendere
all’interno della scena.
Elementi da trovare sul posto 3 sedie di legno oscuro / una pagnotta / vino rosso
Personale
Un tecnico luci in fase di montaggio
Tempo di montaggio 6 ore approssimativamente.
Tempo di smontaggio 2 ore
Durata dello spettacolo
1 ora e 30 minuti
teatro delle radici
viale cassarate 4
6900 lugano · svizzera
telefono · fax
+41 (0)91 922 09 44
e-mail
[email protected]
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard