conduzione - Arch

advertisement
Corso integrato di Fisica Tecnica Ambientale e Impianti Tecnici
Esercitazione 16
ESERCITAZIONE 16
ACUSTICA ARCHITETTONICA
1. Un ambiente a forma di parallelepipedo, di dimensioni in pianta 86 m e altezza 3.3 m, ha le
pareti verticali caratterizzate da una superficie vetrata pari a 16 m 2 (coefficiente medio di
assorbimento acustico del vetro a = 0.03). Le superfici che delimitano l'ambiente sono:
pavimento in linoleum con coefficiente medio di assorbimento acustico a = 0.03, pareti
intonacate in calce grezza a = 0.05, controsoffitto con pannelli assorbenti a = 0.7. Calcolare il
coefficiente di assorbimento acustico medio dell'ambiente ed il tempo di riverberazione del
locale vuoto.
(Ris. am = 0.21, c = 0.64 s)
2. In una palestra di dimensioni in pianta 2040 m e altezza 8 m il pavimento presenta un
coefficiente di assorbimento acustico a = 0.03. Determinare il valore minimo che può assumere
il coefficiente di assorbimento delle pareti e del soffitto (supposte di uguale materiale) in modo
che il tempo di riverberazione sia c  2 s.
(Ris. a = 0.28)
3. Un locale di dimensioni in pianta 1010 m e altezza 3.5 m, destinato a sala conferenze, è
caratterizzato da un tempo di riverberazione c = 1.6 s. Poiché tale valore risulta troppo elevato
per una buona percezione delle parole, si desidera ridurlo a c = 0.8 s intervenendo sul soffitto
intonacato (a = 0.03). Calcolare la percentuale della superficie del soffitto da ricoprire con
pannelli fonoassorbenti aventi coefficiente di assorbimento a = 0.55.
(Ris. 67.3 %)
4. In un ambiente cubico, di volume pari a 216 m3 ed avente le pareti caratterizzate da un
coefficiente di assorbimento uniforme, si misura un tempo di riverberazione c = 1.5 s. Sapendo
che una superficie pari a 60 m2 viene ricoperta con un materiale fonoassorbente caratterizzato da
un coefficiente di assorbimento acustico pari a 0.8, calcolare il nuovo tempo di riverberazione
dell'ambiente.
(Ris. c = 0.53 s)
5. Un auditorium di dimensioni in pianta 1530 m e altezza 7 m ha un tempo di riverberazione a
1000 Hz pari a c = 2 s a sala vuota. Si determini il coefficiente di assorbimento medio della
sala. Se nell'auditorium sono presenti 400 persone (assorbimento per persona Ai = 0.5 m2), si
calcoli il nuovo tempo di riverberazione 'c.
(Ris. am = 0.16, 'c = 1.12 s)
6. Un ambiente di dimensioni in pianta 815 m e altezza 4 m, avente le pareti ed il soffitto
intonacati (a1000 Hz = 0.03) ed il pavimento in marmo (a1000 Hz = 0.02), è stato destinato a sala da
conferenze con 80 posti. Verificare se il tempo di riverberazione della sala è idoneo a tale scopo.
Si consideri la situazione in cui la sala è occupata per 1/3 della capienza massima (assorbimento
per persona Ai = 0.5 m2). Nel caso in cui il tempo di riverberazione risultasse troppo elevato, si
determini la percentuale della superficie del soffitto da rivestire con pannelli fonoassorbenti
aventi un coefficiente di assorbimento a1000 Hz = 0.8.
(Ris. c,1000 Hz = 3.08 s, troppo elevato in quanto ott,1000 Hz  0.8 s, 76.9 %)
Corso integrato di Fisica Tecnica Ambientale e Impianti Tecnici
Esercitazione 16
7. Un ambiente di dimensioni in pianta 2012 m e altezza 8 m viene adibito a sala da concerto.
Determinare l'assorbimento acustico medio che deve caratterizzare le pareti verticali ed il
soffitto affinché il tempo di riverberazione a 1000 Hz sia pari a quello ottimale. Si consideri il
pavimento in marmo (a = 0.02) e 80 poltroncine presenti nella sala, ciascuna caratterizzata da un
assorbimento acustico Ai = 1 m2.
(Ris. a = 0.16)
8. Un ambiente di dimensioni in pianta 2040 m e altezza 4 m è caratterizzato da un coefficiente
di assorbimento medio pari a am = 0.04. Una sorgente sonora posta all'interno è caratterizzata da
un livello di potenza sonora L = 90 dB. Determinare la densità sonora di regime D0 del campo
diffuso nell'ambiente.
(Ris. D0 = 1.3410-7 J/m3)
9. Un ambiente di dimensioni in pianta 2020 m e altezza 5 m è caratterizzato da un coefficiente
di assorbimento medio pari a am = 0.2. Si misura nell'ambiente un livello di pressione sonora
Lp = 80 dB. Volendo ridurre tale livello a 75 dB intervenendo sulle 6 pareti, determinare il
nuovo coefficiente di assorbimento medio delle stesse.
(Ris. am = 0.44)
10. In un ambiente di dimensioni in pianta 715 m e altezza 6 m, caratterizzato da pareti e soffitto
intonacati (a = 0.03) e da pavimento in marmo (a = 0.02), opera una sorgente sonora. A distanza
sufficiente dalla sorgente, ove il contributo del campo diffuso è predominante, il livello di
pressione sonora risulta Lp = 70 dB. Valutare il nuovo valore del livello di pressione sonora che
si registra nell'ambiente se alle pareti laterali vengono appesi tendaggi di velluto sottile (a = 0.5)
ed il pavimento viene ricoperto da moquette pesante (a = 0.44).
(Ris. Lp = 56.7 dB)
11. In un ambiente di dimensioni in pianta 2020 m e altezza 5 m si misura un tempo di
riverberazione pari a 2 s. Dopo aver effettuato un intervento teso ad aumentare l'assorbimento
acustico, si ottiene un tempo di riverberazione pari a 1 s. Nell'ipotesi che nell'ambiente sia
presente una sorgente sonora di potenza pari a 10-3 W, calcolare il livello di pressione sonora
all'interno del locale prima e dopo l'intervento.
(Ris. Lp1 = 73.5 dB, Lp2 = 69.5 dB)
12. All'interno di un capannone industriale, avente dimensioni in pianta 2042 m ed altezza interna
pari a 11 m, sono presenti 20 macchine, caratterizzate ciascuna da un livello di potenza sonora
pari a 100 dB, e 15 macchine, caratterizzate ciascuna da un livello di potenza sonora pari a
98 dB. Il coefficiente di assorbimento medio delle superfici interne è pari a 0.3. Valutare il
livello di pressione sonora risultante con tutte le macchine in funzione. Nel caso si voglia
mantenere all'interno dell'ambiente un livello di pressione sonora massimo pari a 85 dB
rivestendo il soffitto metallico (a = 0.03) con pannelli di materiale fonoassorbente, determinare
il coefficiente di assorbimento dei pannelli. Calcolare inoltre il tempo di riverberazione
dell'ambiente prima e dopo l'intervento di correzione acustica.
(Ris. Lp = 89.6 dB, a = 0.94, c1 = 1.62 s, c2 = 0.88 s)
Corso integrato di Fisica Tecnica Ambientale e Impianti Tecnici
Esercitazione 16
13. Tre sorgenti sonore puntiformi ed isotrope, caratterizzate ciascuna da una potenza sonora
 = 10-4 W, sono poste rispettivamente a distanza r1 = 2 m, r2 = 1 m e r3 = 3 m da un punto P.
Determinare il livello di pressione sonora che complessivamente si rileva in P nel caso che:
a) P si trovi all'aperto;
b) P si trovi all'interno di una stanza cubica di lato 6 m, caratterizzata da un coefficiente di
assorbimento medio delle pareti pari a 0.1.
(Ris. (a) Lp = 70.4 dB,(b) Lp = 77.8 dB)
14. Una sorgente sonora opera all'interno di una stanza di dimensioni in pianta 44 m e altezza 3 m,
con pavimento in marmo e pareti laterali e soffitto intonacati. In tabella sono riportati lo spettro
di emissione in banda di ottava della sorgente (livello di potenza sonora) ed i valori dei
coefficienti di assorbimento del marmo e dell'intonaco. Determinare:
a) il livello di pressione sonora alle diverse frequenze e quello risultante all'interno della
stanza;
b) il tempo di riverberazione del locale alle diverse frequenze;
c) il coefficiente di assorbimento medio delle superfici che delimitano il locale necessario per
ridurre di 10 dB il livello di pressione sonora alle diverse frequenze.
f [Hz]
L [dB]
Fattore di assorbimento marmo
Fattore di assorbimento intonaco
125 250 500 1000
87
80
60
58
0.01 0.01 0.01 0.02
0.01 0.01 0.02 0.03
2000
58
0.02
0.04
4000
54
0.02
0.05
(Ris Lp = 94.7 dB)
f [Hz]
Lp [dB]
c [s]
am
125
93.9
9.6
0.09
250
86.9
9.6
0.09
500
64.3
5.3
0.16
1000
60.4
3.4
0.22
2000
59.3
2.7
0.27
4000
54.4
2.2
0.32
Scarica