ANNO SCOLASTICO 2016/2017 CLASSE 1 SEZ. E INDIRIZZO

annuncio pubblicitario
ANNO SCOLASTICO 2016/2017
CLASSE 1 SEZ. E INDIRIZZO SCIENTIFICO
PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE
DOCENTE
MATERIA
TESTI
Prof. MAZZONE MARINA
SCIENZE
■ Luciana Campanaro - Elio Gaia Vulcano – Loescher
■ Valitutti Giuseppe, Falasca Marco, Tifi A., Gentile A. –
Chimica. Concetti e modelli 1 - Zanichelli
1. SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE
La classe, in questo primo periodo dell’anno scolastico, ha partecipato attivamente e
con genuino interesse alle proposte educative. Complessivamente si è evidenziato un
livello di preparazione medio.
2. OBIETTIVI EDUCATIVI E DIDATTICI
Sapere: argomenti di introduzione alla chimica, nozioni fondamentali di astronomia, di
meteorologia e di geografia fisica relativi all’idrosfera.
Saper essere: acquisire una mentalità di tipo scientifico.
Saper fare: essere in grado di trarre informazioni utili tanto dal manuale quanto da
fonti diverse.
3. CONTENUTI
PRIMO PERIODO (settembre – dicembre)
SCIENZE DELLA TERRA
Conoscenze di base di chimica
Definizione di materia, sistema, sostanze pure (elementi e composti). Gli stati fisici
della materia e i passaggi di stato. Curva di riscaldamento. Miscugli e tecniche di
separazione. Trasformazioni fisiche e chimiche. Le leggi ponderali della chimica. Teoria
atomica di Dalton. Atomi, molecole, elementi e composti. Formula chimica, massa
atomica e molecolare. Concetto di mole. Struttura dell’atomo secondo il modello a
strati. Numero atomico e numero di massa. La tavola periodica degli elementi. I
legami chimici con gli atomi: covalente e ionico. I legami chimici con le molecole:
legame a idrogeno.
Introduzione all’astronomia
La sfera celeste. Misura delle distanze in astronomia. Stelle: luminosità, colore e
dimensioni, energia. Struttura del Sole. Teoria geocentrica ed eliocentrica. I pianeti e
le leggi che governano il loro moto. Asteroidi, comete, meteore e meteoriti.
La Terra nello spazio
La forma e le dimensioni della Terra. Le coordinate geografiche. Il moto di rotazione:
caratteristiche, prove e conseguenze Il moto di rivoluzione terrestre intorno al Sole e
l’alternanza delle stagioni. Zone astronomiche. I moti millenari della Terra. La misura
del tempo.
La Luna
Caratteristiche del paesaggio lunare. I moti e le fasi lunari. Le eclissi.
SECONDO PERIODO (gennaio – giugno)
Idrosfera
Caratteristiche dell’acqua. Serbatoi d’acqua sulla Terra. Ciclo dell’acqua.
Mari e oceani: caratteristiche, inquinamento delle acque marine, movimenti (onde,
maree, correnti marine), modificazioni del paesaggio (erosione delle coste alte,
sedimentazione delle coste basse, evoluzione della linea di costa, variazioni del livello
del mare, dinamica dei litorali.
Acque continentali: fiumi, laghi, acque sotterranee, inquinamento, azione
geomorfica (erosione areale, carsismo, erosione, trasporto e sedimentazione dei fiumi,
fasi di vita di un corso d’acqua, dissesto del territorio).
Ghiaccio: caratteristiche e classificazione, glaciazioni, azione geomorfica (erosione,
trasporto, sedimentazione)
Atmosfera
Caratteristiche e struttura dell’atmosfera, origine dell’atmosfera, inquinamento
(effetto serra, piogge acide), fattori che influiscono sul riscaldamento dell’aria, umidità
dell’aria, precipitazioni, pressione atmosferica, movimento dell’aria, tempo
meteorologico e clima, clima in Italia, azione geomorfica dell’aria.
Pianeta Terra
Struttura interna, dinamica della litosfera, rocce magmatiche, rocce sedimentarie,
rocce metamorfiche, ciclo litogenetico.
Vita sulla Terra
L’ipotesi di Gaia, caratteristiche della Terra adatte alla vita, biomi del mare, biomi
terrestri, modellamento del paesaggio da parte degli organismi viventi, ciclo del
carbonio, ciclo dell’azoto, le minacce alla biodiversità.
4. APPROFONDIMENTI E ATTIVITA’ SPECIFICHE
Potenziamento delle scienze (25 ore annuali): conoscenza del laboratorio di chimica,
separazione delle sostanze di un miscuglio, proprietà dell’acqua, esame delle etichette
delle acque minerali, semplici reazioni chimiche.
5. METODOLOGIA E STRUMENTI
Lezioni frontali ed attività di laboratorio.
Sono previste una o due uscite che completeranno l’attività di potenziamento.
6. VALUTAZIONE (strumenti, criteri, tempi)
L’alunno verrà valutato mediante interrogazioni orali e test scritti (con tempi di
consegna, per la correzione, di circa una settimana).
Si terrà conto, nella valutazione, della situazione di partenza e dei miglioramenti
realizzati nel metodo di studio, nell’esposizione e nella capacità di sintesi.
La valutazione avverrà secondo le Griglie comuni, adottate dal dipartimento,
disponibili sul sito del Liceo.
7. ATTIVITA’ DI SOSTEGNO E RECUPERO
Recupero in itinere e corsi specifici per i casi più gravi in cui si evidenzino carenze
nell’ambito delle conoscenze di base e nel metodo di studio.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard