RELAZIONE FINALE a - ISIS "Gobetti Volta"

annuncio pubblicitario
DOC E/25a
Rev.00 del 22.11.08
PROGRAMMA SVOLTO a.s. 2012/2013
Prof.ssa MARICE MASSAI
Docente di FISICA
nella classe 2B
1. PROGRAMMA DISCIPLINARE SVOLTO
STATICA

RIPASSO DEL PROGRAMMA DEL PRIMO ANNO: FORZE ED EQUILIBRIO DEI SOLIDI
La forza: forza peso, forza di attrito, forza elastica, forze vincolari
Il punto materiale e il corpo rigido
L’equilibrio del punto materiale
L’equilibrio su un piano inclinato
Il momento di una forza e di una coppia di forze
L’equilibrio di un corpo rigido
L’equilibrio del punto materiale: equazioni cardinali della statica e diagramma di corpo libero
 L’EQUILIBRIO DEI FLUIDI
Gli stati di aggregazione molecolare.
La definizione di pressione e la pressione nei liquidi.
La legge di Pascal e la legge di Stevino.
La spinta di Archimede e il galleggiamento dei corpi.
La pressione atmosferica e la sua misurazione.
CINEMATICA
 IL MOTO RETTILINEO
La descrizione del moto: punto materiale, la traiettoria, il sistema di riferimento;
Spazio percorso e tempo impiegato
La velocità: velocità media e velocità istantanea
Il moto rettilineo uniforme: la legge oraria e il diagramma orario s-t
L’accelerazione: accelerazione media ed accelerazione istantanea
Il moto rettilineo uniformemente accelerato: le legge oraria e i diagrammi orari s-t e v-t
Il moto di caduta libera: l’accelerazione di gravità e le equazioni della caduta
 I MOTI PIANI
Vettore spostamento e vettore posizione; il vettore velocità
Il moto circolare uniforme  Caratteristiche del moto. Periodo e frequenza
Velocità tangenziale, velocità angolare, accelerazione centripeta
Il moto armonico Proprietà generali. Diagramma orario velocità ed accelerazione. Accelerazione nel
moto armonico
Il moto parabolico  Lancio con velocità iniziale orizzontale
Lancio con velocità iniziale inclinata rispetto all’orizzontale
Determinazione della velocità finale
DINAMICA
 I PRINCIPI DELLA DINAMICA
Il primo principio della dinamica
Il secondo principio della dinamica
Pagina 1 di 2
Forza, massa e accelerazione
Peso e massa
Il terzo principio della dinamica
Le forze e il moto : moto lungo un piano inclinato
 LE FORZE E IL MOVIMENTO
Il moto di caduta libera dei corpi.
Il moto lungo un piano inclinato.
La forza centripeta.
Corpi collegati da funi e carrucole, corpi a contatto
Il moto di un punto materiale: equazioni cardinali della dinamica e diagramma di corpo libero
TERMOLOGIA
Temperatura e calore; definizione operativa di temperatura
Scale termometriche: scala Celsius, scala Kelvin e scala Fahrenheit
Dilatazione termica. Calore. Caloria. Capacità termica. Calore specifico. Legge fondamentale della
termologia. Passaggi di stato. Calore latente
ESPERIENZE DI LABORATORIO
Esperienze con rotaia a cuscino d’aria: Moto rettilineo uniforme – Moto uniformemente accelerato
ELABORAZIONE DEI DATI SPERIMENTALI
Errori di misura. Calcolo degli errori (media, errore massimo, errore relativo) Calcolo dell’errore nelle
misure indirette. Cifre significative di una misura indiretta. Ricerca di una legge fisica
LA RELAZIONE DI FISICA Indicazioni per la stesura di una relazione di esperienze di laboratorio

Obiettivo dell’esperimento:che cosa si vuole fare e a quale scopo

Descrizione ed esecuzione dell’esperienza: brevi indicazioni circa il procedimento adoperato e le operazioni eseguite




Raccolta ed elaborazione dei dati sperimentali: in opportune tabelle di dati, con calcoli matematici e la eventuale
costruzione di grafici
Presentazione del risultato dell’esperimento: può essere la "misurazione" diretta o indiretta di una grandezza fisica
oppure la "conferma"di una ipotesi di correlazione
Discussione degli errori e delle incertezze sulle misure, di tipo soggettivo, accidentale, sistematico che hanno potuto
influenzare negativamente i risultati dell’esperimento
Conclusioni dell’esperimento: discussione dei risultati e considerazioni critiche, con l’elencazione delle difficoltà
incontrate e del giudizio del raggiungimento o meno degli obiettivi preposti
-
Testo in adozione : AMALDI UGO AMALDI 2.0 VOL. UNICO BLU MECCANICA TERMODINAMICA E
OTTICA - ZANICHELLI
Bagno a Ripoli, 8 giugno 2013
GLI STUDENTI
L’INSEGNANTE
2
Scarica