Tour Islanda

annuncio pubblicitario
TOUR DELL’ISLANDA
Terra di colori
Dal 10 al 18 agosto 2017
Accompagnatore dall’Italia
L’Islanda è una terra isolata, viva e segreta, che nasconde un susseguirsi continuo di paesaggi
mozzafiato, impossibili da dimenticare. Diversi i colori che la contraddistinguono. Verde, come il
muschio, i licheni, le pianure, le distese di abeti tipici delle regioni nordiche e le valli incontaminate.
Rosso, come la lava vulcanica, ma anche azzurro, come il cielo infinito, il ghiaccio eterno e il mare,
presenza discreta, ma ingombrante che ti accompagna ovunque.
GIORNO 1: 10 agosto ITALIA –REYKJAVIK
Incontro a Milano Malpensa col nostro assistente aeroportuale per il disbrigo delle formalità doganali. Partenza con
volo di linea Lufthansa alle h. 17.10. Cambio aeromobile a Munich. Arrivo previsto a Reykjavik alle h. 24.00.
Disbrigo delle formalità di sbarco. Incontro con l’assistente parlante italiano e trasferimento in bus in Hotel.
Sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.
GIORNO 2: 11 agosto REYKJAVIK
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida parlante italiano. In questa giornata effettueremo la famosa
escursione denominata Circolo d’Oro, che comprende una visita alla Zona Geysir, dove lo Strokkur erutta ogni 5-10
minuti. La sorgente di acqua calda Strokkur sembra esplodere con uno spruzzo d’acqua verso il cielo alto fino a 30
m. Il Geyser originale che lanciava uno spruzzo anche fino a 80 m. è diventato inattivo negli anni 50 (si dice a
causa delle pietre lanciate dai turisti). Nel 2000 si è improvvisamente risvegliato a seguito di alcuni terremoti che
hanno colpito la zona ed ora erutta generalmente 2-3 volte al giorno. Visiteremo anche la cascata Gullfoss,
soprannominata la “regina di tutte le cascate d’Islanda”. E’ veramente spettacolare, per le sue acque che si tuffano
con un doppio salto in uno stretto canyon. Ha un’altezza di caduta di 32 mt; proseguiremo col Parco Nazionale
Thingvellir, dove le forze della Grande falda Atlantica sono chiaramente visibili. È qui dove le placche tettoniche
nordamericana ed europea si allontanano a una velocità di 2-6 cm all'anno. Thingvellir è anche il luogo dove
l'antico parlamento islandese è stato fondato nel 930. Si tratta di una zona di eccezionale bellezza e ricchezza, sia
geologica che di significato storico. Cena e pernottamento in hotel.
GIORNO 3: 12 agosto ZONA SUD DELL’ISOLA
Prima colazione in hotel. Guidando lungo la costa meridionale, incontreremo le cascate Skogafoss e Seljalandsfoss,
nonché i ghiacciai e vulcani di Myrdalsjökull / Katla e Eyjafjallajökull. Visiteremo l'Eyjafjallajökull Visitor Centre,
situato nella fattoria di Þorvaldseyri, alle falde dell’Eyjafjallajokull. Il centro mostra come hanno vissuto gli abitanti
della fattoria durante l’eruzione. Si prosegue anche con il parco nazionale di Skaftafellche situato sotto il
ghiacciaio più grande d’Europa, Vatnajokull. Il ghiacciaio si trova a sud est dell’Islanda e ne ricopre circa l’8% della
superficie. Il suo spessore medio è di 400 metri, quello massimo di circa 1100 metri. Sotto la sua cappa di ghiaccio
ospita diversi vulcani attivi, tra cui il Grimsvötn, le cui eruzioni ciclicamente sciolgono i ghiacci creando inondazioni
glaciali che coprono la pianura sottostante e si riversano in mare. L’attività di vulcani sotto il ghiacciaio dà vita
anche a un lungo sistema di suggestive caverne, alcune delle quali sono accessibili con strumenti adeguati ai più
esperti ed appassionati.
GIORNO 4: 13 agosto HOFN
Prima colazione in hotel. Ci dirigeremo verso il ghiacciaio Jökulsarlon e la sua bella laguna. La laguna si è
sviluppata circa 60 anni fa con continuo processo di caduta di iceberg dalla lingua del ghiacciaio Bre
Amerkurjökull. Il ghiacciaio Jökulsarlon è il più grande e più conosciuto lago di origine glaciale dell'Islanda. Situato
a sud del ghiacciaio Vatnajökull, tra il Parco nazionale Skaftafell e la città di Höfn, apparve per la prima volta tra il
1934 e il 1935 e dal 1975 crebbe dai 7,9 km² agli attuali 18 km² di superficie a causa dello scioglimento accelerato
dei ghiacciai islandesi. Possiede una profondità massima di 260 m, il che lo rende il lago più profondo d'Islanda.
Questi iceberg si ammirano in due colori, un tipo in bianco latte, mentre l'altro tipo è in un brillante colore blu, con
un magico gioco di luci e cristalli di ghiaccio. La laguna è piena di pesci che arrivano dal mare con le maree. Le
foche si riuniscono alla bocca del lago per catturarli. Un gran numero di uccelli marini, come le sterne artiche o i
gabbiani, hanno i loro nidi nelle vicinanze e si riuniscono per la cattura delle aringhe, delle trote, dei salmoni e di
altri pesci o, ancora, del krill. Proseguimento per Hofn. Cena e pernottamento in hotel.
GIORNO 5: 14 agosto HUSAVIK
Prima colazione Partenza per i fiordi orientali dell’isola fino al fiordo di Brejdafjördur. Visita della località di
Egilsstadir, il centro abitato più grande e importante dell'Islanda orientale. Proseguimento per la regione del lago
Myvatn percorrendo la zona desertica di Jökulsalsheidi, il quarto lago naturale in ordine di grandezza dell'Islanda.
Si trova a circa 100 km. a est di Akureyri, ad una cinquantina di km da Húsavìk, sulla costa settentrionale
dell'Islanda e dista 500 km dalla capitale Reykjavík. Visita della cascata di Dettifoss. Non è difficile capire perché
Dettifoss, la cascata dell'Acqua che Rovina, porti questo nome. Il suo salto, la sua potenza e la forza con cui
l'acqua fangosa dello Jökulsá a Fjöllum si getta nella gola, sono assolutamente impressionanti e paurosi, specie se
la si osserva da distanza ravvicinata. Il salto venne originato da un violento terremoto dovuto a un'eruzione
vulcanica che deviò il corso del fiume verso una profonda fenditura nella pianura basaltica. Proseguimento con la
visita dei crateri di Skutustadir. In realtà non si tratta in questo caso di vulcani, ma di pseudocrateri, cioè di
innalzamenti del terreno causati dal ghiacciarsi dell’acqua sottostante che poi, sciogliendosi d’estate ed
evaporando, ha determinato l’implosione del terreno. Cena e pernottamento in hotel.
GIORNO 6: 15 agosto HUSAVIK (ZONA NORD DELL’ISOLA)
Prima colazione in hotel. Visita a Godafoss, “La Cascata degli Dei”. E’ una delle cascate più note e spettacolari
d'Islanda, situata nel nord dell'isola, all'inizio della strada Sprengisandur. Le acque del fiume Skjálfandafljót cadono
per circa 12 metri su una larghezza di ca.30 mt. Il nome di questa cascata deriva da una leggenda secondo la
quale, nell'anno 999 o 1000, il Lögsögumaður fece del Cristianesimo la religione ufficiale dell'Islanda. Dopo questa
conversione si dice che gettò le sue statue degli dèi nordici nella cascata. Proseguimento per Dalvik per effettuare
un’escursione in barca per l’avvistamento delle balene e pesca d’altura. Proseguimento per Akureyri, dichiarata
capitale del nord dell’isola e una delle più belle città islandesi, ricca di caffè e locali. Cena e pernottamento ad
Akureyri.
GIORNO 7: 16 agosto REYKJAVIK
Prima colazione in Hotel. Partenza per il distretto di Skagafjördur presso l’altipiano di Holtavördurheidi, fino ad
arrivare alla pittoresca regione di Borgarfjördur. Visita della cascata di Hraunafossar. È una cascata originata da un
fenomeno naturale molto particolare, simile al carsismo. L’acqua scende dal ghiacciaio Langjökull ad una
temperatura molto bassa, ma, anziché scorrere in superfice, si infiltra sotto uno strato lavico permeabile, dove
assorbe il calore del sottosuolo. Fuoriesce calda in prossimità del canyon formato dal fiume Hvitá e vi si getta
formando un salto di scarsa altezza ma piuttosto ampio. Importante da vedere la fonte termale più potente
d’Europa: Deildartunguhver, la più grande sorgente geotermale d’Europa. Fornisce 180 l/s di acqua a 100°. Presso
la fonte, protetta dai vapori, cresce la Blechnum Spicant, una felce resistente e rarissima. L’acqua che sgorga viene
incanalata subito in tubature di notevole spessore e raggiunge tutte le abitazioni nel raggio di 30 km. Giunta a
destinazione, la temperatura si aggira sugli 80°C. Accanto alle sorgenti sono sorte numerose serre che utilizzano il
calore del luogo per la coltivazione di ortaggi che altrimenti non resisterebbero al clima islandese. Continuazione
per Reykjavik. Cena e pernottamento in hotel.
GIORNO 8: 17 agosto REYKJAVIK-ITALIA
Colazione a buffet. Giornata a disposizione col vostro accompagnatore per scoprire la città di Reykjavik. Pranzo
libero. In serata trasferimento con bus privato e assistente in aeroporto in coincidenza con il volo per l’Italia.
Partenza alle h. 01.15. Cambio aeromobile a Munich. Pernottamento in volo.
GIORNO - ARRIVO IN ITALIA
Arrivo previsto a Milano Malpensa alle h. 09.45. Fine dei nostri servizi.
NOTA BENE: tutte le visite sono garantite ma potrebbero subire variazioni rispetto all’ordine indicato.
Quote per persona
Quota di partecipazione
Iscrizione
Tasse aeroportuali (soggette a modifica)
Supplem. singola
Euro 2.680,00
Euro
50,00
Euro
124,00
Euro
565,00
LE QUOTE COMPRENDONO
trasporto aereo in classe economica; franchigia di 1 bagaglio per persona; trasferimenti e visite con pullman e
guida locale in lingua italiana come indicato nel programma; sistemazione in camere doppie con servizi; pasti come
da programma; Visite ed escursioni con guida locale indicate nei programmi (ingressi inclusi solo quando
espressamente specificato); assistenza di accompagnatore italiano (al raggiungimento di min. 20 partecipanti);
borsa da viaggio e materiale di cortesia in omaggio
LE QUOTE NON COMPRENDONO
Tasse aeroportuali; facchinaggio; eventuali tasse di ingresso richieste in frontiera; mance; bevande; extra personali
in genere e tutto quanto non espressamente indicato nei programmi.
VOLI PREVISTI (LUFTHANSA)
LH1861
LH2468
LH2469
LH1854
10AUG
10AUG
18AUG
18AUG
MALPENSA MUNICH
MUNICH REYKJAVIK
REYKJAVIK MUNICH
MUNICH MALPENSA
1710 1820
2145 2355
0115 0710
0840 0945
HOTELS PREVISTI O SIMILARI
REYKIAVIK: GRAND REYKIAVIK HOTEL; HELLA: STRACTA HOTEL HELLA; ORAEFI:
FOSSHOTEL GLACIER LAGOON; BREIDDALSVIK: BLAFELL HOTEL; HUSAVIK: RAUDASKRIDA
HOTEL; AKUREYRI: EDDA AKUREYRI
ACCOMPAGNATORE IN PARTENZA DALL’ITALIA AL RAGGIUNGIMENTO DEI 20 PAX
DOCUMENTI PER L’ESPATRIO
Per i cittadini italiani è sufficiente la Carta d'identità oppure il Passaporto, entrambi in corso di validità.
La Carta d'identità con l'estensione della validità, apposta sulla stessa oppure su foglio a parte, molto spesso non
viene riconosciuta valida dalle autorità di frontiera. Si consiglia di utilizzare il Passaporto oppure richiedere una
Carta d'identità completamente nuova con validità decennale.
Il passaporto e la carta d’identità sono personali, pertanto il titolare è responsabile della loro validità e l’agenzia
organizzatrice non potrà mai essere ritenuta responsabile di alcuna conseguenza (mancata partenza, interruzione
del viaggio, etc.) addebitabile a qualsivoglia irregolarità degli stessi. Anche i minori devono avere il proprio
passaporto o la propria carta d'identità. È bene, in ogni caso, consultare il sito www.poliziadistato.it/articolo/1087-passaporto/ per informazioni su aggiornamenti e variazioni relativi ai documenti che permettono
l’ingresso nei vari paesi in programmazione.
Si fa notare che i minori fino a 14 anni devono sempre viaggiare accompagnati da un adulto, genitore o da chi ne
fa le veci. È necessario che sui documenti di espatrio del minore: Carta d'identità oppure Passaporto,
siano indicate le generalità dei genitori, in caso contrario è necessario essere possesso di “estratto di nascita”
rilasciato dall’anagrafe; mentre, se il minore viaggia accompagnato da terza persona, quest’ultima dovrà essere in
possesso di “atto di accompagno” vidimato dalla Questura, la validità di tale documento è di 6 mesi.
Per i cittadini di altra nazionalità esiste una casistica molto variegata per cui è necessario assumere le informazioni
dovute di volta in volta.
Scarica