Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Milano

annuncio pubblicitario
Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa”
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Corso di Laurea quinquennale in Scienze
della Formazione Primaria - 1° anno
Sociologia dell'educazione A-L
a.a. 2014-2015
Prof.ssa Tatjana Sekulić
e-mail: [email protected]
(Ricevimento: mercoledì 10.30-12.30, edificio U7, stanza 343)
Dott. Marco Vinante
e-mail: [email protected]
(Riceve su appuntamento, edificio U7, stanza 343)
Consultazione sito del Dipartimento
Materiali didattici on-line
www.unimib.it → Dipartimento di Scienze Umane per la
Formazione “Ricardo Massa”
→ sito web del Dipartimento
→ Corsi di laurea a ciclo unico (colonna a sinistra)
→ Scienze della formazione primaria - Laurea quinquennale)
→ Elenco degli insegnamenti e programmi
→ Sociologia dell'educazione A-L → Sekulić
→ Programma corso 2014/2015, Informazioni
→ Materiali didattici, Esiti esami
Libri di testo
<
<
<
<
Jedlowski P. (2013), Il mondo in questione, Roma: Carocci.
(Capitoli I, III, IV, VI, XII, XIII)
Ghisleni M., Moscati R.(2013), Che cos’è la socializzazione,
Roma: Carocci.
Schizzerotto A., Barone C. (2006), Sociologia dell'istruzione, Bologna: il
Mulino. (tranne capitoli VII e VIII)
Dispensa disponibile presso la copisteria ‘Fronteretro’ in Viale Sarca 191.
Testi di approfondimento (facoltativi)
<
Zoletto D. (2010), Il gioco duro dell’integrazione, Milano: Raffaello Cortina
Editore.
<
Colombo E. (2009), ‘Oltre la cittadinanza multiculturale’, Rassegna italiana
di sociologia, a. L, n.3, luglio-settembre, pp. 432-461.
<
Azzolini D., Barone C. (2012), ‘Tra vecchie e nuove disuguaglianze’,
Rassegna italiana di sociologia, a. LIII, n.4, ottobre-dicembre, pp. 687-718.
Testi della dispensa
Norme e valori
- Sciolla L. (2013), “Componenti della cultura”, in Sociologia dei processi culturali, Bologna: il Mulino (53-63/299)
- Marradi A. (2005), “Valori e dimensioni valoriali”, in Raccontar storie, Roma: Carocci. (pp. 13-27/255)
Stratificazione e mobilità sociale
- Bagnasco A., Barbagli M., Cavalli A. (2001), Sociologia II: Differenziazione e riproduzione sociale, Bologna: il
Mulino. (pp. 15-26; 34-37; 49-55/257)
Metodo
- Crespi F., “Metodi e funzioni della ricerca sociologica”, in Le vie della sociologia, Bologna: il Mulino. (pp. 293305/505)
- Meraviglia C., “Le variabili”, in Metodologia delle scienze sociali, Roma: Carocci. (pp. 139-152)
Linguaggio
- Trovato S. (2013), Insegna in segni!, Milano: Cortina.
Socializzazione e gruppo dei pari
- Corsaro W. (2003), “Teorie d’infanzia in sociologia e in psicologia”, in Le culture dei bambini, Bologna: il
Mulino. (pp. 29-55/314)
- Corsaro W. (2010), “Giochi di bambini”, in Belotti V., La Mendola S. (a cura di), Il futuro nel presente, Milano:
Guerrini Scientifica. (pp. 91-106/383)
La società multiculturale e la scuola
- Colombo E. (2010), “La presenza di studenti non italiani”, in Cavalli A., Argentin G. (a cura di), Gli
insegnanti italiani: come cambia il modo di fare scuola, Bologna: il Mulino. (pp. 257-284/432)
Frequentazione del corso
Non è obbligatoria!
Si chiede cortesemente un atteggiamento partecipativo e
cooperativo per chi decide di frequentare il corso.
La decisione di frequentare il 70% delle ore di lezione (30%
delle ore di assenze giustificate) viene confermata firmando il
‘foglio dell’impegno’. Sarà effettuata la verifica delle presenze
diverse volte al mese.
I/le frequentanti avranno seguenti opportunità aggiuntive:
 Le prove scritte intermedie
 La possibilità di partecipare attivamente ai seminari e alle
esercitazioni
 L’opportunità di scrivere una tesina di cui la valutazione
può essere sommata con il voto dell’esame scritto.
Seminario di approfondimento sul tema della società
interculturale (22 e 29 aprile, 6 e 13 maggio)
Lettura e discussione del testo di Davide Zoletto
“Il gioco duro dell’integrazione”
(Milano: Raffaelle Cortina Edizione 2010.)
 Presentatori avranno a disposizione 15 minuti per raccontare gli
argomenti più importanti di alcuni capitoli del libro, e per proporre
alcune domande per la discussione.
 La classe si suddivide in gruppi da 10-15 persone che discutono sui
temi concreti proposti dai presentatori, scrivendo sui fogli alcune
parole chiave, concetti, riflessioni, racconti della propria esperienza,
stimolati dalla presentazione (25 minuti)
 Ciascuno dei gruppi riferisce alla classe l’output della discussione (5
minuti a disposizione per ogni gruppo)
 Parola conclusiva del docente.
Tesina (opzione riservata agli studenti frequentanti)
Una tesina facoltativa, max. 4 pagine.
 Un argomento a scelta, concordato con i docenti, basato sulla
lettura dei testi di approfondimento, che saranno disponibili online tra i materiali del corso:
- Colombo E. (2009), ‘Oltre la cittadinanza multiculturale’, Rassegna
italiana di sociologia, a. L, n.3, luglio-settembre, pp. 432-461.
- Azzolini D., Barone C. (2012), ‘Tra vecchie e nuove
disuguaglianze’, Rassegna italiana di sociologia, a. LIII, n.4, ottobredicembre, pp. 687-718.
 A seconda del suo pregio, può aumentare il voto finale di 0, 1, 2
punti.
 Consegna: entro e non oltre 10 maggio 2015

Modalità d’esame
Prova scritta obbligatoria
 Prova orale facoltativa
 Voto finale: media dei voti della prova
scritta e di quella orale.

Modalità d’esame per gli/le frequentanti
 le due prove intermedie: 13 aprile e 19 maggio
 l’appello straordinario di recupero di una sola prova d’esame
scritto, risultato insufficiente o non effettuato (4 giugno 2015)
 le due prove intermedie scritte che risultano insufficienti →
l’esame deve essere ripetuto negli appelli d’esame regolari
(giugno, luglio, settembre ecc.)
 il voto delle prove scritte valutate positivamente può essere
integrato con un esame orale in uno degli appelli regolari di
giugno.
 il voto finale viene calcolato come la media dei voti delle due
prove scritte e di quella orale; il voto dello scritto può essere
integrato con i punti aggiuntivi della tesina e/o della
presentazione nell’ambito dei seminari sull’integrazione.
Modalità d’esame per i/le non frequentanti
 tre appelli d’esame scritto e orale tra giugno e luglio, uno a
settembre, uno a gennaio e due a febbraio del 2016.
 durata della prova: due ore.
 l'esame scritto verte sui temi contenuti nei libri di testo e
nella dispensa e consiste in tre domande aperte.
 il voto della prova scritta valutata positivamente può
essere integrato con un esame orale facoltativo, o
accettato come voto finale.
 il voto finale viene calcolato come la media dei voti
d’esame scritto e di quello orale.
Incontri per gli studenti non frequentanti
Il corso include quattro incontri serali facoltativi per le
studentesse e gli studenti che non possono frequentare le
lezioni.
Le date degli incontri:
17 marzo, 14 aprile, 28 aprile e 12 maggio,
dalle 18.00 alle 19.30, edificio U7, aula 1.
Si chiede cortesemente di confermare via mail l’intenzione
di seguire gli incontri.
Scarica