INFO_PAESE_Colobraro

annuncio pubblicitario
INFO PAESE
COLOBRARO
Altitudine: 650 slm
Abitanti: 1.469
ORIGINI
Nasce intorno al Mille alle pendici del monte Calvario intorno al cenobio basiliano di
Santa Maria di Cironofrio, monastero in rete con altri della valle del Sinni.
L’abitato si sviluppa, poi, nel XII secolo intorno al primo nucleo del castello con vicoli e
scalinate che si inerpicano sul colle che domina un panorama infinito, dal massiccio del
Pollino al mar Jonio, con tutto il Golfo di Taranto.
Il castello si amplia nei secoli, come il paese, ed è soggetto a vari feudatari, come i
Sanseverino di Salerno, i Carafa di Colubrano ed in ultimo i Donnaperna.
Diede i natali a Michele Enrico Carafa, Principe di Colubrano, musicista e compositore
dell'800; su di Lui Gioacchino Rossini così si espresse: "... non lo dico per vanità, ma perché
é così, egli ebbe il torto di nascere mio contemporaneo".
COSA VISITARE
Colobraro è spesso ricordato come il paese delle fascinazioni, del magico e del fantastico.
Già l’antropologo Ernesto De Martino, negli anni ’50, vi fa tappa e ne fa più volte
menzione in Sud e Magia, libro dedicato alle contaminazioni tra religiosità e persistenti
tracce di antichi rituali magici presso popolazioni lucane del dopoguerra.
Il nome potrebbe essere derivatogli da “coluber”, territorio di serpenti, o da
“columbarium”, luogo di colombi o delle tipiche sepolture romane, o ancora, secondo la
leggenda, dal nome del prode cavaliere che nell’804 trovò la morte durante la costruzione
della torre del Castello.
Il Castello, oggi allo stato di rudere, si sviluppa da una torre normanna del XII sec. fino a
diventare palazzo baronale e inglobare ghiere e abbellimenti settecenteschi, col raro uso
dei mattoni di laterizio.
Vicino, intorno al XIII sec., nasce la Chiesa Matrice di San Nicola, a tre navate e con due
cappelle addossate al corpo principale, quella del Purgatorio per la devozione alle anime
in pena e quella dell’Icona, decorata con gusto barocco e ingentilita da cupolino e quadri
di Scuola Napoletana del ‘600, tra cui un Trittico di valore inestimabile, oggi altrove per
ragioni di sicurezza.
Ai margini del del centro antico del Rione Terra, con le maggiori architetture, vi è il Rione
Casale, con la contemporanea Chiesa Madre di San Nicola, su progetto dell’arch. N.
Pagliara degli anni ’60, sorta sul luogo della demolita Chiesa dell’Annunziata del XVII sec.
Nella parte bassa del Paese sorge un convento cinquecentesco dei frati francescani, con
annessa Chiesa di Sant’Antonio da Padova, con navata unica e riconducibile a tante
architetture lucane coeve.
Mentre fuori dall’abitato, alle pendici del Monte Calvario (luogo panoramico) è la
Chiesetta di Santa Maria La Neve (già detta di Cironofrio), testimonianza del cenobio di
rito greco-bizantino del Mille.
CURIOSITA’
L’abitato è circondato da quattro Croci in ferro, testimonianza dei luoghi di preghiera di
San Francesco da Paola, che di qui scacciò un’invasione di cavallette.
Colobraro diede i natali a Michele Enrico Carafa, Principe di Colubrano, musicista e
compositore dell'800 su cui Gioacchino Rossini si espresse in questo modo: "... E non lo
dico per vanità, ma perché é così, egli ebbe il torto di nascere mio contemporaneo".
In suo onore esistono il Parco Musicale M.E. Carafa e un concerto bandistico.
Il parco culturale del Magico e del Fantastico si occupa invece di sviluppare gli studi e il
turismo legati alla magia e alle suggestioni.
Ricordiamo anche i personaggi famosi e illustri o che in ogni modo si siano distinti,
traendo le loro origini dalla Nostra Terra Colobrarese, ad esempio:
Il
pittore
Luca
Celano,
Maestro Accademico Tiberiano, vive ed opera tra Lucania e Roma. Affermato artista
lucano, estroso pittore, professionista di assoluta estrazione figurativa, è nato nel 1950.
S.E.
Alberto
Virgilio,
Presidente Onorario di Sezione della Suprema Corte di Cassazione, penna sottile, autore
di
saggi,
articoli
e
raccolte
di
poesie.
Flavia
Fortunato,
nata
a
Cosenza
e
originaria
di
Colobraro
Dopo una prima affermazione come conduttrice radiofonica e televisiva, nel 1982 avviene
il suo debutto in veste di cantante ad un concorso per voci nuove.
Nel 1982 pubblica il suo primo singolo "Delirio" e a fine anno "L'amore è/Non piangerò".
Ma il vero debutto nel panorama musicale italiano avviene al Festival di Sanremo nel 1983
nella categoria Debuttanti con Casco blu posizionandosi al 13° posto. Viene pubblicato il
singolo sanremese con Lato B "Promessa d’amore" che entra in classifica posizionandosi
all’ 11° posto. Pubblica ancora altri due singoli: "L’amore è" e "Rincontrarsi".
Tanti e tanti altri ma citateli voi, come lungo sarebbe l'elenco dei personaggi famosi che a
inizio carriera sono passati di qui per poi abbracciare maggiori fame: Paolo Bonolis, Eros
Ramazzotti, il Trio La Ricotta, il comico Franz e tanti, tanti altri ....
L’EVENTO
17 gennaio
Sant'Antonio Abate
falò/benedizione animali
Triduo Pasquale – Venerdì Santo
Processione con l’effige di Cristo Morto portata
dagli uomini fino all’incontro con la Madonna Addolorata condotta dalle donne che
seguono poi in processione
9 maggio
San Nicola
Festa Patronale
24 maggio
Crocifisso (Saga Maggese) Processione al monte Calvario con la
statua antica del Cristo Crocifisso, Bacio della Reliquia e Fiaccolata notturna.
13 giugno
Sant'Antonio da Padova
eventi, fuochi artificiali
Estate Colobrarese
luglio – “i Weekend del Villaggio”:
spettacoli teatrali e musicali tutti i fine settimana
agosto – “Magiche serate d’Estate”
Eventi vari di tipo ludico, culturale, sportivo, sagre, motoraduni, feste organizzate,
concerti e manifestazioni
16 agosto - Festività di San Rocco
occasione religiosa e concerti serali
2^ domenica di settembre Madonna del Bosco
rupestre del Bosco e processione panoramica
celebrazione in una cappella
Periodo natalizio – manifestazioni culturali e per ragazzi
GUSTARE, MANGIARE, DORMIRE
Casa Vacanze “ Silenti Dimore di Colobraro”
0835.841016
Albergo diffuso
Le Stanze del Conte
Tel 0835.841217
Alla corte del Mangia
Contrada Pardo, 1
Tel e fax: 0835.841013 - Cell. 339.3865055
Azienda agrituristica biologica "Antica Masseria Lucana"
Loc. Ceracupa n. 2
Tel 0835 . 841611 - Fax 0835.841970
Cellulari 339/8798185 - 329/0675621
www.anticamasserialucana.com
[email protected]
NR. TELEFONICI E SITO INTERNET
Informazioni Turistiche, viale Vittorio Veneto 0835.841656
Municipio 0835.841016
www.comune.colobraro.mt.it
www.colobraro.eu
Gruppo su FACEBOOK: COLOBRARO - D.O.C.= Denominazione di Origine Colobrarese
http://www.facebook.com/topic.php?topic=6225&post=32082&uid=48797892564#/group.php?gid=48797892564
PRO LOCO COLOBRARO
Viale Vittorio Veneto
Tel 0835.841201
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

emilia

2 Carte oauth2_google_f0da50e0-d873-4248-914c-e782ffe4831d

creare flashcard