Seconda Lezione

advertisement
TEOLOGIA DELLA CORPOREITÀ A.A. 2010/2011
L’antropologia filosofica
e la fenomenologia
Schema 81
 L’antropologia filosofica
 L’uguaglianza/differenza con l’animale
 Il behaviorismo
 La Welthoffenheit
 Scheler: apertura al mondo come libertà dall’ambiente
 Plessner e l’eccentricità
 Gerle e la centralità dell’azione
 Pannenberg: l’immagine come destinazione dell’uomo
 L’autotrascendenza
 L’anticipazione escatologica
 La fenomenologia
 “Tornare alla cosa stessa”
 Il ritorno di sua “maestà il corpo”
 Edmund Husserl:
 L’inoggetivabilità del corpo
 Il corpo proprio
 Il corpo come punto zero (Nullpunkt)
 L’intenzionalità del corpo
 Il limite: la dimensione noetica
 Edith Stein: l’empatia e i sentimenti sentiti
 Karol Wojtyla: il corpo rivela la persona
 Michel Henry
 La critica alla fenomenologia
 Il corpo fisico
 Il corpo trascendentale
 Il corpo originario
 La vita e l’affettività della carne
 Merleau-Ponty: il Lebenswelt
1
Galimberti, 113-265. ATI, 155-176.
Scarica