Il suo esordio risale solo al 2004 all`interno del

annuncio pubblicitario
GENERAZIONI CREATIVE
Comunicato stampa
Il legame tra sviluppo delle città e capitale umano è divenuto in questi ultimi anni cruciale. Le città abitate da
persone dinamiche e creative si sviluppano di più perché capaci di re-inventarsi, di adattarsi in maniera più
flessibile in presenza di nuovi scenari e di nuove opportunità. Oggi intelligenza e creatività sono asset
strategici per affrontare le sfide del futuro e migliorare la qualità delle nostre vite.
Per questo Parma da tempo ha messo in cima alle sue priorità la cultura intesa non solo come tempo libero,
piacere personale o ostentazione di fasti passati, ma come strumento di sviluppo sociale ed economico,
fattore di attrattività, elemento determinante di riconoscibilità nel mondo globalizzato.
La cultura, e in particolare la creatività giovanile, come risorsa ed energia, dunque, perché “fare” cultura,
cioè produrre cultura ancor prima di consumarla, significa produrre bellezza e benessere, innovazione e
partecipazione.
Una città che respira e produce cultura, dunque, a partire dal prossimo autunno, stagione che offrirà un
calendario ricco di eventi e appuntamenti di grande qualità tra cui è d’obbligo citare, oltre alla prima edizione
di Generazioni Creative, anche il Festival Verdi e la mostra del Correggio.
Creare, innovare, ricercare nuovi linguaggi e strade inedite. Queste le linee portanti della prima edizione di
GENERAZIONI CREATIVE, manifestazione che si terrà presso il Parco ex Eridania dall’11 al 14
settembre realizzata dal Comune di Parma in collaborazione con il Festival della Creatività di Firenze e
l’Università degli Studi di Parma con il fondamentale sostegno di Fondazione Cariparma, Enía e
Sartori Ambiente.
Un percorso tra disegno, scultura, fotografia, letteratura, video art, scienza, ricerca, robotica, architettura. Il
Parco ex Eridania diventerà un luogo d’incontro e confronto tra i vari campi della creatività dedicati ai giovani
e al futuro, tra la Parma che inventa e sperimenta e i grandi nomi internazionali.
Due gli eventi fuori dal Parco: la mostra Graphic Poems presso la Galleria San Ludovico dall’11
settembre al 5 ottobre e Identity – Identities, frutto dello scambio culturale con la Montclair University del
New Jersey, presso il Palazzetto Eucherio Sanvitale dal 12 al 28 settembre.
La manifestazione all’interno del Parco Ex Eridania si svilupperà nei seguenti orari:
– 01
– 01
– 01
– 01
Giovedì, venerdi e sabato sarà a ingresso libero, domenica con biglietto concerto Jovanotti:
(€ 32,00 + € 4,80 diritto di prevendita)
Grandi esponenti e realtà di musica, arte, cultura e scienza parteciperanno a questa prima edizione di
GENERAZIONI CREATIVE.
Nel Teatro Tenda, spazio dedicato alla musica live, si esibiranno, Skye Edwards (già voce dei
Morcheeba) nella sua unica data italiana, Orchestra di Piazza Vittorio, La Crus, Marracash. Sabato
sera inoltre Charlie Gnocchi proporrà un talk show – happening – provocazione sullo stato della creatività
e anticreatività italiana dialogando con importanti personaggi dello spettacolo.
Jovanotti concluderà gli appuntamenti musicali con il suo ultimo tour “Safari” (unico evento a pagamento in
programma).
Nella sezione Young Cities Parma si metterà a confronto con un gruppo di città europee (Tallin, Cardiff,
Eindhoven, Ljubljana, Cardiff) che si pongono come obiettivo la valorizzazione della creatività
giovanile e dei nuovi linguaggi d’espressione.
L’Archivio Giovani Artisti proporrà il meglio della creatività giovanile tra action painting, danza hip-hop,
aperitivi d’artista, letture da La Luna di Traverso.
L’Università degli Studi di Parma mostrerà come la creatività può essere applicata alla mobilità e alla
sicurezza grazie ai sistemi di visione del VISLAB e alla valorizzazione delle disabilità fisiche grazie al lavoro
del Servizio Le Eliche. Nello Spazio Ambiente saranno percorse le strade attraverso le quali la creatività
architettonica si mette al servizio del pianeta.
Mostre dedicate al grande disegnatore Andrea Pazienza e alla rivista Schizzo saranno affiancate da
esposizioni di giovani artisti parmigiani e statunitensi così da rafforzare e rendere visibile la partnership
artistica tra le due realtà e metterla a confronto con i nomi più affermati.
Presso l’esposizione dedicata all’Industrial Design, saranno visibili alcuni degli oggetti di maggiore
successo dello studio Christian Grande Designworks, vincitore di prestigiosi premi internazionali.
Musica, danza e performance che attraversano ogni campo della sperimentazione: interazione tra sonorità
contemporanee e teatro nello spazio Note in Movimento, dj set e visual nel WoW! Electroclub. In più uno
spazio dedicato all’hip hop. Associazioni e realtà culturali cittadine proporranno percorsi tra esposizioni,
artisti al lavoro, recupero dei materiali, intrattenimento.
Nello Spazio Incontri alcuni nomi importanti dell’arte e della ricerca scientifica porteranno le loro
esperienze e si confronteranno con il pubblico. Tra gli altri Omar Galliani e la sua famiglia di artisti, il
Parma Urban Center, il gruppo di ricerca sui neuroni specchio dei professori Rizzolatti e Gallese.
Sarà ampio lo spazio dedicato all’incontro tra arte e nuove tecnologie. Una Videozone con filmati da grandi
festival come il Milano Film Festival e il Circuito Off, video d’autore e prodotti dei giovani vincitori dei
concorsi indetti dal Centro Cinema Lino Ventura, un workshop sulla videoart tra corpo e immagine e due
installazioni video esterne a cura di Qubic Communication che cambieranno il volto del parco nelle ore
serali. Il Comune di Parma presenterà per l’occasione il progetto Second Life in Parma – Road Show
2008.
La radio K – Rock trasmetterà in diretta dal Parco nelle giornate di venerdì e sabato.
E poi spazi ristoro, un mercatino di artigianato artistico, un parco intero trasformato in un laboratorio
creativo per scoprire, interagire, sperimentare, inventare.
Per informazioni
www.turismo.comune.parma.it
segreteria organizzativa – tel. 0521 218968
IAT – tel. 0521 218889.
Concerto Jovanotti
[email protected]
tel. 0521 993628
Ufficio stampa
Aida srl – Firenze
tel. 055 3218449
[email protected]
Media Relator
Elisabetta Castiglioni
tel. 06 3225044 – cell. 328 4112014
[email protected]
SEZIONE NOTE IN MOVIMENTO
Teatro danza e musica colta
Centro congressi, sala piano terra
11 settembre
ore 20,00 Luisa Cortesi, danza
ore 20,40 Francesco Dillon, violoncello ed elettronica
ore 21,30 Imprò: Duo Cortesi Dillon
Francesco Dillon è uno dei massimi interpreti della musica contemporanea, ha eseguito prime di brani di
Salvatore Sciarrino e collabora stabilmente con il gruppo di musica contemporanea Alterego di Roma.
Luisa Cortesi collabora con Massimo Barzagli e Luca Scarlini, e recentemente ha lavorato con Virgilio Sieni
per il Festival dei Minimondi di Parma. Il suo linguaggio è performativo e cerca intersezioni con vari ambiti
della ricerca artistica contemporanea. Lo spettacolo che realizzerà con Francesco Dillon prevede una prima
parte danzata, cui seguiranno l’intervento musicale di Dillon e un’improvvisazione tra corpo e note cui
daranno vita insieme.
12 settembre
ore 20,00 Mathias Reumert & Duo Disecheis
Percussionista e compositore danese, Mathias Reumert ha effettuato i suoi studi presso la Royal Danish
Academy of Music e presso l’Università della California (San Diego – USA). Ha inoltre ottenuto numerosi
riconoscimenti e premi internazionali come il primo premio presso “Concours International de Vibraphone
2002 – Claude Giot” (Clermont-Ferrand – France), presso “Percussive Arts Society Convention 2004”
(Nashville – USA) e soprattutto presso “International Gaudeamus Interpreters Competition 2007”
(Amsterdam – Paesi Bassi), unico percussionista premiato dal 1979. In qualità di solista si è esibito in
Messico, negli USA, in Francia, Corea e in tutta la Scandinavia ottenendo un successo unanime di critica e
pubblico. Mathias è inoltre fondatore del trio di percussioni ed elettronica PACE (www.paceonline.tk) con il
quale ha tenuto concerti in tutta Europa. Con il trio PACE si è esibito nel concerto di apertura trasmesso in
mondovisione del “2002 FIFA World Cup Soccer” (Seoul – Corea). Mathias è inoltre membro dell’ensemble
“Red fish blue fish” di Steven Schick, con il quale si è esibito al festival “Los Angeles Philharmonic’s Green
Umbrella Concerts”. Come percussionista e compositore Mathias abbraccia un ampio spettro di generi
musicali: classica, avanguardia, improvvisazione, teatro musicale, “world music” e musica elettronica. Ha
collaborato con importanti compositori, capiscuola del jazz europeo e della musica elettronica come Steve
Reich, Roger Reynolds, Philippe Hurel, Chinary Ung, Chaya Czernowin, Per Nørgård e Bent Sørensen.
www.mathiasreumert.com
Il Duo Disecheis è nato nel novembre del 2001 dall’incontro tra il sassofonista David Brutti e il pianista
Filippo Farinelli, accomunati dall’intento di diffondere la musica da camera del novecento e
contemporanea. Hanno compiuto gli studi rispettivamente ai Conservatori di Pesaro e Bordeaux e al
Conservatorio di Perugia, conseguendo entrambi il massimo dei voti e la lode. Si sono perfezionati con il
Duo Pepicelli e con Pier Narciso Masi presso l’Accademia pianistica internazionale di Imola conseguendo il
Diploma Triennale Master. Hanno seguito inoltre i corsi tenuti da Federico Mondelci e da Marco Gerboni
presso “Internationalen Oleg Kagan Musikfestes” (Kreuth-Monaco) e presso l’Estate Musicale a Portogruaro
(Venezia).
Il Duo Disecheis ha collaborato con diversi compositori tra cui Paolo Baioni, Stefano Bulfon, Fabio CifarielloCiardi, Marco Momi, Stefano Trevisi, Marco Marinoni, Dimitri Nicolau, Mauro Porro ed è stato invitato da
Guido Barbieri a tenere un concerto in diretta nella trasmissione radiofonica “RadioTreSuite” dedicato alla
letteratura contemporanea per sassofono basso. Il Duo ha inoltre effettuato la prima registrazione assoluta
delle 9 histoirettes di Jean Françaix per voce di baritono, sax tenore e piano (CD Maxresearch DL018).
Il Duo Disecheis ha effettuato registrazioni per Materiali Sonori (Con-Di-Vergenze), per RaiRadioTre e per
Max Research (Cracks) e partecipa al progetto editoriale del sito www.musikethos.org, dal cui archivio è
possibile scaricare gratuitamente registrazioni e altri materiali musicali.
programma
SCARLATTI, Domenico
VOLANS, Kevin
SWERTS, Piet (*1960)
ALVAREZ, Javier
FITKIN, Graham (*1963)
RIHM, Wolfgang
pianoforte
LACHENMANN, Helmut
ZAPPA, Frank
Tre pezzi (arr. Brutti)
-I- Sonata K. 491
-II- Sonata K. 474
-III- Sonata K. 455
She who Sleeps with a Small Blanket
Klonos (1993) per sax alto e piano
Temazcal, per maracas e nastro
Gate (2001) per sax soprano e piano
Gegenstück (2006), per sax contrabbasso, percussioni e
Sakura (2000), per sax tenore, percssioni e piano
Five pieces, per sax, percussioni e piano
-I- Be bop tango
-II- Igor’s boogie
-III- The Idiot bastard son
-IV- Son of Mr. Green genes
-V- Uncle meat
13 settembre
20,00 Duo Matteo Fossi pianoforte Federico Poli percussioni
Matteo Fossi e Federico Poli da anni si dedicano alla musica classica contemporanea vincendo premi come
solisti, partecipando ai concorsi più prestigiosi, organizzando eventi e suonando nelle più raffinate
associazioni concertistiche italiane.
programma
John Psathas
Joseph Schwontner
“Spike”, per pianoforte, vibrafono e marimba
“Velocities”, per marimba
Emmanuel Sejourné
György Ligeti
Davide Fensi
John Psathas
Concerto per vibrafono e pianoforte
Quattro brani da “Musica Ricercata”, per pianoforte
“Contacts”, per pianoforte, percussioni e vibrafono (Prima esecuzione mondiale)
“Matre’s dance”, per pianoforte e percussioni
Matteo Fossi, nato a Firenze nel 1978, ha iniziato lo studio del pianoforte a otto anni alla Scuola di Musica
di Fiesole sotto la guida di Tiziano Mealli, che l’ha condotto dai primi passi sullo strumento al diploma,
conseguito nel 1999 al Conservatorio di Ferrara col massimo dei voti. Successivamente si è perfezionato
dapprima con Maria Tipo e Pietro De Maria, poi con Pier Narciso Masi, e nel 2001 ha frequentato come
allievo effettivo il Seminario di Maurizio Pollini all’Accademia Chigiana di Siena.
Dopo aver vinto, giovanissimo, alcuni premi ad importanti concorsi nazionali solistici e di musica da camera,
nel 1994 ha debuttato come solista a Firenze eseguendo il Concerto in re maggiore di Haydn in occasione
del tradizionale Concerto di Capodanno con l’Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole; da allora si è spesso
esibito come solista, anche con orchestra, in importanti teatri italiani quali il Comunale di Firenze; nel 2003
ha debuttato in Germania, con un caloroso successo di pubblico e di critica. Il suo repertorio spazia da Bach
a Schnittke, con un’attenzione particolare alla musica del Novecento, testimoniata anche dalla sua assidua
collaborazione con l’Ensemble Nuovo Contrappunto diretto da Mario Ancillotti. Da qualche anno Fossi si
impegna attivamente anche nell’organizzazione e nella diffusione della musica; è direttore artistico
dell’Associazione fiorentina Nuovi Eventi Musicali, per la quale è attivissimo interprete, anche al fianco di
grandi artisti quali Antony Pay, Mario Ancillotti, Andrea Nannoni, Alexander Ivashkin, Cristiano Rossi,
Leonardo Dei Lisi, Petra Magoni, Luca Benucci, Guido Corti, Suzanne Linke, il Quartetto di Cremona. È
presidente dell’Orchestra da Camera I nostri tempi, e dal 2007 è direttore artistico del settore classico
dell’Estate Fiesolana, il più antico Festival all’aperto in Italia. Dal 2006 insegna musica da camera presso la
Scuola di Musica di Fiesole.
Federico Poli ha studiato percussione alla Scuola di Musica di Fiesole con J. Faralli, diplomandosi
brillantemente. Tra i suoi maestri anche G. Mortensen, M. Kershbaum (Wiener Simphoniker). Nel luglio del
1995 ha vinto il primo premio assoluto al concorso nazionale solistico per giovani percussionisti (città di
Rovigo) nel 1998 ha vinto la borsa di studio presso la Scuola di Musica di Fiesole. Successivamente si è
perfezionato nel repertorio solistico con C. Hamouy (Les percussion de Strasbourg). Svolge attività
cameristica con il gruppo di musica contemporanea "NuovoContrappunto", (direttore Mario Ancillotti)
tenendo concerti in tutta Italia. Come solista ha tenuto concerti in Italia, Svizzera, Spagna e Francia
(Philarmonica de MonteCarlo). Il suo CD "links" con prime assolute presentato al PASIC (Percussion Art
Society International Convention) ha riscosso un ottimo successo di critica. Il CD è stato trasmesso da varie
stazioni radio in Europa e in USA: tra cui radio WFCF (Radio Florida USA). Dal 2003 è presente nel catalogo
ufficiale concertisti YAMAHA. Insegna propedeutica e strumenti a percussione presso l'Istituto musicale R.
Franci di Siena (Italia)
VIDEOZONE
Cortometraggi, lungometraggi, animazione, video d’artista
Centro Congressi, sala piano primo
In collaborazione con il Milano Film Festival e Circuito Off, che presenteranno una selezione dei migliori
lavori cinematografici delle edizioni più recenti, la sezione Videozone si avvale del prezioso contributo
dell’Archivio Giovani Artisti di Parma che proporrà video di artisti contemporanei emergenti. Una
ricchissima selezione di lungometraggi, cortometraggi e video di animazione, dimostrerà la versatilità di un
medium capace di contenuti e risultati visuali anche molto differenti a seconda del linguaggio e della ricerca
per cui viene impiegato. Saranno proiettati anche alcuni lavori del giovane regista parmigiano Alessandro
Ceci, finalista del prestigioso concorso latinoamericano Tele Cortos.
All'interno del Parco troveranno ospitalità due installazioni video, Street Light Talking, curate da Qubic
Communication e che cambieranno i colori, le forme, le luci e le prospettive di alcuni angoli del Parco ex
Eridania.
WOW- ELECTROCLUB
Centro Congressi, piano interrato
Il programma di WOW!, si pone come incrocio di esperienze legate all’ambito espressivo delle nuove arti
elettroniche e digitali. Progetti audio/visual, live e dj set, proiezioni video e installazioni animeranno le
attività del Centro Congressi di Parma. Dal pomeriggio fino a notte una selezione di progetti vedrà alternarsi
sul palco artisti affermati e nuovi talenti, con presenze italiane e internazionali. I dj invitati, che
appartengono alla scena italiana e internazionale, saranno accompagnati da artisti visual per creare un
ambiente in cui suono, immagine e movimento si fondono in un’unica realtà.
In collaborazione con: DORIS - www.myspace.com/dorisfirenze
INSTITUTE OF DUBBOLOGY - www.iod-agency.it - www.maffia.it
11 settembre
U.S.oL. dj set (IT)
OTO + Virgilio Villoresi live A/V* (IT)
PASSO A1 è un progetto audio-visual che nasce nel 2004 dall'incontro tra la musica elettronica di Marco
Puccini (OTO) e i video di Virgilio Villoresi. La live-performance è giocata sulla contrapposizione e
l’intersecarsi dei linguaggi in campo. La struttura musicale delinea un percorso fatto di melodie dilatate o che
si spezzano all’improvviso per diventare insolite esplosioni noise/8 bit mentre le immagini inseguono o
anticipano ogni singolo evento seguendo un percorso narrativo e psicotico fatto di animazioni realizzate dallo
stesso video-maker con la tecnica del passo 1 o di figure completamente astratte che ricordano l'estetica di
Brakhage, Ken Jacobs o Maya Deren. PASSO A1 è un breve viaggio attraverso un immaginario estetico e
musicale che ben affonda le radici nella schizofrenia culturale contemporanea, ma con uno spiccato senso di
recupero di estetiche video/musicali del passato.
http://www.myspace.com/marcopuccini
http://www.myspace.com/virgiliovj
Dirt Crew live (Dirt Crew recordings_DE)
Il progetto Dirt Crew nasce a Colonia nel 2003 dal sodalizio tra James Flavour e Peter Gijelaers aka Break
3000, che insieme condividono la passione per la house francese. Nel 2004 esce il primo EP Cleaning up the
Ghetto Part I, su My Best Friend (sublabel della Trapez). Il seguito, Cleaning up the ghetto II, invade i
dancefloor di tutto il mondo con il pezzo 'Rok Da House'. Il successo di Dirt Crew inaugura la grande
stagione del suono electro-house in tutta Europa e li spinge a fondare la loro etichetta, Dirt Crew
Recordings, per la quale sono usciti vari EP tra i quali il seminale What You Want/Nervous e Largo,
magistralmente remixato da Dominik Eulberg. Dirt Crew ritornano alla ribalta nella primavera 2007 con un
nuovo EP sulla propria etichetta, Places / Deep (We are). Dopo l'uscita dell'EP Coming For You / Big Bad City
nel tardo 2007, ecco finalmente “Raw” l'album che racchiude tutti i più grandi successi.
http://www.dirtcrew.net
http://www.myspace.com/dirtcrewrecordings
Mass_prod dj set (IT)
Mass_Prod è Martino Marini, genovese, classe 1983. Inizia a sviluppare progetti legati alle sonorità
elettroniche alla fine degli anni 90. Le influenze sono molteplici e il suono è in continua mutazione. Nel 2003
parte il progetto mass_prod; il risultato è un live set dal forte impatto sul dancefloor che lo vede esibirsi nei
principali club italiani. Fondatore della label flexible audio, collabora e divide la consolle con alcuni tra i più
importanti artisti del vivissimo underground italiano e internazionale.
http://www.myspace.com/massprod
12 settembre (serata tutta al femminile_dj female)
Lamusacolmuso dj set (IT)
Linea B dj set (IT)
DANA RUH (BROQUADE; OPOSSUM recordings_DE)
Dana, nata a Gera (Thuringia, Germania) è da tempo all’interno del settore musicale. Dopo essersi cimentata
in svariati generi musicali, incluso cantare in un coro e suonare la chitarra in una rock band, approda alla
musica elettronica nel 1994. Nonostante l’arte del mixare fosse per lei soltanto un hobby, Dana punta alla
perfezione. Una volta conseguita la laurea in Economia e dopo aver lavorato per un breve periodo in banca,
decide di lasciare tutto e trasferirsi a Berlino. Città nuova, impressioni nuove, gente nuova le danno
finalmente l’ispirazione che da sempre cercava. Questo cambiamento repentino determinarà anche nella
musica di Dana il passaggio da suoni prettamente house a quelli techno.
Dopo un periodo di gavetta, ora è riconosciuta a livello nazionale e internazionale per i suoi set.
http://www.dana-ruh.de
Violett (HERRY KLEIN_MUNICH)
Violetta Torres aka Violett scopre la scena techno nei locali underground di Buenos Aires all’età di 17 anni.
Presto inizia a suonare per party e club, delineando sempre uno spiccato gusto artistico. Con il suo
particolare stile che mescola techno, house, techno Detroit e old school, Violett è oggi un'icona a livello
nazionale e internazionale per la scena latino-americana. Invitata più volte al canadese Mutek Festival, ha
anche all’attivo quattro tour che l’hanno vista protagonista dei maggiori club in Francia, Austria, Olanda,
Svizzera, Russia, Lituania, Polonia, Italia, Spagna, Belgio e Germania.
http://www.myspace.com/violettswing
http://www.harrykleinclub.de
visual Pintaycolorea (SP)
13 settembre
Faulty Kru dj set (IT)
Luca dj set (IT)
Ajello (MANTRA VIBES_IT)
Eclettismo è la parola d’ordine nel progetto Ajello. Gli ingredienti sonori sono un concentrato delle diverse
esperienze: Electro, New-Wave, Italo-Disco, Chicago House, Disco, Neurofunk, Eurodance, Space Sounds.
Pur essendosi ritagliati un posto al sole nell’ambito della scena Nu Disco, le loro produzioni ricevono
lusinghiere recensioni sui magazine internazionali, e sono suonate dai migliori DJ mondiali. Andrew
Weatherall, Boy George, Tiga, Luke Solomon John Digweed, Layo & Bushwacka, Nick Fanciulli e Rob Mello
sono alcuni dei supporter. Dopo una manciata di singoli e alcuni remix che fanno la differenza, Ajello si
annuncia al mondo con l’album d’esordio “Spasm Odyssey”, un viaggio interspaziale già osannato dalla
stampa specializzata.
IN FLAGRANTI (CODEK rec_USA)
In Flagranti è un duo composto da Sasha Crnobrnja e Alex Gloor. Provenienti rispettivamente dalla scena
musicale newyorkese ed europea, quello che li unisce è la simultanea scoperta della scena italiana dei tardi
anni ’70, primi ’80. Alla ricerca della musica che più amano, Sasha e Alex si incontrano in Svizzera; da quel
momento non passerà molto prima che Sasha si unisca ad Alex. Il legame musicale è ancorpiù suggellato
dalla nascita dell’etichetta "Codek Records". Scopo di Alex e Sasha è quello di esplorare il background
cosmico in tutti i modi possibili, unendo diversi elementi di art/graphic design, tecniche di taglia e incolla e
stili di musica, che confluirà nel progetto “In Flagranti”. Il loro sound è stato definito come un lungo viaggio
dal suono elettronico di Giorgio Moroder e Patric Cowley, passando per il punkfunk dei Liquid Liquid e A
Certain Ratio, fino alla disco dance di oggi. Con l’acclamato “Wronger Than Everyone Else”, la critica
musicale li ha paragonati ad artisti del calibro di Daft Punk e The Rapture.
http://www.myspace.com/inflagranti
Laboratorio Godot visual (IT)
programma Spazio Incontri
Gli incontri saranno una delle parti principali di Generazioni Creative. La splendida vetrata dell'Auditorium
Paganini farà da sfondo allo Spazio Incontri, che ne ospiterà la maggior parte. Presentazioni, dialoghi,
incontri, confronti con personaggi che utilizzano la propria creatività negli ambiti più differenti: arte, scienza,
tecnologia, gastronomia, architettura, robotica, disagio sociale.
Nella giornata di giovedì 11 alle 18.00 lo Spazio Incontri ospiterà l'inaugurazione di Generazioni
Creative. Alle 19 presso la Sala Conferenze del Centro Congressi il Comune di Parma e il giornalista
Gianluca Nicoletti presenteranno il progetto Second Life in Parma – Road Show 2008. Parma si
confronta con le nuove tecnologie e diventa protagonista dell’universo virtuale che non è soltanto un gioco in
3D ma un ambiente dall’enorme potenziale creativo, in cui è possibile creare spazi e lanciare iniziative di
comunicazione altamente innovative ed efficaci.
Alle 20 presso lo Spazio Incontri si terrà La mente che danza, un dialogo/percorso sui neuroni
specchio e la percezione dell'altro tra tecnologia e performance artistiche. Curerà l'incontro Vittorio
Gallese, famoso neuroscienziato parmigiano e parte dell'équipe che lavora sui neuroni specchio.
Venerdì alle 11,30 presso lo Spazio Incontri si terrà una conversazione con alcuni giovani fotografi
del New Jersey protagonisti di Identity – Identities, mostra nata dallo scambio tra Parma e la Montclair
University.
Lo Spazio Incontri alle 18 ospiterà Massimo Buscema, fondatore del SEMEION di Roma e tra i massimi
esperti al mondo sulle Reti Neurali, il quale dialogherà col pubblico sul tema delle dell'intelligenza
artificiale e delle sue possibili applicazioni.
Alle 20,30 il VISLAB dell'Università degli Studi di Parma presenterà presso lo Spazio Incontri i propri
progetti e i propri studi sui sistemi di visione applicati agli autoveicoli.
Venerdì e sabato alle ore 15 presso lo Spazio Incontri, il Parma Urban Center terrà due incontri su
Parma 2020 dal titolo Progettare la sostenibilità. Si parlerà di progettazione urbanistica e scenari
energetici.
Venerdì e sabato alle ore 17 presso lo Spazio Archivio Giovani Artisti ci sarà un momento dedicato
all’incontro tra arte e gastronomia. Venerdì sarà proiettato il reportage sulla Biennale dei Giovani artisti
dell’Europa e del Medierraneo, a seguire la proiezione del video di Giorgio Tentolini selezionato per la
Biennale stessa e gli aperitivi realizzati da MEV – Mangia e Viaggia.
Sabato sarà presentato il nuovo numero di La Luna di Traverso dal titolo Incontro e si terrà una
degustazione di dessert a cura di Ivan Lampredi, anch’esso segnalato nella sezione Gastronomia della
Biennale.
Sabato alle 11,30 Omar Galliani, già vincitore della Biennale di Pechino, presso lo Spazio Incontri
assieme alla sua famiglia (la moglie Laura è pittrice, il figlio Michelangelo scultore, il figlio Massimiliano
videoartist e tutti sono riconosciuti a livello nazionale) terrà l’incontro GA'nG, un percorso sulla famiglia
nell'arte dalle botteghe all'era digitale.
Alle 20,30 lo Spazio Incontri ospiterà Indi [email protected] - In [email protected] - [email protected],
conversazione sulle nuove dipendenze da internet, cellulare e lavoro, a cura dello Studio di
trattamenti integrati.
Programma Mostre
Tema fondamentale di Generazioni Creative sono le mostre. Esse ricoprono un ruolo fondamentale per la
comunicazione dell’arte e della creatività. Due di queste saranno in spazi esterni al Parco ex Eridania e
proseguiranno oltre la durata dell’evento, quattro invece saranno all’interno del Centro Congressi dall’11 al
14 settembre.
Fuori dal Parco Eridania: Identity – Identities e Graphic Poems. Fumetti fuori scala.
Presso il Palazzetto Eucherio Sanvitale del Parco Ducale si potrà visitare dal 12 al 28 settembre
Identity – Identities, frutto dello scambio culturale tra Parma e la Montclaire University del New Jersey.
Quattro giovani fotografi americani espongono i propri lavori indagando il rapporto tra il soggetto e l’artista,
in un continuo moltiplicarsi di identità e di prospettive.
Stacy Morrison recupera l’iconografia legata all’immagine femminile del XIX secolo negli Stati Uniti. Matt
Kaelin documenta il lento trascolorare della vita dei monaci benedettini di Newark nel mondo moderno.
Carl Gunhouse ricerca eventi del proprio passato attraverso la poetica nostalgica dei paesaggi del New
Jersey. Andrew Atkinson ritrae i non-luoghi delle periferie urbane e i personaggi che temporaneamente li
popolano.
Nella Galleria San Ludovico si terrà, dall’11 settembre al 5 ottobre, la mostra Graphic Poems.
Fumetti fuori scala. Nove storie ideate da Bernardo Cinquetti e disegnate da Vittorio Bustaffa,
Francesco Frosi, Marco Madoglio, Pierluigi Ongarato, Raimondo Pasin e Stefano Tamiazzo.
Bernardo Cinquetti attraverso un’esposizione di tavole a fumetti “fuori scala” (110 x 160 cm), che
rappresentano con la loro particolare natura “scenica” otto sceneggiature scritte ad hoc per l’evento, dà la
possibilità di una vera e propria sperimentazione sui linguaggi e su alcuni generi che da sempre
caratterizzano la letteratura disegnata. Dal comico al drammatico, dal dialogo intimo alla espressione delle
durate temporali, fino alla vera poesia grafica: una gamma completa dei registri più rilevanti dell’arte
fumettistica. La differenza di registri è poi sottolineata dalla scelta per la realizzazione di ogni storia e quindi
di diversi stili e mondi “segnici”.
All’interno del Centro Congressi si terranno quattro mostre: Andrea Pazienza: la vita e le opere,
Schizzo: 20 anni di idee e nuovi autori; Oltre la città; Young Cities.
Andrea Pazienza: la vita e le opere è un omaggio al grande fumettista italiano a vent’anni dalla
scomparsa. La mostra ripercorre la storia di Paz attraverso 30 schede che ne raccontano il genio artistico e il
percorso umano e di vita. A Cura del Centro Fumetto Andrea Pazienza.
Schizzo: 20 anni di idee e nuovi autori è una documentazione della storia ventennale della rivista
Schizzo. Nove riproduzioni fotografiche e venticinque tavole originali di Sandro Staffa, Ausonia, Stefano
Bisesti, Jessica Abe/Matt Madden, Lorena Canottiere, Stefano Fabbri, Oskar/Davide Barzi, Gianluca
Costantini, Alessio Spataro, Marco Corona, Maurizio Ribichini, Valentina Rosset, Luca Genovese, Zograf e
altri. A cura del Centro Fumetto Andrea Pazienza.
Le immagini fotografiche esposte in Oltre la città sono il frutto del percorso di alcuni partecipanti al
Laboratorio di fotografia, promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali e alla Creatività Giovanile del
Comune di Parma nell’ambito dell’iniziativa Giovani Creativi e realizzato da Cecilia Comani. In questa
occasione il Comune ha offerto uno spazio di riflessione e di indagine sulla fotografia fornendo gli strumenti
per orientare i partecipanti alla conoscenza e alla ricerca di un linguaggio personale. La città come luogo
di indagine, che cela nelle sue strutture e nelle sue forme significati non immediatamente percepibili, e il
rapporto privilegiato con la fotografia, sono stati il filo conduttore del laboratorio. Parma, nei suoi aspetti
meno visti anche se noti a tutti, è il leitmotiv di questa esposizione che è stato un tentativo di portare al
centro dell'attenzione luoghi non immediatamente eclatanti di bellezza e di interesse ma facenti parte del
nostro quotidiano e del tempo libero.
L'area espositiva del Centro Congressi ospiterà anche Young Cities, una mostra con materiali video,
immagini e testi che racconta lo sviluppo di città, simili a Parma per dimensioni, popolazione ed estensione,
che hanno voluto affidare il proprio sviluppo sociale e urbano a un sistema basato sulla creatività e il
progresso tecnologico.
Programma Archivio Giovani Artisti
L'Archivio Giovani Artisti del Comune di Parma parteciperà a Generazioni Creative con diverse
iniziative tra arte visiva, video, letteratura e gastronomia. Momento fondamentale dell'evento che si pone
come obiettivo l'incontro tra i grandi creativi nazionali e internazionali e i giovani emergenti. Incontro e
contaminazione sono due elementi portanti di Generazioni Creative. E lo sono del lavoro quotidiano
dell'Archivio Giovani Artisti.
Durante tutta la durata di Generazioni Creative, lo Spazio Archivio Giovani Artisti presenterà Action
Painting, performance di tre giovani artisti (Francesco Barberini, Martina Menozzi, Giacomo Mordacci) che si
esibiranno dal vivo nel dipingere tre strutture modulari, in pieno stile street art, graffiti e murales.
Venerdì 12 dalle ore 18 presso lo Spazio Archivio Giovani Artisti si terrà la presentazione della XIII
Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo svoltasi nel 2008 a Bari, con
videoreportage e racconto dell’esperienza dei protagonisti e il lancio del bando della XIV edizione (Skopje
2009). Durante l’evento saranno serviti aperitivi preparati dal gruppo MEV (vincitori sezione Gastronomia
della Biennale) e saranno presentate le opere di Giorgio Tentolini (vincitore sezione Arti Visive della
Biennale).
Venerdì e sabato alle 24 presso la Videozone, si terrà Insomnia d'Artista, incontro di giovani
videoartisti (Gabriele Pesci, Michele Putortì e il gruppo MagicMindCorporation) che presentaneranno
e commenteranno in diretta i propri showreel. Il pubblico potrà soddisfare tutte le curiosità circa i retroscena
della progettazione e realizzazione di un’opera video, scoprendo backstage, tecniche di realizzazione e altro.
I video degli artisti coinvolti saranno comunque inseriti nelle proiezioni trasmesse in loop durante la giornata.
Sabato 13 dalle ore 17 presso lo Spazio Archivio Giovani Artisti sarà presentato il nuovo numero della
rivista La Luna di Traverso, dal titolo Incontro, con reading di una selezione dei testi pubblicati.
Contestualmente all’iniziativa verrà offerto un servizio di pasticceria con i dessert preparati da Ivan
Lampredi, chef del ristorante Gardoni di Torrechiara, segnalato nella sezione Gastronomia nell’ambito della
XIII Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo 2008.
Alle ore 20 la scuola di danza Spazioottoquattro proporrà “creazioni artistiche” di Piera Cipriani e Sonia
Bianchi. Passando per il funky e spaziando dall'hip-hop alla videodance, 25 ballerini si alterneranno
offrendo un’imperdibile dimostrazione di quelle che sono oggi considerate le ultime tendenze del ballo di
strada, spesso riprese con contaminazioni colte nei videoclip televisivi (Justin Timberlake, Rihanna, Missy
Elliot o i Black Eyed Peas).
Programma Performance
Tra tutti gli aspetti della creatività, la Performance è indubbiamente quella che più coinvolge e che meglio
rimane impressa nella mente del pubblico.
Il coinvolgimento fa vivere la creatività in ogni suo aspetto e in ogni sua forma.
Durante tutta la durata di Generazioni Creative, lo Spazio Archivio Giovani Artisti presenterà Action
Painting, performance di tre giovani artisti che si esibiranno dal vivo dipingendo tre strutture modulari.
Venerdì e sabato dalle 17 alle 20 nel Centro Congressi il Servizio Le Eliche dell'Università di
Parma proporrà il progetto della Biblioteca Vivente. Letture e performance per far vivere in un solo
momento letteratura, esperienza, parola, sentimento.
Venerdì e sabato alle 19 presso il Parco ex Eridania, il gruppo itaBeatboxers proporrà live
performance di Beatboxing, Rap, Scratch con: Dap (tra i migliori Beatboxers italiani, reduce dalla Word
Beatbox Conference di Berlino), Mc (vincitore di importanti contest, Entertainer), Dj T- Robb (campione
italiano in carica nella disciplina dello Scratch Dmc, ITF finalista alla gara mondiale di Londra 2008), Dank
Mc (uno dei migliori Freestyler italiani, vincitore di numerosi e importanti contest ufficiali).
Sabato, a cura dell'Archivio Giovani Artisti, la scuola di danza Spazioottoquattro presenterà una
performance tra danza funky, hip-hop e videodance.
Programma Università degli Studi di Parma
Preziosa la presenza e la collaborazione dell’Università degli Studi di Parma. La creatività è infatti
direttamente collegata ai giovani e alla trasmissione della cultura, e in questi due settori l’Università è certo
una delle voci più autorevoli.
L’Università degli Studi di Parma collaborerà a Generazioni Creative con due importanti iniziative: la
Biblioteca Vivente e le invenzioni del VisLab.
La Biblioteca Vivente è un’iniziativa che unisce vita e cultura, esperienza ed emozione. A cura del
Servizio Le Eliche e della professoressa Emilia Wanda Caronna, la Biblioteca Vivente coinvolge in prima
persona gli studenti diversamente abili all’interno dell’Università degli Studi di Parma. Gli studenti si
trasformeranno in 'libri' della Biblioteca Vivente e racconteranno dal vivo al pubblico romanzi di vita
vissuta. Il piacere della lettura è quindi un'esperienza diretta, dinamica e reciproca. La vita diventa un libro
aperto dal quale raccogliere emozioni e conoscenze inarrivabili in situazioni diverse. I primi progetti di living
library sono nati in Danimarca nel 2000 e poi adottati dal Consiglio d’Europa come strumento per la
promozione dei diritti umani.
VisLab è diretto dal professor Aberto Broggi e si occupa di progettazione di sistemi di visione da
applicare ai veicoli e alla mobilità. I sistemi di visione sono uno degli ultimi ritrovati tecnologici che fanno sì
che il veicolo 'veda' ciò che gli sta attorno e sia quindi in grado di evitare gli ostacoli, di reagire
immediatamente a situazioni d’emergenza nella più completa sicurezza. L’applicazione di questi sistemi
potrebbe essere una vera rivoluzione nel campo della mobilità e un balzo in avanti nell’assistenza al
guidatore e nella sicurezza attiva e passiva dei veicoli.
Proprio quest’anno si celebra il decimo anniversario dal primo test di guida autonoma di un veicolo.
Il VisLab è ormai un centro conosciuto in tutto il mondo e collabora con successo con alcune delle maggiori
aziende che si occupano di mobilità, ha partecipato nel 2001 alla spedizione scientifica italiana in Antartide
ed è stato invitato al Pentagono nel 2005 .
Dimostrazioni dal vivo
delle vetture intelligenti VisLab a Parma
Il VisLab ospite alla prima edizione della rassegna Generazioni Creative
Parma, 5 settembre 2008 --- Dall’11 al 14 settembre prossimi un'équipe di ricercatori del VisLab,
Laboratorio di Visione Artificiale e Sistemi Intelligenti dell’Università di Parma diretto dal Prof. Alberto Broggi,
parteciperà alla prima edizione di “Generazioni Creative” di Parma, festival che promuove scambi, confronti e
incontri tra i creativi di ogni provenienza e formazione culturale. Per quattro giorni Parma valorizzerà
l'ingegno in tutte le sue sfaccettature, catalizzerà le arti creative tradizionali e contemporanee, diventerà
centro nevralgico per la sperimentazione e la ricerca.
Il Laboratorio VisLab dell’Ateneo parmigiano (www.vislab.it), che si occupa da più di 15 anni dell’applicazione
della visione artificiale ai veicoli, presenterà innovativi sistemi di bordo per l’incremento della sicurezza
stradale, ne darà una dimostrazione pratica durante il festival e presenterà la propria visione della
mobilità del futuro.
Grazie ad una dimostrazione dal vivo su strada, i ricercatori presenteranno -alle ore 18.00 di venerdì 12
settembre- un veicolo prototipo del VisLab, una Hyundai Grandeur 2700 equipaggiata con telecamere,
laserscanner e monitor di interfaccia con l'utente. Il veicolo guiderà nell’area antistante lo stand VisLab e
dimostrerà la localizzazione di pedoni in aree urbane e la frenata automatica in caso di pericolo.
Per la prima volta questo sistema viene dimostrato dal vivo in Italia, esattamente 10 anni dopo la
celebre dimostrazione del veicolo ARGO nel 1998 che durante la “MilleMiglia in Automatico” ha guidato in
modalità automatica sulle autostrade italiane. L’evento, che ormai è considerato una pietra miliare nella
storia della robotica veicolare (http://en.wikipedia.org/wiki/Driverless_car), verrà celebrato durante la
presentazione che si terrà alle ore 20.30 nello spazio incontri del Festival, al termine della dimostrazione.
Agenda:




Stand VisLab al Festival della Creatività di Parma: dall’11 al 13 settembre 2008, Parco Ex Eridania,
Parma
Dimostrazione su strada delle capacità di un veicolo intelligente: venerdì 12 settembre 2008, ore
18.00, Parco Ex Eridania, di fronte allo stand VisLab
Presentazione del Prof. Alberto Broggi sul futuro della mobilità personale: “Ma quanto è
lontano il futuro?”: venerdì 12 settembre 2008, ore 20.30, Parco Ex Eridania, spazio incontri
Conferenza stampa di presentazione del Festival della Creatività:
lunedì 8 settembre, ore 11.30,
Sala di Rappresentanza del Comune di Parma, Via Repubblica 1 – Parma, interverranno:
Pietro Vignali, Sindaco di Parma
Lorenzo Lasagna, Assessore alle Politiche culturali e alla creatività giovanile
Programma Workshop
L'interattività e la partecipazione sono aspetti fondamentali della creatività. Per questo all'interno di
Generazioni Creative si terranno workshop e laboratori su due diversi temi: fumetto e videoart.
Venerdì e sabato nella Sala Congressi si terrà il laboratorio Nuvole in Transito a cura del Centro
Fumetto Andrea Pazienza. Il workshop si rivolge ad autori esordienti e aspiranti professionisti tra i 14 e i
35 anni. L'obiettivo finale consiste nella realizzazione di una tavola finita, attraverso tutte le fasi necessarie,
che vanno dall'ideazione all'eventuale colorazione.
Pasquale Todisco guiderà i partecipanti all’individuazione di una personale visione narrativa, grafica e
tematica del fumetto, con una particolare attenzione alla tavola come singola unità grafica ed espressiva.
Sempre venerdì e sabato alle ore 12, nello Spazio Laboratori, il giovane videoartist parmigiano Francesco
Capone terrà il workshop Human Interfaces. Francesco Capone, 23enne, lavora con alcune delle più
importanti agenzie del settore e cura progetti per aziende come Nike Art of Football.
Alle ore 17 lo Spazio Laboratori sarà di nuovo dedicato al fumetto. In questo caso la Scuola
Internazionale Comics di Padova terrà due workshop: venerdì Arte e Fumetto: la commistione di stili
e sabato Progettazione e dinamiche creative nel fumetto. Autori di fumetto (sia disegnatori sia
sceneggiatori) incontrano il pubblico per intrattenerlo su alcuni aspetti del 'mestiere'; sono previsti anche
interventi di disegno dal vivo e proiezioni di materiale multimediale.
Giovedì 11 settembre - ore 19
Centro Congressi – Sala Conferenze
SECOND LIFE PARMA ROAD
I portici della seconda vita… in attesa della terza
Con Alberto Monteverdi, Massimo Orsini, Ferdinando Rastelli e Gianluca Nicoletti
Nell’ultimo anno motivati da un grande entusiasmo, lo staff di Monslab ha lavorato alla ricostruzione
virtuale della propria città: Parma.
È stata creata Second Parma, un’isola su Second Life, in cui è stata ridisegnata Parma a tratti come è
nella realtà e a tratti come solo su Second Life potrebbe essere…
Circondata dal mare, la Parma virtuale ospita gli Avatar, personaggi tridimensionali tramite i quali è
possibile visitare i luoghi di Second Life, che in alcuni casi si rifanno a personaggi storici di Parma quali Maria
Luigia, Toscani, Bottego, Parmigianino e Padre Lino.
Successivamente, Monslab ha sperimentato dei Road Show di presentazione all’interno di alcune scuole
ottenendo grande entusiasmo da parte dei ragazzi: in tale contesto è stato concepito un piccolo evento a
scopo dimostrativo per la Tortellata di San Giovanni, che si è rivelato più che soddisfacente.
Nell’ambito di Generazioni Creative Monslab presenterà il progetto anche agli altri cittadini di Parma,
prima di tutto per condividere con loro la propria esperienza di lavoro.
Noi di Monslab siamo tra coloro che vedono in Second Life molto più di un gioco tridimensionale online. Per
noi si tratta di un ambiente dall’enorme potenziale creativo, in cui è possibile creare spazi e lanciare iniziative
di comunicazione altamente innovative ed efficaci.
Come nei business blog, su Second Life è possibile dialogare con le persone, raccontare loro il “discorso
aziendale” e allo stesso tempo ascoltare le loro impressioni e richieste.
Una situazione di marketing esperienziale che con le tecniche tradizionali comporterebbe un costo molto
elevato, e sicuramente un minore potenziale di coinvolgimento emotivo, soprattutto verso le nuove
generazioni.
Data la relativa novità del gioco di Linden Labs, l’approccio a questo ambiente è ancora necessariamente
sperimentale.
Per questo Monslab ha messo insieme un team di architetti, musicisti e artisti digitali in grado di raccogliere
tutte le sfide tecnologiche e concettuali necessarie per realizzare esperienze di qualità nel metaverso di
Second Life.
www. monslab.com
Giovedì 11 settembre ore 21.30
Teatro Tenda
I LA CRUS
accompagnati dall'Ensemble Musica Morfosi
chiudono la loro storia con un ultimo tour intenso ed emozionante
presentando in concerto, con un ottetto d'archi, le canzoni che hanno fatto la loro storia
“I La Crus chiudono perché gli amori finiscono, e quelli che sono stati veri e grandi non si trascinano, non
meritano mediocrità” Mauro Ermanno Giovanardi
I La Crus, una delle realtà più originali e suggestive del panorama musicale italiano, hanno deciso di
chiudere con un tour la loro importantissima storia, fatta di dischi seminali, innovativi sia nella ricerca
sonora che in quella letteraria, e tracciata da un percorso ricco di intuizioni, rivelazioni e collaborazioni.
Un appuntamento imperdibile questo tour d'addio della band che ci lascia con uno spettacolo che abbraccia
tutto il loro mondo poetico e che porterà il pubblico a ripercorrere la loro avventura musicale in un
affascinante viaggio tra canzone italiana d'autore, elettronica, videoproiezione, pop e teatro.
Sul palco insieme a Mauro Ermanno Giovanardi e Cesare Malfatti saliranno i musicisti di sempre Paolo Milanesi (tromba e Fender Rhodes), Leziero Rescino (batteria) e Luca Saporiti (basso) –
accompagnati dall'Ensemble Musica Morfosi, un ottetto d'archi che permetterà di riproporre live
l'atmosfera dell'ultimo album Io non credevo che questa sera uscito il 1° di febbraio per Warner Italia
e supportato dal singolo Mentimi in rotazione sui maggiori network radiofonici e televisivi.
www.myspace.com/lacrus, www.lacrus.warnermusic.it
Giovedì 11 settembre ore 22.30
Teatro Tenda
L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
L’idea dell’Orchestra di Piazza Vittorio è bella e importante già sulla carta: 16 musicisti provenienti da 11
paesi e 3 continenti, 8 lingue che si uniscono per creare una musica che non è mai esistita prima. World
music nel vero senso della parola, musica del pianeta Terra, tutto il pianeta Terra... Prima ancora che
emettano una nota sono uno spettacolo unico a vedersi, incarnazione perfetta di un mondo ideale e
multiculturale in cui le differenze sono finalmente solo un valore aggiunto. Se è vero poi il detto che tutte
le strade ci vanno a finire, questo non poteva che succedere a Roma, al quartiere Esquilino. Da lì, infatti, è
partito e si muove il progetto di Mario Tronco (direttore/domatore dell’orchestra e già tastierista degli
Avion Travel) e dell’associazione Apollo 11, da quella sede ufficiosa delle Nazioni Unite che è ormai
diventata la Piazza Vittorio da cui prendono il nome.
Quando l’orchestra inizia a suonare però tutta questa retorica va a farsi benedire, travolta dalla forza d i
una musica che non lascia scampo tanto è carnale e viscerale, più forte di qualunque discorso sul ‘buono’
e sul ‘giusto’ possa venire in mente. Una musica densa di suggestioni che riesce ad essere allo stesso
tempo libera ed organizzata, legata alle tradizioni e rivolta verso il futuro. Musica che fa battere il tempo a
chiunque, capace di catturare ogni gamma di orecchio, dal più raffinato al più distratto. Musica da
canticchiare, da ballare, da gustare in santa pace. Musica di tutti, per tutti.
L’Orchestra di Piazza Vittorio è un “prodotto” senza target, una meravigliosa anomalia nel mare
contaminato del pop che non può essere incasellata in nessuna categoria di comodo. C’è un modo solo per
capire e godere della loro musica: liberare la mente e ascoltare.
www.orchestradipiazzavittorio.it
L'Orchestra di Piazza Vittorio 2008 è:
Houcine Ataa (Tunisia, voce)
Peppe D’Argenzio (Italia, sax baritono, clarinetto basso)
Evandro Cesar Dos Reis (Brasile, voce, chitarra classica, cavaquinho)
Omar Lopez Valle (Cuba, tromba, flicorno)
Awalys Ernesto “El Kiri” Lopez Maturell (Cuba, batteria, congas, mani, piedi e cori)
Carlos Paz (Ecuador, voce, flauti andini)
Pino Pecorelli (Italia, contrabasso, basso elettrico)
Raul “Cuervo” Scebba (Argentina, marimba, glockenspiel, congas, percussioni varie)
El Hadji “Pap” Yeri Samb (Senegal, voce, djembe, dumdum, sabar, shaker)
“Kaw” Dialy Mady Sissoko (Senegal, voce, kora, piede)
Giuseppe Smaldino (Italia, corno)
Ziad Trabelsi (Tunisia, oud, voce)
Mario Tronco (Italia, direttore artistico, piano fender)
Venerdì 12 settembre ore 21.45
Teatro Tenda
SKYE EDWARDS
Skye Edwards nasce a Londra nel 1974 come Shirley Klarisse Yonavive Edwards (il suo nome d’arte
nasce proprio dall’unione delle iniziali dei suoi molti nomi). La sua carriera comincia nella band dei
Morcheeba che nascono con sonorità trip hop per poi passare ad una musica più marcatamente pop ed
elettronica senza mai abbandonare l’utilizzo di strumenti esotici, con la quale ha riscosso numerosi successi
non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti.
Il distacco dalla band avviene nel 2003 quando Skye decide di intraprendere una carriera da solista che le
permetta di esprimere maggiormente se stessa nella musica che crea.
Nasce così il suo primo album, pubblicato nel 2004, di cui scrive tutte le canzoni. Il titolo, Mind how you
go, si può tradurre, più o meno, con il nostro "Guarda dove vai" ed era il tipo di raccomandazione che sua
madre le rivolgeva sempre quando era ragazzina e che lei stessa ripete in continuazione a sua figlia. Il brano
che ha lanciato Mind how you go si intitola Love Show ed è nello stile raffinato e soft tipico di Skye.
L’album è stato apprezzato sia in Europa che in America dove l’hit Love Show è stata utilizzata anche come
colonna sonora del telefilm Grey’s Anatomy.
Attualmente l’artista è impegnata nell’incisione del suo secondo album che dovrebbe contenere anche una
versione di Feel Good Inc dei Gorillaz.
Venerdì 12 settembre - 0re 23.30
Teatro Tenda
MARRACASH
Fabio Rizzo, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Marracash (Nicosia, 22 maggio 1979), è un rapper
italiano. Si tratta di uno dei componenti della cosiddetta Dogo Gang dei Club Dogo, è un giovane MC di
origine siciliana che vive a Milano, nel quartiere popolare della Barona. Nel 1998 inizia a frequentare il
Muretto, uno degli storici punti di ritrovo della scena hip hop milanese, e qui inizia ad ascoltare rap;
rapidamente sviluppa un talento non affatto indifferente per il liricismo e per le rime.
Il suo esordio risale solo al 2004 all'interno del mixtape PMC Vs Club Dogo The Official Mixtape, prodotto
nato dalla collaborazione tra i Dogo e la Porzione Massiccia Crew, rispettivamente di Milano e Bologna. La
sua militanza all'interno della Dogo Gang va consolidandosi gradualmente, segnando una nuova tappa con
la partecipazione all'interno di Regular, LP di Don Joevanni e Grand Agent, e di Hasciscinz Sound Vol.1, di
Guè Pequeno e Deleterio. Nel 2005, sotto etichetta Area Di Contagio, Marracash pubblica Popolare, singolo
prodotto da Don Joe che viene proposto in download gratuito per gli utenti della rete.
Il brano diventa una sorta di street-anthem e anticipa l'avvento dell'LP Roccia Music, disco d'esordio
dell'MC a cui collaborano la Dogo Gang (Club Dogo, Vincenzo, Del e Ted Bundy) insieme con ospiti come
Inoki, i Co'Sang, Fuossera, FatFatCorFunk, Rischio, Gora, Dj Shablo, Thug Team, Misa e Royal Mehdi. Il
disco contiene anche il remix di Popolare, realizzato da Bassi Maestro. Nel 2007 accompagna i Club Dogo
nella loro ascesa nel mainstream. Nella stesso anno partecipa al disco Struggle Music (Dj Shocca e Frank
Siciliano) nel pezzo Con i soldi in testa.
Il 13 giugno 2008 esce il suo primo disco solista pubblicato da una major, la Universal, il titolo è Marracash.
Le basi del disco sono tutte affidate a Don Joe e Deleterio, beatmaker interni alla Dogo Gang, gli ospiti sono
Guè Pequeno e J-Ax in Wow!, Vincenzo da Via Anfossi e Jake La Furia nel brano Bacia La Mano e i
napoletani Co'Sang nella traccia Triste ma vero. Dal disco è stato estratto un singolo, Badabum Cha Cha.
Domenica 14 settembre – ore 21
Parco ex Eridania
JOVANOTTI - SAFARI TOUR 2008
L'energia di Lorenzo è in cammino... is marchin' on! e arriverà anche nella nostra città – Parma –
domenica 14 settembre 2008, nella splendida cornice del Parco ex Eridania con SAFARI TOUR 2008,
sotto forma di uno spettacolo senza precedenti. Il tour è un’occasione da non perdere per far reagire
questo ritmo con quello del pubblico.
Lorenzo fa dischi e concerti con dentro una visione contagiosa e un entusiasmo vero, che solo chi è
disposto all'entusiasmo può sentire fino in fondo e lasciarsi andare a questa storia italiana di oggi che è fatta
di molti chilometri e una incrollabile fede nelle possibilità dell'avventura umana, attraverso la sua espressione
più immateriale e leggera: la musica.
SAFARI è un album nuovo perché ogni sua canzone è nuova, in bilico tra mondi diversi. Ogni canzone è
quello che è, ma anche altro da quello che sembra, un mondo che ha dentro un mondo, che ha dentro un
mondo, che ha dentro un mondo (come dice una parte del testo di SAFARI, la title track). E poi c'è tutto il
viaggio musicale di venti anni di dischi fatti e ascoltati e il seme dei dischi da ascoltare e da fare. SAFARI è
un disco che non ha bisogno di essere spiegato e forse nemmeno raccontato, tutto ciò che c'era da spiegare
o da raccontare è stato tolto, come si tolgono le impalcature e i ponteggi alla fine di un palazzo appena
costruito e sono rimaste solo le canzoni, i "pezzi"... "fino a che non lo distingui più il confine tra la tua
pelle e il cielo...tra quello che è a pezzi e quello che è intero".
Il costo del biglietto è di € 32,00 + diritti di prevendita
Info e prenotazioni posti per diversamente abili 0521 993628
Organizzazione: Puzzle Srl con la coorganizzazione del Comune di Parma
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

123

2 Carte

Verifica

2 Carte

creare flashcard