PROGRAMMA CORSO INTEGRATO DI FISIOLOGIA UMANA

advertisement
1
CdL MEDICINA E CHIRURGIA
CORSO INTEGRATO DI FISIOLOGIA UMANA E FISIOPATOLOGIA
AA 2008/2009 - II SEMESTRE
PROGRAMMA DI FISIOLOGIA UMANA 2° - II SEMESTRE
FISIOLOGIA DEL SANGUE
Generalità e funzioni. Ematopoiesi. Composizione e funzioni del plasma. Proteine
plasmatiche. Parte corpuscolata del sangue: eritrociti, leucociti, piastrine. Formula
leucocitaria. Ematocrito. Analisi e parametri fisiologici del sangue.
FISIOLOGIA DEL SISTEMA ENDOCRINO
Endocrinologia generale. Definizione del sistema endocrino. Relazione tra sistema nervoso
e sistema endocrino. Regolazione della secrezione ormonale. Ritmi secretivi. Effetti
biologici degli ormoni. Reattività agli ormoni. Trasporto, dosaggio, emivita,
disattivazione, clearance, catabolismo ed eliminazione degli ormoni.
Neuroendocrinologia. Ipotalamo come ghiandola endocrina. Asse ipotalamo-ipofisi come
unità secretiva neuroendocrina. Controllo ipotalamico e sovra-ipotalamico della secrezione
ormonale. Eminenza mediana, nucleo arcuato e localizzazione dei neuroni di trasduzione
neuroendocrina. Circolo portale ipofisario e fattori ipotalamici di liberazione e inibizione
della secrezione degli ormoni adenoipofisari.
Ipofisi anteriore e intermedia. Tropine ipofisarie (ACTH, TSH, LH, FSH) e loro azioni.
Ormone somatotropo (GH) e sue azioni sull'accrescimento corporeo, sul metabolismo dei
protidi, glucidi, lipidi. Ipo e iperfunzione del GH. Funzioni integrate della prolattina. Ipo e
iperfunzione della prolattina. Funzioni degli ormoni dell'ipofisi intermedia (MSH,
MSH, MSH).
Ipofisi posteriore. Relazioni ipotalamo-ipofisi posteriore. Neurocrinia. Funzioni integrate
dell’ ormone antidiuretico (ADH). Secrezione e funzioni integrate dell’ ossitocina.
Tiroide. Regolazione della secrezione degli ormoni tiroidei. Azione degli ormoni tiroidei sul
sistema nervoso centrale ed autonomo, cardiovascolare, respiratorio, sui processi di
accrescimento tissutale e maturazione, sul metabolismo protidico, glucidico, lipidico.
Azione calorigena. Stati di ipo- ed iperfunzione della ghiandola durante le varie fasi della
vita.
Paratiroidi. Correlazione tra le azioni del paratormone, della vitamina D e della calcitonina.
Controllo della secrezione del paratormone e della calcitonina. Controllo ormonale
integrato dell’omeostasi del calcio e del fosforo.
Corticale del surrene. Controllo della secrezione dei glucocorticoidi e loro azioni sul
metabolismo glucidico, protidico e lipidico, sul muscolo, sull’osso, sul connettivo, sul
sistema vascolare, sul rene, sul sistema nervoso centrale, sulle risposte infiammatorie ed
immunitarie (cenni), sul feto. Meccanismi integrati della risposta allo stress. Funzioni
degli androgeni surrenalici. Controllo della secrezione dell'aldosterone. Azione integrata
dell’Aldosterone e degli altri mineralcorticoidi. Omeostasi idrico-salina.
Midollare surrenale. Regolazione della secrezione della midollare surrenale. Azione delle
catecolamine sul sistema cardiovascolare e su altri sistemi (gastrointestinale, respiratorio,
pupilla, ecc.).
2
Gonade femminile. Ciclo ovarico. Azioni degli estrogeni e del progesterone sull'apparato
riproduttivo femminile e sui caratteri sessuali secondari. Ciclo mestruale. Controllo della
secrezione degli ormoni ovarici. Gonadotropine corioniche, ormoni placentari.
Gonade maschile. Azioni del testosterone sull'apparato riproduttivo maschile e sui caratteri
sessuali secondari. Effetti sul metabolismo proteico. Controllo delle funzioni testicolari.
Ormoni e sostanze ormonosimili. Prostaglandine, plasmachinine (cenni).
LIQUIDI CORPOREI E FUNZIONE RENALE
I compartimenti idrici dell’organismo: principali compartimenti idrici dell’organismo:
suddivisione, composizione, determinazione del volume. Osmolarità, osmolalità e tonicità.
Soluzioni fisiologiche. Aspetti del ricambio dei compartimenti idrici dell’organismo:
scambi tra liquido intracellulare ed extracellulare e tra liquido interstiziale e plasma.
Organizzazione macroscopica e microscopica del rene. Irrorazione ed innervazione.
Meccanismi della funzione renale
Ultrafiltrazione glomerulare. Anatomia e ultrastruttura del corpuscolo renale: parte vascolare
e tubulare; nefroni corticali e nefroni juxtamidollari. Processo di ultrafiltrazione: Legge di
Starling, pressione effettiva di filtrazione e coefficiente di filtrazione. Proprietà funzionali
della membrana glomerulo-capillare; composizione dell'ultrafiltrato. Velocità di filtrazione
glomerulare (VFG) e fattori che la influenzano.
Riassorbimento tubulare. Generalità, principali meccanismi di riassorbimento (diffusione,
diffusione facilitata, trasporto attivo primario e secondario). Cinetica del trasporto tubulare
a carico tubulare massimo: esempio del glucosio.
Secrezione tubulare. Generalità. Secrezione e riassorbimento passivi degli acidi e delle basi
deboli.
La clearance renale. Valutazione quantitativa della capacità depuratoria renale;
determinazione quantitativa del volume di ultrafiltrato glomerulare mediante la clearance
dell'inulina e della creatinina; la clearance come strumento atto a valutare se una sostanza,
liberamente ultrafiltrata, sia anche riassorbita o secreta lungo il percorso tubulare.
Circolazione renale: entità, distribuzione all’interno del rene, determinazione del flusso
plasmatico renale (FPR) mediante la clearance del PAI; flusso plasmatico effettivo.
Frazione di filtrazione.
Autoregolazione renale del FPR e VFG: meccanismo miogeno e del feed-back tubuloglomerulare. Controllo estrinseco del FPR.
Funzione del tubulo contorto prossimale. Entità e modalità del riassorbimento di acqua e
soluti (Na+, HCO3-, Cl-, K+, glucosio, fosfati, aminoacidi, urea) lungo il tubulo. Bilancio
glomerulo-tubulare.
Funzione dell'ansa di Henle e del nefrone distale. Riassorbimento di H2O e soluti nelle
branche ascendente e discendente. Gradiente osmotico cortico-midollare. Meccanismo di
moltiplicazione per controcorrente. Funzione dei vasa recta: scambio per controcorrente.
Concentrazione e diluizione delle urine: diuresi e antidiuresi, significato funzionale
dell'ADH. Valori massimi e minimi di volume e osmolarità urinaria. Clearance osmolare e
clearance dell'acqua libera.
Regolazione del volume e osmolarità dei fluidi corporei. Controllo del bilancio dell'acqua:
input ed output giornaliero; significato funzionale dell'ADH; ruolo degli osmocettori e dei
recettori di volume nella secrezione dell'ADH. Sindromi da deficit e da inappropriata
secrezione di ADH. Regolazione del bilancio del Na+: input ed output giornaliero; bilancio
del Na+. Fattori che regolano la escrezione del Na+: VFG (bilancio glomerulotubulare),
aldosterone (azione e fattori che controllano la sua secrezione) e terzo fattore (forze fisiche
di Starling, angiotensina II, PG, ANF, attività dei nervi renali). Fuga dall’aldosterone.
3
Regolazione del bilancio del K+: fattori che regolano la distribuzione interna del K+,
trasporto del K+ lungo il nefrone, ormoni e fattori che ne regolano l' escrezione urinaria.
Regolazione del bilancio del Ca++, Pi e Mg++: visione d'insieme, meccanismi di trasporto
lungo il nefrone e regolazione dell'escrezione urinaria.
Regolazione renale dell'equilibrio acido-base. Fonti di produzione di acidi. Principali
tamponi del sangue. Equazione di Henderson-Hasselbalch. Principio isoidrico.
Meccanismi e localizzazione tubulare della secrezione di H+ e riassorbimento di HCO3- e
formazione di nuovo HCO3-. Tamponi urinari: fosfati (acidità titolabile) e ammoniaca.
Fattori renali nella regolazione dell'equilibrio acido-base. Diagramma di Davenport (linea
tampone del sangue e isobare della CO2). Acidosi ed alcalosi metaboliche e respiratorie e
loro compensi.
Diuretici. Cenni di classificazione e principi di funzionamento.
Fisiologia della vescica. Anatomia funzionale. Curve di pressione-volume della vescica.
Riflesso della minzione. Controllo sopraspinale del riflesso della minzione.
FISIOLOGIA DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE
Il sistema cardio-circolatorio come mezzo di coordinazione e integrazione
dell’organismo.
L' attività elettrica del cuore. Basi ioniche del potenziale d’azione nei vari tipi di fibre
cardiache. Eccitabilità e conduzione nelle fibre cardiache. Periodi refrattari e loro
significato funzionale. Durata del potenziale d'azione in rapporto alla frequenza. Effetto
della lunghezza del ciclo cardiaco. Eccitazione ritmica naturale del cuore: autoritmicità;
nodo seno-atriale. Soppressione da overdrive. Conduzione atriale. Nodo atrio-ventricolare
e conduzione ventricolare (sistema di Purkinje). Segnapassi attuali e potenziali.
Produzione ectopica dell' eccitamento. Pacemaker artificiali. Aritmie. Extrasistoli.
Fenomeno del "rientro".
Innervazione intrinseca ed estrinseca del cuore e loro mediatori chimici.
Innervazione simpatica e parasimpatica: effetti cronotropo, inotropo, dromotropo e
batmotropo. Meccanismi d'azione dei mediatori del sistema vegetativo. Recettori cardiaci.
Elettrocardiogramma (ECG) e vettorcardiografia. Origine dell' ECG. Derivazioni
elettrocardiografiche: bipolari arti, toraciche o precordiali; derivazioni unipolari e a
voltaggio aumentato. Registrazione dei tracciati ECGrafici nelle diverse derivazioni.
Analisi vettoriale ed interpretazione dell'elettrocardiogramma normale. Indicazioni
diagnostiche dell' ECG: frequenza; asse elettrico del cuore; disturbi del ritmo e della
conduzione (blocco del sistema di conduzione); disturbi primari dell' eccitamento
cardiaco; posizione e volume del cuore; extrasistoli; alterazioni elettrolitiche; infarto del
miocardio. Flutter e fibrillazione; tachicardia parossistica; arresto cardiaco.
Vettorcardiografia.
La pompa cardiaca. Meccanismo contrattile del miocardio. Accoppiamento eccitazionecontrazione. Relazione: lunghezza-tensione, forza-velocità, frequenza-forza di
contrazione, effetto Bowditch. Determinanti della performance cardiaca. Curve pressionevolume del cuore. Curve di funzionalità ventricolare. Diagramma del lavoro cardiaco.
Definizione di precarico e postcarico; meccanismi di autoregolazione dei precarichi e
postcarichi acuti di volume e/o di pressione. Adattamento ad un carico acuto di volume o
di pressione. Autoregolazione tonica. Preparato cuore-polmone e legge di Frank-Starling.
Dinamica del cuore: aumento della forza contrattile; riserva funzionale; effetti della
frequenza sulla dinamica cardiaca; accorciamento del ciclo cardiaco. Contrattilità ed
indici della contrattilità (velocità massima dello sviluppo di pressione; frazione di
eiezione). Adattamento del cuore a carichi di lavoro prolungati e carichi patologici:
4
ipertrofia. Influenza delle concentrazioni di K+ e Ca++. Il ciclo cardiaco: meccanismo delle
valvole; fasi dell' attività cardiaca; sistole ventricolare, contrazione isovolumetrica;
eiezione; diastole ventricolare, rilasciamento isovolumetrico, fase di riempimento rapido e
lento (diastasi). Diastole ventricolare come fase attiva del cuore. Durata delle varie fasi del
ciclo cardiaco. Relazioni pressione/volume. Aspetti della contrazione del ventricolo destro
e sinistro. Sistole atriale. Fattori che determinano la funzione ventricolare. Gittata sistolica
e cardiaca. Misura della gittata sistolica e cardiaca: principio di Fick; metodo della
diluizione dell' indicatore e della termodiluizione. Pressioni e flusso durante un ciclo
cardiaco normale.
Energetica del cuore. Lavoro e potenza del cuore. Aspetti fisici del lavoro del cuore; calcolo
del lavoro cardiaco; quota del lavoro di accelerazione; potenza cardiaca e rapporto pesopotenza. Consumo di O2 e sostanze nutritive. Consumo di O2 e rendimento.
Regolazione del battito cardiaco. Controllo nervoso della frequenza cardiaca: vie
parasimpatiche, simpatiche, centri nervosi. Riflesso barocettore; riflesso di Bainbridge e
recettori atriali. Aritmia cardiaca respiratoria. Riflesso chemocettore. Regolazione
intrinseca ed estrinseca della funzionalità cardiaca: autoregolazione eterometrica ed
omeometrica. Controllo chimico ed ormonale della funzionalità cardiaca.
Principi di biofisica del sistema circolatorio. Elementi di idrostatica e idrodinamica
applicati al circolo. Velocità del flusso sanguigno. Relazione velocità-pressione (teorema
di Bernoulli): significato nelle stenosi aortiche. Relazione pressione-flusso (legge di
Poiseuille). Viscosità. Resistenze in serie e in parallelo. Flusso laminare e turbolento:
numero di Reynolds; toni di Korotkow. Sforzo di taglio sulle pareti vascolari: aneurisma
dissecante. Reologia del sangue: viscosità reale e apparente; effetto Fahraeus-Lindqvist.
Organizzazione funzionale del sistema vasale. Tono vasale. Funzione dei vari segmenti del
sistema vasale: vasi elastici, di resistenza, di capacità, sfinteri precapillari, vasi di scambio,
di shunt. Resistenze del sistema vasale. Volume ematico e pressione media di riempimento
nel sistema vasale.
Il sistema arterioso. Elasticità delle arterie. Compliance vascolare. L'azione di filtro
idraulico esercitato dalle grandi arterie. Fattori che determinano la pressione sanguigna
arteriosa. Livello idrostatico di riferimento (Pressione idrostatica nulla). Pressione
massima, minima, media, differenziale. Sfigmogramma. Capacitanza arteriosa. Curve di
pressione arteriosa periferica. Polso arterioso centrale e periferico: ragioni delle differenze
nella loro morfologia e suoi caratteri principali. Misurazione della pressione sanguigna:
metodi diretti ed indiretti (metodo auscultatorio e palpatorio). Controllo della pressione.
La pressione arteriosa sistemica. La pressione arteriosa sistemica e i meccanismi che ne
controllano il valore. Fattori fondamentali che determinano la pressione arteriosa: gittata
sistolica, frequenza cardiaca, resistenza periferica totale. Fattori che determinano la
pressione differenziale e media. Parametri circolatori in condizioni fisiologiche, nell'
uomo. Valori normali di pressione arteriosa; dipendenza dall' età.
Meccanismi di regolazione a breve termine: riflessi barocettivi; riflessi chemocettivi.
Azioni dell' adrenalina e nor-adrenalina sul circolo.
Meccanismi di regolazione a medio termine: Spostamenti transcapillari di volumi. Stressrilasciamento dei vasi. Sistema renina-angiotensina-aldosterone. Angiotensina II.
Meccanismi di regolazione a lungo termine: Sistema renale di regolazione del volume.
Rapporti fra pressione ed escrezione renale. Effetti dell' aumento di assunzione idrica.
Sistema di regolazione dell' ADH e dell' aldosterone. Controllo nervoso centrale della
circolazione: centri bulbari, ipotalamici, influenze corticali, subcorticali, cerebellari,
spinali. Reazione all' ischemia del SNC. Tempi di risposta dei diversi meccanismi di
controllo della pressione arteriosa.
5
Distribuzione della gittata cardiaca durante il lavoro muscolare. Emorragie: reazioni
vasomotorie e cardiache; reazioni di regolazione del volume.
Microcircolazione. Scambi plasma - liquido interstiziale; sistema linfatico.
Il letto vasale terminale. Scambio transcapillare: diffusione e filtrazione capillare; forze
idrostatiche; forze osmotiche. Ipotesi di Starling. Alterazione nell' equilibrio idrostaticoosmotico. Edema. Sistema linfatico.
I meccanismi di controllo della circolazione periferica. Fondamenti della regolazione
regionale. Flusso ematico negli organi a riposo. Adeguamento dell' apparato
ematopoietico. Fattori locali nella regolazione della perfusione: carenza di O2; metaboliti;
iperemia reattiva; effetti miogeni; vasocostrizione e vasodilatazione. Regolazione nervosa
del flusso ematico; riflessi assonici. Regolazione umorale e ormonale: sostanze vasoattive;
istamina; angiotensina II; adrenalina e nor-adrenalina; recettori delle catecolamine; ADH.
Sistema venoso. Pressioni e flusso del sistema venoso; flebogramma; polso venoso; velocità
di flusso; pressione venosa centrale e ritorno venoso al cuore. Forza di gravità e pressioni
del sistema vasale: pressioni in ortostatismo; livello di zero idrostatico. Meccanismi
favorenti il ritorno venoso: pompa muscolare; effetto della respirazione. Compliance
ritardata dei vasi (rilassamento da stiramento).
Controllo della portata cardiaca. Accoppiamento cuore-vasi sanguigni. Curva della
funzione vascolare. Dipendenza della pressione venosa dalla portata cardiaca. Volume del
sangue. Tono vasomotore. Bacini di riserva ematica. Resistenze periferiche. Relazione tra
portata cardiaca e ritorno venoso. Accoppiamento cuore-circuito vasale. Aumento della
contrattilità miocardica. Frequenza cardiaca. Attività muscolare e valvole venose. Attività
respiratoria. Scompenso cardiaco.
Circoli speciali. Circolazione coronarica. Circolazione polmonare e sua emodinamica.
Circolazione cutanea. Circolazione cerebrale. Circolazione splancnica.
FISIOLOGIA DELL’ APPARATO RESPIRATORIO
Funzioni respiratorie e non respiratorie del polmone. cenni di anatomia funzionale Vie
aeree; unità alveolo-capillare; pleure
Meccanica respiratoria Movimenti respiratori; muscoli inspiratori ed espiratori
Pressioni e volumi: pressione intrapleurica, pressione alveolare, pressione transmurale
durante il ciclo respiratorio; relazione pressione - volume nel sistema respiratorio a
muscoli rilasciati; misura della compliance; forze di tensione superficiale polmonare, legge
di Laplace; tensioattivo polmonare
Resistenze delle vie aeree Resistenze nel flusso laminare e nel flusso turbolento, numero di
Reynolds; fattori che influenzano le resistenze nelle vie aeree; controllo della muscolatura
liscia bronchiale; misura delle resistenze aeree; compliance dinamica e frequenza
respiratoria
Energetica della ventilazione: lavoro elastico e lavoro resistivo; lavoro polmonare e
frequenza respiratoria; costo energetico della respirazione
Leggi generali dei gas, volumi e capacita’, ventilazione, pressioni dei gas Legge di
Boyle–Mariotte, Dalton e Henry; volumi e capacita' polmonari: suddivisioni, valori,
principali modificazioni in condizioni fisiologiche e non; metodi di misura: spirometria,
tecnica di diluizione dell'elio e del lavaggio dell'azoto, pletismografo corporeo; pressioni
parziali dei gas respiratori nell’aria inspirata, alveolare ed espirata; misura dello spazio
morto fisiologico ed anatomico; ventilazione minuto, frequenza respiratoria, ventilazione
alveolare; equazione dell'aria alveolare per l'O2 e la CO2: rapporto tra ventilazione
alveolare e pressione alveolare di O2 e CO2; volume degli scambi di O2 e CO2
Distribuzione regionale della ventilazione alveolare Dimostrazione della differente
ventilazione; cause della differente ventilazione; volume di chiusura
6
Circolazione polmonare Principali differenze tra circolazione polmonare e sistemica;
circolazione polmonare e circolazione bronchiale; distribuzione delle resistenze
polmonari; distribuzione regionale della perfusione: interazione tra gravita' e pressione
extravascolare; le 3 zone del polmone
Rapporto ventilazione/per fusione Significato del rapporto V/Q; influenza del rapporto V/Q
sulla PO2 e PCO2 nell’unità polmonare; distribuzione regionale del rapporto V/Q; concetti di
shunt e di spazio morto alveolare
Diffusione dei gas Legge di Fick: relazione tra coefficiente di diffusione, solubilità e peso
molecolare; trasferimento limitato dalla diffusione e dalla per fusione; diffusione dell'O2 e
della CO2; misura della capacita' di diffusione polmonare, DL
Trasporto dell'O2 e della CO2 O2: quantità fisicamente sciolta e legata all’Hb; curva di
saturazione dell'Hb per l’O2; relazione fra i concetti di pressione parziale, percentuale di
saturazione e contenuto totale dell’O2 nel sangue arterioso e venoso, differenza
arterovenosa; fattori che influenzano la curva di saturazione: pH, PCO2, temperatura,
2,3DPG; effetto Bohr e potere tampone dell'Hb; curva di dissociazione dell'Hb fetale e
della mioglobina. Ipossie: ipossiemica, anemica, istotossica e stagnante. CO2: quantità
fisicamente sciolta e combinata come carbamino composto e bicarbonato; pressioni e
contenuto totale della CO2 nel sangue arterioso e venoso, differenza arterovenosa; curva di
dissociazione della CO2; influenza della PO2 /saturazione dell’Hb sulla curva di
dissociazione della CO2, effetto Haldane
Controllo della respirazione
Insorgenza del ritmo respiratorio Localizzazione dei centri nervosi che controllano la
respirazione: gruppo respiratorio ventrale e gruppo respiratorio dorsale; genesi del ritmo
respiratorio, meccanismo di interruzione dell’inspirazione; influenza degli stimoli tonici e
fasici; influenza dei centri pneumotassico e apneustico
Meccanismi riflessi di controllo del respiro Influenza del vago sul respiro; Riflessi che
originano da recettori irritativi e meccanici, da recettori J, da barocettori arteriosi e da
muscoli e tendini
Controllo chimico del respiro Influenza della PCO2, dell'O2 e del pH. Chemocettori periferici
e chemocettori centrali
Regolazione della respirazion: ad alta quota, nell'esercizio fisico e nell’immersione: malattia
da decompressione
LIBRI DI TESTO:
a. BALDISSERA, F.: Fisiologia e biofisica medica. Poletto ed., Milano.
b. BERNE - LEVY: Fisiologia, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
LIBRI DI CONSULTAZIONE:
a. AGNATI, L. F.: Fisiologia Cardiovascolare. Piccin, Padova, 1996
b. AGNATI, L. F.: Testo-atlante di Fisiologia Umana: Apparato Cardiovascolare. CEA,
Milano, 2000
c. AGNATI, L.F.: Fisiologia dell’apparato renale. Athena, Modena, 2001
7
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA
PROGRAMMA DI FISIOPATOLOGIA GENERALE
Anno Accademico 2009-2010
(II anno II semestre)
Docente: Prof. Anna Iannone; Dip. Scienze Biomediche; tel. 059.2055420; [email protected]
Fisiopatologia della termoregolazione:
Prerequisiti: basi fisiologiche della produzione e dispersione del calore, meccanismi di
controllo
La febbre
Cause di febbre
Meccanismo di insorgenza della febbre
Alterazioni funzionali osservate nello stato febbrile
Tipi di febbre
Interpretazione della curva termica
Le ipertermie
Alterazioni dell’equilibrio acido-base:
Prerequisiti: fisiologia polmonare e renale, sistemi tampone, equilibrio acido-base
Le acidosi
Acidosi respiratoria e metabolica: cause e meccanismi di compenso
Le alcalosi
Alcalosi respiratoria e metabolica: cause e meccanismi di compenso
Alterazioni di liquidi ed elettroliti:
Prerequisiti: meccanismi di regolazione dei flussi tra compartimento vasale, interstiziale ed
intracellulare
Cause di ipo e ipervolemia; manifestazioni cliniche associate.
L’edema.
Meccanismi di formazione dell’edema
L’edema nella cirrosi epatica; l’edema nelle malattie renali; l’edema polmonare;
l’edema nello scompenso cardiaco congestizio
Squilibri del sodio, del calcio e del potassio
Fisiopatologia del sistema cardio-circolatorio:
Prerequisiti: regolazione della pressione arteriosa, fisiologia del muscolo cardiaco.
Shock
Meccanismi di insorgenza dello shock
Fisiopatologia dello shock
Fasi evolutive dello shock
Effetti fisiopatologici a livello cellulare
8
Principali tipi di shock
Ipertensione arteriosa
Cause di ipertensione
Classificazione dell’ipertensione
Effetti dell’ipertensione su arterie, arteriole e miocardio
Organi bersaglio in corso di ipertensione
Conseguenze dell’ipertensione
Embolia
Composizione degli emboli
Conseguenze emodinamiche dell’embolia
Ipossia, Ischemia e Infarto
Fisiopatologia del sangue e dell’emostasi
Prerequisiti: l’emopoiesi e fattori di regolazione
Le anemie
Effetti dell’anemia sull’organismo
Meccanismi fisiopatologici alla base dei diversi tipi di anemia.
I normali meccanismi emostatici
Alterazioni dell’emostasi:
Le emorragie:
Emorragie da alterazione della funzione vasale
Emorragie da alterazioni piastriniche
Emorragie da alterazione della coagulazione
Malattie del sistema fibrinolitico
Coagulazione intravascolare disseminata
Trombosi
Differenza tra trombo e coagulo
Meccanismo di formazione del trombo
Fattori che predispongono alla trombogenesi
Tipi di trombo
Evoluzione del trombo
Diabete Mellito
Classificazione ed eziologia.
Alterazioni metaboliche e coma (vedi sotto)
Complicanze
Coma
Prerequisiti: fisiologia renale, epatica e pancreatica e del sistema nervoso
Classificazione del coma
Il coma uremico; il coma epatico
Tipi di coma nel diabetico: fisiopatologia del coma chetoacidosico, del coma da
acidosi lattica, del coma iperosmolare e del coma ipoglicemico
Ittero
Tipi di ittero: emolitico; epatocellulare; ostruttivo.
Testi consigliati:
 Robbins “Le basi patologiche delle malattie” Piccin.
9
Scarica