Responsabile di Basi di Dati - Formazione.provincia.foggia.it

annuncio pubblicitario
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Linee guida sulla qualità dei beni e dei
servizi ICT per la definizione ed il governo
dei contratti della Pubblica Amministrazione
Manuale operativo
Dizionario dei profili di competenza per le
professioni ICT
Responsabile di Basi di
Dati
RBD
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 1/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
INDICE
1.
GENERALITÀ SUL DOCUMENTO........................................................................................................ 3
2.
DESCRIZIONE BREVE DEL PROFILO................................................................................................. 4
3.
ATTIVITÀ TIPICHE DEL PROFILO ....................................................................................................... 4
4.
COMPETENZE COMPORTAMENTALI FONDAMENTALI ................................................................... 5
5.
COMPETENZE PROFESSIONALI ........................................................................................................ 6
5.1.
DETTAGLIO DELLE COMPETENZE .................................................................................................... 7
6.
RIFERIMENTI ESTERNI ...................................................................................................................... 16
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 2/17
CNIPA
1.
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
GENERALITÀ SUL DOCUMENTO
Questo documento rappresenta uno dei lemmi del Manuale operativo “Dizionario dei profili
di competenza delle professioni ICT”, parte integrante delle Linee guida sulla qualità dei
beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica
Amministrazione. Ogni lemma del Dizionario descrive una diversa professione utilizzata dai
fornitori ICT nell’erogazione dei servizi e nella realizzazione di progetti, ognuna dele quali è
esplicitamente citata nei documenti relativi alle Classi di fornitura ed ai Processi trasversali
di cui al manuale 4 – “Dizionario delle forniture ICT”.
Il Dizionario dei profili di competenza si compone in totale di 21 lemmi realizzati e messi a
disposizione, per gentile concessione, da parte di AICA, a partire dalla traduzione in italiano
dei profili elettivi EUCIP™ curata dalla stessa AICA che è il licenziatario unico per l'Italia dei
concetti EUCIP.
La riproduzione parziale o integrale, come anche la modifica di questo profilo di competenze
ICT, è liberamente consentita ai soli fini della redazione di atti di gara, contratti e capitolati
tecnici per l’acquisto di beni e servizi ICT.
Ogni lemma del Dizionario, che è auto consistente, indipendente e può quindi essere fruito
singolarmente, prevede:
o
Descrizione breve: sono sinteticamente riassunte le competenze professionali e
comportamentali, tipiche della professione e meglio specificate nei capitolo successivi;
o
Attività tipiche del profilo: sono elencate e descritte i compiti e le responsabilità tipiche
della professione;
o
Competenze comportamentali: Sono indicate le capacità di combinare, in modo
autonomo, i diversi elementi delle conoscenze e delle abilità non tecniche per svolgere
efficacemente la professione.
o
Competenze professionali: In questo paragrafo viene definito il profilo di competenza
della professione ICT trattata dal lemma, attraverso l’elencazione delle categorie
elettive che la caratterizzano. Ad ogni categoria viene inoltre attribuito un livello di
profondità della conoscenza/competenza richiesta, che potrebbe essere utilizzabile al nel
raffronto con lo esperienze lavorative contenute in un CV:
o
o
Il livello approfondito è riservato alle competenze specifiche del ruolo che
necessitano di una solida conoscenza e di un’esperienza sufficientemente
prolungata.
o
Il livello incisivo viene attribuito alle competenze per le quali la conoscenza dei
concetti può essere supportata da un’esperienza lavorativa anche relativamente
limitata.
Dettaglio delle competenze. In questo paragrafo ogni categoria elettiva, utilizzata per la
definizione del profilo di competenza della professione, viene descritta analiticamente
attraverso l’elenco specifico delle unità elementari di conoscenza/competenza contenute
nel Syllabus elettivo. Ognuna di tali unità elementari è espressa attraverso un verbo.
Quindi a questo livello è descritto che cosa dovrebbe essere in grado di eseguire il
professionista dopo aver ottenuto la padronanza dell'argomento.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 3/17
CNIPA
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Riferimenti esterni Sono riportate le denominazioni di profili
corrispondenti definiti negli schemi classificatori di altre organizzazioni.
professionali
Nell’ambito della complessa attività di scrittura di contratti e capitolati tecnici, i lemmi
possono essere utilizzati per definire le competenze delle risorse necessarie per l’erogazione dei
servizi richiesti.
La versione digitale di ogni lemma è singolarmente scaricabile dal sito CNIPA in formato
editabile (.doc) che ne permette il riutilizzo anche parziale.
2.
DESCRIZIONE BREVE DEL PROFILO
Corrisponde al profilo EUCIP Data Base Manager. Assume un ruolo centrale tanto nella
progettazione di strutture di dati quanto nella gestione ordinaria dei DB; tra i requisiti
figurano dunque una profonda competenza in tutti gli aspetti delle tecnologie dei DB, un
approccio collaborativo ai contesti di progetto, esperienza nelle tecniche di modellazione dei
dati, ma anche l'efficacia nel definire e applicare le procedure e nell'organizzare le operazioni
ordinarie.
Si rileva che nel contesto delle acquisizioni ICT delle amministrazioni, questo profilo svolge
anche le attività più “tecniche” normalmente attribuite al DB Administrator.
3.
ATTIVITÀ TIPICHE DEL PROFILO
o
Il responsabile di basi dati prende parte alle attività di analisi dei dati del sistema
informativo aziendale, e definisce le principali risorse di dati richieste dall’azienda.
Coopera con la funzione di analisi dei dati, se presente, o si assume la responsabilità di
tradurre i dati e i requisiti procedurali in adeguate risorse DBMS.
o
Tra i compiti del responsabile di basi dati rientra anche la fase di progettazione lato
client e la raccolta di richieste di specifici utenti in termini di utilizzo di dati e di
definizione di regole adeguate per l’autorizzazione del client (anche a livello di
procedura ).
o
Traduce i requisiti di dati in dettagliate specifiche concettuali e logiche, utilizzando
tecniche di modellazione avanzate, e produce la documentazione specifica del
patrimonio di dati mappato nelle risorse del DBMS.
o
Ha la capacità di scegliere il pacchetto DBMS che meglio si adatta ai requisiti
economici e procedurali dell’azienda ed è in grado di installarlo sullo risorse hardware,
anche in un ambiente distribuito. Ha la responsabilità di seguire i requisiti di sistema
del DBMS e interagisce con il personale che si occupa del sistema per la gestione delle
risorse del sistema e per ripristinare l’esercizio del DBMS in caso di eventi di
emergenza.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 4/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
o
Mappa la struttura logica delle risorse dei dati progettati nel database fisico del
prodotto DBMS selezionato. Imposta ed esegue le operazioni di raccolta dati,
trasformazione e caricamento per popolare i database e prepara i normali controlli di
integrità delle risorse fisiche utilizzate nel DBMS.
o
Definisce le politiche di autorizzazione di accesso ai dati, con contributi specifici da
parte dei responsabili dell’azienda, e utilizza strumenti appropriati per applicare tali
politiche. Si prende cura dell’integrità dei dati progettando e implementando specifiche
procedure di backup che seguono un piano dettagliato. Prepara piani di emergenza per
gestire le varie tipologie di operazioni di riavvio del sistema e le conseguenti procedure
di ripristino.
o
Tiene sotto controllo le prestazioni complessive del DBMS impostando l’insieme dei dati
statistici specifici sull’utilizzo delle risorse del DBMS da parte delle applicazioni
installate. Utilizza gli strumenti disponibili per analizzare l’uso dei dati ed è in grado di
impostare, configurare e mettere a punto le strutture per l’accesso fisico ai dati al fine
di migliorare le prestazioni delle transazioni.
o
Prende parte all’analisi dei dati che meglio si adattano agli scopi dell’azienda,
preparando data mart e riconciliando sorgenti dati per poter eseguire diversi tipi di
ricerche e piani di esplorazione. Identifica le tecniche di data warehouse che
supportano l’analisi di business intelligence e fornisce all’azienda le strutture dati
(estratte dal DBMS) che supportano tali ricerche. Esegue analisi statiche sui dati e
pianifica le operazioni di data mining sulle strutture dati che possono essere
estratte/trasformate a partire dal DBMS.
o
Gestisce le sorgenti dati che arrivano in un formato non strutturato o semi-strutturato
(XML) e applica le routine di trasformazione dei dati per trasformare tali sorgenti in un
insieme utilizzabile. Quando possibile compone tali sorgenti in strutture del DBMS ed
effettua le trasformazioni che meglio preparano tali dati per l’analisi.
4. COMPETENZE COMPORTAMENTALI FONDAMENTALI
Il ruolo di Responsabile di Basi di Dati richiede iniziativa, flessibilità e un atteggiamento
mentale razionale capace di astrazione concettuale ed analisi, anche in condizioni di stress.
Sono richieste sensibilità organizzativa, un'intelligenza analitica e sintetica, immaginazione e
proattività per formulare e validare le soluzioni.
Per ottenere dei risultati efficaci sono richieste attenzione al dettaglio, un approccio logico e
orientato al risultato, flessibilità, determinazione, attitudine alla pianificazione ed al controllo.
Un altro insieme fondamentale di competenze include l’abilità di comunicare e interagire in
modo efficace (sia in forma orale che scritta) con i colleghi e i clienti: questo dovrebbe
comprendere un buon approccio al lavoro di gruppo ed efficienza nella raccolta di informazioni,
così come l’abilità di pianificare, organizzare, prendere decisioni tecniche, fornire direzioni e
dare continuità.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 5/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
5. COMPETENZE PROFESSIONALI
In questo paragrafo vengono elencate le categorie elettive che definiscono il profilo di
competenza della professione. Ad ogni categoria viene attribuito anche un livello di profondità
secondo il seguente criterio:

Il livello approfondito, riservato alle competenze specifiche del ruolo che necessitano di
una solida conoscenza e un’esperienza sufficientemente prolungata.

Il livello incisivo, riservato alle competenze per le quali la conoscenza dei concetti base
può essere rafforzata da una minore esperienza lavorativa.
Livello di competenza Approfondito
o
B2.01 Tecniche e strumenti per la modellazione delle informazioni
o
A7.02 Rischi aziendali e sicurezza IT
o
B2.02 Progettazione e implementazione delle basi dati
o
B2.04 Progettazione e implementazione di soluzioni aziendali con supporto
o
transazionale
o
B2.03 Lavorare con le basi dati
o
B2.07 Creazione e manutenzione di basi dati
o
B2.08 Amministrazione di basi dati
o
B2.09 Configurazione di una base dati in un ambiente di rete
o
B2.10 Messa a punto delle prestazioni di basi dati
o
B2.06 Data Warehousing
o
A7.03 Protezione dei dati
o
B2.11 Estrazione di informazioni (data mining)
o
B2.12 Reperimento di informazioni e dati semistrutturati
Livello di competenza incisivo
o
B1.05 Progettazione ed implementazione di sistemi
o
C7.01 Erogazione di servizi
o
C7.02 Fondamenti di gestione dei servizi
o
B1.12 Definizione dell’architettura di una soluzione
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 6/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
o
B1.08 Principi di ingegneria del software
o
C2.04 Fondamenti di sistemi operativi e condivisione di risorse
o
C4.05 Fondamenti di utilizzo del Web
o
B4.03 Realizzazione di applicazioni internet
5.1.
DETTAGLIO DELLE COMPETENZE
Per ogni singola categoria di competenza richiesta, si riporta l’elenco degli argomenti che la
compongono.
B2.01 Tecniche e strumenti per la modellazione delle informazioni
o
Indaga su sistemi esistenti e definisce elementi di progettazione di dati logici
per i sistemi richiesti.
o
Contribuisce alla definizione di uno schema per un determinato scenario
aziendale.
o
Utilizza sia la modellazione di dati top-down che bottom-up.
o
Comprende i concetti di modellazione entità-relazione.
o
Utilizza la modellazione entità-relazione o la modellazione per classi per
delineare i requisiti informativi di un nuovo sistema aziendale.
o
Utilizza tecniche riconosciute di modellazione di entità per costruire un
modello di dati che riflette le necessità aziendali.
o
Contribuisce all'identificazione e alla progettazione di chiavi per i dati.
o
Assiste nella definizione di un Catalogo Dati.
o
Valida modelli di dati a partire da una prospettiva di processo aziendale.
o
Specifica i requisiti per la sicurezza e l'integrità dei dati in uno scenario
aziendale; i requisiti dovrebbero coprire integrità, perdita di coerenza dei
dati, errori logici, errori di sistema, guasti hardware, errori umani.
A7.02 Rischi aziendali e sicurezza IT
o
Specifica la necessità dell’azienda in relazione a recupero e salvataggio di
dati e protezione contro i virus.
o
Valuta la necessità di cifrare i dati (in locale/in transito) alla luce delle
“minacce” all’integrità dei dati provenienti dalla rete.
o
Valuta i rischi aziendali provocati da minacce alla sicurezza di sistemi
informativi/IT.
o
Contribuisce ad una politica di sicurezza per (una parte di) un’azienda.
B2.02 Progettazione e implementazione delle basi dati
o
Sceglie tra diversi tipi di architetture di basi dati (quali relazionale,
gerarchico, a matrice, orientato agli oggetti) quella adatta ai requisiti
dell’applicazione.
o
Utilizza l’astrazione dei dati: livello fisico, concettuale e vista, modello logico
basato su oggetti, modello logico basato su record e modello dati fisico.
o
Applica i principi dei modelli logici basati su oggetti: ossia, il modello
entità/relazione, il modello orientato agli oggetti.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 7/17
CNIPA
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Definisce le entità: le considerazioni comprendono la composizione e la
normalizzazione delle entità.
Progetta le chiavi delle entità: le considerazioni comprendono i vincoli
FOREIGN KEY, PRIMARY KEY e UNIQUE.
Progetta l’integrità del dominio di attributi: le considerazioni comprendono i
vincoli CHECK, i tipi di dati e la possibilità di essere nulli.
Sa come utilizzare gli strumenti di progettazione di una base dati. Esempi:
Oracle Designer 2000, ERWin.
Implementa una base dati fisica.
Crea e modifica le basi dati: le considerazioni comprendono i gruppi di file, la
collocazione dei file, la strategia di crescita e i requisiti di spazio.
Crea e modifica gli oggetti di una base dati: gli oggetti comprendono vincoli,
indici, stored procedure, tabelle, trigger, funzioni definite dall’utente e viste.
Definisce la sicurezza a livello di oggetti includendo permessi a livello di
colonna utilizzando GRANT, REVOKE e DENY
Modifica gli oggetti di un database in modo che supportino la replicazione e
le viste partizionate.
Individua e risolve malfunzionamenti di creazione fallita di un oggetto.
B2.04 Progettazione e implementazione di soluzioni aziendali con supporto transazionale
o
Analizza i requisiti architetturali. Analizza i requisiti di sicurezza.
o
Analizza i requisiti di integrazione. Analizza i requisiti funzionali.
o
Sviluppa un’applicazione costituita da Business Components.
o
Implementa le logiche applicative.
o
Tratta le eccezioni e gli errori.
o
Crea e gestisce gli oggetti di database.
o
Presenta dati aziendali.
o
Crea interrogazioni personalizzate e dinamiche.
o
Sfrutta la validazione dei sistemi intermedi.
o
Tratta le transazioni dei Business Components.
o
Mette a punto i servizi applicativi e i modelli di dati.
o
Estende e sostituisce i Business Components.
o
Rilascia le applicazioni di Business Components.
o
Crea client JSP per un’applicazione a Business Components.
o
Fa riferimento alle migliori pratiche.
o
Esegue la messa a punto del sistema per le prestazioni.
B2.03 Lavorare con le basi dati
o
Utilizza SQL per:

Istruzioni ‘select’ di base

Ridurre e riordinare i dati

Trasformare i dati attraverso funzioni di una sola riga

Visualizzare i dati contenuti in diverse tabelle e viste

Aggregare i dati utilizzando funzioni di raggruppamento

Estrae risultati complessi attraverso sottoquery

Manipolazione di dati (comandi DML)
o
Produce output leggibili attraverso SQL interattivo.
o
Importa ed esporta dati: i metodi includono le copie massive.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 8/17
CNIPA
o
o
o
o
o
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Gestisce gli insiemi di risultati utilizzando cursori ed SQL: le considerazioni
comprendono modelli di accesso esclusivo (lock) ed il loro utilizzo
appropriato.
Estrae dati in formato XML: le considerazioni includono il formato di output
e la struttura dello schema XML.
Gestisce la manipolazione di dati utilizzando stored procedure, transazioni,
trigger, funzioni definite dall’utente e viste.
Controlla l’accesso ai dati utilizzando stored procedure, transazioni, trigger,
funzioni definite dall’utente e viste.
Definisce la sicurezza a livello oggetti, inclusi i permessi a livello di colonna,
utilizzando GRANT, REVOKE e DENY.
Sa come utilizzare le interfacce standard di database, quali ODBC, JDBC,
ecc.
B2.07 Creazione e manutenzione di basi dati
o
Descrive i principali componenti architetturali di un DBMS
o
Avvia il processo del DBMS server
o
Gestisce un’istanza di database
o
Crea un nuovo database
o
Analizza e mantiene il contenuto del dizionario dati
o
Analizza e mantiene il file di controllo
o
Analizza e mantiene i file di Redo Log /Journaling
o
Analizza e gestisce le tablespaces e i file di dati
o
Gestisce la struttura di memorizzazione e le relazioni
o
Gestisce i dati di Undo
o
Gestice le tabelle e gli indici
o
Sa come assicurare l’integrità dei dati
o
Carica i dati in un database
o
Importa ed esporta dati: i metodi comprendono le copie massive
B2.08 Amministrazione di basi dati
o
Specifica le procedure e gli strumenti per il backup e il ripristino dei dati.
o
Sceglie strutture adatte per le istanze del database e per i supporti di
ripristino.
o
Configura la modalità di archiviazione del database.
o
Configura e utilizza strumenti quali il Recovery Manager per:

Backup gestiti dall’utente

Backup gestiti dal Recovery Manager

Manutenzione del Recovery Manager

Creazione e manutenzione del catalogo di ripristino
o
Trasferisce dati tra database.
o
Gestisce la sicurezza delle password e le risorse.
o
Gestisce i ruoli, gli utenti e i privilegi.
o
Configura il sistema in modo che supporti diverse lingue e codifiche di
caratteri.
B2.09 Configurazione di una base dati in un ambiente di rete
o
Distingue tra database omogenei ed eterogenei.
o
Descrive:

Reti e memorizzazione distribuita dei dati
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 9/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Architettura di rete di base dei DBMS
Ruolo dei servizi di rete dei DBMS nelle connessioni client server

Modalità con cui vengono stabilite le connessioni dei client web
attraverso prodotti di rete
Configura i servizi di rete fondamentali

lato server

lato client
Identifica come il listener risponde alle connessioni in ingresso.
Configura e controlla il listener.
Configura il listener per le connessioni IIOP e HTTP.
Descrive la differenza tra l’uso di nomi di host e il servizio locale di
risoluzione dei nomi.
Usa l’assistente di configurazione per configurare i nomi degli host, il metodo
di nomi locali, i nomi del servizio di rete.
Esegue attività di individuazione e risoluzione di semplici malfunzionamenti
di connessioni.
Descrive un’architettura a server condiviso.
Utilizza e configura un server condiviso.
Identifica i componenti di un server condiviso.
Sa come gestire:

Transazioni distribuite

Blocchi critici (Deadlock) e accessi esclusivi (lock) distribuiti

Protocollo di commit distribuito


o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
B2.10 Messa a punto delle prestazioni di basi dati
o
Illustra i principi della messa a punto delle prestazioni dei DBMS e come
utilizzare gli strumenti diagnostici e di messa a punto.
o
Dimensiona lo spazio condiviso, la cache del buffer e altre strutture condivise
del DBMS.
o
Controlla e dimensiona il buffer redo log e lo spazio di memoria per Java.
o
Controlla la quantità della memoria di sessione Java utilizzata da una
sessione.
o
Si fa carico delle problematiche di configurazione del database e di I/O:

Descrive i motivi per partizionare i dati nelle tablespaces

Diagnostica i problemi di utilizzo delle tablespace

Descrive il funzionamento dei punti di controllo

Tiene sotto controllo e regola i punti di controllo

Tiene sotto controllo e mette a punto i log di redo

Descrive l’utilizzo corretto di extent e blocchi

Recupera lo spazio da segmenti scarsamente popolati

Effettua la riorganizzazione degli indici

Tiene sotto controllo gli indici per determinarne l’utilizzo
o
Ottimizza le operazioni di ordinamento.
o
Tiene sotto controllo e rileva le contese per l‘accesso esclusivo (lock)
o
Effettua la messa a punto dell’applicazione:

Descrive il ruolo del DBA nella messa a punto delle applicazioni

Illustra diverse strutture di memorizzazione e il motivo per cui
preferire una struttura di memorizzazione rispetto ad un’altra

Anticipa come diversi tipi di indici influenzeranno le prestazioni
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 10/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Identifica il metodo di partizionamento ottimale del database sotto
specifiche circostanze

Descrive le viste memorizzate e utilizza la clausola di Query
Rewrite
Effettua la messa a punto delle istruzioni SQL:

Mostra come viene utilizzato un ottimizzatore automatico

Utilizza statistiche/sintesi memorizzate

Raccoglie statistiche di indici e tabelle

Copia le statistiche tra database
Mette a punto il sistema operativo e l’utilizzo delle risorse:

Descrive diverse architetture di sistema e i principali passaggi
della messa a punto del sistema operativo

Identifica le analogie tra la messa a punto del sistema operativo e
dei database

Verifica se i meccanismi di memoria virtuale e di paginazione sono
critici

Illustra la differenza tra un processo e un thread

Imposta il gestore di risorse del DB

Assegna gli utenti ai gruppi del gestore di risorse

Crea dei piani di risorse all’interno dei gruppi

o
o
B2.06 Data Warehousing
o
Presenta il valore della gestione delle informazioni aziendali nell’ aumentare
la visibilità e l’utilizzo dei dati aziendali.
o
Illustra i concetti di base di dati (DB), data warehouse (DW), data mart e
l’importanza di disporre di sistemi dedicati per scopi analitici.
o
Identifica fonti di dati pertinenti che possono alimentare un sistema di
business intelligence (BI), inclusi:

Fonti interne ed esterne

Dati strutturati e non strutturati
o
Identifica e risolve contraddizioni nel significato, contenuti e formato dei dati
da utilizzare.
o
Definisce un modello logico di dati per scopi analitici:

Categorizza i dati in fatti e attributi

Identifica le relazioni e le gerarchie tra i dati

Definisce le espressioni e le metriche

Traccia mappe standard che rappresentano il modello di dati
descritto
o
Fornisce delle linee guide e supporto operativo per l’estrazione, la
trasformazione e il caricamento dei dati (ETL – Extraction, Transformation
and Loading).
o
Configura uno strumento di business intelligence per ospitare il modello
logico di dati richiesto.
o
Usa uno strumento di business intelligence per impostare i rapporti (incluse
le tabelle e i grafici).
o
Effettua manutenzione correttiva di base per l’utilizzo di uno strumento di
business intellligence, identifica e risolve eventuali problemi del modello di
dati, sia nel processo di estrazione, trasformazione e caricamento che nelle
funzioni di presentazione (rapporti ecc.).
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 11/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
A7.03 Protezione dei dati
o
Valuta l’importanza di prevenire accessi non autorizzati a dati aziendali
critici.
o
Analizza le problematiche relative alla protezione dei dati, alla riservatezza
e al libero accesso alle informazioni da parte della pubbica autorità.
o
Illustra i concetti principali delle leggi in vigore nella propria nazione e le
confronta con le raccomandazioni della Comunità Europea e con le altre
diverse giurisdizioni.
o
Determina quali diritti, restrizioni e obblighi valgono in un determinato caso
reale, e che significato assumono per l’azienda.
o
Definisce un solido approccio organizzativo per fare fronte a tali normative
e priorità aziendali.
o
Analizza i rischi per probabilità e gravità e identifica le contromisure
adeguate.
o
Progetta le procedure per ottenere, utilizzare e memorizzare dati personali
sensibili in conformità a requisiti specifici, quali:

Informazioni su perché, come e da chi vengono utilizzati i dati,

Diritto di accedere ai propri record personali e di farli eliminare,

Anonimità e segretezza.
o
Propone modi efficaci per formare il personale sui processi e sulle
responsabilità (sia aziendali che personali).
o
Analizza soluzioni di memorizzazione e pratiche aziendali in termini di
sicurezza e di disponibilità adeguate.
B2.11 Estrazione di informazioni (data mining)
o
Illustra come è possibile trovare informazioni nei database.
o
Applica diversi approcci all’analisi dei dati:

Modello multidimensionale

Schema a stella

Aggregazione
o
Verifica l’efficacia delle tecnologie di estrazione di informazioni.
o
Valuta la significatività di

Regole di associazione

Classificazione

Clustering
o
Applica l’analisi esplorativa dei dati:

Analisi univariata

Analisi bi-variata

Analisi multi-variata

Riduzione di dimensionalità
o
Utilizza modelli statistici per l’estrazione di informazioni
o
Valuta i modelli di estrazione di informazioni.
B2.12 Reperimento di informazioni e dati semistrutturati
o
Distingue tra dati strutturati, semi-strutturati e non strutturati
o
Usa strutture dati in tecnologia XML
o
Progetta documenti XML, dati e schemi XML
o
Allinea i documenti XML e i database:

Mappa i database relazionali in documenti XML

Memorizza i documenti XML in database relazionali
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 12/17
CNIPA
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD

Opera con database XML nativi
Controlla le tecniche di reperimento delle informazioni:

Graduatoria di rilevanza utilizzando elementi testuali

Rilevanza utilizzando collegamenti ipertestuali

Sinonimi, omonimi e ontologie

Indicizzazione di documenti
Misura l’efficacia di un sistema di reperimento
Sfrutta le caratteristiche dei motori di ricerca web
Definisce le problematiche del reperimento delle informazioni a partire da
dati non strutturati
Sfrutta gli elenchi e i servizi correlati
Riconosce i metodi per il reperimento di testo su documenti non strutturati.
Coglie il valore delle tecniche di definizione delle parole attraverso l’utilizzo
di stopword.
Comprende l’utilizzo di un thesaurus e lo gestisce.
È consapevole delle tecniche di indicizzazione (quali le liste invertite) e dei
relativi accorgimenti.
Confronta diversi metodi di calcolo della rilevanza.
B1.05 Progettazione ed implementazione di sistemi
o
Identifica i compiti necessari nell'implementazione e nella progettazione di
un sistema IT.
o
Valuta i benefici per l’azienda delle tecnologie di basi di dati, degli strumenti
di data warehousing e di data mining.
o
Comprende il contenuto di una specifica di sistema.
o
Comprende le specifiche di funzioni.
o
Si rende conto della necessità (e dei vincoli) della progettazione fisica delle
basi di dati (ad es. tabelle ed indici).
o
Effettua la progettazione di moduli (forms) per un sistema aziendale.
o
Contribuisce alla progettazione di schermate e finestre di dialogo.
o
Contribuisce alla definizione di piani di ripristino e di emergenza.
o
Si assicura che sia possibile effettuare un’ispezione del sistema informativo.
o
Definisce i controlli di sistema di un sistema informativo.
o
Definisce le necessità di integrità dei dati per un sistema informatico.
o
Comprende le alternative relative a sistemi tecnolgici e assiste l'azienda
nella valutazione.
o
Applica metodi specifici di conversione ai nuovi sistemi.
o
Contribuisce alla revisione di sistema (post implementazione).
o
Dettaglia la necessità della progettazione della sicurezza, confidenzialità e
privatezza in un sistema.
o
Produce un piano di implementazione e assiste nell'implementazione
aziendale e nella revisione del sistema.
C7.01 Erogazione di servizi IT
o
Contribuisce alla definizione, attraverso negoziazioni basate sui costi, di
accordi sul livello di servizio (SLA) specificando i requisiti aziendali di
qualità per il servizio indicato.
o
Contribuisce al piano di capacità (capacity plan) dell'azienda elicitando
previsioni sull'utilizzo del servizio (sia esistente che pianificato).
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 13/17
CNIPA
o
o
o
o
o
o
o
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Contribuisce al piano di continuità delle attività di un'organizzazione
specificando le minacce e le necessità di ripristino per ciascun servizio offerto
dall'organizzazione ai suoi clienti.
Valuta la riduzione del rischio e le opzioni di emergenza preparate dal
personale della gestione dei servizi all'interno di un'organizzazione.
Contribuisce per conto dell'azienda ai piani di miglioramento continuo del
servizio.
Valuta le diverse possibilità suggerite dalla gestione dei servizi IT in merito
al centro di assistenza (service desk).
Si assicura che il pieno supporto per i nuovi servizi sia attivo prima che
venga completata l'implementazione del sistema.
Collabora con il personale della gestione dei servizi in merito alle
conseguenze tecniche sui servizi esistenti delle modifiche aziendali richieste.
Contribuisce all'analisi dell'impatto sull'azienda di tutte le richieste di
modifica di un servizio.
Assiste l'azienda nella specifica di richieste di modifica a servizi esistenti
(utilizzando standard ITIL© o equivalenti).
C7.02 Fondamenti di gestione dei servizi
o
Definisce un corretto processo di gestione dei livelli di servizio e ne illustra i
vantaggi per l'azienda.
o
Valuta gli elementi principali di un accordo sui livelli di servizio (SLA).
o
Confronta gli usi e gli scopi degli accordi sui livelli di servizio, dei contratti
sottostanti e degli accordi sui livelli operativi.
o
Negozia i livelli di servizio (SLA) con i clienti e i fornitori interni/esterni.
o
Identifica i ruoli e le responsabilità per poter controllare i livelli di servizio
effettivo e confrontarli con gli SLA.
o
Promuove iniziative per raggiungere la soddisfazione del cliente e il
confronto (benchmarking).
o
Imposta una politica corretta per la pianificazione della disponibilità e della
capacità e per i piani di emergenza dei servizi informativi.
o
Progetta e assicura l'ottenimento automatico di informazioni per gli SLA.
B1.12 Definizione dell’architettura di una soluzione
o
Raccoglie e analizza:

requisiti utente,

requisiti operativi,

requisiti di sistema per l'hardware, il software e l'infrastruttura di
rete.
o
Trasforma i requisiti in specifiche funzionali: le considerazioni includono le
prestazioni, la manutenibilità, l'estendibilità, la scalabilità, la disponibilità,
la rilasciabilità, la sicurezza e l'accessbilità.
o
Trasforma le specifiche funzionali in specifiche tecniche: le considerazioni
includono le prestazioni, la manutenibilità, l'estendibilità, la scalabilità, la
disponibilità, la rilasciabilità, la sicurezza e l'accessbilità.
o
Seleziona le tecnologie più adatte per la progettazione tecnica della
soluzione.
o
Esegue la progettazione tecnica per:

la soluzione,

il rilascio,
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 14/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
la manutenzione,
il modello di dati.
Definisce le specifiche per le ispezioni e i log.
Valida il progetto tecnico.


o
o
B1.08 Principi di ingegneria del software
o
Comprende i ruoli del processo di ingegneria del software (capoprogetto,
analista-programmatore, personale di manutenzione, assicurazione qualità e
utente).
o
Comprende i modelli del ciclo di vita dello sviluppo software e le loro
applicazioni.
o
Comprende e applica le tecniche di stima dello sviluppo software.
o
Comprende e applica i principi della gestione di progetti software.
o
Comprende la gestione del rischio.
o
Comprende l’assicurazione qualità.
o
Comprende cosa si intende con identificazione della configurazione, controllo
ed ispezione.
o
Comprende il sistema di tracciamento della configurazione.
o
Comprende e applica le metriche e le tecniche di stima del software.
C2.04 Fondamenti di sistemi operativi e condivisione di risorse
o
Distingue tra i sistemi operativi più diffusi:

Linux/Unix, Windows, MacOS
o
Si destreggia con i problemi concettuali dei sistemi operativi:

Gestione della concorrenza, deadlock e starvation

Schedulazione, operazioni e gestione dell’I/O

Sistemi di gestione dei file

Gestione degli utenti e degli accessi
o
Analizza le capacità della rete.
o
Avvia e ferma diversi servizi di rete.
o
Misura e controlla il carico del sistema:

CPU (sia mono che multi-processore)

rete, memoria, memoria virtuale e memoria di massa

processi e thread; uso di risorse condivise
o
Gestisce gli utenti e i gruppi di utenti e imposta le corrispondenti politiche di
sicurezza.
o
Applica accorgimenti per l’interoperabilità (formati di file, protocolli
disponibili, ecc.)
o
Gestisce la tecnologia RAID, i sottosistemi NAS e SAN
o
Gestisce le librerie di backup
o
Illustra e distingue tra diversi principi di condivisione delle risorse:

Le politiche DAC, MAC, RBAC

Gli scopi della condivisione dei file

Diversi livelli di autorizzazione

I concetti di login e di script di logon

Diversi tipi di oggetti condivisibili: file, cartelle, stampanti,
modem, ...
o
Controlla le risorse condivise disponibili in una rete.
o
Controlla i permessi delle risorse condivise.
o
Valuta il rischio associato ad un’unità logica di rete.
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 15/17
CNIPA
o
o
o
o
o
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Collega un client ad una risorsa condivisa su un server.
Distingue tra reti Peer to Peer e basate su domini.
Usa gli strumenti di gestione delle risorse condivise.
Accede agli oggetti condivisi (dischi, directory, modem, stampanti) usando
Windows, Apple Macintosh, Linux/Unix.
Usa servizi condivisi tramite VLAN su Internet.
C2.04 Fondamenti di utilizzo del Web
o
Contribuisce a definire le regole nella costruzione di un sito web aziendale,
con particolare attenzione alla semplicità d’uso e all’aderenza agli standard.
o
Definisce obiettivi misurabili per i siti web.
o
Coglie il valore dei diversi ruoli nello sviluppo di un sito web.
o
Contribuisce a definire traguardi e obiettivi di un sito web.
o
Contribuisce a organizzare il contenuto in pagine web.
o
Definisce le strutture di un sito web.
o
Specifica i tempi di risposta e valuta le problematiche tecnologiche associate
a queste necessità.
o
Contribuisce a collaudare il sito web e ad effettuare la verifica di usabilità.
o
Coglie il valore delle caratteristiche delle tecnologie web (componenti:
browser, server, collegamenti a fonti di dati, sicurezza, strumenti).
o
Analizza, struttura e presenta le informazioni in un modo che soddisfi le
specifiche necessità e gli scenari aziendali del pubblico.
o
Configura i client e supporta gli utenti nella comprensione di:

Ruolo del server

Ruolo del client e configurazione del suo browser

Operazioni dei protocolli HTTP S-HTTP

Concetto di Common Gateway Interface (CGI)
o
Installa, configura e gestisce un semplice servizio web.
o
Illustra come distinguere una connessione sicura da una non sicura e quando
è necessario utilizzare una transazione sicura.
B4.03 Realizzazione di applicazioni internet
o
Crea moduli, inclusi i componenti per l’interazione tra il database e i
controlli dell’interfaccia utente grafica.
o
Riutilizza oggetti e codice.
o
Sceglie fonti dati appropriate per i blocchi di dati.
o
Garantisce la sicurezza dell’applicazione.
o
Crea e gestisce applicazioni internet con moduli multipli.
o
Comprende la nozione di connessione priva di stato e l’utilità delle sessioni.
6. RIFERIMENTI ESTERNI
Di seguito sono riportate le denominazioni di profili professionali corrispondenti definiti dalla
“Borsa Lavoro” e dall’ISFOL (Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei
lavoratori). Sono inoltre indicati le denominazioni di uso corrente nella contrattualistica e
nella domanda/offerta ICT in Italia.
Borsa lavoro
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Denominazione
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 16/17
CNIPA
RESPONSABILE DI BASI DI DATI - RBD
Gestore di basi di dati
Descrizione
Partecipa attivamente alla progettazione del sistema informativo, funge
da riferimento per la definizione del modello dei dati, controlla e
ottimizza le prestazioni complessive delle basi di dati. Offre supporto
alla individuazione ed alla soddisfazione delle esigenze di estrazione e
analisi di dati attingendo sia da archivi strutturati sia da altre fonti non
strutturate.
Denominazione
Datawarehouse / Datamining developer
ISFOL
Descrizione
progetta e gestisce particolari e complessi database per conto di
organizzazioni di medie e grandi dimensioni
Numero d'Oggetto/Part Number
MANUALE 10
Ed./Issue
Data/Date
1.1
02. 02.2010
Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione
RESPONSABILE DI BASI DI DATI
Pagina 17/17
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard