gala wagner - Teatro Regio

annuncio pubblicitario
I CONCERTI 2013-2014
GALA WAGNER
L’omaggio del Teatro Regio all’opera di Richard Wagner
Gianandrea Noseda dirige celebri pagine sinfoniche e corali
Teatro Regio, sabato 21 dicembre 2013 ore 20.30
In occasione del bicentenario della nascita di Richard Wagner, il Teatro Regio, all’interno
della stagione I Concerti, offre sabato 21 dicembre alle ore 20.30 il Gala Wagner, un appuntamento
dedicato al compositore di Lipsia che prevede una selezione di pagine corali e sinfoniche dalle sue
più celebri opere.
L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio saranno diretti dal maestro Gianandrea Noseda,
maestro del coro è Claudio Fenoglio. Il concerto sarà un’occasione imperdibile per riscoprire le
lussureggianti pagine wagneriane e per sperimentare quella sensazione di sopraffazione sensoriale
descritta da Nietzsche ascoltando la sua musica: «si scende in mare, a poco a poco si perde il passo
sicuro sul fondo e alla fine ci si abbandona alla mercè dell’ondeggiante elemento: bisogna
nuotare». La serata inizia con l’Ouverture da Der fliegende Holländer (L’Olandese volante), in cui si
alternano tre temi importanti: il primo è cupo e ritrae la personalità travagliata dell’Olandese, un
uomo condannato a vagare in eterno sul suo vascello per aver bestemmiato; il secondo è un tema
quasi religioso ed è associato alla redenzione dell’Olandese, che avverrà grazie all’amore della
giovane Senta; il terzo è robusto e baldanzoso, come i marinai che popolano l’opera. In questo
dramma dai contorni sovrannaturali, i fantasmi contendono la scena ai vivi; la dimensione terrena
che fa da contesto al dramma si esprime nel coro delle filatrici Summ’ und brumm’, du gutes Rädchen,
un pezzo che imita il movimento circolare della ruota per filare, e in Steuermann! Lass die Wacht!,
un coro vigoroso e pieno di buon umore intonato da un gruppo di marinai.
L’atmosfera sonora cambia radicalmente con il Preludio all’Atto I del Lohengrin: in questa
pagina luminosa e impalpabile, Wagner descrive la visione del Sacro Graal tra le nebbie mistiche
del paradiso. Con il Preludio all’Atto III si torna alle vicende terrene: qui un festoso dispiego di
ottoni e percussioni introduce le nozze di Elsa e del cavaliere Lohengrin. Per la scena del
matrimonio – dall’esito infelice – il compositore tedesco scrisse il celebre coro nuziale Treulich
geführt, che oggi accompagna tante coppie all’altare.
Come Lohengrin, anche Parsifal è un’opera legata alla leggenda del Graal: nel Preludio
all’Atto I sono presentati l’etereo Leitmotiv del sacro calice e quello della comunione. Gli stessi
motivi conduttori, tra i più importanti dell’opera, si ritrovano nel coro Zum letzten Liebesmahle, in
cui gli scudieri e i cavalieri del Graal si preparano per ricevere la sacra comunione. L’incantesimo del
Venerdì Santo invece, è un brano austero e solenne: descrive la scena del battesimo di Parsifal
nell’atto finale.
Il concerto si conclude con tre brani tratti dal Tannhäuser. Si inizia con la grandiosa Ouverture,
nella quale l’evocazione del canto lento e grave dei pellegrini in viaggio verso Roma sfocia
nell’opulenta descrizione musicale dell’antro di Venere. Ai confini di questo antro risiedono le
sirene che intonano un canto ammaliante, è il coro Naht euch dem Strande. Di tutt’altra natura è
Freudig begrüssen wir die edle Halle, il coro dei nobili, che riflette la compostezza ed eleganza di una
aristocratica casta, caratterizzata da ritmi omogenei e semplici linee melodiche.
A duecento anni dalla nascita di Richard Wagner anche il Teatro Regio, per mano di
Gianandrea Noseda, rende il suo tributo al genio operistico del grande compositore tedesco.
Portatore di un modernissimo concetto di arte scenica e padre dei futuri tumulti musicali che
investiranno il XX secolo, Wagner si conferma oggi quale grandiosa sintesi dell’esperienza di
quattro secoli di musica.
I prossimi appuntamenti della stagione saranno lunedì 30 dicembre alle ore 20.30 e
martedì 31 dicembre alle ore 17.30 per i consueti concerti che avvicinano ai festeggiamenti per il
Capodanno. Per l’occasione, il maestro austriaco Christian Arming dirigerà l’Orchestra del Teatro
Regio in un programma di valzer, danze e marce della più solida tradizione viennese composte
dai tre figli di Johann Strauss (Eduard, Joseph e Johann), oltre alla suite da Der Rosenkavalier di
Richard Strauss e all’Ouverture da Die Fledermaus di Johann Strauss figlio.
Biglietti a € 25 (ridotti: € 20 per over 65, convenzionati e abbonati Regio; € 15 per under 30)
in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio. presso Infopiemonte-Torinocultura, on line su
www.vivaticket.it e telefonicamente con carta di credito al numero 011.8815.270 (da lunedì a
venerdì ore 9-12). Un’ora prima del concerto, è garantita la vendita di almeno 30 biglietti last
minute a € 15. Info al tel. 011.8815.557 e su www.teatroregio.torino.it.
Torino, 28 novembre 2013
UFFICIO STAMPA
Teatro Regio, Direzione Comunicazione e Pubbliche Relazioni
Paola Giunti (Direttore), Paolo Cascio (Relazioni con la Stampa) - Telefono: +39 011 8815.233/239
[email protected][email protected][email protected] - www.teatroregio.torino.it
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard