APPARATO MUSCOLARE

advertisement
APPARATO MUSCOLARE
La funzione del sistema muscolare è di dare forma al corpo, di sostenere l’apparato
scheletrico e assolvere funzioni vitali come per esempio la digestione, la respirazione
ecc.. il sistema muscolare si divide in muscoli striati o volontari che si attaccano allo
scheletro e sono responsabili dei movimenti e muscoli lisci o involontari che si trovano
nelle pareti dei visceri, (stomaco, arterie, bronchi ecc.) e sono responsabili
all’assolvimento delle funzioni vitali la caratteristiche principali del muscolo sono la
contrattilità e l’elasticità, i miofilamenti proteici che compongono la struttura
muscolare sono l’ACTINA e la MIOSINA.
Nel muscolo scheletrico si riconosce una parte centrale chiamata ventre che si
attacca sulle ossa attraverso ei cordoni fibrosi di tessuto connettivo chiamati tendini.
I punti in cui questi si inseriscono sul’osso si chiamano inserzioni muscolari. Poiché i
muscoli possono avere forme diverse a seconda della funzione che devono assolvere,
anche i tendini potranno avere differenti forme. Ogni muscolo è avvolto da membrane
connettivali che si inseriscono anche all’interno suddividendo il muscolo in fasce che
vanno a rivestire ogni singola fibra.
Le fibre sono classificate a secondo della loro velocità di contrazione e della loro
resistenza alla fatica: Fibre Rosse: a contrazione lenta, hanno piccolo diametro, sono
rosse perché contengono una grande quantità di mioglobina, sostanza simile
all’emoglobina perciò capace di combinarsi con l’ossigeno. Sono ricche di
vascolarizzazione, di mitocondri parte della cellula dove avvengono tutte le reazioni
energetiche. Sono in grado di sostenere un lavoro intenso per lungo tempo. Fibre
Bianche: a contrazione rapida hanno grosso diametro, sono povere di emoglobina,
ricche di glicogeno, innervate da un motoneurone a conduzione rapida. Hanno la
capacità di effettuare sforzi rapidi ed esplosivi. La ripartizione di un tipo o un altro di
fibra sembra sia determinata geneticamente, ma con alti livelli di allenamento in parte
si possono trasformare le fibre rapide in fibre lente, mentre ‘inverso sembra molto
problematico. La funzione che assolvono i tendini e di congiungere i muscoli alle ossa
mentre i legamenti proteggono le articolazioni mantengono unite in modo non rigido
due strutture anatomiche.
Il Cuore rappresenta un caso particolare perché, pur essendo costituito da fibre
striate, è un muscolo involontario cioè si contrae in base a impulsi elettrici continui,
formato da due parti, destra e sinistra che non sono in comunicazione tra loro. Ogni
parte e divisa in due cavità: un atrio e un ventricolo che comunicano tra loro
attraverso delle valvole. La sua funzione e quella di pompare il sangue affinché questo
possa andare in circolo attraverso le arterie, essere utilizzato dove occorre e
ritornato attraverso le vene ai polmoni essere riossigenato e ricominciare il ciclo. Il
cuore in un individuo adulto a riposo ha una frequenza di 65-75 pulsazioni al minuto,
ma sotto sforzo può arrivare anche a 200 battiti.
Quando un individuo ha la frequenza cardiaca bassa si dice che è bradicardico, lo sono
in genere gli atleti per via dell’allenamento. Quando ha la frequenza cardiaca alta si
dice che è tachicardico.
Scarica