XXX - Liceo Newton Chivasso

advertisement
Liceo Classico Scientifico
“Isaac NEWTON”
Mod. 51
via Paleologi 22 - Chivasso
10.06.2013
Rev. 0
Documento OBIETTIVI MINIMI
Disciplina FISICA
Anno scolastico 2012-2013
Libro di testo
TRAIETTORIE DELLA FISICA.AZZURRO
Ugo Amaldi – Ed. Zanichelli
Docente D’AGOSTINO Emma
Classe 3BLICEO CLASSICO
Data giugno 2013
Obiettivi minimi
1/4
OBIETTIVI MINIMI
L’allievo dovrà aver acquisito, per ciascun argomento, le seguenti conoscenze ed abilità:
IL METODO SPERIMENTALE E LA MISURA






Conoscere il metodo scientifico.
Conoscere le grandezze fondamentali della Fisica, le loro unità di misura, il significato
di misura e il Sistema Internazionale di Unità.
Conoscere il significato di ordine di grandezza.
Conoscere il significato di misura attendibile e di errore di misura.
Operare con le grandezze fisiche e con le loro unità di misura.
Calcolare la misura attendibile e gli errori di misura.
IL MOTO RETTILINEO








Conoscere il significato e la definizione di velocità media e istantanea.
Conoscere il significato e la definizione di accelerazione media e istantanea.
Conoscere il significato e le equazioni del moto rettilineo uniforme e accelerato.
Conoscere il significato di traiettoria, di diagramma spazio-tempo e di diagramma
velocità-tempo.
Conoscere il problema della caduta libera e il contributo di Galileo alla sua soluzione.
Risolvere problemi sul moto rettilineo calcolando spazi percorsi, tempi impiegati,
velocità e accelerazioni utilizzando le equazioni del moto.
Ricavare informazioni da un diagramma spazio-tempo o da un diagramma velocitàtempo.
Risolvere problemi sulla caduta libera, calcolando tempi di caduta, spazi percorsi,
velocità finali.
IL MOTO CIRCOLARE






Conoscere il significato di grandezza vettoriale e di grandezza scalare.
Conoscere il significato di periodo, frequenza, velocità tangenziale, velocità angolare e
accelerazione centripeta.
Conoscere le equazioni del moto circolare.
Operare con i vettori e con le componenti di un vettore.
Conoscere la definizione di seno, coseno e tangente di un angolo.
Calcolare periodo, frequenza, velocità tangenziale, velocità angolare e accelerazione in
un moto circolare.
Obiettivi minimi
2/4
L.C.S.
NEWTON
Via Paleologi, 22
OBIETTIVI MINIMI
FISICA
Pag. 3 di 2
CHIVASSO
NEWTON E I PRINCIPI DELLA DINAMICA




Conoscere l'enunciato e il significato dei princìpi della dinamica.
Conoscere la differenza tra massa e peso.
Conoscere il significato di sistema di riferimento inerziale.
Applicare i princìpi della dinamica all'analisi e alla risoluzione o spiegazione di
problemi.
 Utilizzare la legge fondamentale della dinamica per calcolare il valore di forze, masse e
accelerazioni.
SISTEMI DI RIFERIMENTO E PRINCIPIO DI RELATIVITÀ

Conoscere il significato del principio di relatività galileiano e il significato di grandezza
invariante.
 Conoscere il significato e alcuni esempi importanti di forze apparenti.
 Individuare le grandezze invarianti tra quelle misurate da due osservatori inerziali.
 Spiegare il moto di un corpo dal punto di vista di due osservatori, uno inerziale e uno
non inerziale.
LE FORZE E IL MOTO








Conoscere le forze fondamentali della natura.
Conoscere la dinamica del moto di caduta lungo un piano inclinato.
Conoscere la caratteristiche e le equazioni del moto di un proiettile.
Conoscere le caratteristiche e le equazioni del moto armonico di una molla e di un
pendolo.
Conoscere le caratteristiche della forza di attrito.
Risolvere semplici problemi relativi al moto su un piano inclinato, calcolando
l'accelerazione del moto di caduta.
Risolvere semplici problemi relativi al moto dei proiettili.
Risolvere semplici problemi relativi al moto armonico di una molla e di un pendolo.
LAVORO ED ENERGIA CINETICA
Obiettivi minimi
3/4


Conoscere il significato e la definizione di lavoro e di energia cinetica.
Conoscere l’enunciato ed il significato del teorema dell’energia cinetica.
Obiettivi minimi
4/4
Scarica