Seconda Lezione

annuncio pubblicitario
ANTROPOLOGIA TEOLOGICA A.A. 2012/2013
Il mistero della creazione in Cristo
Il difficile rapporto tra fede e scienze della natura
Schema 41
 Nota sul mito dell’oggettività della scienza
 Positivismo: Comte (1798-1857) e i tre stadi
 Wittgenstein e il principio di verificazione
 Il neopositivismo: la filosofia come attività chiarificatrice del linguaggio
 Popper:
 La critica all’induzione (1934)2
 Il principio di falsificazione come principio di demarcazione
 Kuhn: La struttura delle rivoluzioni scientifiche (1962)3
 Gadamer: la teoria dell’ermeneutica (1960)4
 P. Ricoeur: il valore del mito e del simbolo5
 Evoluzionismo e creazione dell’anima
 Le correnti evoluzioniste
 La Mark e lo sforzo di adattamento all’ambiente
 Darwin: l’origine della specie (1859)6
 Il neo-darwinismo: le scoperte della genetica
 La creazione dell’anima
 Traducianesimo e creazionismo
 San Tommaso: l’anima prodotta immediatamente da Dio7
 Pio XII e l’Humani generis (1950)8
1
SMP, 126-139. F.G. BRAMBILLA, Antropologia Teologica, Queriniana, Brescia 2005, 255-306.
K.P. POPPER, Logica della scoperta scientifica, Einaudi, Torino 1995.
3
T.S. KUHN, La struttura delle rivoluzioni scientifiche, Einaudi, Torino 1978.
4
H.G. GADAMER, Verità e metodo, Bompiani 2001. TG2.
5
P. RICOEUR, La metafora viva, Jaca Book, Milano 1976.
6
C. DARWIN, L’origine della specie, Newton, Roma, 2004. Il caso più noto è quello della farfalla notturna chiamata
Biston betularia. Comune nell’Inghilterra meridionale, questo insetto ha l’abitudine di riposare durante il giorno sul
tronco delle betulle. Nei secoli scorsi le cortecce erano chiare per natura ed erano ricoperte da licheni grigio – bianchi.
Questa farfalla, dalle ali grigio – chiaro, si mimetizza bene su questo sfondo. Nel secolo scorso compariva talvolta una
Biston melanica. Ma erano casi rari, tanto che venivano individuati e divorati dagli uccelli. Nel 1848, nei pressi di
Manchester, solo l’1% delle farfalle di questa specie era in forma melanica. Successivamente a causa dei fumi delle
industrie e delle città, i licheni scomparvero e i tronchi si coprirono di fumo nero rendendo quasi tutte le Biston ben
visibili sulla corteccia scura. Cominciò allora, un nuovo tipo di selezione naturale che penalizzava gli individui chiari
favorendo quelli scuri, meno visibili. Risultato: questi ultimi divennero comuni tanto che già nel 1898 la percentuale
della Biston melaniche nei dintorni di Manchester era salita al 90%. Questo fenomeno chiamato melanismo industriale,
è stato descritto per numerose specie di farfalle, coleotteri ed altri insetti.
7
TOMMASO D’AQUINO, Summa Teologica, I, q.90, a.3.
8
“Per queste ragioni il Magistero della Chiesa non proibisce che in conformità dell'attuale stato delle scienze e della
teologia, sia oggetto di ricerche e di discussioni, da parte dei competenti in tutti e due i campi, la dottrina
dell'evoluzionismo, in quanto cioè essa fa ricerche sull'origine del corpo umano, che proverrebbe da materia organica
preesistente (la fede cattolica ci obbliga a ritenere che le anime sono state create immediatamente sia Dio)… Però alcuni
oltrepassano questa libertà di discussione, agendo in modo come fosse già dimostrata con totale certezza la stessa
origine del corpo umano dalla materia organica preesistente, valendosi di dati indiziali finora raccolti e di ragionamenti
2





 Monogenismo e poligenismo
 Ladaria: l’anima e la sua relazione con Dio9
 Le battaglie dei creazionisti10
 I neo-creazionisti e l’intelligent design
Fede e scienza: le invasioni di campo reciproche
 Dalla riduzione al riduzionismo
 Il concordismo
Il come e il principio teologico del mondo
 L’inizio e l’origine
 GS 36
La questione ecologica
 Il valore del creato e della materia11
 La transustanziazione eucaristica
 La centralità dell’uomo
 Brambilla: il mondo come medio simbolico12
Il mind-body problem13
 Il ritorno dell’anima attraverso la categoria della mente
 I modelli del rapporto mente-corpo
 La teoria dell’identità
 La teoria emergentista
 Il dualismo interazionista
L’influsso della tecnica sulla cultura
 Zichichi: la distinzione tra scienza e tecnica
 Heidegger e la tecnica14
basati sui medesimi indizi; e ciò come se nelle fonti della divina Rivelazione non vi fosse nulla che esiga in questa
materia la più grande moderazione e cautela… Però quando si tratta dell'altra ipotesi, cioè del poligenismo, allora i figli
della Chiesa non godono affatto della medesima libertà. I fedeli non possono abbracciare quell'opinione i cui assertori
insegnano che dopo Adamo sono esistiti qui sulla terra veri uomini che non hanno avuto origine, per generazione
naturale, dal medesimo come da progenitore di tutti gli uomini, oppure che Adamo rappresenta l'insieme di molti
progenitori; non appare in nessun modo come queste affermazioni si possano accordare con quanto le fonti della
Rivelazione e gli atti del Magistero della Chiesa ci insegnano circa il peccato originale, che proviene da un peccato
veramente commesso da Adamo individualmente e personalmente, e che, trasmesso a tutti per generazione, è inerente in
ciascun uomo come suo proprio”.
9
L. LADARIA, Antropologia teologica, Piemme, Roma 1995, 145.
10
J.ARNOULD, «Dio o Darwin. Le crociate dei creazionisti» in Communio (2006), 39-45. Haffner, 213-214.
11
“Mediante quelle perle, per loro tramite, la materia del mondo mi insegnò ad amarla e ad ammirarla. E io la amai.
Non la materia dei fisici, però, ma la materia stessa, con la sua verità e la sua bellezza, e con la sua integrità. Sentivo
con trepidazione che le perle di quel veneziano non erano solo belle, ma splendide come è splendido tutto ciò che è
autentico” (P. FLORENSKIJ, Ai miei figli. Memorie di giorni passati, Mondadori, Milano 2003, 96-97).
12
F.G. BRAMBILLA, Antropologia Teologica, Queriniana, Brescia 2005, 278-290.
13
ATI, Il corpo alla prova della antropologia cristiana, Glossa, Milano 2007, 149-155.
14
Per Heidegger (1889-1976) la tecnica non è mai uno strumento neutrale nelle mani dell’uomo che la può usare per il
bene o per il male. La tecnica è l’esito di quello sviluppo per cui l’uomo obliando l’Essere, si è lasciato travolgere dalle
cose, rendendo la realtà puro oggetto da dominare e sfruttare. E questo atteggiamento non si fermerà neanche quando
arriva a minacciare la vita stessa perché è onnivoro. Si tratta di una fede nella tecnica come dominio su tutto.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

biologia

5 Carte patty28

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard