assessorato cultura e spettacolo

annuncio pubblicitario
COMUNE DI TARANTO – ASSESSORATO CULTURA E SPETTACOLO
TEATRO PUBBLICO PUGLIESE
TEATRO ORFEO e
Stagione di prosa 2009/10
Teatro Orfeo
1 e 2 dicembre 2009
Komiko Production
Francesco Paolantoni
UOMO E GALANTUOMO
di Eduardo de Filippo
con Francesco Paolantoni, Nando Paone, Ciro Capano, Fulvia Carotenuto, Patrizia Spinosi, Susy Del Giudice,
Giuseppe Mastrocinque, Federica Aiello, Sergio Celoro, Antonio Fiorillo e Tonino Taiuti
regia di ARMANDO PUGLIESE
prodotto in collaborazione con Augusteo Produzioni
Un’originale rivisitazione della commedia in tre atti scritta da Eduardo De Filippo nel 1922 ed inserita
dall’autore nel gruppo di opere da lui definita “Cantata dei giorni pari”. Gli attori di una scalcagnata
compagnia teatrale sono ospitati a Bagnoli in un alberghetto dove si creano terribili equivoci; una storia
che si ingarbuglia sempre di più offrendo allo spettatore una serie di episodi irresistibilmente comici.
Teatro Orfeo
13 e 14 gennaio 2010
Teatro di Dioniso
Valter Malosti
MOLIÈRE / LA SCUOLA DELLE MOGLI
uno spettacolo di VALTER MALOSTI
“Stabilito che La scuola delle mogli non è una semplice farsa, va detto anche che la farsa deve
conservarsi, perché se non si fa ridere con questo testo, si fallisce.” Così Valter Malosti si accosta per la
prima volta a Molière e produce una pièce “visionaria”, dove il delirio del protagonista a fine commedia si
trasforma in un’autentica rovina di cui egli stesso, Arnolfo, ne è artefice. La lingua e le parole di Molière
qui sono veri e propri costumi, abiti verbali, che offrono infinite direzioni di lavoro, come l’abbassamento
del linguaggio in Arnolfo e la conquista della parola nella piccola Agnese.
Teatro Orfeo
11 e 12 febbraio 2010
Teatro di Roma – Compagnia Lavia Anagni
MOLTO RUMORE PER NULLA
di William Shakespeare
traduzione di Chiara De Marchi
con Lorenzo Lavia, Giorgia Salari, Pietro Biondi, Francesco Bonomo, Salvatore Palombi, Andrei Nicolini, Gianni De
Lellis, Alessandro Riceci, Luca Fagioli
regia di GABRIELE LAVIA
Un’atmosfera gaia e mediterranea fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i
litigiosi Beatrice e Benedetto. La commedia riassume alcuni dei contenuti chiave dell'universo
shakespeariano: il dilemma esistenziale tra l’essere e l’apparire, il tema del doppio, dello specchio, della
maschera. Per chiedersi ancora una volta dov’è la verità, in ciò che è, in ciò che si deve o in ciò che
appare. Pur toccando temi di spessore lo spettacolo riesce ad essere allegro, leggero, fresco e divertente.
Teatro TaTÀ
19 e 20 febbraio 2010
Compagnia teatrale Krypton
UNO, NESSUNO E CENTOMILA
primo studio
di Luigi Pirandello
adattamento teatrale Giuseppe Manfridi
con Fulvio Cauteruccio, Monica Bauco, Laura Bandelloni
regia di GIANCARLO CAUTERUCCIO
L’ultima opera di Luigi Pirandello, da lui stessa definita come "la sintesi completa di tutto ciò che ho fatto
e la sorgente di quello che farò". Solo tre i personaggi del romanzo in scena: il protagonista Vitangelo
Moscarda, detto Gengè, la moglie Dida e la sospettata amante Annarosa. Il percorso autoconoscitivo di
Vitangelo Moscarda che, accorgendosi di essere non uno ma centomila possibili individui diversi, e
dunque nessuno, è vicenda universale che, oltre a far riflettere individualmente sulle questioni
dell'identità, è anche specchio di tutte le sconfitte del ‘900, privato di prospettive e di speranze, sia nella
dimensione storica, che esistenziale.
Teatro Orfeo
17 e 18 marzo 2010
Compagnia Mario Chiocchio
Caterina Murino, Paolo Calabresi, Pietro Sermonti
DONA FLOR E I SUOI DUE MARITI
liberamente tratto dal romanzo di Jorge Amado
con Valeria D’obici, Simonetta Cartia, Claudia Gusmano, Laura Rovetti
musiche originali eseguite dal vivo dalla Bubbez Orchestra
coreografie Juan Diego Puerta Lopez
Regia e drammaturgia di EMANUELA GIORDANO
Certi amori rubano l’anima senza mai più restituirla. Così quello di Dona Flor per l’irrequieto
marito Vadinho costretto dalla morte a disertare per sempre il Carnevale di Bahia. Lei,
protagonista del best seller di Jorge Amado, comprenderà attraverso la sofferenza che per un
idillio perfetto un marito non basta. Meglio due capaci di coniugare onestà e premure, e
fantasia ed erotismo.
Teatro TaTÀ
20 e 21 marzo 2010
Zocotoco srl
Luca Zingaretti
LA SIRENA
dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
drammaturgia di Luca Zingaretti
musiche composte da Germano Mazzocchetti
Siamo a Torino, nel 1938. In un caffè, tramite un “fortunato incidente”, due uomini, ambedue
siciliani, s'incontrano. Sono un giovane giornalista, Corbera, unico discendente di un'antica
famiglia siciliana, e l'apparente arcigno, ex senatore ed esperto ellenista, La Ciura.
Superficialmente hanno vite non simili, ma sono in realtà animati dalle stesse passioni e,
soprattutto, dalla stessa solitudine che, fatalmente, li avvicina. Fa da cornice una caldissima
estate siciliana. Una cordialità sempre più esplicita porterà a condividere un segreto: l'amore
tra il senatore La Ciura e Lighea, sirena, figlia di Calliope.
Teatro TaTÀ
6 e 7 aprile 2010
Nuovo Teatro
Claudio Santamaria
LA NOTTE POCO PRIMA DELLA FORESTA
di Bernard–Marie Koltès
regia di Juan Diego Puerta Lopez
Un viaggio visionario di parole e gesti. La notte e la foresta, immagini che creano nella mente
una suggestione legata all’indefinito, al buio e al profondo. Questa idea si iscrive perfettamente
nel testo di Bernard-Marie Koltès che ha scritto questo monologo dirompente, una partitura
rigorosa senza respiro, un’unica frase senza pause. Il protagonista, straniero nel mondo, vive il
ricordo, la nostalgia e la rabbia.
Teatro Orfeo
13 e 14 aprile 2010
Ass. Cult. Sirio
Fabiano Marti, Mauro Pulpito
LETTO A DUE PIAZZE
Commedia in due atti di Fabiano Marti liberamente ispirata a “La Cena dei Cretini” di Francis Weber
con Ernesto Zappalà e Barbara Grilli
regia di FABIANO MARTI
In un piccolo monolocale s’incontrano Fabio e Mario, uno studente universitario
molto fuori corso ed un disoccupato alla continua ricerca di un lavoro che non
troverà mai perché troppo impegnato a cercare espedienti per vivere e gestire i suoi
numerosi flirt. Dal contrasto tra due personalità, due vissuti e due stili di vita vita
totalmente opposti, nasceranno situazioni paradossali ed estremamente comiche.
COMUNE DI TARANTO – ASSESSORATO CULTURA E SPETTACOLO
TEATRO PUBBLICO PUGLIESE
TEATRO ORFEO e
Stagione di prosa 2009/10
Teatro Orfeo
1 e 2 dicembre 2009
Komiko Production
Francesco Paolantoni
UOMO E GALANTUOMO
di Eduardo de Filippo
con Francesco Paolantoni, Nando Paone, Ciro Capano, Fulvia Carotenuto, Patrizia Spinosi, Susy Del Giudice,
Giuseppe Mastrocinque, Federica Aiello, Sergio Celoro, Antonio Fiorillo e Tonino Taiuti
regia di ARMANDO PUGLIESE
prodotto in collaborazione con Augusteo Produzioni
Un’originale rivisitazione della commedia in tre atti scritta da Eduardo De Filippo nel 1922 ed inserita
dall’autore nel gruppo di opere da lui definita “Cantata dei giorni pari”. Gli attori di una scalcagnata
compagnia teatrale sono ospitati a Bagnoli in un alberghetto dove si creano terribili equivoci; una storia
che si ingarbuglia sempre di più offrendo allo spettatore una serie di episodi irresistibilmente comici.
Teatro Orfeo
13 e 14 gennaio 2010
Teatro di Dioniso
Valter Malosti
MOLIÈRE / LA SCUOLA DELLE MOGLI
uno spettacolo di VALTER MALOSTI
“Stabilito che La scuola delle mogli non è una semplice farsa, va detto anche che la farsa deve
conservarsi, perché se non si fa ridere con questo testo, si fallisce.” Così Valter Malosti si accosta per la
prima volta a Molière e produce una pièce “visionaria”, dove il delirio del protagonista a fine commedia si
trasforma in un’autentica rovina di cui egli stesso, Arnolfo, ne è artefice. La lingua e le parole di Molière
qui sono veri e propri costumi, abiti verbali, che offrono infinite direzioni di lavoro, come l’abbassamento
del linguaggio in Arnolfo e la conquista della parola nella piccola Agnese.
Teatro Orfeo
11 e 12 febbraio 2010
Teatro di Roma – Compagnia Lavia Anagni
MOLTO RUMORE PER NULLA
di William Shakespeare
traduzione di Chiara De Marchi
con Lorenzo Lavia, Giorgia Salari, Pietro Biondi, Francesco Bonomo, Salvatore Palombi, Andrei Nicolini, Gianni De
Lellis, Alessandro Riceci, Luca Fagioli
regia di GABRIELE LAVIA
Un’atmosfera gaia e mediterranea fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i
litigiosi Beatrice e Benedetto. La commedia riassume alcuni dei contenuti chiave dell'universo
shakespeariano: il dilemma esistenziale tra l’essere e l’apparire, il tema del doppio, dello specchio, della
maschera. Per chiedersi ancora una volta dov’è la verità, in ciò che è, in ciò che si deve o in ciò che
appare. Pur toccando temi di spessore lo spettacolo riesce ad essere allegro, leggero, fresco e divertente.
Teatro TaTÀ
19 e 20 febbraio 2010
Compagnia teatrale Krypton
UNO, NESSUNO E CENTOMILA
primo studio
di Luigi Pirandello
adattamento teatrale Giuseppe Manfridi
con Fulvio Cauteruccio, Monica Bauco, Laura Bandelloni
regia di GIANCARLO CAUTERUCCIO
L’ultima opera di Luigi Pirandello, da lui stessa definita come "la sintesi completa di tutto ciò che ho fatto
e la sorgente di quello che farò". Solo tre i personaggi del romanzo in scena: il protagonista Vitangelo
Moscarda, detto Gengè, la moglie Dida e la sospettata amante Annarosa. Il percorso autoconoscitivo di
Vitangelo Moscarda che, accorgendosi di essere non uno ma centomila possibili individui diversi, e
dunque nessuno, è vicenda universale che, oltre a far riflettere individualmente sulle questioni
dell'identità, è anche specchio di tutte le sconfitte del ‘900, privato di prospettive e di speranze, sia nella
dimensione storica, che esistenziale.
Teatro Orfeo
17 e 18 marzo 2010
Compagnia Mario Chiocchio
Caterina Murino, Paolo Calabresi, Pietro Sermonti
DONA FLOR E I SUOI DUE MARITI
liberamente tratto dal romanzo di Jorge Amado
con Valeria D’obici, Simonetta Cartia, Claudia Gusmano, Laura Rovetti
musiche originali eseguite dal vivo dalla Bubbez Orchestra
coreografie Juan Diego Puerta Lopez
Regia e drammaturgia di EMANUELA GIORDANO
Certi amori rubano l’anima senza mai più restituirla. Così quello di Dona Flor per l’irrequieto
marito Vadinho costretto dalla morte a disertare per sempre il Carnevale di Bahia. Lei,
protagonista del best seller di Jorge Amado, comprenderà attraverso la sofferenza che per un
idillio perfetto un marito non basta. Meglio due capaci di coniugare onestà e premure, e
fantasia ed erotismo.
Teatro TaTÀ
20 e 21 marzo 2010
Zocotoco srl
Luca Zingaretti
LA SIRENA
dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
drammaturgia di Luca Zingaretti
musiche composte da Germano Mazzocchetti
Siamo a Torino, nel 1938. In un caffè, tramite un “fortunato incidente”, due uomini, ambedue
siciliani, s'incontrano. Sono un giovane giornalista, Corbera, unico discendente di un'antica
famiglia siciliana, e l'apparente arcigno, ex senatore ed esperto ellenista, La Ciura.
Superficialmente hanno vite non simili, ma sono in realtà animati dalle stesse passioni e,
soprattutto, dalla stessa solitudine che, fatalmente, li avvicina. Fa da cornice una caldissima
estate siciliana. Una cordialità sempre più esplicita porterà a condividere un segreto: l'amore
tra il senatore La Ciura e Lighea, sirena, figlia di Calliope.
Teatro TaTÀ
6 e 7 aprile 2010
Nuovo Teatro
Claudio Santamaria
LA NOTTE POCO PRIMA DELLA FORESTA
di Bernard–Marie Koltès
regia di Juan Diego Puerta Lopez
Un viaggio visionario di parole e gesti. La notte e la foresta, immagini che creano nella mente
una suggestione legata all’indefinito, al buio e al profondo. Questa idea si iscrive perfettamente
nel testo di Bernard-Marie Koltès che ha scritto questo monologo dirompente, una partitura
rigorosa senza respiro, un’unica frase senza pause. Il protagonista, straniero nel mondo, vive il
ricordo, la nostalgia e la rabbia.
Teatro Orfeo
13 e 14 aprile 2010
Ass. Cult. Sirio
Fabiano Marti, Mauro Pulpito
LETTO A DUE PIAZZE
Commedia in due atti di Fabiano Marti liberamente ispirata a “La Cena dei Cretini” di Francis Weber
con Ernesto Zappalà e Barbara Grilli
regia di FABIANO MARTI
In un piccolo monolocale s’incontrano Fabio e Mario, uno studente universitario molto fuori
corso ed un disoccupato alla continua ricerca di un lavoro che non troverà mai perché troppo
impegnato a cercare espedienti per vivere e gestire i suoi numerosi flirt. Dal contrasto tra due
personalità, due vissuti e due stili di vita vita totalmente opposti, nasceranno situazioni
paradossali ed estremamente comiche.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard