Ipertesto sugli Egiziani (mia presentazione)

annuncio pubblicitario
Gli Egizi
ipertesto della prof.ssa M. G.
Desogus
Il Nilo
• Secondo lo storico
Erodoto, «L’Egitto è un
dono del Nilo».
Grandissima era infatti
la sua importanza,
perché rendeva fertili i
terreni e permetteva i
commerci via fiume
Il Nilo visto dallo spazio
Alto e Basso Egitto
• All’inizio in Egitto vi erano moltissimi regni;
intorno al 3200 a. C. essi furono raggruppati in
due regni: Alto e Basso Egitto (rispettivamente
a sud e a nord). Intorno al 3000 a. C. tutti gli
egiziani furono riuniti in un unico regno dal
faraone Menes (chiamato da alcuni Namer).
Periodizzazione
• ANTICO REGNO (3000-2260 a. C. circa)
– primo interregno: rivolta dei governatori
• MEDIO REGNO (2050-1700 a. C. circa)
– secondo interregno: conquista da parte degli Iksos
(1700 a. C.)
• NUOVO REGNO (1500-1000 a. C. circa)
• Decadenza dal 1000 al 30 a. C.
Problemi di datazione
• Gli Egiziani contavano gli anni a partire dai regni dei
faraoni : per es. «era il secondo anno del regno di
Ramses II».
• Mancava però un inizio chiaro e stabile a partire dal
quale si possano contare tutti gli anni.
• Ricostruire il corretto ordine cronologico è complicato,
se non forse impossibile, perché alcuni faraoni sono
stati dimenticati, altri cancellati deliberatamente dalle
narrazioni storiche, mentre su altri ancora abbiamo
informazioni incerte.
• Pertanto le date sono approssimative.
L’Antico Regno
(3000-2260 a. C. circa)
• La prima capitale era Tinis, poi fu sostituita da
Menfi.
• Tra 2700 e 2500 a. C. gli Egizi conquistarono il
Sinai, la Libia e la Nubia.
• Gli egiziani usavano come tombe le màstabe,
costruzioni quadrate con una o più stanze.
• Dal 2700 si cominciò a costruire le piramidi.
Il primo interregno
(2200-2100 a. C. circa)
• Intorno al 2200 a. C. i governatori
cominciarono a essere sempre più autonomi
rispetto al faraone, fino a ribellarsi e a
separarsi dal resto del regno.
• Fu un periodo di profondo disordine politico.
Il Medio Regno
(2050-1700 a. C. circa)
• La capitale divenne Tebe, oggi chiamata Luxor.
• Fu il periodo di massimo splendore, sia per le
conquiste territoriali che per la letteratura.
• Si diffuse sempre più il culto del dio Amon.
• Si cominciò a ritenere che tutti, non solo i
faraoni, potessero accedere all’immortalità
dell’anima, se ritenuti degni dagli dei.
Il secondo interregno: l’invasione degli
Hyksos nel 1700 a. C.
• Nel 1700 a. C. l’Egitto fu invaso dagli Hyksos,
che vi rimasero per circa due secoli.
• Costruirono sul delta del Nilo la capitale
Avaris.
• I faraoni si rifugiarono a sud, nell’Alto Egitto, e
vi fondarono una sorta di «governo in esilio».
Il Nuovo Regno
(1500-1000 a. C. circa)
• Nel XVI secolo gli Egiziani riuscirono a
scacciare gli Hyksos e ripresero Tebe come
capitale.
• L’Egitto implementò i propri commerci nel
Mediterraneo. Inoltre si espanse militarmente
verso la Siria, la Palestina e il Sudan.
• Si smise di costruire le piramidi e al loro posto
i sepolcri dei faraoni furono costruiti nella
Valle dei Re, a ovest del Nilo.
Amenofis IV (1377-1358 a. C.)
• Fu un faraone di grande cultura e con una
speciale attenzione verso il suo popolo
• Attuò una riforma religiosa che doveva aiutare
la gente più povera: diffuse il culto del dio
Aton, buono e generoso, esentando il popolo
dal pagare i tributi («tasse» religiose) ai
sacerdoti del dio Amon.
La fine della riforma religiosa
• Mentre Amenofis IV era in vita, fu osteggiato
dai sacerdoti di Amon.
• Non appena il faraone morì, i sacerdoti di
Amon istigarono il popolo ad abiurare la fede
in Aton e a bruciarne i templi.
• Amenofis IV e Aton furono condannati
all’oblio, ma ci sono comunque pervenute
notizie di entrambi.
Gli Ittiti
• Nel XIII secolo a. C. un nuovo invasore giunse
in Egitto: il popolo degli Ittiti.
• Erano bellicosi e potenti, tanto da rivaleggiare
con gli Egiziani.
• Nel 1284 a. C. Egizi ed Ittiti si scontrarono a
Qadesh, in Siria; la battaglia fu una sorta di
pareggio, ma entrambi i popoli se ne
attribuirono la vittoria.
I popoli del mare
• Nel 1200 a. C. un insieme di genti non ben
definite attaccò il Mediterraneo sud-orientale.
• Gli Egizi furono attaccati duramente da «i
popoli del mare», che li indebolirono così
tanto che non si ripresero mai più.
La decadenza
• Intorno al 1000 a. C. gli Egizi divennero molto
più deboli; si mescolarono ad altri popoli
africani e molti faraoni furono stranieri o
strettamente imparentati con altri popoli
africani.
• Gli Egiziani furono conquistati più volte: nel
670 a. C. dagli Assiri, nel 525 a. C. dai Persiani,
nel 332 a. C. da Alessandro Magno, nel 30 a. C.
dai Romani
Le divinità
Amon, il più grande
dio di Tebe
Nut (dea della notte) e
Geb (dio della terra)
Thot, lo scriba
divino
Osiride,
Signore
dell’Oltretomba
Atum, Creatore del mondo
Anubi, dio dei
morti
Le piramidi
La piramide sociale
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard