PRINCIPALI NOVITA` IN TEMA DI

annuncio pubblicitario
D. Lgs. 81/08 del 09/04/2008
in vigore dal 15/05/2008
Riassetto della normativa in
tema di tutela della salute e
sicurezza sul lavoro
Principali novità
A cura di A. M. Righi
Dip. Salute e sicurezza s/l
CGIL Modena
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI CAMPO DI
APPLICAZIONE
SI APPLICA A TUTTI I LAVORATORI
CON UN RAPPORTO DI LAVORO
SUBORDINATO O EQUIPARATO CHE
AGISCONO NELL'AMBITO
ORGANIZZATIVO DI UN'IMPRESA
(SOMMINISTRATI, A PROGETTO, SOCI LAVORATORI,
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, ECC. CON ESCLUS.
DI BABY SITTER, DOMESTICI E BADANTI )
I LAVORATORI IN APPALTO SONO CREDITORI DELLE
NORME DI SICUREZZA VERSO IL PROPRIO DATORE
DI LAVORO
Alcuni obblighi (DPI e attrezzature di lavoro)
entrano in vigore anche per gli autonomi
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
ABROGAZIONE DI NORME PREVIGENTI
QUASI TUTTE LE NORMATIVE PRECEDENTI
VENGONO ABROGATE:
il D. Lgs. 626/94
il D.P.R. 547/55 (infortuni)
il D.P.R. 303/56 (igiene) escluso art. 64
il D. Lgs. 494/96 (cantieri)
e tante altre
non esistono più!
Il loro contenuto è stato assorbito dal D.Lgs. 81
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
IL RLS DEVE ESSERE
OBBLIGATORIAMENTE NOMINATO
IN TUTTE LE AZIENDE
OVE NON VERRA' NOMINATO
VERRA' ASSEGANTO UN RLS
TERRITORIALE.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
IL RLS RICEVE OLTRE ALLA FORMAZIONE
INZIALE DI 32 ORE (12 delle quali dedicate ai
rischi del proprio comparto)
RICEVE UN PACCHETTO DI FORMAZIONE
PERIODICA ANNUALE:
4 ore annue per rls di aziende tra 15 e 50 dip.
8 ore annue per rls di aziende con più di 50 dip.
************************
Il RLST ha diritto ad un pacchetto iniziale di 64 ore
+ 8 ore annue di aggiornamento
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
IL RLS DEVE ESSERE SENTITO
DALL'AZIENDA PRIMA CHE LA
STESSA ORGANIZZI DEI CORSI DI
FORMAZIONE ALLA SICUREZZA
PER I LAVORATORI/CAPI REPARTO
IL SUO PARERE DEVE ESSERE
VERBALIZZATO.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
IL RLS DEVE ESSERE SENTITO
DALL'AZIENDA PRIMA CHE LA
STESSA NOMINI IL MEDICO
COMPETENTE.
IL PARERE DEL RLS DEVE ESSERE
VERBALIZZATO
FAX SIMILE VERBALE DI CONSULTAZIONE DEL RLS
VERBALE DI CONSULTAZIONE DEL RLS redatto ai sensi
dell’art. 18 c.1 Lett. s) del D.Lgs. 81/08
Io sottoscritto ……………........, datore di lavoro della Ditta …………, in data …….. ...ho sottoposto ai R.L.S. in carica, ai fini
della consultazione i seguenti argomenti:
..............................................................……………….............................................................................................:
(indicare le tematiche oggetto di consultazione)
I R.L.S. nelle persone di ……………………………………, dopo aver attentamente valutato tutte le questioni oggetto della
consultazione, esprimono, ai sensi dell'art.18 comma 1, lettera s) del D.Lgs. 81/08, il seguente parere:
……………………………………………………………………...........................................................................
………………………………………………………………………...……………………………………………………………
…………...………………………………………………………………………...……………………………………
…………………………………...……………………………………………….…………....................................…
.....................................................................................................................................................................…...
...........................................................................................................................................................................
...........................................................................................................................................................................
...........................................................................................................................................................................
.........................................................…................................................................................................
...................................................................................................................................................................................................
...................................................................................................................................................................................................
..
Data ………….
FIRMA AZIENDA
P. RICEVUTA
-------------------------------------------------------
FIRMA RLS
_________________________________________________________________________________
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
(già introdotte dalla legge 123/07)
IL RLS DEVE RICEVERE TUTTI I
DOCUMENTI DI VALUTAZIONE DEI
RISCHI ELABORATI
DALL'AZIENDA (DVR+DUVRI)
(E NON STA SCRITTO DA NESSUNA PARTE CHE I
DOCUMENTI NON SI POSSONO FAR USCIRE
DALL'AZIENDA)
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
RLS
(già introdotte dalla legge 123/07)
L'elezione dei RLS e RLST, salvo
diverse determinazioni in sede di
contrattazione collettiva, avviene
di norma in un'unica giornata su
tutto il territorio nazionale
PRINCIPALI MODIFICHE IN TEMA DI
RLS
( rispetto a quanto introdotto dalla legge 123/07 )
IL RLS NON PUO' PIU' RICEVERE COPIA DEL
REGISTRO INFORTUNI MA POTRA' SOLO ACCEDERVI
PER VERIFICARE I DATI INFORTUNISTICI DEI
DIPENDENTI
A FAR DATA DAL 01.01.09 QUESTO DIRITTO SI
TRASFORMERA' NEL DIRITTO DI ACCEDERE AI DATI
INFORTUNISTICI RIGUARDANTI TUTTI I
“LAVORATORI” DELL'IMPRESA”
(DIPENDENTI, SOMMINISTRATI, SOCI LAVORATORI, A PROGETTO, DISTACCATI,
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, ECC.)
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI
LA VALUTAZIONE DEI RISCHI effettuata dalle
imprese dovrà arricchirsi di nuovi aspetti da valutare:
§
rischi da STRESS CORRELATO AL LAVORO(come
definito dall'Accordo europeo dell' 8 ottobre 2004 v. slides successive)
§
rischi maggiori in base al genere (uomo/donna),
§
rischi maggiori in base all'età,
§ rischi maggiori per chi proviene da altri paesi
IL TUTTO ENTRO IL :
29 LUGLIO 2008
PREVIA PARERE DEL RSL
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI
Cosa dice l'Accordo europeo in tema di stress lavoro
correlato:
....Lo stress da lavoro può essere causato da vari
fattori quali il contenuto e l’organizzazione del
lavoro, l’ambiente di lavoro, una comunicazione
“povera”, ecc.
....un alto assenteismo o un’elevata rotazione del
personale, conflitti interpersonali o lamentele
frequenti da parte dei lavoratori sono alcuni dei
sintomi che possono rivelare la presenza di stress da
lavoro
segue
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI
Segue: Cosa dice l'Accordo europeo in tema di stress
lavoro correlato:
..L’individuazione di un problema di stress da lavoro può
avvenire attraverso un’analisi di fattori quali l’organizzazione
e i processi di lavoro (pianificazione dell’orario di lavoro,
grado di autonomia, grado di coincidenza tra esigenze imposte
dal lavoro e capacità/conoscenze dei lavoratori, carico di
lavoro, ecc.), le condizioni e l’ambiente di lavoro (esposizione
ad un comportamento illecito, al rumore, al calore, a sostanze
pericolose, ecc.), la comunicazione (incertezza circa le
aspettative riguardo al lavoro, prospettive di occupazione, un
futuro cambiamento, ecc.) e i fattori soggettivi ( pressioni
emotive e sociali, sensazione di non poter far fronte alla
situazione, percezione di una mancanza di aiuto, ecc.):
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI
Il documento di VALUTAZIONE DEI
RISCHI deve contenere anche l'indicazione
delle persone (figure aziendali) incaricate di
attuare le procedure che portano a rimuovere i
rischi elencati nel DVR.
(entro 29 luglio 2008)
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI
La valutazionedei rischi deve essere
RIELABORATA:
- in caso di infortuni significativi
- quando dalle visite mediche risultano problemi
- in caso di evoluzione della tecnica
-modifiche del processo produttivo e della
organizzazione del lavoro (se attengono alla sicurezza )
LE MISURE DI PREVENZIONE DEVONO ESSERE
AGGIORNATE DI CONSEGUENZA
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VISITE MEDICHE
LA VISITA MEDICA NON PUO' PIU' ESSERE EFFETTUATA
PRIMA DELL'ASSUNZIONE
(PRINCIPIO LA CUI
APPLICAZIONE E' STATA RINVIATA AL 01.01.09)
DIVENTA OBBLIGATORIO SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI
PER INDIVIDUARE EVENTUALE UTIILZZO DI SOSTANZE
STUPEFACENTI, PSICOTROPE O PER ALCOOLDIPENDENZA
PER:
- FORZE ARMATE E POLIZIA + VV.FF
- ADDETTI A
GAS TOSSICI, ESPLOSIVI, FUOCHI ARTIFICIO, IMPIANTI NUCLEARI,
- MANSIONI CHE PREVEDONO PATENTE C, D, E, TAXI, TARSPORTO MERCI PERICOLOSE
- CONDUCENTI DI NAVI, TRENI, AEREI
- ADDETTI ALLA MOVIMENTAZIONE DI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO
- CONDUCENTI DI MACCHINE DI MOVIMENTAZIONE TERRRA
E MERCI
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VISITE MEDICHE
IN CASO DI IDONEITA' CON PRESCRIZIONI O
LIMITAZIONI IL MEDICO DEVE PRECISARE SE LE
STESSE SONO :
- PERMANENTI O TEMPORANEE
- OPPURE SE L'IDONEITA' E' SOLO PARZIALE (alcune
delle attività del mansionario non possono essere svolte)
IN CASO DI INIDONEITA' TEMPORANEA IL MEDICO
DEVE PRECISARE LA DURATA DEL PERIODO DI
INIDONEITA'
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
VISITE MEDICHE
ANCHE IN CASO DI IDONEITA' PIENA SI PUO' FARE
RICORSO (ENTRO 30 GG.)
ANCHE IN CASO DI IDONEITA' PIENA IL MEDICO DEVE
RILASCIARE UN REFERTO DI VISITA SIA ALLA
AZIENDA CHE AL LAVORATORE
IL RISULTATO ANONIMO E COLLETTIVO DELLE
VISITE DEVE ESSERE PRESENTATO DAL MEDICO IN
FORMA SCRITTA DURANTE LA RIUNIONE PERIODICA
ANNUALE
IL MEDICO DEVE RELAZIONARE ANCHE ALLA ASL
CIRCA L'ANDAMENTO DELLA SORV. SANITARIA
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
Il datore di lavoro committente elabora un unico
documento di valutazione dei rischi che indichi le
misure da adottate per eliminare i rischi che possono
generarsi dalla interferenza fra i lavoratori di ditte
diverse (compresi i lavoratori dl committente se
esistenti) presenti in un cantiere/azienda
si tratta del:
DUVRI
Tale documento è allegato al contratto di appalto o
d'opera.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
Nei contratti di somministrazione di
servizi, di appalto e di subappalto,
devono essere specificamente indicati i
costi relativi alla sicurezza del lavoro.
A tali dati possono accedere, su
richiesta, il rappresentante dei
lavoratori e le organizzazioni sindacali
dei lavoratori.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
COSTI PER LA SICUREZZA
QUALI?
A) QUELLI PER ELIMINARE LE
INTERFERENZE:
B) QUELLI DELL'APPALTATORE NECESSARI
A PROTEGGERE I PROPRI LAVORATORI
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
ELENCO ESEMPLIFICATIVO DEI COSTI PER
ELIMINARE LE INTERFERENZE:
(DA INIDCARE NEL CONTRATTO)
a) gli apprestamenti ( ponteggi, trabattelli, etc.)
b) le misure preventive e protettive e dei dispositivi
di protezione individuale eventualmente necessari
per eliminare o ridurre al minimo i rischi da lavorazioni
interferenti;
c) gli eventuali impianti di terra e di protezione
contro le scariche atmosferiche,
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
SEGUE
d) i mezzi e servizi di protezione collettiva (come
segnaletica di sicurezza, avvisatori acustici, etc.);
e) le procedure previste per specifici motivi di
sicurezza;
f) gli eventuali interventi finalizzati alla sicurezza
e richiesti per lo sfasamento spaziale o temporale
delle lavorazioni interferenti;
g) le misure di coordinamento relative all'uso
comune di apprestamenti, attrezzature, infrastrutture,
mezzi e servizi di protezione collettiva.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
ELENCO esemplificativo DEI COSTI DELLO
APPALTATORE(DA INIDICARE NEL CONTRATTO)
a) DPI forniti ai propri dipendenti per proteggerli
dai rischi tipici dell'attività dell'appaltante
b) costo delle visite mediche eventualemente
necessarie in base ai rischi “importati”
dell'appaltante
c) costo lavaggio indumenti (se obbligatorio
lavaggio in seguito ai rischi importati)
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
I COSTI PERLA SICUREZZA DEI CONTRATTI
STIPULATI PRIMA DEL 25 AGOSTO 2007
DEVONO ESSERE INSERITI NEGLI STESSI
CONTRATTI ENTRO IL
31/12/2008
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
Dal 1° settembre 2007 tutti i lavoratori in appalto
devono ESPORRE un tesserino di
riconoscimento
Tale tesserino dovrà riportare il nominativo del
lavoratore, le sue generalità e la sua fotografia nonché il
nominativo del datore di lavoro.
SEGUE
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
Sanzioni per la ditta appaltatrice che non doti il
proprio dipendente del tesserino:
Da 2.500 a 10.000 €uro (sanzione amministrativa)
**********************************************
Sanzioni per il dipendente che pur essendo
provvisto non lo esponga:
DA 50 A 300 €uro
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
APPALTI
(già introdotte dalla legge 123/07)
Gli Enti pubblici nel valutare la congruità dei costi
dichiarati nell'ambito delle offerte effettuate dalle
aziende appaltatrici dovranno valutare anche la
congruità dei costi relativi alla sicurezza oltre a quelli
del costo del lavoro.
Il costo per la sicurezza deve essere indicato
specificatamente e deve essere congruo alle
caratteristiche dei lavori; se non congruo l’offerta va
considerata anomala.
I costi per la sicurezza non potranno essere soggetti
a ribasso d’asta.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
Contrasto al lavoro irregolare (già introdotte dalla legge 123/07)
Il personale ispettivo del Ministero del lavoro può sospendere una
attività imprenditoriale qualora riscontri una delle seguenti violazioni:
Personale in nero superiore al 20% del totale dei
lavoratori occupati in quel cantiere/sito azienda/succursale.
 ripetute violazioni della disciplina sui superamenti dei
tempi di lavoro, riposo giornaliero o settimanale.
Il ripristino si ottiene con regolarizzazione e pagamento di
sanzione + sanzione aggiuntiva (2.500 €).
Durante tutto il tempo che intercorre per ottenere la regolarizzazione
nonchè per un successivo periodo
(max 2 anni) è prevista
l’interdizione alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni e
alla partecipazione alle gare pubbliche d’appalto.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI
Contrasto alla insicurezza sul lavoro
( già introdotte dalla legge 123/07 )
Il personale ispettivo degli Organi di vigilanza delle ASL può
sospendere una attività imprenditoriale qualora riscontri:

gravi e ripetute violazioni della disciplina in
tema di sicurezza sul lavoro.
Il ripristino si ottiene con regolarizzazione e pagamento di
sanzione + sanzione aggiuntiva (2.500 €).
Durante tutto il tempo che intercorre per ottenere la
regolarizzazione nonchè per un successivo periodo (max 2 anni) è
prevista l’interdizione alla contrattazione con le pubbliche
amministrazioni e alla partecipazione alle gare pubbliche d’appalto.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI:
SANZIONI
(già introdotte dalla legge 123/07 ma modificate dal D. Lgs. 81)
Maxi sanzione per eventi mortali
Nelle aziende sottoelencate, in caso di decesso di un
lavoratore a seguito di infortunio o mal prof. il datore di
lavoro, se ha violato le leggi, è soggetto ad una sanzione
amm. da un minimo di 258.000 fino a 1.549.000 €.
* aziende industriali > 200 lavoratori
* strutture ricovero e cura > 50 lavoratori
* aziende fabbr. + deposito polveri, munizioni, esplosivi
* centrali termoelettr. o impianti con utilizzo di sost. nucleari
* ind. estrattive > 50 lavoratori
segue
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI:
SANZIONI
(già introdotte dalla legge 123/07 ma modificate dal D. Lgs. 81)
Maxi sanzione per eventi mortali
segue:
* attivtà a rischio biologico gruppi 3+ 4
* attività con esposizione a sostanze esplosive, cancerogeni, mutageni
* attività di rimozione , bonifica, samltim. + manutenz. amianto
* attività in cantieri con attività presunta > 199 uomini/giorno
Inoltre in questa tipolgia di ditte la mancata redazione del DVR è
punita con il solo arresto (da sei mesi ad 1 anno)
segue
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI:
Contrasto alla insicurezza sul lavoro
(già introdotte dalla legge 123/07 ma modificate dal D. Lgs. 81)
segue Maxi sanzione per eventi moratli
In tutte le altre tipologie di aziende la sanzione amm.
può variare da un minimo di 64.500 € e arrivare fino ad
un max di 774.500 €.
Maxi sanzione per eventi con esiti gravi o gravissimi
In caso di infortuni o danni alla salute con conseguenze
gravi o gravisisme a carico di un lavoratore, il datore di
lavoro, se ha violato le norme di sicurezza, è soggetto ad
una sanzione amm. che può arrivare fino ad un max di
387.000 € (tutti i tipidi azienda).
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI:
Contrasto alla insicurezza sul lavoro
( già introdotte dalla legge 123/07 )
Inoltre in caso di condanna vengono comminate le
seguenti sanzioni interdittive: (min 3 mesi, max 1
anno)
a) l'interdizione dall'esercizio dell'attività;
b) la sospensione o la revoca delle autorizzazioni, licenze o
concessioni funzionali alla commissione dell'illecito;
c) il divieto di contrattare con la pubblica amministrazione,
salvo che per ottenere le prestazioni di un pubblico servizio;
d) l'esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o
sussidi e l'eventuale revoca di quelli già concessi;
e) il divieto di pubblicizzare beni o servizi.
PRINCIPALI NOVITA' IN TEMA DI:
Costituzione di parte civile
Le organizzazioni sindacali e le associazioni dei familiari
delle vittime possono costituirsi parte civile nell'ambito di
processi penali a seguito di:
§ infortuni,
§ malattie professionali,
§ incidenti o malattie professionali che abbiano
causato la morte del lavoratore
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

creare flashcard