Carlo Magno, Maometto e il feudalesimo

annuncio pubblicitario
L’ESPANSIONE ISLAMICA
MAOMETTO FONDA
L’ISLAMISMO
Come e quando nacque questa
religione
• La religione islamica nacque nel VII secolo in
Arabia e fu fondata da Maometto.
• Quest’ ultimo nacque intorno al 570 alla Mecca
un centro molto religioso ma anche un luogo
dove si praticava un forte commercio religioso.
• Maometto apparteneva a una famiglia beduina
che praticava il politeismo. Intorno al 610 egli
iniziò a predicare dicendo di aver avuto una
visione divina:lui chiamò questo Dio Allah.
• Maometto cominciò a predicare alla
Mecca,ma fu presto scacciato e costretto
a trasferirsi a Medina, perché i mercanti
temevano una diminuzione dei loro
commerci se fossero stati abbattuti tutti i
templi come Maometto imponeva.
Questa è la data dell’Egira,
cioè del trasferimento di
Maometto dalla Mecca a Medina.
Gli islamici considerano questo anno l’inizio
del loro calendario.
• Maometto convertì molte persone e provò
più volte ad attaccare La Mecca che
cedette nel 630. Da questa data La Mecca
diventa il centro sacro del culto islamico.
Anche oggi alla
Mecca è
conservata la pietra
nera.
Questa è la vecchia Mecca.
Questo è il ritratto di Maometto
Maometto morì nel 632
Il corano
• Il Corano è il libro
sacro che contiene
le verità rivelate a
Maometto. È diviso
in 114 capitoli (sure)
con i precetti
fondamentali
dell’islam.
I 5 pilastri della fede islamica
1. Allah è il solo Dio e Maometto il suo profeta.
2. I ricchi musulmani devono pagare una specie
di tassa per aiutare i più poveri o per finanziare
guerre contro i nemici di Allah.
3. Bisogna pregare 5 volte al giorno rivolti verso
La Mecca.
4. La quarta regola impone ai musulmani di non
mangiare e non bere dall’alba al tramonto per
un mese all’anno.
5. Andare in pellegrinaggio alla Mecca almeno
una volta nella vita.
Quali furono le conquiste di
Maometto?
……………….
• Maometto partì dall’Arabia e andò
in Palestina. I suoi successori
conquistarono l’Africa
settentrionale, la Spagna e infine
vennero fermati da Carlo Martello
nella battaglia di Poitiers.
La battaglia di Poitiers
La moschea:il tempio di preghiera
per i musulmani
La conversione di Clodoveo al
cattolicesimo cosa comportò?
Fu oh no una bella scelta?
• Nel 498 Clodoveo si convertì al
cattolicesimo, fu una scelta importante
perché favorì la fusione tra i Franchi e i
Gallo-Romani
• Consentì l’alleanza con la chiesa.
Carlo Magno e la dinastia
Carolingia.
• Carlo, figlio di Pipino l il Breve diede inizio ad
una nuova dinastia quella dei Carolingi.
• Nell’800 Carlo Magno venne incoronato dal
Papa Leone nella basilica di San Pietro,
• Carlo Magno fu incoronato imperatore del Sacro
Romano Impero.
• Carlo Magno però non era tanto entusiasta di
essere incoronato dal papa pensava che in
questo modo si sarebbe dovuto sottomettere
alla chiesa.
L’incoronazione di Carlo Magno.
Ritratto di Carlo Magno.
• Si dice che Carlo
Magno era alto e che
aveva una taglia
robusta. Aveva la
testa rotonda e gli
occhi molto grandi,il
naso era un po’ più
grande del normale .
Aveva il collo corto e
grasso.
In che modo Carlo Magno favorì
l’economia? E come venne
suddiviso l’impero?
• Carlo Magno creò un tipo di economia chiusa,
detta curtense.
Veniva consumato solo ciò che era prodotto
all’interno della zona.
• L’impero fu suddiviso in marchesati e contee. I
marchesati stavano ai confini dell’impero invece
le contee stavano all’interno, erano più
avvantaggiati perché i marchesati venivano
attaccati di continuo dagli invasori quindi
avevano più bisogno di proteggersi.
I marchesi e i conti venivano
controllati?
• Certo erano controllati dai missi dominici
che erano inviati dal re o dal papa;
controllavano se i nobili amministravano
bene il territorio a loro affidato.
Questa era la moneta di Carlo
Magno.
Il trattato di Verdun
• Carlo Magno morì nell’ 814
Il figlio, di nome Ludovico, ebbe 3 ragazzi
tra i quali venne suddiviso l’Impero.
Lotario che governò l’Italia, Carlo il Calvo
la Francia e Ludovico il Germanico la
Germania. I tre fratelli erano in continua
lotta fra loro, per questo firmarono il
Trattato di Verdun nell’ 843
La società feudale.
• I servi della gleba erano coloro che coltivavano le terre
perché, come abbiamo già visto, l’agricoltura era ormai
diventata l’unica attività economica. I servi della gleba
non erano come gli schiavi del mondo antico ma non
erano neppure tanto liberi, quando il padrone vendeva le
terre anche i servi della gleba erano ceduti insieme a
queste.
• Inoltre dovevano fare molte giornate di lavoro gratis e
pagare tasse per sposarsi, per usare il mulino o
raccogliere legna …
• Anche i padroni aiutavano qualche volta i loro servi per
esempio in caso di pericolo li facevano rifugiare nei loro
castelli.
L’incastellamento
• Vennero costruiti
moltissimi castelli
questo fenomeno è
detto incastellamento.
Viaggio all’interno di un castello
Come venivano costruiti
• Come vediamo nell’immagine di prima il castello
era circondato da un fossato. Per attraversare
questo fossato esisteva il ponte levatoio, che in
caso di pericolo, quando il castello veniva
attaccato, era alzato e i nemici non potendo
scavalcare se ne andavano. Una volta
attraversato il fossato il castello era circondato
da mura molto alte anche questo era un modo
per proteggersi.
Come era il cortile al suo
interno?
• All’interno del cortile c’era un piccolo
paesino.
• Una parte del cortile era riservata
agli animali domestici, un’altra alla
coltivazione di qualche ortaggio,
c’era il forno, un pozzo, insomma
c’erano tutte le necessità.
…………………………..
• La torretta sopra la
torre grande si
chiamava garitta.
• La stanza che
vediamo sotto era
una cappella con
altare.
• Sotto la cappella c’era
un salone.
Ma la prigione dove stava?
• Anche la prigione stava nel cortile in una
stanza sotterranea.
I signori prima di diventare
feudatari che cosa erano?
• Il signore, prima di
diventare feudatario, cioè
proprietario terriero, era un
cavaliere molto legato al
padrone, lo diventava
giurandogli fedeltà durante
la cerimonia d’investitura.
Il cavaliere inginocchiato
metteva le mani in quelle
del padrone;
facendo così gli rendeva
omaggio e lo riconosceva
come un suo
superiore,diventava così
vassallo.
La piramide feudale.
• Anche il feudatario poteva fare lo stesso
procedimento, poteva dividere il suo
terreno, se era troppo vasto e darlo a sua
volta ad altri feudali che gli giuravano
fedeltà,diventavano così valvassori.
• I valvassori potevano fare la stessa cosa
con altri cavalieri che diventavano
valvassini.
I villaggi feudali visti più da vicino
Che cosa faceva il servo della
gleba durante le stagioni.
Ma quando finì il Sacro Romano
Impero?
• Il Sacro Romano Impero finì
nell’
887
Come era fatto un monastero.
Il monachesimo era soltanto un
centro di cultura?
Fu San Benedetto da Norcia a creare la regola
che diceva”ora et labora”cioè prega e lavora.
• Il monastero divenne così un centro di cultura
ma anche un centro economico, i monaci
cominciarono a bonificare le terre divenute
ormai boscose e paludose dimostrando che si
poteva ricominciare di nuovo.
Questa presentazione e stata
realizzata da:
Tomassetti Sofia
Ursu Larisa
Scarica
Random flashcards
Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard