misure ed errori (laboratorio)

annuncio pubblicitario
SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER LA CERTIFICAZIONE
DELLE COMPETENZE NEL BIENNIO DELL’OBBLIGO SCOLASTICO
A.S. 2016-2017
ASSE
SCIENTIFICO - TECNOLOGICO
DISCIPLINA
FISICA
DOCENTE
RINALDI MARIA BEATRICE e BELTRAMI PAOLO
1° biennio
CLASSE 1
Competenze
CORSO S
Abilità/ capacità
OSSERVARE, DESCRIVERE ED ANALIZZARE
FENOMENI APPARTENENTI ALLA REALTÀ
NATURALE E ARTIFICIALE E RICONOSCERE
NELLE VARIE FORME I CONCETTI DI SISTEMA
E DI COMPLESSITÀ
- ANALIZZARE QUALITATIVAMENTE E
QUANTITATIVAMENTE FENOMENI LEGATI
ALLE TRASFORMAZIONI DI ENERGIA A
PARTIRE DALL’ESPERIENZA
-
Comprendere il concetto di definizione
operativa di una grandezza fisica.
Utilizzare multipli e sottomultipli di una unità.
Esprimere numeri in notazione scientifica.
Valutare l’ordine di grandezza di una misura.
- ESSERE CONSAPEVOLE DELLE
SEZIONE TECNICA CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE
Conoscenze
INTRODUZIONE ALLA FISICA:
- La fisica e le altre discipline scientifiche: il metodo
sperimentale.
- Concetto di misura delle grandezze fisiche: unità di
misura.
- Il Sistema Internazionale di unità di misura: le grandezze
fisiche fondamentali. Grandezze fisiche derivate.
- Densità.
- La notazione scientifica e l’ordine di grandezza di un
numero.
- Multipli e sottomultipli delle unità di misura
Tempi
(trimestre-pentamestre)
TRIMESTRE
SETTEMBREOTTOBRE
Metodi
strumenti
Lezioni frontali.
Discussioni in classe.
Applicazione dei contenuti mediante
esercizi e problemi. Realizzazione di
esperimenti in laboratorio.
Libro di testo, appunti, relazioni
di laboratorio.
Eventuali fotocopie e/o sussidi
audiovisivi e multimediali.
POTENZIALITÀ E DEI LIMITI DELLE
TECNOLOGIE NEL CONTESTO CULTURALE E
SOCIALE IN CUI VENGONO APPLICATE
-
-
Saper leggere e utilizzare correttamente gli
strumenti di misura, applicando le norme di
sicurezza.
Effettuare misure con una corretta
metodologia scientifica.
Riconoscere i diversi tipi di errore nella misura
di una grandezza fisica.
Calcolare gli errori sulle misure effettuate.
Esprimere il risultato di una misura con il
corretto uso di cifre significative.
Calcolare le incertezze nelle misure indirette.
Valutare l’attendibilità dei risultati.
MISURE ED ERRORI (LABORATORIO)
- Le caratteristiche degli strumenti di misura.
- Le incertezze di una misura: errori sistematici e casuali.
- Media aritmetica, errore assoluto e relativo.
- La valutazione del risultato di una misura: cifre significative, arrotondamenti, ordine di grandezza.
OTTOBRE
Verifiche
Alla fine di ogni modulo
le verifiche verranno
divise in due parti:
la prima (da svolgere
alla conclusione della
parte teorica) atta a
verificare le conoscenze
e la comprensione
attraverso quesiti a
scelta multipla, vero/
falso, a risposta aperta
la seconda atta a
verificare le capacità
operative
consistente
nella risoluzione di
semplici esercizi di
applicazione numerica o
problemi.
Relazioni scritte o orali
sulle
attività
di
laboratorio.
Eventuali verifiche o
interrogazioni di
recupero.
-
Riconoscere una forza dai suoi effetti.
Calcolare il valore della forza peso.
Determinare il peso di un corpo sfruttando la
legge di gravitazione universale.
Utilizzare la legge di Hooke per il calcolo delle
forze elastiche.
Rappresentare graficamente le relazioni tra
grandezze fisiche.
Distinguere tra grandezze scalari e vettoriali.
Saper operare con i vettori
OSSERVARE, DESCRIVERE ED ANALIZZARE
FENOMENI APPARTENENTI ALLA REALTÀ
NATURALE E ARTIFICIALE E RICONOSCERE
NELLE VARIE FORME I CONCETTI DI SISTEMA
E DI COMPLESSITÀ
- ANALIZZARE QUALITATIVAMENTE E
QUANTITATIVAMENTE FENOMENI LEGATI
ALLE TRASFORMAZIONI DI ENERGIA A
PARTIRE DALL’ESPERIENZA
-
Valutare l’effetto di più forze su un corpo.
Determinare il momento di una coppia e il
momento risultante di un sistema di coppie.
Analizzare situazioni di equilibrio statico,
individuando le forze e i momenti applicati.
Individuare il baricentro di un corpo.
Determinare le condizioni di equilibrio di un
corpo su di un piano inclinato.
- ESSERE CONSAPEVOLE DELLE
POTENZIALITÀ E DEI LIMITI DELLE
TECNOLOGIE NEL CONTESTO CULTURALE E
SOCIALE IN CUI VENGONO APPLICATE
-
-
-
-
FORZE E VETTORI
- Grandezze scalari e grandezze vettoriali.
- Cenni di goniometria: sen, cos, tg; regole nei triangoli
rettangoli; teorema di Carnot.
- Il concetto di forza: effetto delle forze.
- Forze di contatto e azione a distanza.
- Come misurare le forze.
- Forza gravitazionale, forza peso e massa.
- Forza elastica e forza d’attrito.
- Laboratorio:
Le leggi della fisica e loro
rappresentazione. Proporzionalità diretta e inversa.
Proporzionalità quadratica diretta ed inversa. (relazione
massa peso, legge di Hooke…)
I vettori e le operazioni con i vettori ( rappresentazione
grafica dei vettori, somma e differenza di vettori,
scomposizione di vettori
STATICA
- I concetti di punto materiale e di corpo rigido.
- Equilibrio del punto materiale.
- L’effetto di più forze su un corpo rigido.
- Cenni di momento di una forza e di una coppia di
forze.
- Il baricentro.
- Condizioni generali di equilibrio di un corpo rigido:
equazioni cardinali della statica.
- Equilibrio di un corpo appoggiato su un piano e di uno
con un punto fisso. Tipi di equilibrio
- Macchine semplici: leve, carrucole, piano inclinato
(LABORATORIO)
Saper calcolare la pressione determinata
dall’applicazione di una forza e la pressione
esercitata dai fluidi.
Applicare le leggi di Pascal, di Stevin e di
Archimede nello studio dell’equilibrio dei
fluidi.
Analizzare le condizioni di galleggiamento dei
corpi.
Comprendere il ruolo della pressione
atmosferica, interpretandone i fenomeni
attinenti.
STATICA DEI FLUIDI:
definizione di pressione
legge di Pascal
Principio di Stevino
Legge di Archimede
Galleggiamento
Saper applicare le leggi della riflessione e della
rifrazione
Saper calcolare l’angolo limita nella riflessione
totale
Saper disegnare immagini formate da specchi
piani e sferici e da lenti sottili
OTTICA GEOMETRICA
Lo spettro elettromagnetico.
La luce.
Propagazione della luce.
Riflessione, rifrazione, dispersione, diffusione.
Immagini formate da lenti e specchi
NOVEMBRE DICEMBRE
PENTAMESTRE
GENNAIO –
FEBBRAIO
Lezioni frontali.
Discussioni in classe.
Applicazione dei contenuti mediante
esercizi e problemi. Realizzazione di
esperimenti in laboratorio.
Libro di testo, appunti, relazioni
di laboratorio.
Eventuali fotocopie e/o sussidi
audiovisivi e multimediali.
MARZO
APRILE MAGGIO
Alla fine di ogni modulo
le verifiche verranno
divise in due parti:
la prima (da svolgere
alla conclusione della
parte teorica) atta a
verificare le conoscenze
e la comprensione
attraverso quesiti a
scelta multipla, vero/
falso, a risposta aperta
la seconda atta a
verificare le capacità
operative
consistente
nella risoluzione di
semplici esercizi di
applicazione numerica o
problemi.
Relazioni scritte o orali
sulle
attività
di
laboratorio.
Eventuali verifiche o
interrogazioni di
recupero.
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard