1 - La scuola in Rete

annuncio pubblicitario
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
1. VETTORI E SCALARI
Il cambiamento di posizione d una particella è chiamato spostamento. Se una particella si
muove da un punto A ad un punto B possiamo rappresentare lo spostamento con un
segmento che va da A a B.
La sua direzione potrà essere indicata con una freccia in B e indicando così che lo
spostamento è orientato da A a B.
Potremmo definire come un ente caratterizzato da una lunghezza, una direzione ed un
verso. Con la stessa convenzione potremmo rappresentare il successivo spostamento da
B a C deducendo così che l’effetto combinato dei due spostamenti porta da A a C.
Le quantità che si comportano come gli spostamenti cono chiamate vettori; altre grandezze
fisiche rappresentate da vettori sono la forza, la velocità, l’accelerazione, il campo elettrico
e il campo magnetico.
Le quantità specificate completamente da un numero e che possiedono quindi soltanto
un’intensità, sono dette scalari.
Due vettori sono uguali quando hanno uguale modulo, direzione e verso:
 
a b
Se K è un numero reale (o scalare) , allora
Ponendo
opposto.

K  a è un vettore di modulo K a .


b  K  a diremo che b ha lo steso verso di a, se è negativo avrà senso
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
2. SOMMA VETTORIALE

La somma o risultante dei vettori a e


b è un vettore c .

a

c

b
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
3.
PRODOTTO TRA DUE VETTORI
   
a  b  a  b  cos 
4. SCOMPOSIZIONE DI UN VETTORE






Se c  a  b , a e b sono detti VETTORI COMPONENT di c nelle rispettive direzioni.

Dato un qualsiasi vettore c è possibile determinare (in maniera univoca) i vettori

componenti secondo due direzioni prestabilite (complanari con c ) in base alla definizione
di somma di vettori.
I vettori componenti sono i LATI (giacenti sulle due direzioni prestabilite) di un

parallelogramma di cui c è la diagonale.
5. MOTI (cinematica del punto materiale)

MOTO RETTILINEO
VELOCITA’ MEDIA:
V m
x x f  x i

t
t f t i
Vm velocità media
x spazio percorso
t tempo impiegato a percorrerlo
xi,xf posizone all’istante iniziale (ti) e finale (tf)
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
VELOCITA’ ISTANTANEA:

x  dx 
V  lim
i 
i
t 0 t
dt
ACCELERAZIONE MEDIA:
am 
am
accelerazione media
v
variazione di velocità
t
vi , v f
v v f  v i m

[ 2 ]
t
t f  ti
s
tempo in cui avviene la variazione di velocità
velocità istantanee (numeriche) all’istante
ti , e all’istante t f
ACCELERAZIONE ISTANTANEA:


v
v  dv 
a  lim
 lim
i 
i
t 0 t
t 0 t
dt
Moto uniformemente accelerato:

a  cost
v  vi  a  t  ti 
1
x  xi  vi  t  ti   a  t  t
2

2
v  vi  at
Per
ti  0
x  xi  vi t 
1 2
at
2
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
MOTO DEI GRAVI:
CORPI IN CADUTA LBERA
Si consideri un sistema di riferimento con l’asse y verticale rivolto verso l’alto.
Il moto di un corpo (nel vuoto) sottoposto alla gravità terrestre è uniformemente
accelerato con accelerazione
g  9,8
m
s2
diretta verso il basso.
Corpo in caduta libera:
1 2
gt
2
v y  v   gt
y h
h posizione iniziale del corpo
TEMPO DI CADUTA: t c 
 yi  h  :
2h
g
VELOCITA’ FINALE DI CADUTA:
v
2
c
 2 gh
Lancio verticale verso l’alto:
Se il corpo viene lanciato dall’origine degli stessi assi con velocità
l’alto:
1 2
gt
2
v y  v  vi  gt
y  vi t 
Massima altezza raggiunta:
y MAX
v 2i
[v=0]

2g
Tempo necessario per raggiungere la massima altezza:
tM 
vi
g

vi diretta verso
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
MOTO DI UN PROIETTILE:
Un esempio di moto con accelerazione costante è quello di un proiettile.
Il proiettile ha un’accelerazione costante uguale a g e diretta verso l basso.Benché la
componente orizzontale della sua velocità sia diversa da zero, è invece nulla la
componente orizzontale della sua accelerazione.
Traiettoria di un proiettile.Sono mostrate le componenti della velocità iniziale
cinque stanti successivi. Da notare che
v0 e le componenti della velocità v in
v x  v x 0 durante tutto il percorso. La distanza orizzontale R rappresenta
la gittata del proiettile.
x  ( vi cos  )  t
y  ( v sen )  t 
v x  vi cos 
1 2
gt
2
v y  vi sen  gt
v
v v
2
2
x
y
;
tg 
vy
vx
;
MASSIMA ALTEZZA RAGGIUNTA:
ym
v
2
i
sen 2
2g
[ v y  0 ]
TEMPO NECESSARO PER RAGGIUNGERE LA MASSIMA ALTEZZA:
tM 
vi sen
g
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
TEMPO DI VOLO:
vi sen
g
tv  2 
[ y=0]
GITTATA:
xM
v
2
i
sen 2
g
MOTO CIRCOLARE UNIFORME:
Il corpo si muove su una traiettoria circolare di raggio R con velocità costante in modulo.

Poichè la velocità istantanea v (tangente alla traiettoria) caria continuamente in direzione,il
corpo è soggetto ad una accelerazione, detta CENTRIPETA (in quanto diretta verso il
centro della traiettoria),data da:
ac
a c accelerazione centripeta;
v velocità del corpo;
R raggio della traiettoria.
v
2
R
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
DINAMICA
Leggi di Newton
I° PRINCPIO (inerzia)
Consideriamo un corpo sul quale agiscono più forze di risultante nulla.
Se il corpo è fermo rimane fermo, se si muove con velocità costante, continua così
indefinitamente.
II° PRINCPIO (legge fondamentale della dinamica)
 F  ma
dove
 F rappresenta il vettore somma di tutte le forze agenti sul corpo, m è la sua
massa e a l’accelerazione prodotta.
III° PRINCPIO
“Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”
FAB   FBA


FAB  m B a B (forza azione)


FBA  m A a A (forza reazione)
FORZE DI ATTRITO RADENTE
Agiscono parallelamente alle superfici di contatto (asciutte) di due corpi solidi che scivolano
senza rotolare uno sull’altro; sono sempre dirette in modo da ostacolare il moto relativo
delle superfici a contatto.
FORZE ELASTICHE (legge di Hooke)
Sono forze di richiamo del tipo:
1)
F  kx *
k costante elastica [
newton
N
m
metro
x spostamento del corpo dalla posizione d equilibrio.
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
Un corpo di massa m soggetto alla forza * si muove di MOTO ARMONICO con velocità
angolare:

k
m
FORZA GRAVITAZIONALE
La forza gravitazionale è di tipo attrattivo.
A
B
mA
mB
  GmA  mB
F
 rˆ
r2
G=6,7*10-11
Appunti di Fisica generale I
Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica – Università della Calabria
Prof. Xu Fang
ENERGIA CINETICA
L’energia è la capacità di un corpo di compiere lavoro; s misura in Joule.
L’energia cinetica:
è l’energia di un corpo in movimento (  al lavoro che esso produce nel fernarsi).
K
1 2
mv
2
K energia cinetica d un corpo d massa m e velocità v
L’energia potenziale:
è l’energia legata alla posizone o allo stato in cui il corpo si trova.
Ug  m  g  h
h  rT
U g energia potenziale gravitazionale sulla terra per un corpo di massa m che si trova ad
altezza h rispetto al riferimento;
rT raggio della Terra.
Ue 
1 2
kx
2
U e energia potenziale elastica di un corpo spostato della quantità x dalla posizione di
equilibrio;
k costante elastica
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard