Gestione di eventi ed interfacce utente grafiche

annuncio pubblicitario
Gestione di eventi ed
interfacce utente grafiche
Eventi
ƒ Ogni volta che l’utente esegue un’azione
ƒ un clic del mouse
ƒ la pressione di un tasto sulla tastiera
ƒ la modifica di una finestra
ƒ la selezione di un elemento da un menu…
viene generato un evento
2
Gestione degli eventi
Per gestire gli eventi bisogna distinguere tra
ƒ Sorgente dell’evento (source)
ƒ la componente dell’interfaccia utente che ha generato
l’evento
ƒ Pulsanti, voci di menu, barre di scorrimento, etc.
ƒ Ricevitore dell’evento (listener)
ƒ la classe che intercetta l’evento e definisce le azioni
intraprese a seguito del verificarsi di particolari eventi
3
Package java.awt.event
ƒ Ogni evento è descritto da una appropriata
classe
ƒ Il package java.awt.event contiene
ƒ Le classi per i diversi tipi di eventi
ƒ Le interfacce relative ai ricevitori di eventi, i
Listener
ƒ Le classi degli adattatori, gli Adapter,
che
implementano le interfacce Listener
4
Tipi di evento
ƒ MouseEvent: eventi del mouse
ƒ ActionEvent: eventi di azione
ƒ AdjustmentEvent: eventi di modifica
ƒ FocusEvent: eventi di selezione
ƒ ItemEvent: eventi di elemento
ƒ KeyEvent: eventi di tastiera
ƒ WindowEvent: eventi di finestra
ƒ etc…
5
Interfacce Listener
ƒ Sono i ricevitori di eventi
ƒ Esiste una interfaccia Listener per ciascun tipo
di evento
ƒ Definiscono
i
metodi
che
devono
essere
implementati da ogni oggetto che desidera
essere informato dell’accadere di un particolare
tipo di evento
6
Interfacce Listener
ƒ MouseListener: eventi del mouse
ƒ ActionListener: eventi di azione
ƒ AdjustmentListener: eventi di modifica
ƒ FocusListener: eventi di selezione
ƒ ItemListener: eventi di elemento
ƒ KeyListener: eventi di tastiera
ƒ WindowListener: eventi di finestra
ƒ etc…
7
MouseEvent
ƒ Si verificano in seguito ad azioni che riguardano
il mouse
ƒ Tali azioni possono essere eseguite dall’utente
in un punto qualsiasi dell’interfaccia grafica
ƒ Una classe deve implementare l’interfaccia
MouseListener per essere in grado di avvertire e
gestire eventi di questo tipo
8
MouseEvent: metodi
ƒ addMouseListener() associa l’ascoltatore di eventi a
ciascun componente in grado di generare eventi di
questo tipo
ƒ getX() e getY() restituiscono le coordinate del punto in cui
l’evento relativo al mouse è accaduto
9
MouseListener
L’interfaccia MouseListener ha cinque metodi:
ƒ mousePressed(MouseEvent event)
ƒ mouseReleased(MouseEvent event)
ƒ mouseClicked(MouseEvent event)
ƒ mouseEntered(MouseEvent event)
ƒ mouseExited(MouseEvent event)
10
MouseListener
public interface MouseListener
{
void mousePressed(MouseEvent event);
void mouseReleased(MouseEvent event);
void mouseClicked(MouseEvent event);
void mouseEntered(MouseEvent event);
void mouseExited(MouseEvent event);
}
11
Spiare gli eventi del mouse
Scriviamo un programma che spia gli eventi del
mouse e li stampa man mano che si verificano
ƒ Scriviamo
una classe MouseSpy (ricevitore) che
implementa MouseListener
ƒ Scriviamo un applet MouseSpyApplet (sorgente degli
eventi) ed installiamo il ricevitore
12
File MouseSpy.java
import java.awt.event.MouseEvent;
import java.awt.event.MouseListener;
class MouseSpy implements MouseListener
{
public void mousePressed(MouseEvent event)
{
System.out.println
("Mouse pressed. x=" + event.getX()
+ " y=" + event.getY());
}
public void mouseReleased(MouseEvent event)
{
System.out.println
("Mouse released. x=" + event.getX()
+ " y=" + event.getY());
}
13
public void mouseClicked(MouseEvent event)
{
System.out.println
("Mouse clicked. x=" + event.getX()
+ " y=" + event.getY());
}
public void mouseEntered(MouseEvent event)
{
System.out.println
("Mouse entered. x=" + event.getX()
+ " y=" + event.getY());
}
14
public void mouseExited(MouseEvent event)
{
System.out.println
("Mouse exited. x=" + event.getX()
+ " y=" + event.getY());
}
}
15
File MouseSpyApplet.java
import java.applet.Applet;
public class MouseSpyApplet extends Applet
{
public MouseSpyApplet()
{
MouseSpy listener = new MouseSpy();
addMouseListener(listener);
}
}
16
Spiare gli eventi del mouse
17
Elaborare gli eventi del mouse
Scriviamo un programma che
ƒ disegna un rettangolo sullo schermo
ƒ in seguito alla pressione di un tasto del mouse, sposta
l’angolo
superiore
sinistro
nella
posizione
del
puntatore del mouse
18
File MouseApplet.java
import
import
import
import
import
import
java.applet.Applet;
java.awt.Graphics;
java.awt.Graphics2D;
java.awt.Rectangle;
java.awt.event.MouseListener;
java.awt.event.MouseEvent;
public class MouseApplet extends Applet
{
public MouseApplet()
{
// il rettangolo disegnato dal metodo paint
box = new Rectangle(BOX_X, BOX_Y,
BOX_WIDTH, BOX_HEIGHT);
19
class MousePressListener implements MouseListener
{
public void mousePressed(MouseEvent event)
{
int x = event.getX();
int y = event.getY();
box.setLocation(x, y);
repaint();
}
public
public
public
public
void
void
void
void
mouseReleased(MouseEvent event) {}
mouseClicked(MouseEvent event) {}
mouseEntered(MouseEvent event) {}
mouseExited(MouseEvent event) {}
}
MouseListener listener = new MousePressListener();
addMouseListener(listener);
}
}
20
public void paint(Graphics g)
{
Graphics2D g2 = (Graphics2D)g;
g2.draw(box);
}
private
private
private
private
private
Rectangle box;
static final int
static final int
static final int
static final int
BOX_X = 100;
BOX_Y = 100;
BOX_WIDTH = 20;
BOX_HEIGHT = 30;
}
21
MouseApplet
„
Il ricevitore listener è definito come classe interna
della classe MouseApplet
‰
„
mousePressed può accedere alla variabile istanza box
definita nel costruttore
In seguito ad una pressione del mouse viene
chiamato il metodo setLocation(x,y) sul rettangolo box
‰
‰
L’oggetto che memorizza il rettangolo viene aggiornato
Per visualizzare la nuova posizione dobbiamo ridisegnare lo
schermo con repaint()
22
Esecuzione di MouseApplet
23
Adattatori di eventi
ƒ Nella classe MousePressListener eravamo interessati
solo alla pressione dei tasti del mouse…
ƒ …ma abbiamo dovuto riscrivere tutti I metodi di
MouseListener!
ƒ Possiamo
usare
la
classe
MouseAdapter,
che
implementa tutti i metodi di MouseListener come metodi
vuoti
ƒ sovrascriviamo solo i metodi che ci interessano!
24
Adattatori di eventi
class MousePressListener extends MouseAdapter
{
public void mousePressed(MouseEvent event)
{
int x = event.getX();
int y = event.getY();
box.setLocation(x,y);
repaint();
}
}
25
ActionEvent
ƒ Si verificano quando l’utente compie un’azione
utilizzando uno dei componenti dell’interfaccia
utente
ƒ Una classe deve implementare l’interfaccia
ActionListener per essere in grado di avvertire e
gestire eventi di questo tipo
26
ActionEvent: metodi
ƒ addActionListener()
associa
l’ascoltatore
di
eventi a ciascun componente in grado di
generare eventi di questo tipo
ƒ getSource() determina il componente che ha
provocato l’evento
27
ActionListener
ƒ L’interfaccia ActionListener ha un solo metodo:
actionPerformed(ActionEvent event)
public interface ActionListener
{
void actionPerformed(ActionEvent event);
}
ƒ Non ha senso avere un adattatore di eventi per
ActionListener
28
Interfaccia utente
In Java esistono due modi per gestirla:
ƒ
Swing (package javax.swing)
ƒ
Estensione delle prime versioni di Java, componente
standard di Java 2
ƒ
Esempi di classi: JTextField, JLabel, JButton, JRadioButton,
JCheckbox, JFrame, JPanel, JScrollPane, …
ƒ
Abstract Windowing Toolkit (package java.awt)
ƒ
Ormai obsoleto
ƒ
Esempi di classi: TextField, Label, Button, RadioButton,
ChechBox, Frame, Panel, ScrollBar,
29
Interfaccia utente
ƒ Tre elementi fondamentali
ƒ
Componenti: elementi di base dell’interfaccia
ƒ
ƒ
Contenitori: elementi che contengono componenti
Gestori del Layout: elementi che controllano la
disposizione delle componenti all’interno di un
contenitore
30
Componenti
ƒ Etichette
ƒ Caselle di testo
ƒ Aree di testo
ƒ Barre di scorrimento
ƒ Bottoni
ƒ Bottoni radio
ƒ Caselle di controllo
ƒ Caselle combinate
31
Etichette
ƒ I più semplici elementi di un’interfaccia utente
ƒ Stringhe di testo impiegate per
ƒ identificare la funzione di altre componenti
ƒ aggiungere spiegazioni destinate all’utente
ƒ Per creare un’etichetta si usa la classe
JLabel
JLabel xLabel = new JLabel (“x=’’);
32
Caselle di testo
ƒ Aree in cui l’utente può digitare del testo
ƒ Bisogna specificare la dimensione della casella di testo
ƒ Per creare una casella di testo si usa la classe
JTextField
JTextField xField = new JTextField(5);
33
Aree di testo
ƒ Aree in cui l’utente può digitare del testo su più righe
ƒ Per creare un’area di testo si usa la classe
JTextArea
JTextArea textarea = new JTextArea(10,30);
34
Aree di testo
Alcuni metodi
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
append aggiunge testo alla fine dell’area di testo
setText imposta il testo
getText legge il contenuto dell’area
setEditable(false) impedisce la modifica
dell’area
setFont imposta il font
35
Barre di scorrimento
ƒ Possono essere aggiunte ad un’area di testo
ƒ Per creare una barra di scorrimento si usa la classe
JScrollPane
JTextArea textarea = new JTextArea(10,30);
JScrollPane scrollPane = new JScrollPane(textArea);
36
Bottoni
ƒ Pulsanti dell’interfaccia che reagiscono al clic del
mouse
ƒ Per creare un bottone si usa la classe
JButton
JButton moveButton = new JButton(“Move”);
JButton moveButton = new JButton(new
ImageIcon(“hand.gif”));
JButton moveButton = new JButton(“Move”,new
ImageIcon(“hand.gif”));
37
Bottoni
ƒ Quando un bottone viene premuto, invia un evento di
azione
ƒ Per riceverlo, è necessario installare un ricevitore di
azioni (classe che implementa l’interfaccia ActionListener)
class MoveButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{ … }
}
ActionListener listener = new MoveButtonListener();
moveButton.addActionListener(listener);
38
Bottoni radio
ƒ Consentono all’utente di fare una sola scelta tra
più opzioni
39
Bottoni radio
ƒ Per creare bottoni radio si usa la classe
JRadioButton
JRadioButton paperButton = new JRadioButton(“Paperino”);
JRadioButton pippoButton = new JRadioButton(“Pippo”);
ƒ Poi si crea un oggetto di tipo ButtonGroup e si
aggiungono i singoli pulsanti
ButtonGroup fumettiGroup = new ButtonGroup();
fumettiGroup.add(paperButton);
fumettiGroup.add(pippoButton);
40
Bottoni radio
Alcuni metodi
ƒ isSelected()
stabilisce se un pulsante è selezionato
ƒ setSelected(true)
imposta la selezione per uno dei pulsanti del gruppo
41
Bottoni radio
ƒ Quando un bottone radio viene selezionato, invia un
evento di azione
ƒ Per riceverlo, è necessario installare un ricevitore di
azioni (classe che implementa l’interfaccia ActionListener)
class RadioButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{ … }
}
ActionListener listener = new RadioButtonListener();
paperButton.addActionListener(listener);
42
Caselle di controllo
ƒ Consentono all’utente di fare varie scelte che
non si escludono a vicenda
43
Caselle di controllo
ƒ Per creare una casella di controllo si usa la
classe
JCheckbox
JCheckBox paperCheckBox = new JCheckBox(“Paperino”);
ƒ Non è necessario creare un gruppo di pulsanti,
come per i bottoni radio
44
Caselle di controllo
ƒ Quando una casella di controllo viene selezionata, invia
un evento di azione
ƒ Per riceverlo, è necessario installare un ricevitore di
azioni (classe che implementa l’interfaccia ActionListener)
class CheckBoxListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{ … }
}
ActionListener listener = new CheckBoxListener();
paperCheckBox.addActionListener(listener);
45
Caselle combinate
ƒ Consentono all’utente di fare una sola scelta tra
più opzioni attraverso un elenco a discesa
46
Caselle combinate
ƒ Per creare una casella combinata si usa la
classe
JComboBox
JComboBox fumettiCombo = new JComboBox();
ƒ Poi si aggiungono le voci con il metodo addItem
fumettiCombo.addItem(“Paperino”);
fumettiCombo.addItem(“Pippo”);
fumettiCombo.addItem(“Pluto”);
fumettiCombo.addItem(“Topolino”);
47
Caselle combinate
Alcuni metodi
ƒ setEditable()
rende la casella modificabile
ƒ getSelectedItem()
restituisce
l’elemento
(di
tipo
Object)
scelto
dall’utente
ƒ setSelectedItem()
imposta la voce iniziale da visualizzare nella casella
48
Caselle combinate
ƒ Quando una casella combinata viene selezionata, invia
un evento di azione
ƒ Per riceverlo, è necessario installare un ricevitore di
azioni (classe che implementa l’interfaccia ActionListener)
class ComboBoxListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{ … }
}
ActionListener listener = new ComboBoxListener();
fumettiCombo.addActionListener(listener);
49
Interfaccia utente
ƒ Tre elementi fondamentali
ƒ
Componenti: elementi di base dell’interfaccia
ƒ
ƒ
Contenitori: elementi che contengono componenti
Gestori del Layout: elementi che controllano la
disposizione delle componenti all’interno di un
contenitore
50
Contenitori
ƒ Negli applet visti finora l’esecuzione avveniva
all’interno della finestra del browser
ƒ Per creare una maggiore interazione con
l’utente è possibile creare diversi contenitori per
i componenti dell’interfaccia utente
ƒ panelli
ƒ finestre
ƒ menu
51
Pannelli
ƒ Contenitori per i componenti dell’interfaccia utente
ƒ Per creare un pannello si usa la classe
JPanel
JPanel panel = new JPanel();
ƒ Dopo aver creato il pannello, si aggiungono i componenti
mediante il metodo add
Panel.add(xLabel);
Panel.add(xField);
Panel.add(yLabel);
Panel.add(yField);
Panel.add(moveButton);
52
Frame
ƒ Un frame è una finestra indipendente dotata di
ƒ barra del titolo
ƒ pulsanti di ridimensionamento e chiusura
ƒ Per creare un frame si usa la classe
JFrame
JFrame frame = new JFrame();
53
Frame
54
Frame
ƒ Il metodo pack() assegna le dimensioni al frame
in modo che possa contenere tutti i suoi
componenti
frame.pack();
ƒ Il metodo show() mostra la finestra sullo schermo
(inizialmente è invisibile)
frame.show();
55
Barra dei menu
ƒ Una barra dei menu è costituita da un gruppo di
menu lungo il margine superiore di una finestra
56
Barra dei menu
ƒ Per creare una barra dei menu si usa la classe
JMenuBar
JMenuBar menuBar = new JMenuBar();
ƒ La barra dei menu deve essere associata a un
oggetto
di
tipo
Frame
con
il
metodo
setJmenuBar()
frame.setJMenuBar(menuBar);
57
Menu
ƒ Per creare un menu si usa la classe
JMenu
JMenu fileMenu = new JMenu(“File”);
ƒ I menu vengono aggiunti alla barra dei menu
mediante il metodo add()
menuBar.add(fileMenu);
58
Menu
ƒ All’interno dei menu si aggiungono le voci di menu
ƒ Per creare una voce di menu si usa la classe
JMenuItem
JMenuItem fileNewMenuItem = new
JMenuItem(“New”);
filemenu.add(fileNewMenuItem);
59
Menu
ƒ Quando una voce di menu viene selezionata, invia un
evento di azione
ƒ Per riceverlo, è necessario installare un ricevitore di
azioni (classe che implementa l’interfaccia ActionListener)
class MenuItemListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{ … }
}
ActionListener listener = new menuItemListener();
fileNewMenuItem.addActionListener(listener);
60
Interfaccia utente
ƒ Tre elementi fondamentali
ƒ
Componenti: elementi di base dell’interfaccia
ƒ
ƒ
Contenitori: elementi che contengono componenti
Gestori del Layout: elementi che controllano la
disposizione delle componenti all’interno di un
contenitore
61
Gestori di layout
ƒ Determinano la disposizione (layout)
componenti all’interno di un contenitore
delle
ƒ Alcuni gestori comunemente usati:
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
FlowLayout (a scorrimento)
Borderlayout (a bordi)
GridLayout (a griglia)
GridBagLayout
62
Gestori di layout
ƒ Bisogna innanzitutto creare un contenitore
ƒ Poi si utilizza il metodo setLayout() per definire
un gestore di layout
ƒ In seguito si aggiungono i componenti
contenitore con il metodo add()
al
63
FlowLayout
ƒ Gestore di default
ƒ Posiziona le componenti da sinistra verso destra
finchè c’è spazio e poi procede alla riga
successiva
64
FlowLayout
65
BorderLayout
ƒ Suddivide un contenitore in cinque settori
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Alto (NORTH)
Basso (SOUTH)
Sinistra (WEST)
Destra (EAST)
Centro (CENTER)
ƒ I settori relativi ai bordi occupano lo spazio di cui hanno
bisogno, e tutto lo spazio restante viene usato dal settore
centrale
66
BorderLayout
67
BorderLayout
ƒ Impostiamo il gestore in un pannello:
panel.setLayout(new BorderLayout());
ƒ Aggiungiamo un componente al contenitore,
specificandone la posizione:
panel.add(label, BorderLayout.CENTER);
68
BorderLayout
ƒ Possiamo usare il pannello dei contenuti
predefinito di un frame, ottenuto dal metodo
getContentPane():
frame.getContentPane().add(label,
BorderLayout.CENTER);
69
GridLayout
ƒ Dispone i componenti in base ad una griglia con
un certo numero di righe e colonne
ƒ L’aggiunta dei componenti avviene a partire dalla
riga superiore, da sinistra a destra
ƒ La dimensione delle componenti cambia in
seguito a ridimensionamenti del contenitore
70
GridLayout
71
GridLayout
ƒ Impostiamo il gestore in un pannello:
panel.setLayout(new GridLayout(4,3));
ƒ Aggiungiamo i componenti al contenitore:
panel.add(button7);
panel.add(button8);
panel.add(button9);
panel.add(button4);
72
GridBagLayout
ƒ Consente la creazione di griglie avanzate
ƒ le proporzioni tra righe e colonne all’interno
della griglia non sono necessariamente uguali
ƒ i componenti possono essere disposti in
modo arbitrario e occupare più celle
ƒ Noi non lo utilizzeremo
73
E adesso?
ƒ Dopo aver descritto i componenti dell’interfaccia
utente, vogliamo gestire gli eventi di azione
ƒ Una classe deve implementare l’interfaccia
ActionListener per essere in grado di avvertire e
gestire eventi di questo tipo
74
Esempio
Scriviamo un applet che consente all’utente di muovere
un rettangolo specificando le coordinate dell’angolo
superiore sinistro
75
File ButtonApplet.java
import
import
import
import
import
import
import
import
import
import
import
import
java.applet.Applet;
java.awt.Graphics;
java.awt.Graphics2D;
java.awt.Rectangle;
java.awt.event.ActionEvent;
java.awt.event.ActionListener;
javax.swing.ImageIcon;
javax.swing.JButton;
javax.swing.JFrame;
javax.swing.JLabel;
javax.swing.JPanel;
javax.swing.JTextField;
/**
Questo applet consente all’utente di muovere un
rettangolo specificando le coordinate dell’angolo
superiore sinistro
*/
76
public class ButtonApplet extends Applet
{
public ButtonApplet()
{
// il rettangolo disegnato dal metodo paint
box = new Rectangle(BOX_X, BOX_Y,
BOX_WIDTH, BOX_HEIGHT);
// i campi di testo per inserire le coordinate
final JTextField xField = new JTextField(5);
final JTextField yField = new JTextField(5);;
// il bottone per muovere il rettangolo
JButton moveButton = new JButton("Move",
new ImageIcon("hand.gif"));
77
class MoveButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{
int x = Integer.parseInt(xField.getText());
int y = Integer.parseInt(yField.getText());
box.setLocation(x, y);
repaint();
}
}
ActionListener listener = new MoveButtonListener();
moveButton.addActionListener(listener);
78
// le etichette per i campi di testo
JLabel xLabel = new JLabel("x = ");
JLabel yLabel = new JLabel("y = ");
// il pannello che contiene i componenti
JPanel panel = new JPanel();
panel.add(xLabel);
panel.add(xField);
panel.add(yLabel);
panel.add(yField);
panel.add(moveButton);
// il frame che contiene il pannello
JFrame frame = new JFrame();
frame.setContentPane(panel);
frame.pack();
frame.show();
}
79
public void paint(Graphics g)
{
Graphics2D g2 = (Graphics2D)g;
g2.draw(box);
}
private
private
private
private
private
Rectangle box;
static final int
static final int
static final int
static final int
BOX_X = 100;
BOX_Y = 100;
BOX_WIDTH = 20;
BOX_HEIGHT = 30;
}
80
Più pulsanti con comportamento
simile
JButton leftButton = new JButton(“Left”);
class LeftButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{
box.translate(-BOX_WIDTH, 0);
repaint();
}
}
LeftButtonListener leftListener = new
LeftButtonListener();
leftButton.addActionListener(leftListener);
81
Più pulsanti con comportamento
simile
JButton rightButton = new JButton(“Right”);
class RightButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{
box.translate(BOX_WIDTH, 0);
repaint();
}
}
RightButtonListener rightListener = new
RightButtonListener();
rightButton.addActionListener(rightListener);
82
Più pulsanti con comportamento simile
ƒ Evitiamo di scrivere codice ripetitivo per pulsanti
con lo stesso comportamento!
ƒ Rimedio:
ƒ isoliamo il codice comune e scriviamo un nuovo metodo
makeButton
ƒ Ad ogni invocazione del metodo
ƒ viene creato un bottone e un oggetto ricevitore di tipo
ButtonListener
83
Più pulsanti con comportamento simile
public JButton makeButton(String label, final int
dx, final int dy)
{
JButton button = new JButton(label);
class ButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{
box.translate(dx, dy);
repaint();
}
}
ButtonListener listener = new ButtonListener();
button.addActionListener(listener);
return button;
}
84
Più pulsanti con comportamento
simile
•
Invochiamo il metodo quattro volte:
panel.add(makeButton("Left",-BOX_WIDTH,0));
panel.add(makeButton("Right",BOX_WIDTH,0));
panel.add(makeButton("Up",0,-BOX_HEIGHT));
panel.add(makeButton("Down",0,BOX_HEIGHT));
85
File ButtonApplet.java
import
import
import
import
import
import
import
import
import
java.applet.Applet;
java.awt.Graphics;
java.awt.Graphics2D;
java.awt.Rectangle;
java.awt.event.ActionEvent;
java.awt.event.ActionListener;
javax.swing.JButton;
javax.swing.JFrame;
javax.swing.JPanel;
/**
Questo applet permette all’utente di spostare un
rettangolo premendo quattro pulsanti con
etichette "Left", "Right", "Up", and "Down".
*/
86
public class ButtonApplet extends Applet
{
public ButtonApplet()
{
// il rettangolo disegnato dal metodo paint
box = new Rectangle(BOX_X, BOX_Y,
BOX_WIDTH, BOX_HEIGHT);
// il pannello che contiene i componenti
JPanel panel = new JPanel();
panel.add(makeButton("Left", -BOX_WIDTH, 0));
panel.add(makeButton("Right", BOX_WIDTH, 0));
panel.add(makeButton("Up", 0, -BOX_HEIGHT));
panel.add(makeButton("Down", 0, BOX_HEIGHT));
// il frame che contiene il pannello
JFrame frame = new JFrame();
frame.setContentPane(panel);
frame.pack();
frame.show();
}
87
public void paint(Graphics g)
{
Graphics2D g2 = (Graphics2D)g;
g2.draw(box);
}
/**
Costruisce un pulsante che muove il rettangolo
@param label l’etichetta del pulsante
@param dx l’entità dello spostamento in
direzione x quando si preme il pulsante
@param dy l’entità dello spostamento in
direzione y quando si preme il pulsante
@return il pulsante
*/
88
public JButton makeButton(String label, final int dx,
final int dy)
{
JButton button = new JButton(label);
class ButtonListener implements ActionListener
{
public void actionPerformed(ActionEvent event)
{
box.translate(dx, dy);
repaint();
}
}
ButtonListener listener = new ButtonListener();
button.addActionListener(listener);
return button;
}
89
private
private
private
private
private
Rectangle box;
static final int
static final int
static final int
static final int
BOX_X = 100;
BOX_Y = 100;
BOX_WIDTH = 20;
BOX_HEIGHT = 30;
}
90
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard