Liceo Scientifico Statale Sandro Pertini – Ladispoli - Rm
Programmazione annuale di filosofia
anno scolastico 2015/2016
Docente Mariantonietta Civitarese
Finalità:
 la maturazione di soggetti consapevoli della loro autonomia e del loro situarsi
in una pluralità di rapporti naturali ed umani, implicante una nuova
responsabilità verso se stessi, la natura e la società, un'apertura interpersonale e
una disponibilità alla feconda e tollerante conversazione umana;
 la capacità di esercitare la riflessione critica sulle diverse forme del sapere,
sulle loro condizioni di possibilità e sul loro senso;
 l'attitudine a problematizzare conoscenze, idee e credenze, mediante il
riconoscimento della loro storicità;
 l'esercizio del controllo del discorso, attraverso l'uso di strategie argomentative
e di procedure logiche;
 la capacità di pensare per modelli diversi e di individuare scelte possibili,
anche in rapporto alla richiesta di flessibilità nel pensare, che nasce dalla
rapidità delle attuali trasformazioni scientifiche e tecnologiche.
Obiettivi di apprendimento.
Lo studente alla fine dell'anno dovrà dimostrare di essere in grado di:
 riconoscere il lessico e le categorie essenziali della disciplina;
 analizzare testi di autori;
 definire termini e concetti, spiegare le idee centrali;
 riassumere, in forma sia orale che scritta, le tesi fondamentali;
 confrontare e contestualizzare le differenti risposte dei filosofi.
Contenuti III A
MODULO 1 La nascita della filosofia e i presocratici
La scuola ionica di Mileto (Talete, Anassimandro, Anassimene)
Pitagora e i pitagorici
Eraclito
La scuola eleatica (Senofane, Parmenide, Zenone di Elea)
I fisici pluralisti (Empedocle, Anassagora, Democrito)
MODULO 2 La svolta antropologica della sofistica e Socrate
Protagora: la teoria dell'uomo misura di tutte le cose, il relativismo etico e l'utile
come criterio di scelta
Gorgia e lo scetticismo metafisico
Socrate e il rapporto con la sofistica; la missione filosofica, la sapienza di Socrate,
l’ironia, la confutazione, il dubbio, la maieutica, il che cos'è, l'interesse etico, la
felicità. L'etica socratica.
MODULO 3 Platone
La seconda navigazione, la teoria delle idee, reminiscenza e immortalità dell'anima, il
mito della biga alta, il mito di Er, il mito della caverna, la teoria dello stato, il ruolo
del filosofo e l'utopia della Repubblica, la critica alla democrazia ateniese, le
degenerazioni dello stato ideale, le teorie sull'amore e sulla bellezza. L'arte come
imitazione, la critica alla tragedia e alla commedia.
MODULO 4 Aristotele
La sistematizzazione delle scienze, la filosofia prima e le altre scienze. La metafisica.
La Fisica e le teorie del movimento. La teologia e la teoria dei motori immobili. La
Logica, i concetti, il quadrato degli opposti, il sillogismo, il principio di identità, di
non-contraddizione e del terzo escluso, figure e modi del sillogismo, induzione,
deduzione, intuizione. L’etica, il sommo bene e la felicità, le virtù etiche, le virtù
dianoetiche, la politica, l'arte e la poetica.
MODULO 5 Le filosofie ellenistiche e Plotino
Lo Stoicismo: il panteismo, il Dio physis-logos, il destino, la felicità, l'apatia,
l'atarassia, l'etica del dovere.
Epicuro. La fisica e il clinamen. L'analisi dei piaceri, il razionalismo morale, la
svalutazione della politica, il quadrifarmaco, la libertà dell'uomo.
Lo scetticismo di Pirrone di Elide
Diogene di Sinope e il cinismo.
Il neoplatonismo: Plotino e la nuova tematica religiosa. L’Uno come principio,
l'emanazione, le Ipostasi, il ritorno dell'anima al Padre.
Manuale adottato: Abbagnano Fornero, L'ideale e il reale, Paravia.
Contenuti IV E
MODULO DI RACCORDO: Aristotele
La sistematizzazione delle scienze, la metafisica, il movimento. La teologia e la teoria
dei motori immobili. L’etica nicomachea, il sommo bene e la felicità, le virtù etiche,
le virtù dianoetiche, l'amicizia, la Politica.
MODULO 1 Le filosofie ellenistiche e Plotino
Lo Stoicismo: il Dio-physis-logos, il logos-destino, la provvidenza, la felicità, apatia,
atarassia, l'etica del dovere. La fisica. Il panteismo. La virtù. Epitteto.
Epicuro. La fisica e il clinamen. L'analisi dei piaceri, il razionalismo morale, la
svalutazione della politica, il quadrifarmaco, la libertà dell'uomo.
Lo scetticismo di Pirrone di Elide, Arcesilao, Carneade, il relativismo di Sesto
empirico.
Diogene di Sinope e il cinismo.
Il neoplatonismo: Plotino e la nuova tematica religiosa. L’Uno come principio,
l'emanazione, le Ipostasi, il ritorno dell'anima all'Uno attraverso la virtù, la bellezza,
la filosofia e l'estasi.
MODULO 2 Patristica e tomismo
Caratteri generali del messaggio cristiano.
Agostino da Ippona. Ragione e fede, gli argomenti contro lo scetticismo, la struttura
trinitaria dell'uomo, il problema del male, il libero arbitrio, la polemica contro il
manicheismo, il donatismo e il pelagianesimo, il problema del tempo, la città di Dio.
S. Anselmo d’Aosta e l'argomento ontologico.
S. Tommaso d’Aquino: rapporto fede-ragione. La teologia razionale. Le prove a
posteriori dell'esistenza di Dio.
MODULO 3 Rinascimento e Rivoluzione scientifica
La filosofia della natura di Bernardino Telesio, di Giordano Bruno e di Tommaso
Campanella. La rivoluzione astronomica e scientifica: Niccolò Copernico, Thico
Brahe, Galileo Galilei, Giovanni Keplero, Francesco Bacone, Isaac Newton.
MODULO 4 Il razionalismo del 1600
Renato Cartesio: il dubbio e il cogito ergo sum, Dio come giustificazione metafisica
delle certezze umane, l'idea di Dio e le prove dell'esistenza di Dio, la possibiltà
dell'errore, il dualismo della res cogitans e della res extensa, la visione meccanicistica
dell'universo e il corpo come macchina.
Baruch Spinoza: il panteismo, il sistema metafisico Sostanza-attributi-modi, la critica
al finalismo e al provvidenzialismo della natura, la critica al Dio biblico, la critica
alla visione escatologica della storia, il perseguimento dell'utilitas. Il determinismo, i
tre generi di conoscenza e i rispettivi tre modi di reagire alle passioni.
Gottfried Wilhelm Leibniz, verità di ragione e verità di fatto, il principio di ragion
sufficiente, l'ordine contingente del mondo, l'armonia prestabilita, Dio e il migliore
dei mondi possibili.
MODULO 5 La curvatura esistenziale del pensiero: Blaise Pascal
Miseria e grandezza dell'uomo, il divertissement, l'accettazione della condizione
umana, la ricerca di Dio, la critica al Dio cartesiano, la scommessa su Dio.
MODULO 6 Ragione ed esperienza nella tradizione filosofica inglese
Thomas Hobbes, la condizione presociale, le leggi naturali fondamentali, il patto di
unione e di sottomissione, i caratteri dell'assolutismo e il diritto fondato sulla forza.
John Locke, l'empirismo, la fondazione del liberalismo, lo stato di natura, i diritti di
natura, proprietà e lavoro, la legge di natura, il patto di unione e l'inalienabilità dei
diritti naturali, il diritto fondato sul consenso dei cittadini, il diritto di resistenza
all'oppressione.
David Hume, conoscenza astratta e conoscenza empirica, la critica all'induzione e al
principio di causalità lo scetticismo.
Manuale adottato: Abbagnano/Fornero, La ricerca del pensiero - Paravia
Contenuti IV B
MODULO 1 Le filosofie ellenistiche e Plotino
Lo Stoicismo: il Dio-physis-logos, il logos-destino, la provvidenza, la felicità, apatia,
atarassia, l'etica del dovere. La fisica. Il panteismo. La virtù. Epitteto.
Epicuro. La fisica e il clinamen. L'analisi dei piaceri, il razionalismo morale, la
svalutazione della politica, il quadrifarmaco, la libertà dell'uomo.
Lo scetticismo di Pirrone di Elide. Arcesilao, Carneade, il relativismo di Sesto
empirico.
Diogene di Sinope e il cinismo.
Il neoplatonismo: Plotino e la nuova tematica religiosa. L’Uno come principio,
l'emanazione, le Ipostasi, il ritorno dell'anima all'Uno attraverso la virtù, la bellezza,
la filosofia e l'estasi.
Il neoplatonismo: Plotino e la nuova tematica religiosa. L’Uno come principio,
l'emanazione, le Ipostasi, il ritorno dell'anima all'Uno attraverso la virtù, la bellezza,
la filosofia e l'estasi.
MODULO 2 Patristica e tomismo
Caratteri generali del messaggio cristiano.
Agostino da Ippona. Ragione e fede, gli argomenti contro lo scetticismo, la struttura
trinitaria dell'uomo, il problema del male, il libero arbitrio, la polemica contro il
manicheismo, il donatismo e il pelagianesimo, il problema del tempo, la città di Dio.
S. Anselmo d’Aosta e l'argomento ontologico.
S. Tommaso d’Aquino: rapporto fede-ragione. La teologia razionale. Le prove a
posteriori dell'esistenza di Dio.
MODULO 3 Rinascimento e Rivoluzione scientifica
La filosofia della natura di Bernardino Telesio, di Giordano Bruno e di Tommaso
Campanella. La rivoluzione astronomica e scientifica: Niccolò Copernico, Thico
Brahe, Galileo Galilei, Giovanni Keplero, Francesco Bacone, Isaac Newton.
MODULO 4 Il razionalismo del 1600
Renato Cartesio: il dubbio e il cogito ergo sum, Dio come giustificazione metafisica
delle certezze umane, l'idea di Dio e le prove dell'esistenza di Dio, la possibiltà
dell'errore, il dualismo della res cogitans e della res extensa, la visione meccanicistica
dell'universo e il corpo come macchina.
Baruch Spinoza: il panteismo, il sistema metafisico Sostanza-attributi-modi, la critica
al finalismo e al provvidenzialismo della natura, la critica al Dio biblico, la critica
alla visione escatologica della storia, il perseguimento dell'utilitas. Il determinismo, i
tre generi di conoscenza e i rispettivi tre modi di reagire alle passioni.
Gottfried Wilhelm Leibniz, verità di ragione e verità di fatto, il principio di ragion
sufficiente, l'ordine contingente del mondo, l'armonia prestabilita, Dio e il migliore
dei mondi possibili.
MODULO 5 La curvatura esistenziale del pensiero: Blaise Pascal
Miseria e grandezza dell'uomo, il divertissement, l'accettazione della condizione
umana, la ricerca di Dio, la critica al Dio cartesiano, la scommessa su Dio.
MODULO 6 Ragione ed esperienza nella tradizione filosofica inglese
Thomas Hobbes, la condizione presociale, le leggi naturali fondamentali, il patto di
unione e di sottomissione, i caratteri dell'assolutismo e il diritto fondato sulla forza.
John Locke, l'empirismo, la fondazione del liberalismo, lo stato di natura, i diritti di
natura, proprietà e lavoro, la legge di natura, il patto di unione e l'inalienabilità dei
diritti naturali, il diritto fondato sul consenso dei cittadini, il diritto di resistenza
all'oppressione.
David Hume, conoscenza astratta e conoscenza empirica, la critica all'induzione e al
principio di causalità lo scetticismo.
Manuale adottato: Abbagnano-Fornero, L'ideale e il reale, Paravia.
Contenuti V A
Il razionalismo e l'empirismo: caratteri generali
La Critica della ragion pura: giudizi analitici e giudizi sintetici; i giudizi sintetici a
priori; la nuova teoria della conoscenza; l'Estetica trascendentale, l'Analitica
trascendentale, la rivoluzione copernicana, fenomeno e cosa in sé, lo schematismo
trascendentale, la Dialettica trascendentale.
La Critica della ragion pratica: massime, imperativi ipotetici, l'imperativo
categorico; le tre formulazioni dell'imperativo categorico; i postulati della ragion
pratica.
La Critica del Giudizio: giudizi determinanti, giudizi riflettenti. Giudizi estetici e e
giudizi teleologici. L'analisi del bello e del sublime. Il genio d'arte.
Risposta alla domanda: che cos'è l'llluminismo?
Per la pace perpetua
MODULO 2 George Wilhelm Friedrich Hegel
La dialettica, l'identità di ragione e realtà, la funzione della filosofia
La Fenomenologia dello Spirito: coscienza, autocoscienza, ragione
La filosofia della storia. Lo stato etico.
MODULO 3 La sinistra hegeliana, Ludwig Feuerbach e Karl Marx
La critica di Feuerbach a Hegel, il rovesciamento del rapporto tra Idea e Natura.
L'alienazione religiosa e l'ateismo.
Karl Marx: i manoscritti del '44 e la problematica dell'alienazione
La concezione materialistica della storia: struttura e sovrastruttura.
La dialettica della storia. Il Manifesto, Il Capitale, la dittatura del proletariato.
MODULO 4 La reazione antihegeliana
Arthur Schopenhauer, il mondo come rappresentazione e la via di accesso al
noumeno attraverso il corpo; l'essenza noumenica della realtà.
Le vie di liberazione dal dolore: arte, etica, ascesi. La noluntas.
Søren Kierkegaard, singolarità, esistenza, possibilità, gli stadi dell'esistenza: la vita
estetica, la vita etica, la vita religiosa.
MODULO 5 Il Positivismo
Auguste Comte e la legge dei tre stadi
Charles Darwin: selezione naturale ed ereditarietà
L'Origine dell'uomo: la simpatia e le qualità morali
Herbert Spencer e la teoria dell'evoluzione.
MODULO 6 La crisi delle certezze nella filosofia: Friedrich Wilhelm Nietzsche
La nascita della tragedia dallo spirito della musica
La morale dei signori e degli schiavi
La morte di Dio e il nichilismo
La fine delle certezze metafisiche
L'oltreuomo, l'eterno ritorno dell'uguale, la volontà di potenza
MODULO 7 La rivoluzione psicoanalitica
Sigmund Freud: Studi sull'isteria, L'interpretazione dei sogni
Le due topiche. Es, Io e SuperIo
La teoria della sessualità infantile e il complesso di Edipo
MODULO 8 Karl Raimund Popper
Il problema della demarcazione tra scienza e non-scienza
Il principio di falsificabilità
La critica al marxismo e alla psicoanalisi
Il metodo per tentativi e correzione degli errori
Manuale adottato: Abbagnano/Fornero, La ricerca del pensiero - Paravia
Contenuti V F
La Critica della ragion pura: giudizi analitici e giudizi sintetici; i giudizi sintetici a
priori; la nuova teoria della conoscenza; l'Estetica trascendentale, l'Analitica
trascendentale, la rivoluzione copernicana, fenomeno e cosa in sé.
La Critica della ragion pratica: massime, imperativi ipotetici, l'imperativo
categorico; le tre formulazioni dell'imperativo categorico; i postulati della ragion
pratica.
La Critica del Giudizio: l'analisi del bello e del sublime. Il genio d'arte.
MODULO 2 George Wilhelm Friedrich Hegel
La dialettica, l'identità di ragione e realtà, la funzione della filosofia
La Fenomenologia dello Spirito: coscienza, autocoscienza, ragione
La filosofia della storia
MODULO 3 La sinistra hegeliana, Ludwig Feuerbach e Karl Marx
La critica di Feuerbach a Hegel, il rovesciamento del rapporto tra Idea e Natura.
L'alienazione religiosa e l'ateismo.
Karl Marx: i manoscritti del '44 e la problematica dell'alienazione
La concezione materialistica della storia
La dialettica della storia. Il Manifesto.
MODULO 4 La reazione antihegeliana
Arthur Schopenhauer, il mondo come rappresentazione e la via di accesso al
noumeno attraverso il corpo; l'essenza noumenica della realtà.
Le vie di liberazione dal dolore: arte, etica, ascesi. La noluntas.
Søren Kierkegaard, singolarità, esistenza, possibilità, gli stadi dell'esistenza: la vita
estetica, la vita etica, la vita religiosa.
MODULO 5 Il Positivismo
Auguste Comte e la legge dei tre stadi
Charles Darwin: selezione naturale ed ereditarietà
Herbert Spencer e la teoria dell'evoluzione.
MODULO 6 La crisi delle certezze nella filosofia: Friedrich Wilhelm Nietzsche
La nascita della tragedia dallo spirito della musica
La morale dei signori e degli schiavi
La morte di Dio e il nichilismo
La fine delle certezze metafisiche
L'oltreuomo, l'eterno ritorno dell'uguale, la volontà di potenza
MODULO 7 La rivoluzione psicoanalitica
Sigmund Freud: Studi sull'isteria, L'interpretazione dei sogni
Le due topiche. Es, Io e SuperIo
La teoria della sessualità infantile e il complesso di Edipo
Manuale adottato: I fili della conoscenza, Zanichelli
Metodologia La metodologia prevede lezioni frontali e per temi.
Strumenti di verifica La tradizionale interrogazione, questionari a risposta aperta.
Valutazione Si stabilisce di operare secondo la scala tassonomica da uno a dieci,
indicata nel POF e stabilita dal Collegio dei docenti, adeguata secondo le specifiche
esigenze degli alunni.
Tutte le verifiche sono legate strettamente agli obiettivi della programmazione e
realizzate in modo da poter accertare, con sufficiente chiarezza, quali conoscenze,
competenze e capacità siano state raggiunte dagli studenti.
La valutazione finale sarà la risultante complessiva dell'assiduità nell'impegno, della
frequenza, della partecipazione e degli eventuali miglioramenti registrati dall'alunno
durante l'anno scolastico.
Griglia di valutazione
VOTI
(in decimi)
GIUDIZIO
SINTETICO
1-2
Gravemente
insufficiente
3
Insufficiente
4
Scarso
5
Mediocre
6
Sufficiente
7
Discreto
8
Buono
9
Ottimo
10
Eccellente
LIVELLO DI APPRENDIMENTO
Livello nullo o conoscenze gravemente
lacunose che lo studente non riesce ad
applicare; lo studente non riesce ad analizzare.
Conoscenze frammentarie e lacunose con gravi
errori; lo studente compie analisi errate.
Conoscenze carenti che lo studente applica
solo se è guidato, con errori diffusi; lo studente
compie analisi errate.
Conoscenze superficiali che lo studente applica
con imprecisioni; difficoltà nelle situazioni
nuove; improprietà di linguaggio.
Conoscenze minime non approfondite che lo
studente sa applicare; lo studente interpreta
facili situazioni; esposizione semplice e
corretta
Conoscenze piuttosto complete che lo studente
applica autonomamente, ma con imperfezioni;
lo studente compie analisi corrette.
Conoscenze complete che lo studente applica
autonomamente; rielaborazione corretta; lo
studente sa effettuare collegamenti.
Conoscenze complete; se guidato, lo studente
trova soluzioni migliori, compie correlazioni
esatte, usa linguaggio tecnico.
Conoscenze complete che lo studente applica
autonomamente; rielaborazione corretta con
collegamenti.
Attività di recupero
Una settimana di pausa didattica nel mese di gennaio e recupero in itinere.
Scarica

Programmazione annuale di filosofia