ANNO SCOLASTICO 2013/2014
Docente: prof. Vera Randone
CLASSE IV I
PROGRAMMA DI STORIA
1) Il Seicento: Stati e istituzioni
Nuovi modelli di Stato: L’assolutismo in Francia e la monarchia parlamentare in
Inghilterra. La Spagna e l’Italia. L’ascesa della dinastia prussiana degli Hohenzollern. Il
nuovo impero austriaco e il confronto con i turchi ottomani. La decadenza della Polonia
e la formazione dell’impero russo. La modernizzazione forzata di Pietro il Grande di
Russia. La supremazia svedese sul Baltico.
2) Il Seicento: il sistema dell’equilibrio in Europa
Stati sovrani e diritto internazionale. Il giusnaturalismo. Il sistema dell’equilibrio e le
guerre di successione. La guerra del Nord: fine della supremazia svedese sul Baltico e
ascesa di Russia e Prussia. La guerra dei Sette anni per il primato coloniale. La
spartizione della Polonia.
3) Il Settecento e l’Illuminismo.
Stampa periodica, giornali letterari e scientifici e riviste: nasce l’opinione pubblica.
L’Enciclopedia: un’impresa editoriale nuova.
Le dottrine politiche: Montesquieu, Voltaire, Rousseau.
Le dottrine economiche: mercantilismo e fisiocrazia. Adam Smith: libero mercato, valore
e lavoro.
Il dispotismo illuminato e le riforme: politiche fiscali, giurisdizionalismo,
alfabetizzazione. Le riforme nel diritto penale: Cesare Beccaria
L’opposizione parlamentare alle riforme in Francia. Il consolidamento della monarchia
parlamentare in Inghilterra.
4) Il Settecento: l’Europa economica
La fine della peste e la crescita demografica. Il malthusianesimo. Progressi ineguali
dell’agricoltura europea: dalla rivoluzione agronomica inglese al permanere del servaggio
in Russia. Le nuove piante alimentari. Consumi e commerci coloniali. Lo sviluppo
economico.
5) Il colonialismo e l’economia mondiale.
L’America spagnola e il Brasile: allevamento e latifondo. I cicli del Brasile: zucchero, oro,
caffè. Piantagioni e schiavitù Il movimento antischiavista. Il Nordamerica nella guerra
dei Sette anni.
I commerci fra Europa e Asia: India, Cina, Indonesia. la chiusura del Giappone. La crisi
dell’impero Moghul e la conquista inglese dell’India. I commerci triangolari. L’espansione
dell’impero russo: l’insediamento in Alaska e in Kazachistan. La Russia nel mar Nero e
nel Caucaso.
6) La prima rivoluzione industriale
La rivoluzione agricola inglese: la dissoluzione degli openfields e le agitazioni delle
campagne. Produzione laniera e domestic system nell’nghilterra preindustriale. Origini
dell’industria cotoniera e innovazioni tecniche nel settore tessile. La scienza
el’invenzione. Carbone, vapore, ferro: nuove fonti di energia per l’industria.. Strade e
canali.
Lo sviluppo della città industriale: Londra, la più grande città europea. Il proletariato
industrioale. La borghesia industriale. La scienza e l’invenzione. Il lavoro minorile e
femminile e la legge sui poveri. Dal luddismo alle prime associazioni dei lavoratori.
7) Le origini degli Stati Uniti d’America
Le colonie americane: geografia e governi. Dalla protesta fiscale antiinglese alla guerra
di liberazione.La Dichiarazione di indipendenza. L’intervento della Francia. Le due
costituzioni americane. Il sistema politico americano: lo stato fedrale.La conquista del
West e la sconfitta delle nazioni indiane. La tratta dei neri e lo sfruttamento del lavoro
schiavile in America.
8) La rivoluzione francese e l’impero napoleonico
Il fallimento delle riforme in Francia e la crisi dell’ Ancien Régime. Il 1789.
L’insurrezione delle campagne e l’abolizione del feudalesimo. La Dichiarazione dei diritti
e le riforme dell’Assemblea nazionale costituente. La costituzione civile del clero. La
guerra patriottica e la caduta della monarchia. I sanculotti e la repubblica giacobina di
Robespierre: guerra civile e Terrore. La svolta moderata del Termidoro e l’avvento di un
regime di notabili: il Direttorio. Il colpo di stato militare di Napoleone (18 brumaio).
L’impero napoleonico e la conquista dell’Europa occidentale. L’Italia napoleonica. Il
codice civile napoleonico. La campagna di Russia. Waterloo.
9) L'eta` della Restaurazione
Il Congresso di Vienna e il sistema europeo delle alleanze. La nuova carta d’Europa
nel segno dell’equilibrio: nazioni e stati
multinazionali. Il pensiero poliotico
controrivoluzionario e il pensiero liberale. Il predominio austriaco in Italia. La crisi degli
anni Venti e i primi moti costituzionali e indipendentistici. L'affermazione del liberalismo
e del costituzionalismo in Francia. La lotta dei Greci per l’indipendenza e il mito
dell’Ellade nell’Europa romantica. Il moto decabrista in Russia. Moti liberali e rivoluzioni
in Belgio, Polonia e Italia centrale (1830-31). I programmi politici del risorgimento
italiano: moderati e democratici. Le guerre d’indipendenza in Sudamerica. Gli Stati Uniti
e la dottrina Monroe come antitesi della Santa Alleanza.
10) La rivoluzione del 1848
Rivoluzioni e riforme negli anni Trenta e Quaranta (Francia, Belgio, Svizzera, Polonia,
Italia). La Francia di Luigi Filippo. Le riforme dell’Inghilterra liberale.
Moderati,
democratici e liberali radicali nell’Italia pre-quarantottesca (Giuseppe Mazzini). La
seconda fase dell’industrializzazione e i primi teorici del socialismo. Premesse e caratteri
del 1848 in Europa. Karl Marx e il Manifesto del Partito comunista. Il 1848 in Italia e la
prima guerra di indipendenza. La fine della Seconda Repubblica in Francia e la nascita
del secondo Impero. Ragioni della asconfitta del movimento rivoluzionario.
11) L’Europa tra il 1850 e il 1870
La crescita industriale nel periodo 1850-73. Le nuove potenze industriali: Stati Uniti e
Germania. La rete ferroviaria e i mutamenti nella divisione internazionale del lavoro.
Nuova rivoluzione agricola. e flussi migratori. Il capitalismo finanziario. L’Italia, una
periferia dinamica.
Le ideologie del progresso: positivismo e socialismo. Le origini del movimento operaio.
Marx e la teoria della rivoluzione. La Prima internazionale.
12) America, Asia e Medio Oriente in epoca industriale.
L’America Latina e la conquista dell’indipenmdenza. La dottrina Monroe. Gli Stati Uniti:
le guerre indiane e la questione della schiavitù.
L’India: rivoluzione industriale e dissoluzione della società rurale. Unificazione giuridica
e linguistica: la rete ferroviaria. La rivolta dei Sepoys.
La fine dell’isolamento della Cina e del Giappone. La rivoluzione Meiji.
Il Medio Oriente e il ruolo strategico del Mar Rosso.
13) Alle origini dello stato-nazione
Apogeo e declino del secondo impero in Francia. La Comune di Parigi e la nascita della
seconda repubblica La Gran Bretagna vittoriana. La nascita del Reich tedesco. La
doppia monarchia austro-ungherese. Il fallimento dello stato liberale in Russia. La
guerra di secessione negli USA.
Il Risorgimento italiano. Le guerre per l’indipendenza e l’Unità.. I problemi dell’Italia
postunitaria. Politiche economiche e sociali della Destra storica. Roma capitale.
14) La prima crisi generale del capitalismo: grande depressione e imperialismo.
La risposta protezionista. I grandi flussi migratori. L’imperialismo: la spartizione
dell’Africa. L’imperialismo giapponese e la guerra vittoriosa contro la russia zarista.
Le ideologie dell’imperialismo.
15) L’Italia della Sinistra storica.
La nuova politica protezionistica del governo Depretis. Il trasformismo. Il colonialismo
italiano. Scelta industrialista e capitalismo di Stato: Francesco Crispi. L’età giolittiana.
Testo in adozione:
De Bernardi Guarracino, EPOCHE 2, Bruno Mondadori
Anno scolastico 2013/2014
Classe
Docente: prof. Vera Randone
IV I
PROGRAMMA DI FILOSOFIA
1) Umanesimo e Rinascimento: il ritorno agli antichi e la scoperta della modernità
Il platonismo fiorentino: Ficino e Pico della Mirandola
L’aristotelismo rinascimentale e l’interesse per la natura: Pietro Pomponazzi
Lo scetticismo rinascimentale: Michel de Montaigne
Il ritorno alla ispirazione evangelica: Thomas More ed Erasmo da Rotterdam
2) La rivoluzione scientifica e la moderna immagine dell’uomo e dell’universo
Copernico e la rivoluzione astronomica. La crisi del modello geocentrico e la nuova
filosofia dell’infinito: Giordano Bruno. Keplero e l’idea del mondo come divino orologio.
Niccolò Machiavelli: la politica come scienza.
Francesco Bacone, profeta della rivoluzione industriale e della tecnica. Il Metodo
induttivo e la battaglia contro la tradizione e la superstizione.
3) Galileo Galilei: la matematizzazione dell’universo
La distruzione della fisica aristotelica: il concetto di inerzia.
La scoperta del
cannocchiale e la difesa del suo valore scientifico. Risposte galileiane alle obiezioni circa
il moto della Terra. Qualità oggettive e soggettive: la matematizzazione del mondo. Il
Metodo. La difesa della autonomia della scienza e lo scontro con la Chiesa.
Isaac Newton: Le scoperte scientifiche. Il Metodo. Tra scienza naturale e teologia.
4) Cartesio, fondatore del razionalismo
L’importanza del metodo nella ricerca della verità. Il dubbio e il Cogito. Dio come
giustificazione metafisica delle certezze umane. Il dualismo cartesiano e meccanicismo.
La teoria del corpo macchina. Mondo fisico e geometria analitica. La fisica deduttiva. La
filosofia pratica: morale provvisoria e analitica delle passioni.
La critica di Blaise Pascal: i limiti del pensiero scientifico e la ragionevolezza del
cristianesimo.
5) Spinoza e l’ordine geometrico dell’universo
Il rapporto con la rivoluzione scientifica e il rigetto della tradizione biblica e cristiana.
Panteismo: Deus sive Natura. Ordine geometrico dell’universo come ordine immanente
delle cose. L’Etica dimostrata secondo il metodo geometrico. Critica della visione
finalistica del mondo. Il Trattato teologico-politico: apologia della liberta’ di pensiero e di
espressione.
6) Thomas Hobbes: il meccanicismo materialistico
Il ragionamento come calcolo. Sapere scientifico come conoscenza delle cause
generatrici. Tutto è corpo e movimento. Il materialismo etico e la libertà. La politica
come scienza: geometrismo politico. Legge naturale e ragione calcolatrice. Lo Stato come
Leviatano.
7) John Locke e l’empirismo inglese
L’età della rivoluzione liberale inglese. Struttura e limiti della conoscenza: l’influenza di
Newton. La critica dell’innatismo. La critica dell’idea di sostanza. Il Liberalismo politico.
Tolleranza e religione.
8) David Hume: lo scetticismo
La scienza della natura umana su base sperimentale: l’abitudine. Critica del principio di
causalità: ingiustificabilità della realtà esterna. Critica della credenza nell’ identità
dell’Io. Utilità sociale della morale. Le radici umane della religione. La politica: teoria
sull’origine del potere.
9) L’Illuminismo: la ragione contro il pregiudizio
Immanuel Kant: Che cos’è l’Illuminismo? L’opera dei philosophes: l’Enciclopedia.
L’Illuminismo e la scienza. Turgot e Condorcet: l’interpretazione della storia come
progresso. Voltaire e la battaglia contro l’intolleranza. Il liberalismo di Montesquieu.
Rousseau e la crisi dell’idea di progresso: i due Discorsi. Il Contratto sociale e la
democrazia diretta. Il romanzo pedagogico: l’Emilio o dell’educazione.
L’Illuminismo in Italia: Gianbattista Vico
8) Kant: la filosofia come istanza critica
La Critica della Ragion pura: la rivoluzione copernicana della conoscenza e l’Io legislatore della Natura.
L’estetica trascendentale e la teoria dello spazio e del tempo. L’analitica trascendentale e le categorie.
Fenomeno e noumeno. La dialettica trascendentale contro l’illusione metafisica. La critica della ragion
pratica e l’assolutezza della legge morale: l’ Imperativo categorico. Etica e religione: Dio come postulato
della Ragion pratica.
Per la pace perpetua.
9) Georg WilHelm Friedrich Hegel: il pensiero dialettico
Gli scritti teologici giovanili. Il sistema e la dialettica. La Fenomenologia dello spirito. L’Enciclopedia
delle scienze filosofiche e la filosofia della storia. La filosofia del diritto: la concezione organicistica dello
Stato.
Testi adottati: Abbagnano Fornero, Percorsi di filosofia, vol.2, Paravia
Scarica

programma di storia