PROGETTO AZIONE 3
“CULTURA DELLE CERTIFICAZIONI NEL PLURALISMO DELLE SOLUZIONI INFORMATICHE”
TRACCIA GUIDA PER SCHEDA DOCUMENTAZIONE “ADB”1
PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE
Titolo esperienza
Database di funzioni
Docente referente esperienza
Discipline coinvolte
Classi
Marcello Greco
Matematica
Prima B PNI
Denominazione scuola e sua tipologia
Scuola
Tipologia
Provincia
“E. Fermi” - Cantù
Liceo scientifico
COMO
Breve descrizione dell’esperienza e riferimenti alle parti del Sillabus cui fa riferimento.
L’ADB ha lo scopo di realizzare un database di semplici funzioni, evidenziandone le
caratteristiche ed i rispettivi grafici. Le funzioni considerate sono quelle che hanno come grafici
rette, parabole, iperboli equilatere il cui studio viene affrontato in classe prima
I dati sono raccolti in due le tabelle. Il syllabus di riferimento è il 4.0 Sezioni 5.2 (Operazioni
con le tabelle), 5.3 (Operazioni con le maschere), 5.4 (Cercare informazioni)
Breve narrazione dello svolgimento dell’esperienza:
La classe coinvolta è una prima PNI, formata da 20 alunni con buona preparazione di base.
Questo è il racconto di alcuni alunni:
“Il progetto è iniziato pochi giorni prima delle vacanze di natale, il professore ci ha parlato dei
database e, prendendo spunto dall'argomento "funzioni", che avevamo appena affrontato in
matematica, ci ha proposto di costruire una base di dati che si occupasse dei tipi di funzione
che avevamo studiato (lineari, quadratiche tipo parabola, iperboli).
Abbiamo iniziato dalle rette. Il professore ha inviato a ciascuno di noi, tramite First Class, un
foglio Excel, con un esempio inserito in una tabella che poi noi abbiamo compilato inserendo i
dati relativi ad alcune rette. Successivamente abbiamo salvato e rinominato il file con il nostro
cognome. Per quanto riguarda i grafici, abbiamo concordato dei colori da attribuire alla retta,
all'angolo da essa formata con la direzione positiva dell'asse delle ascisse e ai punti di
intersezione con gli assi cartesiani; in seguito abbiamo deciso come scrivere l'equazione della
funzione ed abbiamo concordato il nome con il quale salvare tali file. Ognuno di noi infatti
1
La scheda guida è solo una proposta, un aiuto, quindi non vincolante
1
aveva a disposizione dieci numeri, assegnati in base all'ordine alfabetico, come da registro di
classe. Infine li abbiamo esportati da Geogebra come file grafici (.png), per poi rispedirli via
First Class all'insegnante. Ciascuno ha creato almeno tre rette, tre parabole e due iperboli;
ogni volta ha aggiornato il proprio foglio Excel che andava a sostituire quello precedente.
Una volta raccolti tutti i dati (circa 180 record), abbiamo assemblato il tutto in un file di Access
strutturato in due tabelle: una contenente le tipologie di funzioni e l'altra contenente i dati di
ogni singola funzione (compreso il grafico in formato PNG). Abbiamo messo in relazione le due
tabelle tramite il campo chiave "tipo funzione".
Successivamente abbiamo costruito una maschera che visualizzasse tutti i dati di un singolo
record, poi alcune query per l'estrapolazione di record che avessero determinate
caratteristiche.
Finito il lavoro su Access, il prof ha inviato ad ognuno di noi una copia del file definitivo, per
andare alla ricerca di eventuali errori che sono stati individuati e corretti. Alcuni di noi, sono
stati scelti per esporre il lavoro fatto a Milano”.
Eventuali difficoltà incontrate nella realizzazione dell’esperienza e provvedimenti o strategie
adottate per superarle
Durante l'arco di tempo in cui è stato messo in pratica questo progetto non sono stati
riscontrati grossi problemi né con Geogebra, data la sua semplicità di utilizzo, né con Excel, le
cui funzioni essenziali erano già note a tutta la classe.
Durata massima dell’esperienza e fasi di sviluppo a casa ed a scuola
In aula standard: Prima di natale: Nozioni generali sui database - Presentazione del lavoro –
Accordi sulle modalità di rappresentazione dei dati – 2 ore
In laboratorio: Esempio di costruzione di un record – Assemblaggio dei record prodotti dai
singoli alunni nel database finale (150-200 funzioni) – Correzione errori – 6 ore
Software utilizzati:
 Microsoft Excel (per la raccolta dei dati)
 Geogebra (per la costruzione dei grafici)
 First Class (per le comunicazioni e l'invio dei lavori)
 Access (per la costruzione del database)
A casa: Lavoro di costruzione di 8-10 record da inserire nella tabella funzioni assegnato a
ciascun alunno (da restituire via posta elettronica).
Strategie didattiche e strumenti cognitivi eventualmente adottati per la realizzazione
dell’ADB
strategie
Insegnamento basato su casi
Insegnamento basato su problemi
Apprendistato cognitivo
Apprendimento cooperativo
Ambiente di apprendimento
Strumenti
Raccolta libera di idee (Brain Storming)
Oggetti per l’apprendimento (Learning Object)
Wiki
Piattaforma elettronica
2
Esiti o prodotti per la realizzazione dell’ADB
Scheda preliminare come guida per l’ADB
Scheda conclusiva con il resoconto dell’esperienza
Presentazione in ppt per l’esposizione all’incontro conclusivo
Database di funzioni.
Il tutto pubblicato sul sito di scuola
http://81.174.18.52/attivita/cultura-delle-certificazioni-informatiche
Conclusioni e obiettivi raggiunti




Maggiore consapevolezza nello studio delle funzioni
Primo approccio al concetto di database
Stimolo ad affrontare gli esami ECDL
Imparare in modo innovativo
3
Scarica

Scheda conclusiva - Liceo Fermi