SCUOLA PRIMARIA PANTANELLO
II CIRCOLO DIDATTICO ANAGNI
CLASSI I E II
PROGETTO DIDATTICO
“L’ALFABETO DELLE SCIENZE”
GLI ANIMALI DI CASA NOSTRA
ANNO SCOLASTICO 2006/2007
Premessa
L’albo è il risultato finale di un percorso didattico scientifico.
Il progetto “L’Alfabeto delle Scienze” nel corso di questo anno
scolastico ha avuto per tema gli “Animali”, trattati in una cornice
teorico-sperimentale.
Gli animali fotografati sono stati allevati nelle abitazioni dei
bambini; tutti gli esemplari presentati nell’albo appartengo agli
alunni.
Nel corso dell’itinerario didattico i piccoli scienziati hanno avuto
modo di osservare, ipotizzare e sperimentare fatti relativi alla vita
di ciascuno di essi; inoltre hanno potuto arricchire le conoscenze
ornitologiche attraverso l’osservazione diretta e l’allevamento
delle colombe e delle tortore, nella splendida voliera costruita dai
genitori all’interno dell’Aula Verde.
Ogni uccello è stato contrassegnato con un anellino applicato alle
zampe e un documento d’identità.
Le insegnanti:
Bastone Rosa
Cellini Giuliana
Cesaritti Claudia
Ticconi Maria Vittoria
Turri Nadia
Istogramma risultante dall’indagine svolta nella classe
seconda sugli animali domestici che i bambini
possiedono:
L’animale più frequente è risultato il cane.
L’ASINO
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Perissodattili (hanno 3 dita)
Famiglia:
Equini
Genere:
Equus
Specie:
Equus asinus
L’asino domestico si nutre in misura molto limitata di erba e fieno. È caratterizzato
da testa grande, con orecchie lunghe e dritte. Il suo mantello di pelo grigio o fulvo è
più scuro nelle parti superiori e biancastro in quelle inferiori. Nell’antichità veniva
allevato perché molto utile come animale da tiro e da soma. Il latte delle femmine
era un ottimo alimento per neonati e malati, perché ha un contenuto di zucchero e
proteine superiore a quello di mucca. Le antiche nobildonne facevano addirittura il
bagno nel latte d’asina per avere sempre una pelle sana. Oggi è allevato solo per la
carne che viene usata principalmente nella confezione di salumi. Per questo motivo
ne esistono solo pochi esemplari.
IL CANE
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Carnivori
Famiglia:
Canidi
Genere:
Canis
Specie:
Canis lupus familiaris
Il cane vive vicino all’uomo. È un mammifero con quattro arti, due anteriori e due
posteriori, molto robusti perché adatti alla corsa e al nuoto. Il suo corpo è ricoperto
di pelo che può essere lungo o corto, di diversi colori. I denti sono forti, taglienti e
ben sviluppati perché il cane è un animale prevalentemente carnivoro. I suoi nemici
sono i gatti e tutti gli animali che vogliono invadere
il territorio in cui vive, che difende delimitandolo con le urine.
LA CAPRA
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Artiodattili (con numero di dita pari)
Famiglia:
Bovidi
Genere:
Capra
Specie:
Capra hircus
La capra ha corpo snello e agili zampe sottili, corna cave a forma di falce, coda
corta e pelosa. Il pelo che ricopre il suo corpo è generalmente lungo e liscio, bianco,
nero, marrone o pezzato. Il mento ha una fitta barba che è più sviluppata nei
maschi.
Animale erbivoro, può produrre danni alle colture, perché avido di germogli e
gemme. Non ama vivere nella stalla ma preferisce ripidi pendii dei monti e la vita
all’aperto. Produce molto latte nutriente e facilmente digeribile, con il quale si
producono ottimi formaggi.
IL CAVALLO
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Perissodattili (hanno 3 dita)
Famiglia:
Equini
Genere:
Equus
Specie:
Equus caballus
Il cavallo è un animale erbivoro con collo lungo e forte provvisto di criniera, petto
ampio, groppa larga e coda con lunghi crini. Il corpo del cavallo è ricoperto di un
mantello formato da peli e crini dello stesso colore o di colori diversi. È dotato di
quaranta denti che ci permettono di scoprirne l’età. La sua migliore difesa è la fuga,
ma se è costretto a battersi, attacca con morsi e colpi di zoccoli.
Nei tempi passati veniva utilizzato come mezzo di trasporto e nei lavori agricoli,
oggi invece viene impiegato nelle corse ippiche.
IL CINGHIALE
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Artiodattili (con numero di dita pari)
Famiglia:
Suini
Genere:
Sus
Specie:
Sus scrofa
Il cinghiale è un mammifero che appartiene alla stessa famiglia del maiale.
La sua testa è allungata e termina con il grifo mobile che porta anteriormente
il grugno calloso, in cui si aprono le narici. Gli occhi sono piccoli, le orecchie
piuttosto grandi, erette e mobili. La vista è poco acuta ma l’olfatto e l’udito sono
finissimi. Vive nei nostri boschi e può penetrare nelle macchie più fitte perché il
suo corpo è protetto da una pelle molto spessa, rivestita di setole sparse. Sulla nuca
ha una criniera di peli rigidi; la coda è stretta e pendula.
È un animale onnivoro perché si nutre di tutto ciò che trova scavando nel terreno
col grugno: radici, tuberi, ghiande, ma anche lombrichi, rettili, uova di uccelli e
piccoli mammiferi. È dotato di denti canini molto sviluppati, sporgenti e incurvati.
IL COLOMBO
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Columbiformi
Famiglia:
Columbidi
Genere:
Columba
Specie:
Colombo pavoncello
I colombi pavoncelli hanno testa piccola, becco corto e sottile con le narici alla
base. Le ali, lunghe fino alle penne caudali, sono adatte al volo. Sono animali
prevalentemente granivori ma mangiano anche vermi e insetti.
Costruiscono nidi a piattaforma con ramoscelli e paglia, nel terreno o sugli alberi.
Depongono le uova e le covano a turno il maschio e la femmina. I piccoli sono
alimentati dai genitori con una poltiglia che tengono prima nel loro gozzo per
ammorbidirla.
IL CONIGLIO
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Logomorfi
Famiglia:
Leporidi
Genere:
Oryctolagus
Specie:
Oryctolagus cuniculus
Il coniglio è un animale erbivoro ricoperto da un mantello di pelo molto soffice, di
uno o più colori, da cui l’uomo ricava una pelliccia chiamata lapin (termine
francese). Viene allevato soprattutto per la produzione di carne bianca, tenera e
facilmente digeribile, ma è usato anche in laboratorio per le ricerche scientifiche.
Ne esistono due sottospecie che si distinguono per le dimensioni: una piccola e una
molto grande. Il coniglio nano ultimamente viene allevato come animale da
compagnia. I suoi nemici sono cani, gatti e uccelli rapaci.
IL FAGIANO
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Galliformi
Famiglia:
Fasianidi
Genere:
Phasianus
Specie:
Phasianus colchicus
Il fagiano comune ha corpo tozzo e robusto con lunga coda dorata a fasce nere,
molto appuntita. Il maschio è un uccello di straordinaria bellezza e notevoli
dimensioni; ha le parti laterali della testa coperte di pelle rossa, capo e collo verde
metallico, addome verde-bluastro e ali brune; il resto del piumaggio è rossastro con
sfumature diverse. La femmina, più piccola e meno vistosa del maschio, ha un
piumaggio in cui prevalgono il marrone e il grigio, che le permettono di
mimetizzarsi durante la cova, dal momento che costruisce il nido, poco profondo,
direttamente sul terreno.
Vive preferibilmente nei boschi, dove si nutre di vegetali, insetti e vermi; corre
facilmente in mezzo alle erbe alte, ma non è un buon volatore perché dotato di ali
corte.
LA GALLINA
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Galliformi
Famiglia:
Fasianidi
Genere:
Gallus
Specie:
Gallus gallus
La gallina ha zampe robuste con quattro dita (alcune razze ne hanno cinque), ornate
di speroni, ali corte non adatte al volo, testa fornita di cresta e bargigli.
Il corpo è rivestito da piume che sono più folte e appariscenti nel gallo. Ne esistono
numerosissime razze classificate a seconda della colorazione e del disegno del
piumaggio.
Si nutre di granaglie ma, razzolando nell’aia o nel prato, mangia anche vermi,
piccoli rettili e insetti. L’uomo alleva le galline per la produzione di uova e carne.
IL GATTO
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Carnivori
Famiglia:
Felini
Genere:
Felis
Specie:
Silvestris
Il gatto è un animale domestico molto affettuoso. È un quadrupede dotato di vista
acuta, udito sensibile, olfatto molto sviluppato. Il suo corpo è ricoperto di pelo che
può essere variamente colorato.
Possiede una lingua coperta di papille che la rendono talmente ruvida da poter, non
solo raschiare la carne dall’osso, ma anche lavarsi ogni giorno il pelo, fino ad
averlo liscio e morbido, per difendersi dal freddo e dal caldo.
I baffi, chiamati vibrisse, gli servono per percepire gli ostacoli e orientarsi nel buio
più assoluto. Il gatto miagola, soffia, ringhia, lecca, fa le fusa a seconda di quello
che ci vuole comunicare. Ha un alimentazione molto varia, perciò riesce a
sopravvivere ovunque.
IL MAIALE
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Artiodattili (con numero di dita pari)
Famiglia:
Suini
Genere:
Sus
Specie:
Sus domesticus
Il maiale è uno degli animali da macello più diffusi e più utilizzati dall'uomo, per
tutti i prodotti che ne derivano: dalla lavorazione delle sue carni, allo sfruttamento
delle setole per i pennelli. Secondo un antico detto, infatti, "del maiale non si butta
niente".
Si nutre preferibilmente di castagne, ghiande e cereali, ma negli allevamenti viene
ingrassato con ogni sorta di mangime. La sua pelle, di colore rosa (ma ne esistono
anche varietà di colore nero), si chiama cotenna ed è ricoperta da setole molto dure.
LA MUCCA
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Artiodattili (con numero di dita pari)
Famiglia:
Bovidi
Genere:
Bos
Specie:
Bos taurus
La mucca è un ruminante che si nutre di erba e foraggi. Ha una corporatura robusta,
ricoperta da pelo che può essere di diverso colore a seconda della razza. È provvista
di corna appuntite, presenti sia nel maschio che nella femmina. L’uomo ne alleva
un tipo per il latte, che viene utilizzato sia come bevanda che per produrre
formaggi, e un altro tipo per avere vitelli da carne.
La pelle della mucca viene usata nei calzaturifici.
È un quadrupede tranquillo ma molto forte, perciò nei tempi passati il bue veniva
usato nei lavori dei campi.
L’OCA
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Anseriformi
Famiglia:
Anatidi
Genere:
Anser
Specie:
Anser anser
L’oca domestica ha tratto origine dall’oca selvatica. Ha piumaggio bianco, becco e
zampe arancioni e coda corta. Preferisce vivere in ambienti umidi. La femmina è
leggermente più piccola del maschio. È un animale onnivoro, ma si nutre
principalmente di varie piante, semi e bacche. Nidifica in luoghi nascosti e vicini
all’acqua, deponendo 4-6 uova.
Anche il maschio collabora alla cova.
La leggenda racconta che nel 390 a.c., una notte, i Galli tentarono di entrare nel
colle del Campidoglio, dove si erano rifugiati i romani. Le oche cominciarono a
starnazzare rumorosamente, svegliarono i romani, salvandoli.
LA PECORA
Regno:
Animale
Classe:
Mammiferi
Ordine:
Artiodattili (con numero di dita pari)
Famiglia:
Bovidi
Genere:
Ovis
Specie:
Ovis aries
La pecora è un animale erbivoro, molto docile, addomesticato dall’uomo in epoca
antichissima per averne carne, latte e lana. È un ruminante con il corpo tozzo, le
zampe sottili, le orecchie dritte o pendenti e la coda breve. Sia il maschio che la
femmina di alcune specie sono dotati di corna, altre ne sono sprovviste. Il mantello,
generalmente bianco, è formato da peli sottili increspati e da altri più lunghi e rigidi
che insieme formano la lana, utilizzata nell’industria tessile. Il suo latte viene usato
soprattutto per produrre il pecorino. Noi usiamo mangiare la carne dell’agnello, il
piccolo della pecora perché è più tenera. Nei nostri paesi è tradizione mangiarla a
Pasqua.
IL PICCIONE
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Columbiformi
Famiglia:
Columbidi
Genere:
Columba
Specie:
Columba livia
Il piccione o colombo selvatico è un abile volatore. Il suo corpo è ricoperto da
piume dai riflessi metallici, con prevalenza del grigio cenere sul collo. Le ali sono
attraversate da due strisce nere. Si ciba soprattutto di chicchi oleosi e farinosi. Oggi
i piccioni invadono
le piazze delle grandi città. Nei tempi antichi, i piccioni viaggiatori, venivano
utilizzati dall’uomo per recapitare messaggi in località anche molto lontane,
sfruttando la loro capacità di orientarsi e di ritrovare il nido.
LA TARTARUGA
Regno:
Animale
Classe:
Rettili
Ordine:
Testudines
Famiglia:
Testuggini
Genere:
Testudo
Specie:
Testudo di Hermann
La tartaruga è un rettile che vive in ambienti umidi. Il suo corpo è protetto da un
robustissimo rivestimento osseo, la corazza. La parte dorsale, chiamata carapece, è
unita alla piastra ventrale da un ponte osseo, da cui escono le quattro zampe. Ha un
corpo corto e largo munito di una breve coda.
Tutte le specie di tartarughe esistenti sono sprovviste di denti; hanno un robusto
becco dal bordo affilato. Le tartarughe terrestri sono molto lente, mentre quelle
acquatiche nuotano a gran velocità: le prime sono vegetariane, le altre carnivori. Per
riprodursi le tartarughe depongono le uova, nascondendole nel terreno. Sono
animali protetti perché negli ultimi anni sono state sterminate dall’uomo che ne
utilizza il carapece per confezionare vari oggetti (astucci, montature per
occhiali….).
LA TORTORA
Regno:
Animale
Classe:
Uccelli
Ordine:
Columbiformi
Famiglia:
Columbidi
Genere:
Streptopelia
Specie:
Streptopelia risoria
La tortora domestica ha un piumaggio color caffèllatte. I semi sono la sua dieta
base, ma si nutre anche di frutta, erbe, insetti e piccoli invertebrati. Per questo ama
vivere in zone aperte, ricche di cespugli e boschetti. Negli ultimi anni si sta
diffondendo nelle zone vicine ai centri abitati, per questo è facile vederla nei parchi
urbani. Costruisce un nido abbastanza rozzo in cui depone due uova di colore
chiaro.
CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA
DEI NOSTRI ANIMALI
REGNO ANIMALE
VERTEBRATI
INVERTEBRATI
UCCELLI
MAMMIFERI
RETTILI
Bovidi: mucca,
capra,
pecora
Anatidi: oca
Testuggini: tartaruga
Canidi: cane
Equini: cavallo, asino
Columbidi: colombo,
tortora
piccione
Fasianidi: fagiano,
gallina
Felini: gatto
Leporidi: coniglio
Suini: maiale, cinghiale
VIVIPARI:
Suini: SONO
maiale,
PARTORISCONO I CUCCIOLI
VIVIcinghiale
E LI ALLATTANO
SONO OVIPARI:
DEPONGONO LE UOVA
DA CUI NASCONO I PICCOLI
GLI ALUNNI
CLASSE I
CLASSE II
Apetre Andreea Alexandra
Bellini Martina
Ascenzi Francesco
Bellucci Davide
Cardinali Aurora
Bellucci Nicholas
Cesaritti Giorgia
Bertolino M. Assunta
Ciccotti Francesca
Caponera Edoardo
De Carolis Erika
D’Ambrosio Gianmarco
Furiani Stefano
Gratissi Valerio
Giuliani Veronica
Mantaluta Alexandro
Gizzi Angelica
Marcotullio Andrea
Marocco Davis
Palombo Valentina
Morgia Ivan
Olevano Alice
Panacchia Silvia
Sordi Alice
Pappalardo Orchidea
Stazi Emanuele
Passa Jodi
Viglianti Alessia
Possenti Aurora
Viglianti Giorgia
Roma Gianluca
Spaziani Andrea
Tavani Nancy
Unioli Silvan
Vespa Mattia
Scarica

Progetto Alfabeto delle scienze "Gli animali di casa nostra"