SCHEDA STORICA N°
Titolo dell’evento
SPARTA
Descrizione breve
Sorse probabilmente dall’unione di villaggi abitati da genti doriche.
Modello di pólis costruita sulla forza militare e su un governo oligarchico , rimasto pressoché immutato per secoli,
caratteristiche che hanno reso la città una delle maggiori potenze del mondo greco.
Tempi dell’evento
X – 370 a.C
Spazi dell’evento
Grecia - Peloponneso
Concettualizzazioni
Il modello oligarchico spartano: tre ceti sociali ben distinti.
 Spartiati (classe dominante- diritti politici - possesso della terra – esercizio delle armi – potere politico - l
educazione (dall’età di sette anni) basata solo su addestramento fisico e militare - disciplina molto rigida. )
 Perieci (uomini liberi – no diritti politici – agricoltura – commercio – artigianato)
 Iloti (= Servi Statali: servi assegnati agli Spartiati, no diritti civili e politici)
Attori dell’evento
Licurgo (legislatore)
Tempi
VIII sec.
Azioni
Gli viene attribuita la Costituzione di Sparta
Concettualizzazioni
In realtà, l’organizzazione politica e civile di Sparta:
 frutto di una lunga evoluzione
 mantenne invariata nei secoli una società aristocratica, la cui vita politica era riservata agli Spartiati.
 Diarchia= pesenza di due RE– cui spettava il supremo comando militare (carica ereditaria)
 Apella = Assemblea di tutti gli Spartiati – carica a vita – eleggono membri della Gherusia e gli Efori
 Gherusia = Consiglio degli Anziani (potere legislativo e giudiziario)
 5 Magistrati (grande potere = controllo condotta vita pubblica e privata cittadini e re)
Tempi
VI sec. a. C.
Azioni
Le póleis sottoposte all’influenza di Sparta si riuniscono nella Lega del Peloponneso: un’ alleanza militare
in base alla quale, in caso di guerra, le città sarebbero intervenute in aiuto di Sparta
Tempi
480 a. C
Attori
Leonida
Azioni
Seconda guerra greco – persiana: battaglia delle Termopili
Conseguenze
Rallentando il passaggio dei nemici e consentono all' esercito ateniese di organizzare la difesa.
Vittoria dei Greci sui persiani.
Concettualizzazioni implicate
nell’evento
Sparta e Atene tornano ad essere antagoniste e le loro storie procedono per lungo tempo in direzioni diverse.
Sparta si accontenta di confermare e difendere la propria supremazia sul Peloponneso.
Atene cercò di trarre il massimo vantaggio dal prestigio guadagnato con la vittoria sui Persiani.
Tempo
431- 404 a.C
Azioni
Guerra del Peloponneso
Cause
Crescente potenza di Atene che cerca di imporre la propria egemonia su tutte le città greche, provoca la reazione delle
città della Lega del Peloponneso, guidata da Sparta.
Conseguenze
Vittoria spartana che impone ad Atene un governo oligarchico, detto “dei Trenta Tiranni”contro il quale
la popolazione immediatamente si ribellò e che dopo un anno fu definitivamente rovesciato.
Concettualizzazioni implicate
nell’evento
Sparta non può approfittare fino in fondo della vittoria per imporre il proprio dominio sulle città sconfitte, perché le
continue rivolte degli Iloti costringono gli Spartiati a snervanti lotte interne, per mantenere il potere
Nel giro di poco tempo, le città alleate di Atene, alle quali erano stati imposti governi oligarchici, si ribellano contro
Sparta.
Nel 371 a.C. Sparta venne sconfitta da Tebe, che impose la propria egemonia.
Nove anni dopo, però, Tebe venne a sua volta sconfitta da una coalizione che univa Atene e Sparta.
Sconfitta di Tebe=l’inizio di un periodo di forte crisi che portò a compimento il processo di decadenza delle città
greche.
Indebolite da decenni di guerre, le póleis non seppero reagire di fronte alla minaccia della nuova potenza emergente:
il Regno di Macedonia.
Lessico
OLIGARCHIA: Parola di origine greca =olígoi, “pochi” + arché, “potere”.
Indica una forma di governo nella quale il potere è esercitato da una minoranza più o meno ristretta di cittadini,
perlopiù ricchi, che agiscono soprattutto per salvaguardare e promuovere i propri interessi.
Scarica

- Sostegno Don Bosco A R C H I V I O