IL CONGRESSO DI VIENNA
E LA RESTAURAZIONE
Dopo la sconfitta di Napoleone a Vienna si radunano le potenze vincitrici in un
grande Congresso (1814-15)
Partecipanti al
Congresso
Impero Austriaco
(Metternich)
Regno di Prussia
Gran Bretagna
Russia (zar Alessandro I)
Francia di Luigi XVIII di
Borbone (Talleyrand)
Decisioni prese
-riportare sul trono i sovrani
che governavano prima di
Napoleone (legittimità)
-sistemare i confini degli stati in
modo che nessuno fosse più
potente degli altri (equilibrio)
-impedire che scoppino altre
rivoluzioni mediante la
creazione di un’alleanza
militare tra Austria, Prussia,
Russia
Restaurazione
(riportare l’Europa a com’era prima di
Napoleone e della rivoluzione francese)
Nazionalismo: principio
secondo il quale ogni
nazione ha diritto alla
propria indipendenza
Liberalismo: idea secondo
la quale vanno garantiti ad
ogni cittadino diritti e
doveri e vi deve essere la
divisione dei poteri
Furono garantite sicurezza e
stabilità ma non una vera
pace a causa dell’insorgere di
nazionalismi e della nascita
del liberalismo
Nazionalisti e liberali erano
spesso riuniti in società
segrete che agivano all’interno
dei vari paesi, promuovendo
rivolte e insurrezioni
Scarica

1Il-Congresso-di-Vienna-e-la