CURRICULUM SCOLASTICO E PROFESSIONALE
La sottoscritta Chiara Farinelli è nata a Torino il 7/10/53. Ha frequentato il Liceo Scientifico a
Mondovì, conseguendo il diploma di Maturità Scientifica. Ha conseguito il diploma di Laurea in Fisica
presso la Facoltà di Torino in data 7/3/1977 con la votazione 110/110 lode, discutendo la tesi di fisica
nucleare a carattere sperimentale: "Interazione di pioni su H3".
ATTIVITA' LAVORATIVA e SPECIALIZZAZIONI
Dal 1/2/1978 al 31/10/1980 ha lavorato quale analista presso il centro di calcolo della società TEKSID
di Torino. Nel 1980 ha frequentato il Corso di specializzazione di Tecniche di Fisica Sanitaria presso
l'Istituto di Ingegneria Nucleare - CESNEF di Milano.
Dal 19/10/81 è iscritta nell'elenco Nazionale degli Esperti Qualificati ed è tuttora iscritta.
Il 1/11/1981 è assunta quale Fisico Collaboratore presso la U.S.S.L. n. 58 di Cuneo ora Azienda
Ospedaliera S. Croce e Carle. Dal 1/1/1993 ha ottenuto la qualifica di dirigente fisico di I° livello B.
e dal 9/8/93 dirigente fisico di I° livello A .
Dal 15/9/2008 al 18/5/2009 è stata membro del consiglio di amministrazione della società AMOS s.r.l.
con sede a Cuneo.
Dal 01/03/1998 ad oggi è Direttore del Sistema Informativo Direzionale dell’ Azienda Ospedaliera S.
Croce e Carle di Cuneo
ATTIVITA' SCIENTIFICA
Ha partecipato quale membro esecutivo del Progetto Finalizzato Tecnologie Biomediche e Sanitarie Sottoprogetto Medicina Nucleare -"Standardizzazione delle metodiche Nucleari in Cardiologia" nel
1984-1985. La Commissione di studio coordinata dal prof. G.L. Turco ha successivamente redatto un
Manuale su "Standardizzazione delle Metodiche Nucleari in Cardiologia" edito dalla SIBMN-CNRSIRMN e successivamente pubblicato sul J.Nucl.Med.All.Sci. volume 30:1-73,1986.
Nel 1987 entra a fare parte attiva di un gruppo di lavoro di fisici per la messa a punto di metodiche di
standardizzazione di controlli di qualità SPECT e la realizzazione di uno studio multicentrico di
comparazione di parametri di funzionamento di gammacamere. I risultati di tali lavori vengono
pubblicati per quanto riguarda la standardizzazione delle procedure, come Atti del convegno "Controlli
di qualità ed ottimizzazione nell'impiego delle radiazioni in Medicina " tenutosi a Brescia nel 1989 e
per quanto riguarda lo studio multicentrico sul J.Nucl.Med. and all. Sci. 33:396,1989.
Nel 1987 ha partecipato in qualità di docente al "IV corso di aggiornamento Professionale in Medicina
Nucleare " le cui lezioni sono state pubblicate.
Nel 1990 ha partecipato in qualità di docente ad un corso di aggiornamento per TSRM organizzato in
occasione del XXIV congresso nazionale della SIBMN.
Nel 1989-1990 ha curato la preparazione di una tesi di laurea in Fisica in qualità di correlatore dal titolo
"Implementazione di un metodo iterativo per la ricostruzione tomografica in SPECT".
Dal 1991 è membro attivo del gruppo di lavoro GEIM che si occupa di elaborazioni dell'immagine
mediche. Nel Dicembre 1992 è entrata a fare parte di un gruppo di standardizzazione
in metodiche Medico Nucleari in campo neurologico.
Ha prestato attività di docente presso la Scuola Tecnici di Radiologia e Infermieri Professionali
dell'Azienda Ospedaliera.
Si è dedicata a studi nel campo dei controlli di qualità della strumentazione , del trattamento di
immagini digitali, di applicazioni in campo medico di statistica ed elaborazione dei dati, che sono
diventati oggetto di comunicazioni in Congressi, di lezioni in Corsi di aggiornamento e di
pubblicazioni su riviste di carattere nazionale e internazionale.
Dal 1998 è direttore della struttura complessa Sistema Informativo Direzionale (SID). La struttura
Pagina 1 di 3
Sistema Informativo Direzionale, in Staff alla Direzione Generale, ha il compito di supportare i
processi gestionali dell’area sanitaria ed amministrativa e di favorire i processi decisionali di governo
dell’Azienda. Provvede, in accordo con la Direzione Aziendale, a definire le strategie informative ed
informatiche aziendali favorendo una progressiva integrazione dei sistemi a livello provinciale e
regionale. L’obiettivo finale è l'integrazione fra le strutture aziendali tramite l’utilizzo di procedure
informatiche ed il miglioramento della comunicazione dei dati intra ed inter aziendali. Il sistema deve
rispondere al bisogno informativo interno dell'Azienda ma anche a quello esterno cioè verso la regione,
i ministeri e gli utenti. Il servizio accoglie, presenta, elabora e supporta la gestione di progetti
complessi per l’ottimizzazione delle procedure aziendali sia amministrative che clinico/sanitario, e si
cura del coordinamento e della supervisione nella realizzazione degli stessi. Le competenze inerenti al
Sistema Informativo - Informatico sono quindi molteplici: organizzative, gestionali e tecniche.
La crescente integrazione dei settori informatici, di comunicazione e di strumentazione biomedica ha
reso necessario prevedere un coordinamento di queste aree in una sola struttura operativa che ne
permettesse la crescita organica. A tale scopo nell'ambito della struttura complessa sistemi informativi
è inserita la struttura semplice di ingegneria clinica che segue la gestione dell’HTA in collaborazione
con la Direzione Sanitaria, la programmazione delle acquisizioni delle apparecchiature biomediche, e la
loro manutenzione.
L’organico del SID è costituito da 29 operatori suddivisi nei settore informatico (ingegnere referente,
analisti programmatori, sistemisti ed operatori tecnici), settore telefonia ed allarmi (ingegnere
referente, assistenti ed operatori tecnici) ed ingegneria clinica (ingegnere dirigente ed assistenti tecnici).
L'attività che svolge è di programmazione e coordinamento del progetto di revisione del sistema
informativo sanitario sia per la parte strutturale che per la parte procedurale ed organizzativa. Dirige le
attività di analisi, installazione e manutenzione delle procedure informatiche dell'area sanitaria
ospedaliera seguendo gli aspetti organizzativi e tecnici. Nel settore delle comunicazioni ha predisposto
l'analisi e diretto i lavori per la sostituzione delle centrali telefoniche e l'attivazione di un Call Center.
Nell'area sanitaria ha coordinato il progetto di archiviazione digitale delle immagini radiologiche e
trasmissione di immagini mediante tecnologia WEB.
Nel corso del 2005 ha coordinato l’attivazione della procedura per controllo direzionale e creazione
datawarehouse dei dati di costo e di produzione per la creazione di indicatori.
Nel corso del 2007 – 2010 ha partecipato ai lavori di definizione delle specifiche tecniche per la
realizzazione del progetto provinciale di creazione di un’anagrafe assistiti e di attivazione di un CUP
provinciale.
Nel 2011 ha coordinato l’attività di integrazione del sistema informatico aziendale con la rete regionale
oncologica ed il Fascicolo Sanitario Elettronico.
Ha partecipato a molteplici convegni e riunioni a livello regionale e nazionale tra responsabili di
Sistemi informativi per la definizione e la realizzazione di sistemi informatici che rispondano alle
esigenze dell’utenza e siano adeguate ai nuovi standard.
E’ socio fondatore dell’AISIS, associazione dei responsabili informatici sanitari nazionali e membro
del comitato direttivo AISIS.
E’ iscritta al comitato italiano HL7, standard internazionale per lo scambio di dati sanitari.
Ha avuto l’incarico di supporto alla commissione regionale tecnica per lo sviluppo del sistema
informativo (determina del Direttore generale n. 37 del 25/10/2007).
E’ stata nominata componente del Comitato scientifico sull’Osservatorio Regionale ICT in Sanità
dall’Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari (prot. 1454 del 12 giugno 2008).
Pagina 2 di 3
E’ stata nominata referente aziendale del Sistema Integrato Regionale Sanità elettronica per l’Agenzia
Regionale per i Servizi Sanitari (prot. 7929-2009 del 26 febbraio 2009).
E’ stata nominata componente della Commissione Regionale del Sistema Informativo ed Informatico
della rete oncologica (delibera 97/113/19/2010 del 4 marzo 2010).
E’ iscritta nell’elenco dei Direttori Generali della Regione Piemonte.
Pagina 3 di 3
Scarica

Visualizza il curriculum