02 Antonella Papini A world of chocolate 2C Finestra Interculturale

advertisement
FINESTRE INTERCULTURALI
Primaria “Duca d’Aosta”
Scuola
Classe
II C
Insegnante / materia
Antonella Papini - Inglese
Data
Durata
Gennaio 2014
Circa 10 ore
TITOLO DELLA
FINESTRA
INTERCULTURALE
“A world of chocolate”
ARGOMENTO
DISCIPLINARE
AFFRONTATO
In questo anno scolastico ho seguito il Corso di metodologia didattica per
l’insegnamento dell’Inglese, sulla Piattaforma di INDIRE; in uno dei moduli sui
quali dovevamo lavorare c’era una bella attività sul cioccolato.
(specificare quale
argomento e se è stato
proposto oppure è scaturito
da una situazione
problematica, da una ricerca
degli stessi alunni… ecc.)
Tale argomento è stato l’innesco di tutto il lavoro sui cibi e sulle bevande che ho
portato avanti successivamente.
Il babbo di una bambina della classe ha una cioccolateria e, quindi, quale migliore
occasione per parlarne?!?
Al rientro dalle vacanze natalizie abbiamo iniziato il lavoro andando a visitare il
laboratorio.
Per partire, abbiamo fatto un brainstorming per raccogliere le idee dopo la visita ( in
italiano ).
La seconda attività ha riguardato l’immaginazione: come ti immagini la pianta del
cacao? Come ti immagini i suoi frutti? In tale periodo la mia collega stava lavorando
sulla pianta e sulle sue parti, quindi mi sono allacciata al lavoro di scienze.
Ogni bambino ha disegnato il “proprio” albero del cacao; quasi tutti hanno fatto dei
disegni “assurdi”, con alberi dai cui rami pendevano intere barre di cioccolato!!!
Abbiamo quindi osservato la vera pianta del cacao e i luoghi in cui vive.
A tal punto abbiamo rifatto il cartellone del brainstorming usando le parole in
inglese.
Dopo sono state fatte indagini tra gli alunni per sapere quale tipo di cioccolato
piaceva ad ognuno.
FONTI E MATERIALI
UTILIZZATI
(siti, libri, riviste, schede, racconti
degli alunni, immagini, ecc.)
MODALITA’
ORGANIZZATIVE
DELLA CLASSE
OSSERVAZIONI IN
ITINERE
SIGNIFICATIVE (brevi
E’ stato utile lavorare con la LIM per vedere subito la pianta del cacao e i suoi semi
dopo i disegni “assurdi” degli alberi immaginati.
Molto utile è stato anche il materiale che ho trovato sul sito dell’INDIRE relativo
all’argomento.
Il lavoro è stato svolto, quasi sempre, dal gruppo classe in modo partecipato; alcune
attività sono state svolte a gruppi ( cartelloni ).
Questo lavoro è piaciuto davvero molto ai bambini e, devo dire, anche a me!
osservazioni su cosa succede agli
alunni, come interagiscono, eventi
particolari, ecc.)
OSSERVAZIONI
CONCLUSIVE
DELL’ATTIVITÁ
L’attività si è svolta in un arco di tempo piuttosto lungo, ma è piaciuta ai bambini; a
volte qualcuno è stato meno attento, forse perché l’argomento si è protratto per vario
tempo.
(punti di forza e punti di criticità,
eventuali modifiche da attuare per
migliorare il lavoro)
EVENTUALE
DOCUMENTAZIONE
DELL’ESPERIENZA
Oltre al lavoro sul quaderno degli alunni, abbiamo foto, immagini, cartelloni.
Scarica