UNIVERSITA` DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA

advertisement
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”
Determina o Decreto a contrarre per la fornitura di beni e servizi , ai sensi dell’art 4, comma 1, del Regolamento di
Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi, prot. n. 22874 del 14.12.2011
IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (RUP) N. 343
Richiamata la delibera del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” del 12/07/2012, con la quale si dà
mandato al Direttore del Dipartimento di procedere a:

Acquisti di beni e servizi d’importo inferiore ad € 10.000,00 IVA esclusa; ________€ 14,17____________

Acquisti di beni e servizi per importi pari o superiori ad € 10.000,00 IVA esclusa ed inferiori ad € 40.000,00 IVA
esclusa, gravanti sui fondi di Ricerca dei docenti/ricercatori; ___________________________________

Acquisti di beni e servizi per importi pari o superiori ad € 10.000,00 IVA esclusa ed inferiori ad € 40.000,00 IVA
esclusa, gravanti sulla dotazione del Dipartimento, nella specie, si rimanda alla delibera del Consiglio di
Dipartimento del ________________________

Acquisti di beni e servizi per importi pari o superiori ad € 40.000,00 IVA esclusa e fino alla soglia comunitaria di cui
all’art. 2, comma 1 del Regolamento d’Ateneo in materia, gravanti sui fondi di Ricerca dei docenti/ricercatori;
___________________________________
Vista
la
richiesta
(ivi
allegata,
che
costituisce
parte
integrante
del
procedimento)
avanzata
dal
Prof./Dott. __FORMENTINI_____, in cui viene manifestata l’esigenza di procedere all’acquisto di ____MATERIALE
INFORMATICO CIG. Z201663129
(indicare il bene/servizio e la quantità);
Considerato che si rende necessaria la fornitura di __ materiale INFORMATICO_______________
(indicare la natura del bene o servizio)
per lo svolgimento dell’attività di ricerca/consulenza scientifica istituzionale/commerciale presso questo Dipartimento;
ADOTTA
la presente determina a contrarre - i cui elementi richiesti ex art. 4 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni
e Servizi , sono di seguito riportati:
- Causa dell’acquisto: consentire lo svolgimento della ricerca scientifica in corso c/o il Dipartimento,
- Oggetto del contratto: fornitura di ___ MATERIALE INFORMATICO _
(indicare dettagliatamente quantità e natura del bene o servizio)
- Forma del contratto:
 buono d’ordine (per acquisto di beni e servizi dal valore inferiore a € 20.000,00 IVA esclusa)
 contratto (per l’acquisto di beni e servizi dal valore superiore a € 20.000,00 IVA esclusa)
- Copertura finanziaria: Il costo dell’acquisto graverà sui fondi __DOTAZIONE2015______ , di cui il Prof./Dott.
___Prof. CAPRA___________________ è titolare.
- Criterio di selezione delle offerte: Migliore offerta in rapporto alla qualità/prezzo
- Criterio di aggiudicazione: Offerta economica più vantaggiosa
- Responsabile Unico del Procedimento (RUP): Direttore del Dipartimento.
Il RUP avvia il procedimento per l’acquisto del bene/servizio individuato.
 Verificato che la Consip S.p.A., società concessionaria del Ministero dell'Economia e delle Finanze per i servizi
informativi pubblici, ha in corso di validità convenzioni per la fornitura dei beni/servizi di cui all'oggetto, alle quali si
intende aderire;
 Verificato che la Consip S.p.A. non ha attualmente attivato convenzioni per la fornitura dei beni/servizi di cui
all'oggetto, alle quali poter eventualmente aderire ovvero che nei listini Consip S.p.a. non è presente il bene/servizio da
acquistare o che il bene ha un costo superiore all’offerta prescelta;
 oppure Considerato che si prescinde, comunque, da qualsiasi riferimento alle Convenzioni o dai listini CONSIP SPA, non
essendovi identità del bene o del servizio proposto né in termini merceologici, né in termini più propriamente negoziali con
riferimento alle modalità, ai tempi di adempimento e alla natura del contratto in relazione all'interesse pubblico da
perseguire;
 Verificato che non è attivo in Ateneo alcun contratto centralizzato per la fornitura del bene/servizio in oggetto;
 Verificato che è attivo in Ateneo un contratto centralizzato per la fornitura del bene/servizio in oggetto;
 Verificato che il prezzo di acquisto, a parità di prestazione, risulta inferiore di oltre il 15% da quello previsto da apposito
contratto centralizzato;
Tanto premesso, si dà corso alla procedura d’acquisto in oggetto.
Si rende necessario procedere all'individuazione della Ditta cui affidare la fornitura di che trattasi.
 PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI D’IMPORTO INFERIORE AD € 10.000,00 IVA ESCLUSA
Posto che:
ai sensi del 1° comma dell’art. 7 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “nel caso di spesa
d’importo inferiore ad Euro 10.000,00 IVA esclusa, fermo restando il divieto di frazionamento, si può prescindere
dall’acquisizione di preventivi, listini e, comunque, da una documentata indagine di mercato” poiché il valore del
bene/servizio in oggetto risulta inferiore a € 10.000,00;
facendo riferimento, ai parametri di qualità e prezzo riguardanti analoghi beni;
Atteso che si è provveduto ad effettuare un'indagine informale di mercato fra ditte del settore:
tenendo conto delle caratteristiche dei prodotti consigliati in rapporto alla qualità/prezzo;
dalle risultanze delle offerte economiche proposte;
la scelta del fornitore è avvenuta in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
OPPURE
 PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI D’IMPORTO PARI O SUPERIORI AD € 10.000,00 IVA ESCLUSA ED
INFERIORI AD € 40.000,00 IVA ESCLUSA
 a) Posto che:
ai sensi del 2° comma dell’art. 7 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “per importi pari o
superiori ad € 10.000,00 IVA esclusa ed inferiori ad € 40.000,00 IVA esclusa, fermo restando il divieto di
frazionamento, la scelta dell’operatore economico avviene previa documentata indagine di mercato basata
sull’acquisizione di più preventivi o di più listini prezzi o cataloghi pubblicati dagli operatori economici esterni e dalle
Camere di Commercio, reperibili anche via internet, o sul confronto con i prezzi praticati ad altre Amministrazioni
Pubbliche per gli stessi beni e servizi”;
acquisiti n. _______ preventivi ovvero listini prezzi o cataloghi (ivi allegati);
esaminate le offerte, il RUP redige il relativo verbale (prot. n. ____ del ___________________, (ivi allegato),
disponendo l’affidamento della fornitura in ossequio al criterio prescelto ed indicato nella determina.
 b) Posto che:
ai sensi del 4° comma dell’art. 6 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “Qualora il bene o il
servizio da acquistare sia caratterizzato da nota specialità in relazione alle specifiche tecniche o alle caratteristiche di
mercato, da evidenziare mediante apposito provvedimento motivato o verbale tecnico di commissione, si potrà
prescindere dall’invito di una pluralità di operatori economici e procedere all’affidamento diretto”
Date le caratteristiche peculiari del bene/servizio da acquistare e l’unicità del prodotto stesso sul mercato commerciale,
per come specificate nel verbale tecnico di Commissione (ivi allegato), si procede all’affidamento diretto.
OPPURE
 PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI PER IMPORTI PARI O SUPERIORI AD € 40.000,00 IVA ESCLUSA E FINO
ALLA SOGLIA COMUNITARIA DI CUI ALL’ART. 2, COMMA 1 DEL REGOLAMENTO D’ATENEO IN MATERIA
 a) Posto che:
ai sensi del 3° comma dell’art. 7 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “per importi pari o
superiori ad € 40.000,00 IVA esclusa e fino alla soglia comunitaria di cui all’art. 2, comma 1 del Regolamento d’Ateneo
in materia, la scelta del contraente avviene previo invio di una lettera d’invito , contenente un invito a presentare
offerta diretto ad almeno 5 (cinque) operatori economici, selezionati secondo le modalità stabilite dal Regolamento.
 b) Posto che:
ai sensi del 4° comma dell’art. 6 del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “Qualora il bene o il
servizio da acquistare sia caratterizzato da nota specialità in relazione alle specifiche tecniche o alle caratteristiche di
mercato, da evidenziare mediante apposito provvedimento motivato o verbale tecnico di commissione, si potrà
prescindere dall’invito di una pluralità di operatori economici e procedere all’affidamento diretto”
- Date le caratteristiche peculiari del bene/servizio da acquistare e l’unicità del prodotto stesso sul mercato commerciale, per
come specificate nel verbale tecnico di Commissione (ivi allegato), si procede all’affidamento diretto.
Tanto premesso, il Responsabile Unico del Procedimento (RUP),
DETERMINA
di procedere all’acquisto di MATERIALE INFORMATICO, da effettuarsi presso il Fornitore Ditta __RS COMPONENTS al
prezzo di € __14,17______ + IVA.
Previa verifica ex art. 15, 1° comma del Regolamento di Ateneo per l’Acquisizione di Beni e Servizi “della sussistenza dei
requisiti di ordine generale di cui all’art. 38 del Dlgs 163/2006” ovvero ex art. 15, 2° comma “per gli operatori economici
stranieri si dovrà procedere alla verifica dei requisiti previsti dall’art. 47, comma 2, del D.lgs 163/2006 smi
Si Autorizza il personale amministrativo preposto a dar corso all’emissione del buono d’ordine oppure alla stipula del
contratto.
Modena, ___06,/10/2015_____
IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (RUP)
Prof. Alessandro Capra
________________________________________
Scarica