Egizia

annuncio pubblicitario
a.s. 2014-2015
GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV
DELLA SCUOLA PRIMARIA
DI GROSOTTO
PRESENTANO
LA CIVILTÀ EGIZIA
LUOGO
TEMPO
SOCIETÀ
CLICCA
SULL’OVALE CHE
PREFERISCI
ASPETTI DI
VITA
QUOTIDIANA
ECONOMIA
CULTURA
RELIGIONE
TEMPO
La storia egiziana è suddivisa in differenti periodi
Le date sono ancora oggetto di studio
LUOGO
La civiltà Egizia si
sviluppò lungo il Nilo,
fiume che scorre lungo
tutto l’Egitto e sfocia
nel mar Mediterraneo
con una foce a delta.
BASSO EGITTO
EGITTO
FIUME NILO
ALTO EGITTO
L’EGITTO
IL NILO
Grazie alle piene regolari il terreno era fertile e poteva essere coltivato.
Gli Egizi costruirono ARGINI, realizzarono LAGHI
ARTIFICIALI e CANALI DI IRRIGAZIONE.
SOCIETÀ
LA
PIRAMIDE
SOCIALE
FARAONE
SACERDOTI E FUNZIONARI
SOLDATI
SCRIBI
ARTIGIANI E COMMERCIANTI
CONTADINI E SCHIAVI
IL FARAONE
• La parola faraone significa
“la grande casa”, “il
palazzo”.
• Dopo aver chiamato così
la casa del re si usa la
stessa parola per indicare
il proprietario.
• Il faraone era il sovrano
degli egizi.
• Era considerato un dio in
terra e il suo potere era
senza limiti.
I simboli del suo potere
La corona con il
cobra che ricordava
ai sudditi che
dovevano rispettarlo
Il bastone ricurvo
tipico dei pastori,
che era il simbolo
della sua capacità di
condurre il popolo
La barba finta, che
lo faceva
assomigliare a una
divinità
Il flagello, cioè una
specie di frustino,
che indica il suo
potere di giudicare il
popolo
COMMERCIO
ARTIGIANATO
ECONOMIA
AGRICOLTURA
ALLEVAMENTO
CACCIA
PESCA
AGRICOLTURA
L’AGRICOLTURA era l’attività principale.Dopo le piene del
fiume Nilo i contadini iniziavano il lavoro nei campi.
Coltivavano soprattutto cereali, in particolare grano, viti e olivi
ma anche lino, che veniva utilizzato come fibra tessile.
ARTIGIANATO
Gli artigiani fabbricavano
vasellame d’argilla, stuoie
in papiro, cesti, oggetti
quotidiani.
Lavoravano i metalli
come l’oro, il rame.
COMMERCIO
I mercanti egizi commerciavano sia lungo il Nilo sia sul
mar Mediteranneo. Scambiavano grano e papiro con il
legno di cedro indispensabile per la costruzione di navi.
ALLEVAMENTO – CACCIA - PESCA
La caccia e la pesca furono tra le attività più praticate nell’antico Egitto.
L’allevamento a scopo alimentare era praticato nell’antico Egitto soprattutto
per i bovini, utilizzati anche per i lavori agricoli, e per ovini e caprini.
LA SCRITTURA
L’ISTRUZIONE
CULTURA
LE SCIENZE
LE PIRAMIDI
LA SCRITTURA
La scrittura degli antichi Egizi era chiamata GEROGLIFICA
I GEROGLIFICI E GLI SCRIBI
Il Geroglifico era inciso su una
pietra con lo scalpello o dipinto
su pareti. Poteva indicare una
sola lettera ma anche un’intera
parola.
Gli scribi scrivevano anche su fogli
di papiro, una pianta che cresceva
lungo il Nilo
L’ISTRUZIONE
Solo i bambini delle famiglie più ricche frequentavano la scuola. Le figlie femmine non
frequentavano la scuola, ma avevano un insegnante che andava a far scuola nelle loro case
LE PIRAMIDI
Le piramidi
erano le tombe
dei faraoni
dell’Antico
Egitto
Al loro interno vi erano molti corridoi e stanze. Le stanze contenevano oggetti
preziosi e tutto quello che poteva servire al faraone nell’aldilà. Inoltre la costruzione
delle piramidi ci dimostra come gli Egizi erano molto precisi ad orientare ciascuna
delle quattro facce in direzione di un rispettivo punto cardinale.
LA PIRAMIDE DI CHEOPE
è una delle sette meraviglie del mondo ed è giunta a noi pressoché intatta
LE SCIENZE
Per fronteggiare le periodiche inondazioni del Nilo, gli Egizi iniziarono a studiare la
geometria, l’architettura e l’idraulica riuscendo a realizzare le opere di irrigazione e
di sistemazioni delle acque fluviali.
Inoltre la costruzione delle piramidi ci dimostra come gli Egizi erano molto precisi ad
orientare ciascuna delle quattro facce in direzione di un rispettivo punto cardinale.
ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA
Entrambi i genitori si occupavano dei figli. Ma molto presto i
figli dovevano aiutare nel lavoro dei campi e delle officine
LA RELIGIONE
Gli Egizi erano politeisti, adoravano molte divinità, ogni divinità aveva
propri templi, proprie terre e propri sacerdoti
Il dio Anubi protettore
dei morti
il dio Osiride il signore
del mondo dei morti
Amon-ra dio del sole e
creatore del mondo
Sobek dio delle acque e delle inondazioni del Nilo
Meat dea che rappresentava
l’ordine universale
IL CULTO DEI MORTI
Gli Egizi credevano che la vita
continuasse dopo la morte e
che ogni persona sarebbe
stata giudicata per quello che
aveva fatto nella vita
Il dio Anubi conduceva il
defunto nell’aldilà
LA MUMMIFICAZIONE
Gli antichi Egizi credevano
che occorresse conservare il
corpo intatto per ottenere la
sopravvivenza nell’ Aldilà.
Ecco perché si
specializzarono nella
mummificazione dei corpi. In
questo modo il corpo
rimaneva intatto per molto
tempo.
Dell’Acqua Sofia
Gammino Alessandra
Da Prada Nicolò
Trabucchi Valentina
Carnini Sara
Di Benedetto Marta
Osmetti Cristian
Gorbe Martin
Saligari Aurora
Cecini Davide
Sala Danna Santusa
Robustelli Giulia
Pedrini Cristina
Sala Veni Loris
Da Prada Lorenzo
Saligari Gabriele
Leone Viola
Rinaldi Gianluca
Caspani Alessandro
Cancelli Asia
Trinca Colonel Andrea
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard