SANGUE globuli rossi È un tessuto connettivo formato da

annuncio pubblicitario
SANGUE
È un tessuto connettivo formato da una componente cellulare
globuli rossi
globuli bianchi
piastrine
immerse in una sostanza fondamentale liquida detta PLASMA costituita da acqua e
sostanze disciolte sia organiche:
zuccheri – glucosio;
grassi- trigliceridi, colesterolo;
proteine –anticorpi, fibrinogeno, transaminasi (enzimi di funzionalità del fegato);
sia inorganiche:
sali di calcio, di ferro, di potassio,
Funzioni:
- distribuisce sostanze nutritive e ossigeno alle cellule del corpo
- trasporta materiali di rifiuto del metabolismo cellulare agli organi deputati
all’escrezione
- trasporta ormoni
- trasporta anticorpi
La quantità di sangue dipende dalle dimensioni dell’organismo, in genere 1 litro ogni
13 kg.
Globuli rossi
Sono piccole cellule sferiche,
schiacciate nel centro, che contengono
l’EMOGLOBINA, proteina che da’ il colore rosso al sangue e che è in grado di legare
l’ossigeno per mezzo del ferro al suo interno.
Nascono nel midollo osseo (contenuto nel tessuto osseo spugnoso) ma quando
entrano in circolo nel sangue, perdono il nucleo.
Per questo non si possono riprodurre e hanno una vita media di circa tre mesi, dopo
di che si distruggono nel fegato e nella milza
Il loro numero è di circa 5 milioni per mm3 nell’uomo e di 4,5 milioni nella donna,
ma può variare a seconda dell’altitudine del luogo: se diminuisce la concentrazione
dell’ossigeno, aumentano i globuli rossi per garantire il necessario apporto di gas
alle cellule.
Globuli bianchi
Sono presenti in numero minore rispetto ai globuli rossi, circa 7000-10000 cellule
per mm3
1
Hanno essenzialmente funzione difensiva:
i LINFOCITI producendo anticorpi, sostanze in grado di neutralizzare particelle
riconosciute estranee dall’organismo( gli antigeni): batteri e virus ma anche organi o
cellule non compatibili
i MONOCITI e i MACROFAGI inglobando al loro interno e distruggendo (endocitosi)
microbi che intercettano circolando nel sangue
Anche i globuli bianchi si formano nel midollo osseo ma mantengono il nucleo
Piastrine
Non sono vere e proprie cellule ma frammenti di cellule più grandi che si formano
nel midollo osseo. Il loro numero è di circa 250000-350000 per mm3 di sangue
Intervengono nel processo di coagulazione, cioè sono indispensabili per arrestare la
fuoriuscita di sangue e per rimarginare le ferite.
Quando si verifica un’emorragia, le piastrine accorrono nel luogo della ferita e
trasformano, con un processo piuttosto complesso, il fibrinogeno presente
disciolto nel plasma, in fibrina.
La fibrina forma una rete di filamenti che ha lo scopo di bloccare la fuoriuscita delle
cellule del sangue e che darà origine alla crosta . Il liquido che esce da questa specie
di tappo è detto siero perché è plasma senza fibrinogeno
CUORE
Organo costituito da tre tipi di tessuto:
- PERICARDIO strato esterno di rivestimento, costituito da uno strato di cellule
epiteliali
- MIOCARDIO il tessuto muscolare che costituisce il maggiore spessore del
cuore
- ENDOCARDIO strato interno di tipo connettivale
Il cuore è diviso in quattro cavità, due superiori dette ATRI e due inferiori dette
VENTRICOLI.
Tra i due atri e i due ventricoli non esiste, nell’adulto, comunicazione, mentre il
sangue può passare dall’atrio al ventricolo per mezzo di valvole (dette appunto
atrio-ventricolari)
Tra atrio e ventricolo sinistro la valvola è detta MITRALE o BICUSPIDE;
nella parte di destra invece la valvola è detta TRICUSPIDE
2
La parte sinistra di solito è colorata di rosso perché contiene sangue ossigenato,
quella di destra è colorata di blu, perché in essa scorre sangue che contiene CO2.
Per ARTERIA si intende un vaso sanguigno che esce dal cuore,
VENA è invece un vaso sanguigno che esce dal cuore
AD = atrio destro VD= ventricolo destro
AS = atrio sinistro VS= ventricolo sinistro
AD
AS
Valvole atrio-ventricolari
V
VD
VS
v
a
l
v
o
l
Nell’atrio sinistro entra sangue ossigenato, portato dalle VENE POLMONARI
Dal ventricolo sinistro esce la più importante arteria del corpo, l’AORTA.
Essa ha il compito di distribuire l’ossigeno a tutte le cellule, per cui si ramifica
diventando sempre più sottile fino ad essere capillare.
Questi sono i vasi sanguigni più piccoli,che hanno pareti talmente sottili da
permettere il passaggio di ossigeno e anidride carbonica.
Quindi a questo punto il sangue perde l’ossigeno e si arricchisce progressivamente
di CO2 , i capillari diventano venosi e formano vene sempre più grandi.
Le vene che rientrano nel cuore, nell’atrio destro sono le VENE CAVE SUPERIORE e
INFERIORE, che raccolgono il sangue
rispettivamente dalla parte superiore (testa,
spalle e braccia) e dalla parte inferiore
(piedi,gambe, addome e torace) del corpo.
Il sangue poi passa nel ventricolo destro, dove
esce l’ARTERIA POLMONARE che porta il
sangue ai polmoni per riossigenarlo.
Il rifornimento di ossigeno e di nutrimento per
le cellule del miocardio è assicurato da vasi
sanguigni dette CORONARIE .
3
GRANDE CIRCOLAZIONE : riguarda il tragitto del sangue dal cuore a tutto il corpo e il
ritorno al cuore, quindi
dal ventricolo sinistro
all’atrio destro
PICCOLA CIRCOLAZIONE: riguarda il tragitto del sangue dal cuore ai polmoni e
ritorno al cuore, quindi
Dal ventricolo destro
all’atrio sinistro
SISTOLE = contrazione
DIASTOLE=rilassamento, distensione
Quando gli atri si riempiono di sangue, le loro pareti sono distese, in diastole;
le valvole atrio-ventricolari sono chiuse.
Contemporanemente i ventricoli si stanno contraendo, sono in sistole, per spingere
il sangue nelle arterie
Successivamente, le valvole si aprono, gli atri entrano in sistole, si contraggono per
spingere il sangue nei ventricoli che invece sono in diastole.
Il battito del cuore consiste di due toni che corrispondono al rumore delle valvole
che si aprono e si chiudono: oltre alle valvole atrio-ventricolari, ci sono due valvole
anche all’imboccatura delle arterie che escono dai ventricoli, le valvole semilunari,
che impediscono che il sangue torni indietro nei ventricoli.
DIFFERENZA tra ARTERIE e VENE
ARTERIE
- Sono più elastiche
- Scorrono più in profondità; affiorano in punti
particolari (polsi )dove si
sentono pulsare (tempie,
inguine, collo,polso
- Hanno pressione maggiore
VENE
- più rigide
- scorrono più in superficie
- pressione più bassa
(pressione minima nei capillari)
- presentano valvole a nido di rondine
che impediscono che nelle gambe
il sangue possa tornare indietro
4
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard