4 h - Docenti.unina

advertisement
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI NAPOLI “FEDERICO II”
LAUREA MAGISTRALE IN GEOLOGIA E GEOLOGIA APPLICATA
Curr. 4 Rischi idrogeologici
Programma del corso di SEDIMENTOLOGIA COSTIERA E DIFESA DEI LITORALI (CFU:
4+2) - (Prof. Ennio Cocco) – A.A.2010/2011
Lezioni frontali (32 h)
I materiali e la geometria della spiaggia: i principali morfotipi costieri, coste alte e coste basse.
Origine, composizione e tessiture dei sedimenti di spiaggia; scale granulometriche, parametri
statistici e loro significato sedimentologico; morfometria, morfoscopia e orientazione (fabric).
Forme di erosione e di deposizione costiere, il profilo topografico ed idrodinamico della spiaggia,
barre e truogoli sommersi. (6 h)
Il regime delle onde: unità fisiografica, settore di traversia e fetch, regime dei venti. Teoria del moto
ondoso, generalità e grandezze delle onde. Onde di largo e onde sottoriva; rifrazione, diffrazione e
riflessione; frangimento, piani d’onda; correnti indotte dal moto ondoso, celle di circolazione e
correnti lungocosta. (6 h)
Il regime dei sedimenti: il trasporto sedimentario, le strutture trattive da corrente e da onde; il
trasporto litorale trasversale e longitudinale, il bilancio litoraneo. Il nastro trasportatore litorale,
evidenze morfologiche e sedimentologiche della deriva dei sedimenti, traccianti naturali ed
artificiali, assi di transito sedimentari. (6 h)
Morfodinamica delle spiagge: configurazione ritmica della linea di riva, cuspidi e “sand waves”,
barre a festoni e barre trasversali. Classificazione morfodinamica: spiagge riflettenti, intermedie e
dissipative. (2 h)
Gli interventi umani sugli spazi costieri e nell’entroterra: invasi artificiali, ferrovie, bonifiche;
estrazione di inerti in alveo; porti, pennelli e barriere. Variazioni del regime litoraneo indotte dalle
opere antropiche; l’erosione delle spiagge. Le variazioni della spiaggia: strumenti e metodi di
ricerca; spostamenti protostorici e storici della linea di riva; tendenza evolutiva delle spiagge
italiane e del Mediterraneo. (6 h)
La tutela e la difesa delle spiagge: opere di difesa emerse e sommerse, trasversali e longitudinali;
ripascimento artificiale; nuove tecnologie per la difesa dei litorali. L’impatto antropico e la difesa
delle dune. Pericolosità costiera e monitoraggio geoambientale. (6 h)
Laboratorio (24 h)
Esecuzione di analisi granulometriche; elaborazione ed interpretazione dei dati; costruzione di carte
tematiche. (4 h)
Individuazione delle Unità Fisiografiche e calcolo dei settori di traversia e dei fetch. Lettura ed
interpretazione dei piani d’onda. (4 h)
Elaborazione dei dati di batimetria sottocosta, costruzione di carte tematiche. (4 h)
Applicazione delle tecniche di analisi morfodinamico-modali. (4 h)
Confronto cartografico e aerofotografico per la determinazione delle modifiche della fascia costiera
. (4 h)
Lettura ed interpretazione di carte tematiche (Atlante delle Spiagge Italiane, carte dei fondali
sottocosta). (4 h)
TESTI CONSIGLIATI
E. Pranzini - La forma delle coste - Zanichelli, Bologna 2004. -A.D. Short – Handbook of Beach and shoreface
morphodynamics –Wiley & S.,England 1999
LETTURE
La difesa dei litorali in Italia - Ed. delle Autonomie, Firenze. -Atlante delle opere di sistemazione costiera – APAT. Difesa delle coste e salvaguardia dei litorali – PODIS, Prog. Operativo Difesa Suolo.
Scarica