caricato da vincenzoiannuzzi600

docsity-data-science-e-social-informatics

annuncio pubblicitario
Data Science e Social Informatics: sfide, competenze e
opportunità per il Sociologo nell'era Digitale
La tecnologia ha ormai riempito ogni aspetto della vita quotidiana degli
individui, incluse le relazioni e le interazioni sociali.
Questo cambiamento ha catapultato la sociologia nel mondo digitale: viene
offerto al sociologo un nuovo modo di fare sociologia, un nuovo modo di
ricerca, poiché lo studioso può avere accesso a una grande quantità di dati
facilmente reperibili nella realtà virtuale.
Secondo Deborah Lupton ( autrice del testo “Digital Sociology”) la sociologia
può affrontare in modo sicuro e creativo le sfide poste dal Big data (l'insieme
delle tecnologie e delle metodologie di analisi di dati massivi, ovvero la
capacità di estrapolare, analizzare e mettere in relazione un'enorme mole di dati
eterogenei, strutturati e non strutturati, per scoprire i legami tra fenomeni
diversi e prevedere quelli futuri).
Tra i sociologi, accademici e non, si registra un interesse sempre più marcato
verso percorsi di ricerca che prevedono analisi delle tracce online, l’opportunità
di poter svolgere ricerca a bassi costi, analizzando informazioni che sono già
disponibili in rete, la possibilità di disporre di dati in tempo reale, quasi
simultaneo, relativi a un certo fenomeno.
La sociologia digitale offre gli strumenti per indagare, analizzare e comprendere
l’impatto, lo sviluppo e l’uso di queste tecnologie e i modi in cui si incorporano
nei mondi sociali, nelle istituzioni, nella costituzione del sé e del corpo.
Tuttavia, non va trascurato come esistano anche preoccupazioni in merito ad
alcuni aspetti di natura metodologica che riguardano l’utilizzo dei Big Data
nell’ambito della ricerca sociale.
In tutto ciò ha rilevanza anche la ricerca quantitativa che vede contrapporsi
informazioni (materiale empirico grezzo non ancora sistematizzato, come ad
esempio, il pacco di questionari) e i dati (lo stesso materiale organizzato in
modo tale da poter essere analizzato con gli strumenti della matematica e della
statistica, per esempio, la matrice dati)
Oggi sentendo parlare di “Società digitale”, si aggiungono elementi come il Sé
digitale, un identità disseminata nelle maglie della tecnologia informatica; si
crea un immagine suggestivamente legata ai processi di smaterializzazione
virtuale dell'esperienza umana, ma rappresenta uno strumento concreto per
sviluppare nuovi sistemi di codificazione e accesso al sapere.
Lo sviluppo delle piattaforme telematiche pare rinforzare una concezione
connessionista dell'esperienza personale, dove l'Io è un sistema emergente
dell'incrocio distribuito secondo logiche retoriche e flessibili. La rete, quindi, è
diventata l'equivalente informatico dell'archivio con i suoi cataloghi e codici.
Sentiamo parlare anche di Media Education per la formazione del cittadino
scientifico della “Network Society” proprio perché l'uso delle nuove tecnologie
deve comportare un'attitudine critica e riflessiva nei confronti delle
informazioni, l'uso responsabile dei mezzi di comunicazione ed un interesse a
impegnarsi in rete con scopi culturali.
La letteratura scientifica ha esplorato la funzionalità degli spazi online per il
supporto sociale correlato a problematiche di salute. Siccome le emozioni
costituiscono la base per la comunicazione ed il comportamento umano, le
ricerche hanno esaminato anche la relazione tra espressione emotiva e ricerca di
sostegno sociale online (i tweets sul cancro).
Gli utenti di ogni comunità virtuale possono essere divisi in tre categorie:
opinion leader, utilizzatori e compratori. I primi danno risonanza a vari
messaggi fra il pubblico, spesso grazie alla loro reputazione all'interno della
community; gli utilizzatori sono membri della community che assimilano le
informazioni e interagiscono con gli altri membri. Lo scopo del marketing
strategico è quello di trasformare gli utilizzatori in membri dei compratori, ossia
in reali acquirenti che avviano il processo di fidelizzazione al brand. La sfida
del venditore consiste nel capire le dinamiche potenzialmente complesse della
community virtuale e nell'essere capace di sfruttarle efficacemente.
La società moderna si sta immergendo sempre più nel mondo digitale,
dall'acquisto di qualsiasi bene alla ricerca di un lavoro, fino alla creazione di
figure proprie digitali. Questo progresso, anche se mostra vantaggi e
innovazioni, non manca di critiche, a causa della natura del essere umano
moderno, pronto a spingersi verso i propri limiti non curandosi delle
conseguenze.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard