caricato da Utente3196

Giacomino e il fagiolo magico-converted

annuncio pubblicitario
Jack e il fagiolo magico
In una casetta di pietra vivevano una vedova e suo figlio Jack. Avevano solo una mucca che
dava loro ogni giorno latte che vendevano per vivere, seppure miseramente. Ma la mucca
invecchiava, allora la vedova l’affidò al figlio perché la portasse al mercato, dove avrebbe
potuto venderla.
Lungo la strada, Jack s’imbatté in un viandante, che propose al giovane di barattare la sua
mucca in cambio di cinque fagioli magici.
Jack non sapeva come comportarsi, ma alla fine accettò la proposta. Una volta a casa la madre
si mise le mani nei capelli e, per la rabbia e lo sconforto, afferrò
i cinque fagioli e li fece volare fuori dalla finestra.
L’indomani Jack vide che nel punto in cui erano stati gettati i
fagioli era spuntata una pianta di fagiolo gigantesca: non se ne
vedeva la cima. Incuriosito, vi si arrampicò e, quando giunse
sopra le nuvole, vide un castello.
Quando vi entrò, fu accolto dal vocione della padrona di casa,
che era un’orchessa. Suo marito, l’orco, era violento lei invece
era mite e provò subito simpatia per Jack. Così, quando l’orco
rientrò, per evitare la sua ira, la donna fece nascondere Jack
nel forno.
Dopo cena, Jack vide l’omone accarezzare una gallina e, al colmo
della meraviglia, vide la gallina deporre un uovo tutto d’oro. Non
appena l’orco prese a russare, con un balzo Jack afferrò la
gallina e, tenendola ben stretta, dalla torre del castello balzò
sulle nuvole e raggiunse la cima della pianta calandosi giù.
Però l’orco si svegliò e lo seguì.
Il ragazzo, con l’orco alle calcagna, raggiunse prima la chioma,
poi il fusto della pianta e, con il fiato grosso e il cuore che gli
batteva forte, cominciò a scendere lasciandosi scivolare verso il
basso.
Subito Jack si accorse che la pianta oscillava sotto il peso
dell’orco che, trovata la strada, scendeva a riprendersi la
gallina: si può immaginare quanto fosse arrabbiato.
Non c’era un minuto da perdere. Jack corse a prendere una
scure e vibrò contro il fagiolo molti colpi ben assestati. Gli
stivaloni dell’orco erano già in vista, quando la pianta cedette,
trascinando l’orco in un burrone.
Grazie alle uova d’oro, Jack fece costruire un grande e lussuoso
palazzo dove andò ad abitare con la madre. Nel palazzo le porte
non venivano mai chiuse. Tutti potevano entrarvi e ristorarsi, soprattutto i poveri, perché
Jack aveva buon cuore e non dimenticava i tempi difficili della sua povertà.
Questo testo è una fiaba. Completa:
PROTAGONISTA
ANTAGONISTA
AIUTANTE
OGGETTO MAGICO
LIETO FINE
1. Chi era Jack?
2. Quale compito gli affidò sua madre?
3. Cosa fece Jack?
4. Cosa fece la madre?
5. Cosa spuntò il giorno dopo?
6. Dove arrivò Jack?
7. Chi incontrò?
8. Cosa prese?
9. Come finisce la fiaba?
Riassumi il testo
Descrivo
L’orco e l’orchessa nella fiaba hanno un carattere molto diverso. Immaginali e descrivili poi
illustrali.
Analizzo
La gallina- dell’orco- depose- un uovo- d’oro.
Jack- era il più povero-del paese.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard