caricato da Utente1934

Testare un alimentatore per PC Vuoto Inquieto

annuncio pubblicitario
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Vuoto Inquieto
…dove anche il vuoto è in fermento!
15 AGOSTO 2012 di GABRIELE NOTTE
Testare un alimentatore per PC
Malgrado quel che si pensi, l’alimentatore del PC è un componente fondamentale, non meno importante della scheda madre o della GPU.
Molti smane oni spendono cifre astronomiche sui PC per giocare all’ultimo gioco del momento, e arrivati all’alimentatore decidono di
risparmiare. GROSSO ERRORE. L’alimentatore è l’unica parte della macchina che tocca la tensione di rete.
In qualsiasi apparecchio ele ronico, lo scopo dell’alimentatore è quello di ada are la tensione di rete alle specifiche del circuito. De o in
termini grossolani e non ingegneristici, prende un valore di tensione di 220V e lo “trasforma” in un valore più piccolo. Cosa succede se
l’alimentatore eroga più corrente/tensione/potenza di quanta ne serva? Semplice: tu o ciò che si trova a accato sopra (la vostra scheda madre
pagata qualche fantastilione, e in rari casi anche la GPU) va a pu ane. Non vi riempirò di consigli per gli acquisti, ma è chiaro che essere avidi
sull’alimentatore significa esser stupidi.
Veniamo quindi allo scopo di questa guida. Se il nostro PC non da segno di vita, è bene controllare i componenti uno per uno a partire da
quelli chiave. Se la scheda madre non genera nessun suono, molto probabilmente è irrimediabilmente danneggiata. Secondo la mia
esperienza la causa è quasi sempre un alimentatore di dubbia provenienza che, andando all’inferno, trascina con se quanti più componenti
possibile. Se il vostro PC non riparte più, o se avete comprato un nuovo alimentatore e volete testarlo, questa guida fa per voi.
ATTENZIONE:
Giocare con la corrente non è saggio, qui entrano in gioco potenze notevoli. Se non siete esperti o non avete un amico esperto, assicuratevi che
i vostri salvavita funzionino e di non essere soli in stanza quando fate queste prove. Non prendo responsabilità per la vostra pellaccia, capito?
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
1/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Materiale occorrente:
Un cacciavite per smontare il
case, un multimetro (o un
voltmetro), una graffe a e un
salvavita perfe amente
funzionante.
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/2012-08-03-11-48-29.jpg)
Possibilmente, fatevi supervisionare da qualcuno più sveglio.
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/2012-08-03-11-49-31.jpg)Assicuratevi che il
PC sia spento e che sia staccata la spina di alimentazione. Smontate il pannello laterale e
accertatevi con molta calma che non ci siano ronzii; in tal caso staccate quella fo uta spina dalla
presa ele rica citata sopra. Un alimentatore essenzialmente è una scatola con una ventola; da un
lato colleghiamo il cavo alla presa ele rica, dall’altro partono tanti cavi da collegare a scheda
madre e dispositivi. Soffermiamo la nostra a enzione sulla presa più grossa, quella con 24 PIN e
altre anti cavi colorati (vedi figura a sinistra). Nota che su alcuni PC la presa in questione ha solo
20 PIN, in altri è formata da un conne ore da 20 PIN + un conne ore da 4 PIN (come quella in
figura). In ogni caso è la presa più grossa che trovate a accata alla scheda madre, quindi non
potete sbagliare. Dovreste anzitu o staccarla dai circuiti, è una presa con aggancio quindi non
tirate via con la forza dei barbari senza aver sganciato. Questa presa è quella che dovremo testare
con cura. Secondo la mia esperienza, se un alimentatore è danneggiato lo si capisce rilevando i
valori di tensione su questi PIN. Ulteriori test possono servire se si cercano guasti particolari, ma per ora non mi addentro.
Se provate a collegare l’alimentatore alla presa ele rica, noterete che non si accende in nessun modo. Ciò è dovuto al fa o che il dispositivo
non “sente” la scheda madre. Nell’eventualità che la ventola giri anche se non è collegato nulla l’alimentatore è chiaramente ro o, in caso
contrario dobbiamo bypassare il sistema di sicurezza. Quindi, accertatevi di nuovo che la presa di corrente sia staccata, e inserite la graffe a
nel PIN verde e in un qualunque PIN nero. Nota che la graffe a ha l’unico scopo di chiudere questi conta i. A raverso essa scorrerà corrente,
quindi cercate di tagliarla e renderla piccola, quel che basta per non intralciare i vostri movimenti (nuovamente, prendete per riferimento la
figura in alto). A questo punto a accate l’alimentatore alla presa di rete e noterete che la ventola ha preso a girare.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
2/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Adesso dovete munirvi di multimetro digitale e impostarlo in VDC (tensione continua) con una scala sui 20V. Vanno misurate le tensioni: si
tra a di poggiare il puntale nero del multimetro su un PIN collegato a un filo nero, e il puntale rosso sul PIN che si vuole misurare. Tu e le
misurazioni vanno fa e verso un filo di colore nero, la massa. Non importa quale massa scegliete, questa vale 0V ovunque quindi trovatevi la
più comoda a seconda della misura.
Facciamo un esempio
(foto a sinistra): voglio
misurare la tensione sul
PIN collegato al filo
giallo. Allora, me o il
terminale nero del
multimetro su un PIN
nero qualunque, il
terminale rosso sul PIN
giallo che voglio
misurare.
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/2012-08-03-11-52-10.jpg)
Esempio pericoloso: fatelo sempre con 2 mani!
Se leggete valori troppo
piccoli per apprezzare le
cifre dopo la virgola oppure non visualizzate nulla, dovete modificare la scala del multimetro. Se leggete le cifre con un meno davanti,
significa che dovete invertire i terminali.
Sul display del multimetro leggerete dei valori che dovrete confrontare con la tabella so ostante (clicca per ingrandire). Su ogni PIN è
riportato il valore di tensione teorico e la sua tolleranza. Dovrete accertarvi che ogni misura rientri nella fascia di tolleranza. Esempio, il PIN
10 (giallo) ha come valore teorico 12V con una tolleranza del 5%, quindi i valori ammessi sono tra 11,400V e 12,600V. Se misurate un valore di
tensione compreso tra 11,400V e 12,600V, allora il PIN funziona corre amente; se invece misurate un valore di tensione più piccolo di 11,400V
o più grande di 12,600V allora il PIN non funziona corre amente.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
3/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/tensioni.png)
Se anche uno solo dei PIN non ha valori compresi nella fascia di tolleranza, l’alimentatore è danneggiato. In tal caso, molto probabilmente
si è trascinato dietro anche la scheda madre.
Il test dell’alimentatore si conclude qui. Se avete necessità di testare anche gli altri cavi (es non vi funziona l’hard disk e volete controllare se
riceve alimentazione) qui trovate le relative tabelle. Non avevo un le ore floppy so o mano, quindi non ho potuto compilare la relativa
tabella, ma immagino che gli standard siano gli stessi. Se qualcuno può fare misure su questo ogge o e vuol contribuire è il benvenuto.
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/4-pin.png)
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
4/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/sata.png)
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/pata.png)
(h ps://vuotoinquieto.files.wordpress.com/2012/08/6-pin.png)
Come diavolo si chiama questa presa?
ps se vi chiedete perché il 15 agosto me ne sto in casa a scrivere fesserie, sappiate che mi son fa o male al piede, quindi niente mare.
Questa voce è stata pubblicata in Guide/How to con tag alimentatore PC, How to, quando non sai che cazzo fare il 15 agosto, riparare PC,
tensione ele rica PC.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
5/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Aggiungi il permalink ai segnalibri.
130 commenti
130 thoughts on “Testare un alimentatore per PC”
Anonimo ha de o:
9 o obre 2012 alle 06:51
O ima guida !!!
Rispondi
Anonimo ha de o:
23 dicembre 2012 alle 02:16
Bravo, molto utile.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
23 dicembre 2012 alle 16:08
Grazie
Rispondi
giampy ha de o:
3 gennaio 2015 alle 14:25
molto utile bravo!!!!!!!!!!
Rispondi
Enrico ha de o:
3 gennaio 2013 alle 18:59
Ciao, ho misurato la tensione sul PIN BLU e il valore e’ -10.5V. Tu i gli altri pin sono OK. Collegando poi il le ore DVD questo viene alimentato
corre amente, cosa che non avveniva quando la mother board era collegata ( su questa poi il led di linea e’ acceso verde). Pensi che quel valore
-10.5 possa essere critico? Grazie mille. Enrico
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
5 gennaio 2013 alle 18:54
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
6/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
g
Si, il valore è troppo basso. Non so a cosa serva il filo azzurro nello specifico, ma da quel poco che so di fisica classica P=V*I: se la tensione si
abbassa alla scheda madre viene erogata minore potenza. Questo può condurre a uno (o entrambi) dei seguenti fenomeni:
1) il PC non riesce a gestire tu i i dispositivi
2) diamo il via a comportamenti ele rici imprevedibili che possono danneggiare la scheda madre.
Il fenomeno 1) è tipico degli alimentatori non più giovani, che nell’utilizzo si degradano e il fa ore di efficenza diminuisce. Per caso, durante
l’utilizzo del PC ti sono capitati improvvisi riavii?
Rispondi
Enrico ha de o:
3 gennaio 2013 alle 19:00
Non ho premesso il mio grazie per la procedura descri a.Grazie. Enrico
Rispondi
Enrico ha de o:
6 gennaio 2013 alle 15:09
Ciao Gabriele No e, grazie della risposta.Riguardo la tua domanda sui riavvii, la risposta e’ no. Il guasto si e’ manifestato durante il normale
funzionamento con un blocco della scheda video ( schermo nero= e di tu e le periferiche. Ora riavvando il PC non si sente nessun bip e di solito
questo e’ causato da guasto su alimentatore o su scheda madre.Ora sto cercando in prestito un alimentatore per fare la prova o un alimentatore
da laboratorio per fornire la -12V che e’ l’unica alimentazione sospe a.Infa i non sono riuscito ancora a capire se la -12V e’ utilizzata e da quale
parte della scheda madre. P.S. Le Ram le ho scollegate e collegate dopo averle pulite quindi escludo che siano guaste. A presto col prossimo
aggiornamento quando recuperero’ un alimentatore! Grazie! Enrico
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
6 gennaio 2013 alle 23:23
Ok, incrocerò le dita per la tua scheda madre
Rispondi
Umberto ha de o:
15 gennaio 2013 alle 04:25
ciao! intanto mi congratulo per l’o ima guida…complimenti!
ho da poco assemblato un pc per la mia ragazza….ma tale pc ha iniziato fin da subito a dare problemi:
improvvisi riavvii, tipo ogni 20 minuti anche in idle, così ho deciso di fare uno stress test…ebbene si bloccava ogni 10′ minuti e mi toccava
riavviare…così ho deciso di montare un altro alimentatore che supera a pieni voti la prova di stress test anche durato un’ora…però…un
giorno….mentre la mia ragazza giocava a minecraft…il pc si riavvia…ho effe uato i dovuti controlli e ora sembra stabile con l’altro
alimentatore….
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
7/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
così stasera ho deciso di rimontargli quello nuovo e ho eseguito lo stress test…con riscontro negativo…il pc si è bloccato 2/2 volte
ho testato tu e e tre le linee dell’ali non a accato al pc è sono tu e perfe e quindi non saprei proprio se a ribuire il problema alla scheda madre
o all’alimentatore o a entrambi!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
15 gennaio 2013 alle 08:46
Fosse stato un problema di alimentatore, il pc si sarebbe riavviato solo a pieno carico e mai in IDLE. Le cause del tuo problema possono
essere 2: temperatura CPU/GPU troppo elevata (il riavvio serve per evitare danni alla CPU stessa) o banchi di RAM dife osi.
Rispondi
Umberto ha de o:
15 gennaio 2013 alle 14:54
banchi di ram provati singolarmente e con memtest86 e nessun errore…cpu di default e senza turbo…le temperature si aggirano sui 60….però
c’è un problema….in idle sta a 18 gradi….il chge lo reputo moooolto strano sopra u o con il dissi di serie! è un amd FX8120…. il mio core i7
2600k sta sui 30!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
16 gennaio 2013 alle 10:24
Gli AMD scaldano più di un Intel. Comunque, tre domande:
1) quei 60 gradi sono in idle?
2) la temperatura che hai rilevato è quella del processore o dei singoli core?
3) la CPU è in overclock?
4) la GPU che dice? è integrata?
Rispondi
Anonimo ha de o:
20 gennaio 2013 alle 14:31
allora i 60 gradi no…sono in full…la temperatura a 18 gradi è dei singoli core….la temperatura del die invece sembrerebbe nella norma…
la cpu ha il turbo core a ivato in questo momento, ma prima durante i riavvii era tu o disa ivato…
la gpu è una 8800 GT…..ieri il pc si è riavviato pure con questo alimentatore mentre giocava a minecraft…proverò a spostare la mia a enzione
sulla scheda video
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
21 gennaio 2013 alle 18:46
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
8/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
g
Per essere certi che sia un problema di CPU dovresti lanciare una sessione di orthos e valutare la presenza del thro ling. Discorso simile per
la GPU. Il punto chiave dell’analisi è che devi essere in grado di riprodurre il fenomeno per poterlo curare, andare a caso ti porterà via molto
tempo
Poi, ovviamente, se non è colpa di RAM/CPU/GPU, ti consiglio di controllare i driver. A tal proposito, hai intravisto una schermata blu un
istante prima dei riavvii?
Rispondi
Anonimo ha de o:
17 febbraio 2013 alle 19:56
CIao complimenti per la guida! volevo sapere se facendo la connessione del ponticello da un PIN Nero verso un PIN VERDE ma la ventola non
parte, quindi a questo punto l’alimentatore e ro a?
grazie mille
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
23 febbraio 2013 alle 20:39
Purtroppo si, l’alimentatore è ro o.
Rispondi
Giovanni ha de o:
24 marzo 2014 alle 10:51
Ciao anche a me unendo nero e verde la ventola non gira, e tu i gli altri test danno 0. la possibilità di aver danneggiato scheda, hd, ecc. è
alta oppure se compro un nuovo alimentatore può ripartire? Grazie o ima guida.
Rispondi
Giovanni ha de o:
24 marzo 2014 alle 14:44
Aggiorno, ho montato un nuovo alimentatore e il pc è partito! Grazie ancora!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
27 marzo 2014 alle 10:02
anche se non ho fa o nulla… grazie
antony ha de o:
1 marzo 2013 alle 13:22
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
9/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Ho un vecchio pc con cui faccio esperimenti ,mi dile o ne lfai da te ,Ho inserito la graffe a nel pin nero e verde dell’alimentatore ma a acondolo
alla presa non parte un tubo o meglio la ventola gira un paio di secondi poi sme e ,ho controllato lo stesso i pin e l’unico che mi dava il valore
era il viola con valore o imale come da tabella,gli altri nessun valore,forse era la graffe a che non faceva conta o allora ho provato ad infilare la
graffe a più a fondo ma non andava lo stesso ,L’alimentatore non è ro o perchè a accato alal scheda madre funziona tu o perfe amente .cosa
può essere successo? perchè non riesco a rilevare i valori dei pin tranne il viola? forse ho messo male la graffe a e dire che l’ho infilata in fondo
per bene…bha vabe grazie seistato utile.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
2 marzo 2013 alle 20:49
Amme o che non mi è mai capitato un caso simile. Devo informarmi sulla funzione del cavo viola e forse scoprirò qualcosa; è passato un po
da quando non lavoro sui pc e sono un po arrugginito
Rispondi
claudio ha de o:
17 agosto 2015 alle 10:50
Ciao : sono Claudio.
Faccio nmotare che anche a me capita la stessa cosa di Antony e non riesco a farlo funzionare senza scheda madre.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
19 agosto 2015 alle 21:53
Domanda: la graffe a di che materiale è? Se hai messo una graffe a in plastica (che è materiale isolante e non fa passare la corrente) il
circuito non si chiude e l’alimentatore non parte. Nella guida ho indicato una graffe a in quanto è so ile e semplice da reperire. In
realtà un cavo in rame con la guarnizione in plastica farebbe la stessa cosa (e sarebbe più sicuro)
Rispondi
claudio ha de o:
20 agosto 2015 alle 18:56
Ciao, ho usato sia un filo di rame che una graffe a metallica ed il risultato e lo stesso, tenta di partire ma poi si ferma. sembra quasi
che abbia bisogno di qualche valore ommico, cioè una qualche resistenza, ho di qualche valore capacitivo ( condensatore). Tu o da
sperimentare.
Ma se ce qualcuno che lo sa, abbiamo risparmiato tempo.
Cris70 ha de o:
6 marzo 2013 alle 01:31
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
10/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Ciao, grazie per l’o ima guida. Ho seguito il procedimento, ho testato tu i i valori: l’alimentatore è a posto. Ma quando lo collego alla scheda
madre non dà segno di vita. Si è bruciata la motherboard?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
8 marzo 2013 alle 22:04
Non è de o. Hai provato a rese are le impostazioni del BIOS? Quando premi l’interru ore di accensione, senti il “beep” dell’altoparlante
interno?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
8 marzo 2013 alle 22:08
ps so che è fastidioso rispondere a una domanda con un’altra domanda, ma servono per circostanziare il problema!
Rispondi
Cris70 ha de o:
9 marzo 2013 alle 00:23
Figurati, grazie anzi per la risposta! Piu osto, come faccio a rese are il BIOS dato che il PC non parte? Bisogna cortocircuitare qualche
piedino?
Rispondi
Mario Primo ha de o:
16 aprile 2013 alle 09:11
il mio pc si riavvia continuamente a volte appena acceso, altre volte dopo aver digitato la password di accesso e aver lanciato una qualunque
applicazione. Ho provato a lasciare un solo banco di ram invertendole, per provare se funzionavano e così è stato. L’hard disk, funziona, quindi
dovrebbe essere colpa della scheda madre o dell’alimentatore (di qualità con 650wa ).
Alla riaccensione sono entrato nel setup, ma anche in questo caso, provando a cambiare un parametro qualunque, il pc si riavvia senza il mio
intervento. Secondo te di chi è la causa?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
16 aprile 2013 alle 21:15
Monitorato le temperature? Provato a so oporre le RAM a qualche stresstest? Eventualmente, prima del riavvio appare una schermata blu?
Rispondi
Anonimo ha de o:
17 aprile 2013 alle 07:33
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
11/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
La temperatura non fa a tempo a salire, perchè l’anomalia inizia subito. La ram non posso provarla perchè il pc si rese a continuamente,
oppure arriva fino alla schermata di desktop di windows 7 e quando faccio partire un qualunque programma, il pc si riavvia. L’unica
prova che ho fa o, è stato di togliere uno dei due banchi di memoria da 2gb e provarli tu i e due da soli e sembrano funzionare. La
scheda madre non eme e suoni particolari ma solo il bip all’avvio, come ha sempre fa o. Il disco rigido, l’ho collegato ad un altro pd
come unità esterna e funziona. L’alimentatore apparentemente funzionabene, è silenzioso some sempre e non ha odore. Ho scollegato il
secondo hard disk, il masterizzatore, il le ore di floppy disk e tu e le usb che non servivano, ma il problema permane. Purtroppo non ho
un secondo alimentatore per fare una prova, ma mi colpisce il fa o che il pc si riavvia anche quando all’avvio entro nel setup per
cambiare qualche parametro del bios.
Rispondi
Anonimo ha de o:
18 aprile 2013 alle 07:31
Un amico mi ha prestato un’alimentatore, ma il problema si è manifestato uguale a prima, quindi non può dipendere che dalla scheda
madre.
Rispondi
cris1970 ha de o:
18 aprile 2013 alle 10:23
Ciao, scusa se mi introme o. Prima di dare la colpa alla motherboard secondo me dovresti testare a fondo le RAM. Hai de o che se
lasci un banco solo il pc funziona, quindi me i prima un banco e poi l’altro, e per entrambi fai un test approfondito.
In rete si trovano diversi live-cd gratuiti con cui fare il test della ram.
Solo se questi test vanno bene allora puoi essere sicuro che il problema è la M/B (secondo me).
Anonimo ha de o:
18 aprile 2013 alle 13:55
Si cris, per avere la prova certa, bisognerebbe montare altre ram funzionanti e vedere cosa succede. I test su quelle adesso montate, non li posso
fare, perchè quando il pc non si rese a dopo pochi secondi, ma riesce ad arrivare al desktop iniziale di windows 7, appena cerco di far partire un
programma qualsiasi, si rese a, oppure si rese a da solo senza che io lo tocchi. Ho provato la configurazione con un banco solo, poi con l’altro
da solo, poi con tu i e due, invertendo anche la posizione, ma il dife o permane.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
20 aprile 2013 alle 11:43
In linea di massima condivido l’idea di cris1970. Per testare a fondo le RAM è necessario utilizzare qualche software che parte al posto del
sistema operativo. Il motivo è semplice: il sistema operativo occupa RAM, e quindi può occupare celle danneggiate che ti causano il riavvio
ancor prima che tu faccia il test. Il mio consiglio è questo:
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
12/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
1. utilizza un solo banco di RAM
2. masterizza una vecchia distro di ubuntu su CD e avvia il RAM test all’avvio del computer (impostando il boot da CD, quindi evitando che
carichi windows)
3. ripeti per l’altro banco di RAM.
Quando lavoravo in laboratorio ho fa o miracoli in questo modo
Rispondi
Anonimo ha de o:
22 aprile 2013 alle 08:28
Grazie dei consigli. Proverò a crearmi un cd iso con memtest86 e poi vi racconto. Se il pc si riavvia prima di iniziare o finire il test, cercherò di
scambiare la ram con un amico. Intanto grazie ancora.
Rispondi
Anonimo ha de o:
24 aprile 2013 alle 07:46
Il pc non mi ha consentito di fare il memtest86 perchè si riavviava ancora prima di iniziare il boot. Invece ho fa o scambio di ram, e il mio pc
continuava lo stesso a riavviarsi, mentre quello del mio amico funzionava regolarmente. Quindi ho ordinato una nuova scheda madre, di marca
diversa da quella che avevo.
Saluti.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
24 aprile 2013 alle 23:00
Non capisco quando dici che il PC si riavvia prima di iniziare il boot. Cosa intendi per boot? Bootstap loader? Quando lhard disk raggiune
l’MBR? Senti l’altoparlante di sistema? Nel bios ci arrivi? Una volta nel bios, il PC si riavvia?
Per mia esperienza le schede madri o funzionano completamente o NON funzionano. Tempo fa, il PC di un cliente si riavviava di continuo
perché l’hard disk (Maxtor) non era compatibile con la mainboard (Asrock)… e da una ricerca su google ne trovai di casi simili. L’Asrock
rilasciò anche un aggiornamento per risolvere il problema. I pezzi presi singolarmente funzionavano alla grande in altre configurazioni,
quindi non c’era nulla di ro o.
A questo punto verificherei anzitu o se il PC si riavvia anche mentre sei nel BIOS, in caso contrario stai tranquillo che la mainboard funziona
perfe amente. Eventualmente, fai un reset del BIOS poi eventualmente aggiornalo.
Rispondi
Anonimo ha de o:
29 aprile 2013 alle 08:15
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
13/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Grazie Gabriele per la tua continua assistenza e competenza.
Il pc ormai si riavviava subito dopo averlo acceso, ma facevo a tempo a sentire il primo bip dall’altoparlante di sistema (come faceva
anche quando funzionava bene), Secondo me non riusciva nemmeno ad iniziare a leggere l’hard disk. Allora al riavvio cercavo di entrare
nel setup del bios e ci riuscivo sempre, ma una volta entrato nel setup, senza che io toccassi nulla, si riavviava da solo. Il socket era intel
775, ormai fuori produzione, ma ho trovato lo stesso una scheda nuova a 50 euro con grafica integrata, che ho già montato e adesso tu o è
perfe o come prima, ho dovuto solo installare i driver ethernet e della scheda video ed audio
Rispondi
testare alimentatore pc ha de o:
24 aprile 2013 alle 23:02
[…] […]
Rispondi
Alex Caso i Hc ha de o:
2 maggio 2013 alle 21:10
ciao a tu i ^^ volevo esperre il mio problema:
in pratica il mio pc va benissimo solo che ogni tanto mentre sono a pc si riavvia senza segnalare errori dopo….oppure ci sono altre volte che
mentre lo accendo non da segni di vita tranne una ventola che gira e fa tic tic come se sba esse contro qualcosa…o sventrato il pc,ho finito
bombole e di wd 40,ho fa o la prova del ponticello…ma il problema persiste….no è un problemone perchè comunque si presenta solo nua
tantum….sarà una volta almese circa…..non riesco a capire quale sia il suo problema….come cara eristiche ho un alimentatore da 800w,il pc è
un assemblato…io ho aggiunto solo 2 ventole perchè tempo fa mi si spegneva per la temperatura….non è che è un virus??
grazie per la pazienza ^^
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
6 maggio 2013 alle 20:14
Hai de o che tempo fa ti si spegneva per la temperatura… e adesso che temperature raggiungi?
Rispondi
Gabriel ha de o:
3 maggio 2013 alle 13:24
Salve, Ho lo stesso problema… riavvio al infinito… controllato l’alimentatore con tester e tu i i valori sono ok, cambiato scheda video, scollegato
tu i i periferiche e niente, si riavvia sempre al infinito, la temperatura del cpu e gpu sono ok….. ho tolto 5 banchi di ram lasciando solo uno e
sempre fa uguale, ma a volte funziona normale, esempio questa ma ina funzionava (con 2 banchi di ram 4gb) ho anche giocato per caricare un
po cpu-gpu e andava tu o bene per 2 ore, poi sono andato a mangiare e quando ritorno mi trovo il pc a riavviarsi da solo……..a volte ho visto
che fa funzionare la ventola della scheda video a massima velocita, anche se il pc e appena acceso, quindi non e un problema di temperatura (che
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
14/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
come ho de o e normale, uso il pc per giocare e mai la ventola e arrivata alla massima velocita)
Un dato che puo essere utile, le prime due-tre volte che ha cominciato a fare questa cosa non si e spenta subito, prima “si sono spenti” i monitor
(uso 2) e poi 2-3 secondi si e riavviata, allora ho pensato che era un problema della scheda video, ma con una scheda vecchia che ho fa uguale…..
Adesso vedo se trovo magari un Bios aggiornato e provo a me erlo, ma non so se mi lascia, a volte il riavvio e praticamente instant
Saluti
Gabriel
PS: scusate il mio italiano, sono nato in argentina
Rispondi
Gabriel ha de o:
3 maggio 2013 alle 13:45
Ancora io, altra cosa strana che ha fa o oggi e che dopo un avvio normale ho messo “Arresta il sistema” e dopo spegnere ha cominciato a
riavviarsi!!!! invece di rimanere spenta…
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
6 maggio 2013 alle 20:17
Come hai scri o sopra: “….a volte ho visto che fa funzionare la ventola della scheda video a massima velocita, anche se il pc e appena acceso,
quindi non e un problema di temperatura”
Ti chiedo: se non è un problema di temperatura, come mai la ventola della GPU è alla massima velocità? Questo accade prima che carichi il
sistema operativo o dopo?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
6 maggio 2013 alle 20:18
Uhm…vista la quantità di commenti sui riavvi del PC mi sa che alla fine scriverò un articolo dedicato…
Rispondi
Maurizio ha de o:
21 maggio 2013 alle 17:59
Complimenti per la precisione ed i particolari elencati, volevo sapere se il mio alimentatore è ok oppure no. All’ accensione del pc, la ventola
della scheda madre gira alla max velocità, e non carica il bios, ho staccato tu e le periferiche ma niente, ho cambiato scheda (ne avevo una
identica di riserva) ma stesso dife o, ho sostituito anche l’ alimentatore ma nessun risultato. Ho verificato le tensioni e ne ho trovate alcune
leggermente diverse: il blù con -9,8V il rosso con 5,33V il viola con 5,17V ed anche nel grigio c’ era tensione 5,3V. Ho notato che questi valori si
scostano di poco dalle tolleranze che hai elencato, pensi che l’ alimentatore sia guasto? Possibile che abbia danneggiato le 2 schede madri?
Grazie
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
15/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Rispondi
Maurizio ha de o:
21 maggio 2013 alle 18:14
Scusami, nel fra empo ho controllato anche l’ altro alimentatore, e le tensioni sono corre e, possibile che si siano danneggiate entrambe le
schede con l’ alimentatore originale?
Altra domanda:
secondo te è utile utilizzare un grupppo di continuità/stabilizzatore per evitare eventuali inconvenienti futuri sugli alimentatori o non serve?
Ancora grazie
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
23 maggio 2013 alle 18:36
Dunque, la fascia di tolleranza va intesa come una “soglia sicura”, pertanto finché si è dentro va tu o ok, al di fuori non è garantito il corre o
funzionamento. Se ti trovi di poco al di fuori della tolleranza la scheda madre potrebbe reggere oppure no, non si può dire con certezza
perché stai facendo funzionare la motherboard in una situazione che i proge isti non avevano previsto.
De o ciò, l’esperienza mi insegna un paio di cose. Anzitu o, un alimentatore danneggiato porta con sè quasi sempre la scheda madre. Di
conseguenza, le verifiche vanno cominciate dall’alimentatore. Tu invece hai fa o il contrario, hai provato a sostituire la motherboard
mantenendo lo stesso alimentatore. Le conseguenze le hai indovinate.
L’altra cosa che mi insegna l’esperienza è che un gruppo di continuità certamente è una buona cosa, ma la spesa non vale la candela per i PC
domestici. Sarebbe più sensato spendere un 20-30 euro in più per un alimentatore che offre protezione agli sbalzi o ai sovraccarichi anziché
comprare qualche cineseria (o, peggio ancora, utilizzare gli alimentatori inclusi nei case…).
Disponibile per chiarimenti
Rispondi
Enrico ha de o:
26 maggio 2013 alle 16:45
ciao a tu i volevo chiedere aiuto su quanto mi è successo facendo le prove su un alimentatore:
ho cortocircuitato inserendo la graffe a nel PIN verde e in un PIN nero e la ventola parte subito.
ma quando provo a misurare la tensione tra un PIN giallo (o di qualsiasi colore non nero) e un PIN nero il testre mi mostra sempre volt 0 (su
scala 20v) e la ventola dell’alimentatore sme e di girare.
Per far ripartire la ventola devo staccare la grappe a e poi reinserirla.
E’ normale o è l’alimentatore che è andato?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
27 maggio 2013 alle 20:40
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
16/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Sicuramente non è un comportamento normale. Tieni presente che un voltmetro altera la misura di tensione per la usa stessa natura (di resistore
passivo messo in parallelo), ma per quanto possa essere scarso non può far andare a zero il valore di tensione. Le cose son 2:
– il voltmetro è fuso e crea un corto circuito tra i terminali, oppure
– l’alimentatore del PC è fuso.
Rispondi
Anonimo ha de o:
9 giugno 2013 alle 21:47
ciao sto testando anche io un alimentatore perchè il pc non si avvia e non si sente nemmeno il bip del bios. ho rilevato le alimentazione sui fili
gialli che sono al limite della tolleranza misuro 11,40 V, le altre sono tu e ok. secondo te può essere questa la causa del mio problema?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
12 giugno 2013 alle 09:59
Se non si sente il BIP del bios, sicuramente la scheda madre non è funzionate. Prova con un reset del bios e incrocia le dita.
Rispondi
reply9000 ha de o:
6 luglio 2013 alle 10:23
Ciao, premesso che non mi intendo abbastanza di ele ronica, però ho allestito i miei pc ed ho acquisito un pò di praticità, vorrei so oporti il mio
problema.Ho montato scioccamente il mio enermax modu87+ capovolto cioè con il flusso dell’aria da so o il case, ma nella fre a non mi sono
reso conto che il mio case in quel punto (in basso) non aveva un vero e proprio sfogo, insomma l’ho dato per scontato, infa i subito piu avanti
verso il frontale c’è la predisposizione di una ventola da 14.Invece so o l’ali c’erano (l’ho visto solo dopo) delle piccole feritoie.Il pc faceva dei
fakeboot (riavvii) dopo, magari avendo staccato un hard disk, un altra volta staccando il conne ore della cpu, avviava.Questo per pochi giorni,
poi un pomeriggio il fake è diventato continuo per ore, poi il silenzio.Oltretu o avevo imputato il tu o alla scheda madre acquistandone un
altra… appurando successivamente che così non era.La spia della scheda madre si accende, ma non parte, con altro ali tu o va bene (tentativi
incrociati svolti).Così decido di aprirlo, aggiungo che il 500 wa lavorava senza eccessivo carico, mai sentito calore provenire dall’ali, aprendolo
constato che non ha fusibile, appuro che la ventola non gira, e cioè smontandola e provandola non da segni di vita! Provo a collegarcene un altra
analoga, ma nulla, non gira, qui però mi sà che la prova l’ho fa a a vuoto, non ricordo, In buona sostanza malgrado sia stato montato male non
mi capacito che si sia ro o, dato che,, 1) non scaldava 2) lavorava in scioltezza. Non ho neanche tester purtroppo…cosa puoi dirmi, ciao e scusa il
papiro…
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
31 luglio 2013 alle 01:51
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
17/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Se non hai un tester non puoi misurare le tensioni e non c’è nulla che possa fare per consigliarti. In ogni caso hai già capito che il probema è
l’alimentatore:
“Oltretu o avevo imputato il tu o alla scheda madre acquistandone un altra… appurando successivamente che così non era.La spia della
scheda madre si accende, ma non parte, con altro ali tu o va bene”.
Pertanto ti chiedo: qual’è lo scopo del tuo commento?
Rispondi
Andrea ha de o:
30 luglio 2013 alle 19:35
Ciao, io possiedo un Corsair tx650w v2 io ho dei problemi di lag/freeze, ho fa o un test di tu e le tensioni e il risultato è questo:
MOLEX MOBO:
Arancione: 3.39v
Rosso: 5.07v
Blu: -11.73v
Viola: 5.08v
Grigio: 5.07v
Giallo: 12v
MOLEX CPU:
Giallo: 12v
MOLEX HDD:
Giallo: 12v
Rosso: 5.07v
MOLEX GPU (PCI-E):
Giallo: 12v
Posso stare tranquillo o c’è qualcosa che non va? Grazie mille:)
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
31 luglio 2013 alle 01:46
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
18/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Se (SE) hai le o la tabella, vedrai che i valori sono nei range specificati e pertanto l’alimentatore funziona regolarmente.
Rispondi
gigi ha de o:
11 agosto 2013 alle 13:37
Buon giorno.
Ho testato un alimentatore seguendo il vostro consiglio . L’alimentatore ha un conne ore a 20 pin ed uno a 4 pin per la cpu.
Ho testato quello a 20 pin e rilevo le varie tensioni corre amente.
Testando quello a 4 pin non rilevo nulla.
E’ normale’
Grazie.
GiGi.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
13 agosto 2013 alle 16:43
Direi di no, le cose son 2:
– hai messo male i terminali del tester
– l’alimentatore è fuso
Rispondi
Anonimo ha de o:
10 se embre 2013 alle 11:09
Ultimamente quando inserisco un CD/DVD nel mio le ore l’intero pc si blocca, riesco a estrarre il cd dal le ore ma rimane invariata la
situazione, potrebbe essere un problema dell’alimentatore?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
10 se embre 2013 alle 19:59
… non credo proprio
Rispondi
Michele Valterio ha de o:
16 se embre 2013 alle 09:08
Salve grazie per questa guida, ma a me è interessato solo il primo punto prima di partire con la guida: se la ventola non si accende collegata alla
rete ele rica è perchè non sente la scheda madre!! giusto? io ho questo problema: ieri sera il pc andava e questa ma ina non vuole sapere niente
di accendersi. ho acquistato e sostituito un buon alimentatore pensando che fosse lo stesso a non inviare piu impulsi di corrente ma niente da
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
19/37
Testare
q
p un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
p
p
fare. e quindi lei mi dice che è fumata la scheda madre? resto in a esa di una sua gradita risposta. Grazie Michele
23/7/2019
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
16 se embre 2013 alle 21:24
La ventola non gira a causa di un semplice dispositivo di sicurezza. L’alimentatore è realizzato in modo tale da verificare la presenza di
corrente a raverso il filo verde. Se non si chiude il circuito tra il cavo verde e la massa, l’alimentatore non entra in funzione. Per questo
motivo io ho proposto di usare la graffe a: con questo semplice artificio facciamo credere che il circuito sia chiuso e che quindi vi sia
connessa una scheda madre.
Quanto al tuo problema, non ho abbastanza info per rispondere
Tanto per cominciare, quando accendi il PC ascolti il solito BIP
dall’altoparlante nel case o ascolti suoni diversi? Accedi al bios? Se con un nuovo alimentatore non accade nulla di quanto accennato,
evidentemente è un problema di scheda madre.
Rispondi
barnaba ha de o:
7 o obre 2013 alle 22:09
Ciao,
Quando testo i cavi sata o della cpu per esempio devo sempre tenere inserita la graffe a?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
9 o obre 2013 alle 18:23
Si.
Rispondi
stefano_salsero ha de o:
31 gennaio 2014 alle 22:05
Innanzitu o grazie per l’o ima guida, continua così.
Il mio problema: all’accensione parte solo la ventola della CPU, ma non si accende il monitor e non fa nessun bip nel POST. Innanzitu o ho
sostituito la ba eria della mobo che mi sono accorto che era scarica, ma nulla é cambiato. Al che ho voluto testare l’alimentatore: staccati i due
conne ori da 20 e 4 pin, ho collegato filo verde e nero come da guida, e ho acceso per prova per un paio di secondi, sentendo solo un ronzio
costante, e ho spento. Mi sembrava tu o normale e mi accingevo finalmente ad effe uare il test, ma appena ho riacceso l’alimentatore é saltato
tu o!! (un sentito ringraziamento all’inventore del salvavita!!)
Secondo te come mai ? Perché allora non é saltato subito alla prima accensione ? Se il conne ore a 4 pin fosse stato collegato cambiava qualcosa ?
grazie in anticipo per l’eventuale risposta
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
20/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
4 febbraio 2014 alle 22:59
Ciao, scusa se ti rispondo solo ora
Per quel che ti è successo, il conne ore a 4 pin è irrilevante. Quel che descrivi è il classico sintomo di condensatori non più funzionali, alla
fine non hanno più re o. L’alimentatore è da bu are, sperando che non si sia portato assieme la scheda madre.
Come tramutare un vantaggio dell’ele ronica in un grosso svantaggio? Un condensatore è un dispositivo che ha un ciclo di vita molto lungo.
In cina (ma non solo lì) ci sono aziende che acquistano stock di immondizia ele ronica e disassemblano le componenti discrete (es. resistori,
condensatori, transistor). Queste, poi, vengono testate e rivendute. Ti è mai successo che un affare ele ronico pagato cifre a 3 zeri si guastasse
dopo una se imana? Ora sai il motivo
Rispondi
Alberto ha de o:
11 febbraio 2014 alle 17:26
Grazie per l’o ima guida.
Ti espongo il mio problema: il pc ha funzionato fino alla sera prima e il ma ino dopo non dava più segni di vita. Ho sostituito l’alimentatore con
uno più potente (450W) e, per mia fortuna, il pc è ripartito. Per curiosità ho testato il vecchio alimentatore (300W) e i valori che ho riscontrato
sono tu i a posto, tranne il pin grigio che mi dava circa 5 Volt. Secondo te, quale potrebbe essere la causa del malfunzionamento? Ci sono altri
test che si possono fare? E’ possibile che i voltaggi siano corre i e che ci sia qualcos’altro che non faccia avviare il pc?
Grazie, e ancora complimenti.
Alberto.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
12 febbraio 2014 alle 22:19
Le ragioni possono essere davvero molte, gli alimentatori non sono apparecchiature semplici (sono semplici solo i proge ini dei corsi di base
di ele ronica) sia dal punto di vista circuitale, sia per normative/standard da seguire. Es. il cavo grigio eroga un segnale a 5V de o “power
good signal“. All’interno dell’alimentatore ci dovrebbero essere meccanismi tali da generare questo segnale SOLO se le tensioni sono in un
certo range; se il segnale è acce abile, il pc si “accende” nel modo in cui intendiamo noi. Vedilo come un altro dispositivo di sicurezza. Perchè
quindi non prenderlo in cosiderazione? Perché negli alimentatori più scarsi questi meccanismi di sicurezza semplicemente non esistono, quei
5V vengono presi dalla stessa fonte dei cavi viola. In pratica l’alimentatore inganna volontariamente la scheda madre per funzionare a tu i i
costi
OK, chiudo la digressione. Per rispondere alle tue domande, non ci sono test che posso consigliarti, da quando si ragiona per “black box” le
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
21/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
riparazioni avvengono per blocchi. Statisticamente quel che si danneggia più spesso tra i componenti discreti sono i condensatori, ma
ripararli o testarli senza dissaldarli non è operazione semplice e sopra u o NON E’ una operazione sicura. Prima di avventurarti in questa
operazione, chiediti quanto costa il tuo alimentatore e se davvero val la pena ripararlo.
Rispondi
michele ha de o:
13 marzo 2014 alle 17:52
ciao, grazie. volevo dirti anche ma c’è un modo per capire se la scheda madre è guasta ?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
14 marzo 2014 alle 22:35
Per testare i problemi della scheda madre in genere si ascoltano i suoni dell’altoparlante interno, il cosìdde o “altoparlante del BIOS”. Se non
senti nulla e sei certo dell’alimentatore… allora la scheda madre è guasta.
Rispondi
alex ha de o:
2 maggio 2014 alle 01:16
Ciao Gabriele. .ascolta io ho questo problema e spero tu possa darmi qualche dri a. Succede che, qualche volta il mio pc mentre è acceso e stá
lavorando regolarmente, il mouse all improvviso si blocca..non risponde più nulla ai comandi..e poi tempo pochi secondi che vien fuori
schermata nera con un messaggio che mi invita a selezionare il disco rigido (please reboot and select proper device) riavviando il pc poi il
problema scompare ma randomicamente ricompare. Inutile dire che le ho provate tu e sostituendovvarie componenti ma non l’alimentatore.
Secondo te può esser problema di tensione ballerina?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
3 maggio 2014 alle 11:46
Troppe poche info per rispondere
Mi serve sapere: la schermata che ti invita a selezionare il disco rigido, viene dalla scheda madre o dal
sisema operativo? Puoi postare una foto? Quando dici che hai cambiato tu o, significa che hai cambiato anche scheda madre e hard disk? Se
hai cambiato hard disk, l’hai reinstallato da zero oppure hai rimesso un’immagine?
Rispondi
Daniele ha de o:
29 luglio 2014 alle 07:34
Salve. Innanzitu o grazie per la guida. Passo subito al dunque. Temporale… computer andato. Testato ram hard disk e scheda video.
Funzionano. Ho provato l’alimentatore del mio computer su questo pc. Non si avvia. Non da segni di vita. Ne deduco che la mobo sia partita.
Non ho ancora modo di provare il processore. L’alimentatore… ho fa o il test della graffe a. Il problema è che quando lo avvio la ventola gira
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
22/37
Testare un alimentatore per PC | Vuoto
p
p
g Inquieto p
q
g
un a imo e poi si ferma. Si sente un ronzio so o che non so se sia normale. L’ho provato tenendo collegato delle ventole e un hard disk
sacrificabile. Le ventole e l’hard disk continuano ad andare ma quella dell’alimentatore si ferma. Insomma anche erogasse le giuste tensioni cosa
me ne faccio di un alimentatore con la ventola che non gira? Lo posso bu are? Devi ancora testare i voltaggi. Di certo non gli collego una scheda
madre buona per rovinarla.
23/7/2019
Rispondi
Daniele ha de o:
29 luglio 2014 alle 07:48
Allora provato i valori e sono tu i nella norma… resta il problema della ventola che parte e si ferma.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
3 agosto 2014 alle 16:38
Palesemente l’alimentatore è andato, e come da manuale si è trascinato la scheda madre…
Rispondi
Anonimo ha de o:
21 agosto 2014 alle 14:35
Ciao, oggi 18 agosto l’alimentatore del mio pc ha smesso di funzionare e così mi so p ritrovato sul tuo sito
e a leggere il tuo articolo.
Ci sono alcuni passaggi che non mi sono chiari forse perché tu li dai per scontati…l’uso della graffe a ad esempio…nelle foto che hai pubblicato
hai messo a fuoco le pinze che stanno lontano e non il conne ore a 20 pin in primo piano che risulta sfocato e la graffe a manco si nota…:-(
Dovresti me ere una foto piu chiara e fa a dall’alto per visualizzare bene come va messa la graffe a e sopratu o spiegare perché deve collegarsi
ad un pin verde…la domanda che sorge spontanea è…se col voltmetro misuro tu i i pin…quello verde non lo devo misurare? E perché no?
Poi nomini la ventola che giri intendi quella della CPU o quella interna all’alimentatore?
Te lo chiedo perché a me girano entrambe ma il pc non si accende.
È normale che se l’alimentatore è ro o la ventola della CPU gira? Vuol dire forse che quel pin che arriva fino a lì è sano mentre se ne è ro o uno
che eroga corrente alla scheda madre?
giusto per consigliarmi cosa fare
Grazie mille in anticipo per l’articolo
Ciao e buone vacanze
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
24 agosto 2014 alle 20:55
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
23/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Dunque, per rispondere alle tue domande:
– la foto serve per far capire quale sia l’a acco a 20 pin dell’alimentatore, non credevo fosse necessario uno zoom sulla graffe a
– l’obie ivo della graffe a è quello di creare un corto corcuito tra linea di test (verde) e massa (nera). Su può usare qualunque condu ore, anche
un cavo di rame. Ho fa o l’esempio della graffe a in quanto è piccola e so ile e si incastra alla perfezione
– è ripetuto più volte che la graffe a va inseritra tra filo verde e un qualunque filo nero. Cosa significa “come va messa la graffe a”?
– mi chiedi di spiegare a che serve il filo verde, ti rimando a rileggere l’articolo, in particolare dove ho scri o: “Se provate a collegare
l’alimentatore alla presa ele rica, noterete che non si accende in nessun modo. Ciò è dovuto al fa o che il dispositivo non “sente” la scheda
madre. Nell’eventualità che la ventola giri anche se non è collegato nulla l’alimentatore è chiaramente ro o, in caso contrario dobbiamo
bypassare il sistema di sicurezza”. Questo dovrebbe farti capire anche perché non ha senso misurare lì la tensione.
– la ventola a cui faccio riferimento è quella dell’alimentatore.
Quanto al tuo problema, le ipotesi possibili sono 1) guasto alimentatore 2) guasto scheda madre 3) guasto alimentatore + guasto scheda madre
Tu dici che girano entrambe le ventole, sia dell’alimentatore che della scheda madre, il che non è necessariamente strano. Il fa o che un
alimentatore sia guasto non significa che non eroghi corrente: significa semplicemente che non funziona più secondo le specifiche del
costru ore. La prima verifica da fare in questo caso è misurare le tensioni dell’alimentatore come mostrato sopra: l’hai fa o?
Rispondi
Anonimo ha de o:
28 se embre 2014 alle 22:04
scusa io ho un pc con 24 pin o messo da 20 va bbene,,,, la presa..
Rispondi
rob ha de o:
28 se embre 2014 alle 22:25
Ciao, grazie mille per la guida, complimenti, è chiarissima e mi ha consentito rilevare queste misure anche non essendo un esperto di
tensioni,correnti etc etc.
Ho misurato le tensioni e quella del pin blu è -10,804V, il pc soffriva di riavvii improvvisi, poi non si è accesso più, dopo due secondi la ventola
sme eva di girare e si riavviava sempre, ho staccato il le ore e la seconda volta (dopo un solo riavvio) si è avviato. Inoltre il pc non si spegne ma
si riavvia sempre, cambiando l’alimentatore risolvo il problema?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
30 se embre 2014 alle 11:31
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
24/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Ciao, purtroppo rientri in quelle situazioni ambigue in cui io andavo a “tentativi”. Le cause di questo malfunzionamento potrebbero essere
dovute all’alimentatore, ramente però ho risolto anche cambiando la scheda madre. Prima di spendere soldi voglio suggerirti un’altra prova.
Il valore del cavo blu è al limite nella tolleranza (10.804 non è molto diverso da 10.800 se si usa un tester con elevata incertezza di misura).
Hai notato però se quel valore di tensione si mantiene costante? Nel caso, hai modo di provare con un altro tester?
Rispondi
robs05 ha de o:
30 se embre 2014 alle 18:06
Ciao, grazie per la risposta, comunque il valore resta costante su -10,804.
Rispondi
robs05 ha de o:
30 se embre 2014 alle 18:08
Comunque penso il tester sia preciso perché gli altri valori erano precisi su tu e le cifre decimali, solo alcuni non erano uguali, ma di
poco ed abbondantemente nel range.
Rispondi
Anonimo ha de o:
13 novembre 2014 alle 20:54
argomenti molto interessanti
Rispondi
Aldo ha de o:
13 febbraio 2015 alle 00:45
Solo stasera, navigando su internet, scopro con piacere l’interessante argomento. Ho un PC ACER del 2005 con MOB ECS RC410L/800-M2 (HD
SATA). oltre all’applicazione di una scheda video in quanto l’integrata non funzionava più e alla sostituzione del HD, nel 2011 si è dovuto
sostituire l’alimentatore e si è montato un KEYTECK PSU-600W.
Nonostante un sistema di raffreddamento del processore (Intel P4 LGA 775) di notevoli dimensioni equipaggiato con tubazioni in rame, pulizia
delle ale e di raffreddamento e la buona ventilazione, mi è sempre sembrato che il PC riscaldasse troppo. A seguito dell’infezione di un virus ho
portato il PC in assistenza per forma azione e ripristino del SO:il PC funzionava salvo il frequente apparire di immagini e varie non richieste.
Con mia sorpresa l’assistenza mi comunicava che il PC, dopo pulizia interna e verifica visiva dei componenti, all’accensione non partiva e non
eme eva nessun “bip”. Forse poteva essere l’alimentatore. Non convinto mi riprendo il PC e comincio a fare le mie verifiche.
Prima cosa, senza togliere i collegamenti delle varie alimentazioni, ho verificato le tensioni trovandole corre e; in una successiva verifica, dopo
aver staccato e ria accato componenti e spino i, all’accensione, il ventilatore dell’ALI si avvia e si spegne subito. Mi accorgo che avevo
dimenticato di a accare lo spino o 4 poli (12 Volt) che alimenta il processore. L’alimentatore si avvia regolarmente ma nulla cambia: il PC non si
avvia, nessun “bip” e video nero. Ho smontato l’alimentatore e lo ho provato al banco: tensioni regolari e stabili.Trovo,però sul conta o n. 8
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
25/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
PWRGD (cavo grigio) la tensione di 5,20 volt come sui conta i 4, 6, 21,22 e 23; 5,08 Volt sul piedino 9 SB cavo viola; -11,49 Volt sul piedino 14
(cavo bleu). Le tensioni di 3,3 Volt sono precise e quelle dei 12 volt risultano 12,23 volt. Togliendo il ponticello resta solo la tensione di 5,08 Volt
al conta o 9 (SB) mentre al conta o 16 (prima collegato con il ponticello a massa) si rilevano 4,45 volt). Tranne il dubbio sulla tensione di 5,20
Volt rilevata al piedino 8 (cavo grigio), mi sembra che l’alimentatore sia OK, quindi l’ardua sentenza: recupera quello che si può recuperare e
mandi in demolizione il resto.
Mi domando potrò montare l’alimentatore su altro computer, un po più recente (ALI 350 W), ove ho necessità di maggior potenza e una
alimentazione in più per lo HD recuperato (1 Tera) oltre altro.
Complimenti e cordialità
Aldo
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
16 febbraio 2015 alle 23:51
Azz che post… vabbè, ci proviamo
Premesso che senza avere il pc davanti non posso essere accurato al 100%, in ogni caso credo sia saggio ge are via alimentatore + scheda
madre per passare a nuovo sistema.
Anzitu o, per i problemi di calore, senza dati numerici (rilevazioni via software) non ti posso dir nulla. So per certo che il P4 scalda
moltissimo di suo. Ricordo che i dissipatori standard venivano con la base in rame, per cui non ti preoccupare.
L’alimentatore pare ok. Ipotizzo un guasto della scheda madre anzitu o perché non si sente più alcun suono all’accensione. Da quel che mi
sembra, il pc ha già uno storico complicato:
– hai accennato al fa o di aver aggiunto scheda video discreta a seguito del guasto dell’integrata
– è già stato cambiato il primo alimentatore, non sono molte le schede madri ad avere questa fortuna
Non credo ci sia molto da aggiungere: tra andosi di tecnologia integrata o funziona tu o, o non funziona nulla.
Io personalmente ti suggerirei di passare a nuovo sistema e di ge are l’alimentatore. Sugli alimentatori incide parecchio anche il fa ore
“ageing”: in pratica più invecchia, più si riducono efficienza e linearità nella risposta. In altri termini, lasciando stare il discorso dei consumi,
se l’alimentatore è vecchio può capitare qualche picco momentaneo di tensione o corrente che la scheda madre non riesce a smaltire (es.
anziché 5V, per 100ms si verifica un picco di 7V). Se ciò si verifica, la scheda madre è fusa. Per esser certo che il tuo alimentatore non più
giovanissimo non dia questi problemi, dovresti usare un oscilloscopio e osservare l’andamento per qualche ora e trarne le tue conclusioni,
sperando che l’anomalia si verifichi mentre è so o osservazione. Nella pratica non ne vale la pena. Cambiando scheda madre e mantenendo
lo stesso alimentatore potresti vivere felice per qualche mese o per una vita, è una scommessa. Visto quanto sopra, io ti consiglio vivamente
di passare ad un sistema completamente nuovo.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
26/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
ps. ti consiglio di ignorare il cavo grigio. Come scri o qualche commento più su, il cavo grigio eroga un segnale a 5V de o “power good
signal“. All’interno dell’alimentatore ci dovrebbero essere meccanismi tali da generare questo segnale SOLO se le tensioni sono in un certo
range; se il segnale è acce abile, il pc si “accende” nel modo in cui intendiamo noi. Vedilo come un altro dispositivo di sicurezza. Perchè
quindi non prenderlo in cosiderazione? Perché negli alimentatori più scarsi questi meccanismi di sicurezza semplicemente non esistono, quei
5V vengono presi dalla stessa fonte dei cavi viola. In pratica l’alimentatore inganna volontariamente la scheda madre per funzionare a tu i i
costi. Sinceramente non conosco la marca del tuo alimentatore, ma qualunque valore trovi lì ti consiglio di ignorarlo.
Rispondi
Marco ha de o:
7 luglio 2015 alle 19:43
Ciao,gabriele no e. mi puoi conta are che ti volevo chiedere informazioni su delle schede madri che mi si sono bruciate nell’arco di due mesi…
grazie
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
8 luglio 2015 alle 11:55
Qualche info in più sul problema?
Rispondi
Marco ha de o:
8 luglio 2015 alle 19:08
allora, ho un pc assemblato da un mio amico informatico dal dicembre 2010. i dati specifici del pc non li conosco (se ti interessano li
reperisco ). avevo una scheda video radeon hd 6870 che a metà maggio mi ha abbandonato. il mio amico mi trova una nvidia geforce
gtx580 di seconda mano di 3-4 anni. morale della favola dopo un mese esa o mi si fulmina anche questa con la stessa modalità!!! secondo
lui è l’alimentatore che dà dei picchi alle schede video. per ora mi ha dato una geforce gt640 senza alimentazione supplementare. mi ha
de o che dovrebbe essere meno sogge a a bruciarsi.. può essere l’alimentatore? io mi sono accorto dopo la seconda scheda video che il
cavo nella presa della corrente era appena appoggiato e toccava appena appena, può essere questo? secondo lui no.. hai qualche idea?
Grazie in anticipo!!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
9 luglio 2015 alle 09:56
Condivido l’ipotesi del tuo amico. Per verificarlo devi munirti di multimetro e misurare le tensioni sullo spino o di alimentazione da
inserire nelle schede video. Nelle tabelle di sopra trovi i riferimenti delle tensioni e le modalità di misura. Cmq se la scheda che usi ora
non richiede alimentazione esterna, dovresti essere a posto (sperando che il resto dell’alimentatore regga)
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
27/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Rispondi
marco ha de o:
10 luglio 2015 alle 16:10
ah ok. le schede video che mi si sono fulminate si possono riparare? potrebbe essere anche la scheda madre o la escludi visto che non ho avuto
problemi al pc?? monitorando le temperature riesco a capire se l’alimentatore ha qualche problema o avendo staccato la gpu non me ne accorgo?
grassie
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
10 luglio 2015 alle 19:01
Per riparare le schede video devi essere un guru dell’ele ronica. Ci sono una infinità di test da fare e non è de o che alla fine sia riparabile. In
ogni caso la tua scheda madre per ora è OK. Per capire se l’alimentatore ha qualcosa che non va, devi semplicemente leggere la guida
Rispondi
Marco ha de o:
10 luglio 2015 alle 19:55
ok.. quindi puntale nero alla massa e puntale rosso nei pin gialli fili gialli? che valore devo vedere ? devo comunque fare l’operazione della
graffe a anche se la presa è libera? cioè stacco la presa alla scheda madre? scusa le mille domande ma non voglio fare min…ate..
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
10 luglio 2015 alle 20:02
Devi misurare i volt. La graffe a è necessaria solo se non c’è carico, se la lasci collegata alla scheda madre non serve. Cmq se non sei pratico,
ti consiglio di farti guidare da qualcuno che USA il multimetro abitualmente.
Rispondi
Franco ha de o:
13 luglio 2015 alle 07:15
Salve, una domanda accendo il pc e partono i dischi e tu o il resto meno la cpu con le relative ventole, iln sistema non si avvia, se spengo e
riaccendo velocemmente l’alimentatore con il suo tasto, il pc parte…sai cosa potrebbe essere ?
Partito l’ali?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
13 luglio 2015 alle 19:09
Probabilmente si, va testato l’alimentatore.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
28/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Rispondi
Manel Burato ha de o:
17 agosto 2015 alle 13:23
Ciao, una domanda pigra (non ho voglia di recuperare un multimetro :D). Recentemente il pc si avvia solo dopo aver tenuto il cavo di
alimentazione staccato per 5-10 minuti.
Poi quando è acceso funziona tu o regolare.
Ti è mai capitato? sai già cosa potrebbe essere?
Manu
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
19 agosto 2015 alle 21:48
Non mi è mai successo su un pc. De a così è un po dura da circoscrivere. Bu o due ipotesi: i condensatori dell’ali o della scheda madre non
funzionano più corre amente o, cosa meno probabile, il pc non si avvia finché non scarica eventuali correnti parassite. Fosse vero sarebbe un
problema di alimentatore. Sarebbe interessante misurare la tensione durante questi primi 5-10 minuti.
Rispondi
Luciano Perin ha de o:
1 novembre 2015 alle 16:57
Ciao Gabriele:
cosa simile mi succede con una vecchia fonte d’alimentazione che sto tra ando di recuperare. Si accende e dopo 5-10 secondi si spegne.
Se la spengo e torno a riaccenderla, funziona. Come carica le ho messo una ventola e un hard disk.
Saranno come tu dici sopra i condensatori? o e altro?
Grazie
Luciano
Rispondi
Anonimo ha de o:
7 novembre 2015 alle 13:58
Cambia alimentatore
Rispondi
Franco ha de o:
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
29/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
11 novembre 2015 alle 21:52
Ciao a tu i ..preme o che non sono un grande esperto di PC. Tempo fa avevo un PC HP XW4400 che poi non ho più utilizzato da diversi anni
..Oggi volevo ripristinarlo , ho collegato la spina e ho premuto il pulsante di accensione e ho sentito un piccolissimo sparo ..ovviamente un corto
..da cosa sia scaturito non lo so visto che il PC a suo tempo era funzionante . Quello che vorrei sapere se all’interno c’è qualche resistenza da
poter cambiare oppure è partito tu o l’alimentatore !? Grazie mille !!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
12 novembre 2015 alle 19:51
Per riparare un alimentatore è necessario esser competenti. Altrimenti la cosa si fa pericolosa…
Rispondi
Giuseppe55 ha de o:
14 marzo 2016 alle 22:15
Ciao Gabriele anch’io ho lo stesso problema. Ho trovato queste informazioni molto interessanti e o ima guida. Non sono un esperto, ma
un’autodida a. Quando spengo il PC e dopo qualche ora lo riaccendo il PC non parte dice di controllare cavi video e altro. Ma smane ando a
destra e a manca ho potuto constatare che il PC si avvia regolarmente SOLO SE STACCO FISICAMENTE il CAVO a 20 PIN dell’alimentatore
dalla Scheda Madre e poi dopo qualche secondo lo ria acco di nuovo alla scheda madre e come per incanto il PC e il Sistema operativo vanno a
gonfie vele. Il tu o succede nuovamente quando spengo il PC e poi lo riaccendo. Niente non parte se non faccio quanto sopra descri o. Che dici
è l’alimentatore che è partito?
Grazie per la risposta.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
15 marzo 2016 alle 11:10
Perdonami, ma non è molto chiaro quel che scrivi. “Quando spengo il PC e dopo qualche ora lo riaccendo il PC non parte dice di controllare
cavi video e altro”. Chi ti dice di controllare i cavi? Il pc? Quindi si avvia?
In ogni caso, hai testato la tensione su tu i i cavi della presa che devi rimuovere?
Rispondi
Giuseppe55 ha de o:
15 marzo 2016 alle 19:47
Grazie per la sollecita risposta. Si il PC si avvia, ma schermo niente non appare il logo di windows e pertanto non vedo niente. il fa o di
controllare i cavi lo dice il pc QUANTO TENTA DI RIAVVIARSI e dice pure NESSUN SEGNALE VIDEO controllare cavi video e altro.
Non ho testato la tensione dell’alimentatore perchè non lo so fare, ma l’ho sostituito con un nuovo. Stesso Problema. Devo staccare a
ria accare il cavo a 20 pin dell’alimentatore dalla scheda madre e poi riparte. PERO’ forse e dico forse ho trovato il problema. Molto
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
30/37
23/7/2019
Testare un alimentatore
per
p
p
p PC | Vuoto Inquieto
p
probabilmente l’innesto della tastiera PS/2 era dife osa perché a volte funzionava e a volte no (LA TASTIERA). Ho comprato un
ada atore PS/2 a USB (maschio). Fa o ciò noto con meraviglia che il PC ad ogni accensione adesso parte e non mi dice più di SEGNALE
VIDEO ASSENTE e controllare cavi video o altro. E da stamane che sto provando a spegnere e riaccendere il PC e fino a stasera sta
funzionando senza avere più l’inconveniente di staccare ed a accare il cavo a 20 pin dell’alimentatore dalla scheda madre. Fino adesso
che scrivo sta funzionando. Ho provato a spegnere e riaccendere il PC più volte e tu o funziona (utilizzando l’ada atore PS/2 – alla porta
USB). Cioè utilizzo la tastiera PS/2 tramite ada atore USB.
Cosa può essere? La tastiera non credo perchè non dovrebbe neanche funzionare con l’ada atore. Posso solo supporre che sia l’innesto
PS/2 della scheda madre dife oso. Che dici, poteva essere questo il problema?
Grazie ancora. Sei un grande. O ima guida.-
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
17 marzo 2016 alle 07:44
Scheda madre dife osa…
Rispondi
Giuseppe55 ha de o:
20 marzo 2016 alle 21:40
Forse si forse no. Perché? L’ultimo tentativo che ho fa o in questi giorni è stato quello di SOSTITUIRE la ba eria CMOS con soli € 2,00 della
scheda madre e dal 17.03.2016 fino a stasera sta andando tu o a gonfie vele. Non mi chiede più di controllare il CAVA VGA o la risoluzione
dello schermo. Perché era questo che mi chiedeva il PC, ma tu o funzionava ecce o lo schermo e come se allo schermo non arrivava l’impout
video. Ma pare che adesso tu o funziona bene.
Cmq grazie di tu o degli o imi consigli.
A risentirci.Rispondi
Emanuele Mignosi ha de o:
3 giugno 2016 alle 12:11
Ciao, ho misurato tramite il tester come da te consigliato tu i i pin d’uscita della presa a 24 PIN. Misurando il filo grigio esce fuori una le ura di
70 mV. Dato che nella tabella, nella riga corrispondente al colore grigio non c’è scri o nulla, mi chiedevo se questa misura fosse nella norma.
Ciao e grazie
Rispondi
Salvatore ha de o:
17 luglio 2016 alle 16:33
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
31/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Ciao, ho una Asus p6t con core i7 920 e alimentatore corsair modulare 1000 w. La cpu è cloccata a 3,85 ghz, diversi hd collegati. Per diverso
tempo ho notato che a volte all’accensione il pc presentava un breve lampeggio dei led del case, giravano le ventole per pochi secondi, poi si
spegneva e si riavviava continuando questo loop, che a volte terminava da solo mentre più spesso dovevo aprire il case e picchie ando in
corrispondenza degli interru ori di reset e spegnimento riprendeva il normale funzionamento. Questo malfunzionamento è quasi sparito
overvoltando di poco la cpu. Di recente dopo installazione di nuovi driver per scheda video (GeForce 670 gtx in sli) si è bloccato di nuovo
durante gioco, freezando l’immagine con schermata blu whea incorre a le errar. L’instabilità del pc è continuata, occasionalmente. Ho sostituito
le due schede video con una singola gtx 1070 ed è peggiorato tu o. blocchi continui, ripristino, driver reinstallati hard disk non riconosciuti,
reset del bios. Migliora un po’ togliendo overclock. Da bios vedo che la tensione di alimentazione è normale, tranne la 3,3 volt che indica un
valore poco sopra i 3 volt. Ora scusa per la prolissità, ma è possibile che sia andato l’alimentatore, la mobo, o altro? il pc ormai ha 7-8 anni, i
riavvii anomali precedenti e i blocchi di adesso sono collegati?
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
19 luglio 2016 alle 19:44
La schermata blu è sinonimo di problema software (driver che litiga col sistema operativo). Per vedere se è un problema di ali devi testare le
tensioni come indicato nella guida
Rispondi
Salvatore ha de o:
18 luglio 2016 alle 22:47
Ciao di nuovo.
Credo sia andato l’alimentatore. Non ho smontato il pc, ma l’hardware monitor del bios indica che la tensione 3,3 v è di soli 2,9 v, cpuid
hwmonitor conferma comunque valori che vanno da 2,8v a 3v, la linea 5v da 4,2 a 4,8 e la 12v che va da 11v a 14v. Alimentazione molto instabile
che potrebbe essere responsabile dei crash secondo me. A questo punto ti chiedo se i valori indicati dal bios e dai software diagnostici sono
a endibili come penso e devo cambiare ali (che ha lavorato per 7 anni…)
Grazie per la risposta.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
19 luglio 2016 alle 19:50
Le tensioni le e nei bios potrebbero non essere precise. Le tensioni che leggi sono funzionali all’overclock con un numero dopo la virgola e
offset non specificato. Sulla precisione degli strumenti di misura ci sono libri e libri a riguardoiti. Inoltre ci sono multimetri dai cinesi di 5€ e
multimetri professionali da 500€. Una motherboard che costa 300€ avrà molte funzioni, ma certamente non è un voltmetro preciso al 100%.
De o ciò, ti consiglio di leggere la risposta al post precedente.
Rispondi
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
32/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Anonimo ha de o:
19 luglio 2016 alle 20:48
Grazie mille…farò sapere come risolverò.
Rispondi
Salvatore bertolino ha de o:
24 luglio 2016 alle 07:21
Risolto…ali andato! Sostituito con un enermax revolution 87+, adesso tensioni stabili sia le e da bios che da software, rimesso
overclock, niente più blocchi e riavvii. Ho visto che il corsair presentava all’interno una specie di schiuma biancastra, forse il
diele rico dei condensatori andati? Comunque in base alla mia esperienza prima di testare con multimetro un alimentatore è
consigliabile dare un’occhiata ai software almeno per avere un’idea del suo funzionamento…che ne pensi? Grazie comunque!
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
24 luglio 2016 alle 11:11
Se ritieni che gli strumenti di misurazione della tensione sulla motherboard siano più affidabili di un tester, ok. Io personalmente
non ci scomme ere i lo stipendio
maurizio ha de o:
11 giugno 2017 alle 14:31
senza rischiare niente si puo testare anche senza corrente così non si rischia niente, ci manca che rimanga solo folgorato… i valori in questo caso
1792 etc,, sono diversi da quelli scri i in tabella ma. sapendo che tu o funziona bene l importante è sapere che le tenzioni di amoeraggio sono
tu e uguali e comunque c e conti uita nel circuito
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
11 giugno 2017 alle 19:07
Non basta che vi sia continuità nel circuito, occorre anche una certa stabilità: i valori vi corrente e tensione devono oscillare entro un cero
range di picco e in frequenza.
Rispondi
Maurizio ha de o:
11 giugno 2017 alle 19:14
il,fa o è che ho semplicemente ripristinato saldando i fili 4 poli della seconda parte atx , poi ho collegato un a i o. l’alimentazione e ho
riscontrato 12.2 wa con la polarita del giallo in effe i le valutazioni erano errate ma aspe o la nuova scheda madre con o o poli, ho acquistato
un ridu ore da 4 a 8 poli ma. on penso possa dare la stessa tensione , ma ho le o che gli o o poli atx servono per alimentare i5 e io per adesso ho
un i3 6100′ , grazie per i vostri consigli. buona domenica.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
33/37
23/7/2019
g
p
g
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Rispondi
Maurizio ha de o:
11 giugno 2017 alle 19:20
comunque ho un alimentatore da 800wa , avevo solo dovuto allungare un filo e accocciarne un altro perche il nuovo cabinet e piu alto e il filo
non arrivava fino al collegamento atx , un errore lo amme o, ma comprare un altro alimentatore mi costa un bel po e non mi va per ora di
bu are questo quando esistono soluzioni migliori
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
12 giugno 2017 alle 08:03
Ti auguro di non bu are tu o ciò che si troverà a valle di quell’alimentatore.
Rispondi
maurizio ha de o:
12 giugno 2017 alle 11:56
Nel dubbio lo faró testare prima di collegarlo , non sono. un incosciente, grazie del consiglio comunque
Rispondi
Il ciclo della vita | Vuoto Inquieto ha de o:
15 se embre 2017 alle 17:50
[…] appariva tra i primi risultati di google per 2 articoli precisi: la configurazione del TG784 e il test di un PSU per pc. Poi, il vuoto. Quello
inquieto, dove tu o è in fermento. Dove non ho pubblicato articoli perché […]
Rispondi
Daniele ha de o:
31 dicembre 2017 alle 15:32
Anche nel 2017 (quasi 2018) guida utilissima. Non sapevo cosa fosse un multimetro, grazie a questa guida ho imparato ad usarlo. Ma ho anche
scoperto che il mio alimentatore è uno stronzo.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
3 gennaio 2018 alle 21:01
Eh, grazie mille!
Rispondi
Ermanno Destefani ha de o:
21 gennaio 2018 alle 16:39
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
34/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
Ho trovato questa vecchia, ma o ima guida, ancora aggiornata e quindi vorrei approfi are della tua esperienza sul comportamento interno degli
alimentatori, per provare a risolvere un problema che mi …stupisce
Premessa per cercare di capire.
Assemblo pc dal lontano 2002 non profesionalmente. Ho sempre risolto tu i i problemi di parenti e amici, ma proprio sul mio la rogna più
strana. Test approfonditi e sostituzioni nel tempo di ram, schede video, hard disk e dissipatori perfe amente funzionanti e compatibili,
restringono il campo alla mobo e sopra u o all’alimentatore. L’indiziato è un XFX TS550 che alimenta una paziente Asus M4A79 Deluxe. Preso
per le eccellenti recensioni e per sostituire un Nexus NX-8050 (entrambi 80 plus), dopo pochi mesi causava frequenti freeze al pc di mio figlio, in
ambiente Intel. Non potendo intervenire dire amente e non potendo a ribuire con certexxa i freeze all’ali (stava in un altra ci à), la cosa si è
dilungata e a pochi mesi dalla scadenza della garanzia, scoprivo che il negozio online non esisteva più. La casa madre e l’importatore non mi
hanno mai risposto. Nel fra empo riparo il nexus sostituendo dei condensatori gonfi, lo rime o nel pc di mio figlio che riprende (tu ora) a
funzionare corre amente. Sostituisco il mio defunto LG Power con l’XFX incriminato in un periodo che sto al pc poco e quindi non ricordo più
se aveva iniziato a freezare da subito o dopo qualche mese (per questo motivo non escludo la mobo).
Problema ricorrente.
Io tu i i giorni, nessuno escluso, per far funzionare corre amente il mio pc dopo l’accensione devo ricorrere ad un riavvio, sempre.
Sono in dual boot (win 7 ultimate 64bit e mint 17 64bit). In ambiente linux accendo e il pc freeza dopo circa 30′, mentre con seven freeza da 30′ a
due o tre ore dall’accensione, senza riscontri su carichi aggiunti o quant’altro. Dopo il riavvio (a pa o che sia quasi immediato) il pc può
rimanere acceso per giorni interi. Da almeno un anno (?), per un corre o funzionamento devo riavviare sempre, avvio e riavvio subito
qualunque scelta io faccia al boot manager (grub 2). Uso prevalentemente linux e windows lo carico per elaborazione fotografica o per giocare.
In questi casi, avvio mint, navigo un po in internet, poi riavvio e passo a seven. Quella volta che mi scordo di riavviare…freeze!
Domanda:
è possibile che un componente dell’ali ricevendo una qualche sollecitazione dal riavvio si stabilizzi e determini il corre o funzionamento?
Una prova che non ho ancora fa o (mi è venuta in mente ora) è un controllo sulle correnti erogate da bios, prima e dopo il riavvio.
Scusami per la totale incapacità di sintesi.
Un saluto ed un grazie comunque.
Ermanno
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
22 gennaio 2018 alle 01:20
Ciao, amme o che il tuo problema è molto particolare, ma a naso direi che è un problema di scheda madre o RAM. L’alimentatore è un
apparato “stupido”: se le correnti erogate rientrano nei range specificati (immagino l’abbia già controllato), possiamo toglierlo dall’equazione.
Dal momento che usi o.s. diversi, leviamo pure la parte software. Escluderei guasti agli hard disk, dal momento che la parte dove è installata
il sistema è sempre la stessa (ragionamento per 2 o.s.). Per testare la RAM ci sono una infinità di tool a disposizione, ad esempio Ubuntu
installa di default un test da avviare subito dopo il grub, in alternativa puoi ricorrere a qualche iso. Se il test della RAM da esito positivo,
allora è un problema di scheda madre. Ciò non significa necessariamente che sia guasta, ma solo che ha montato sopra qualcosa per cui non è
pienamente compatibile nonostante quello che racconta il fornitore. Esempio (anche se vintage è molto simile al tuo): al secolo avevo un pc
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
35/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
con una gloriosa scheda madre Elitegroup K7SEM con un processore AMD Duron a 900Mhz. Un decennio dopo ho deciso di montarci sopra
il processore migliore per quel socket. Sul sito era scri o che per montare un Athlon XP 2200 bastava aggiornare il bios. Risultato: freeze
continui, il più delle volte bypassato con lo stesso trucco che usi tu. La cosa gro esca era che il nuovo BIOS rompeva la funzionalità con il
vecchio processore, perciò fui costre o a fare un downgrade sulla scheda madre. Lo stesso Athlon XP2200, messo in altra scheda madre,
funzionava regolarmente. Vai a capire se si tra a di guasto hardware o bios scri o con i piedi. Certo è che la mia K7SEM era usata per pc
economici, e magari nessuno ci avrà mai messo sopra un processore potente. Il dife o magari sarà saltato fuori solo dopo che il produ ore ha
smesso di supportarlo. Misteri informatici
Rispondi
Ermanno Destefani ha de o:
22 gennaio 2018 alle 13:11
Grazie per la risposta. Potrebbe essere una scarsa compatibilità come dici tu, per questo non ho mai escluso la scheda madre. Però ieri ho chiesto
a mio figlio che tipo di problemi aveva avuto lui con questo stesso alimentatore e mi ha risposto “si bloccava tu o” senza riavvii…boh!
Purtroppo ho esaurito ogni altro ali in giro per casa per verificare. L’unica cosa in comune tra le due asus, la mia (amd) e la sua (intel) è che sono
della stessa generazione. Come ti dicevo le ram sono state testate per ore (dopo un riavvio :-)) e nell’ultimo anno ho provato tre configurazioni
diverse, perfe amente funzionanti, senza che nessuna risolvesse il problema. DDR2 da game in dual chanel:4GB OCZ (1×4); 6GB GeIL Black
Dragon 4GB (2×2) più OCZ 2GB (1×2); 8GB Patriot (2×4). Monto un Phenom 2 x4 955. Ho pure sostituito due hard disk nel periodo ricaricando
tu o da zero, nulla! A questo punto spero che l’alimentatore sia apposto e mi cerco una mobo compatibile con il mio processore e le DDR3, che
ne ho 8GB da parte. Da bios le correnti erogate sono perfe amente al centro del range, non ho mai provato le effe ive col tester, appena ho un po
di tempo lo smonto e provo.
A proposito di Elitegroup, in soffi a ho una mia vecchia gloria che tante soddisfazioni mi ha dato con su un pentium 3 da 1 Ghz. Non ricordo il
modello esa o della scheda, ma è ancora perfe amente funzionante e collegato rigorosamente ad un tubo catodico. Quando vado in soffi a a
cercar documenti o altro e mi ci fermo per un po’ lo accendo, lo collego con la sua penne a wi-fi e faccio partire (lentamente) qualche video
musicale. Sigh, non riesco a sbarazzarmene, tanto fu l’entusiasmo che mi procurò all’epoca.
Saluti
Ermanno
Rispondi
Stefano Musa ha de o:
3 aprile 2019 alle 11:04
Salve, anche io mi associo ai complimenti per la guida ancora a uale. Ho un vecchio computer che si accende, ventole a ive, ma non parte il
boot e neanche il bios. Luce rossa fissa. Ho misurato le tensioni dell’alimentatore e il cavo rosso eroga 4,2 volt invece di 5. Potrebbe essere questo
il problema? Grazie.
Rispondi
Gabriele No e ha de o:
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
36/37
23/7/2019
Testare un alimentatore per PC | Vuoto Inquieto
4 aprile 2019 alle 18:11
Non è facile dare una risposta a questa domanda e le informazioni non bastano. L’altoparlante di sistema fa almeno un bip? Fa una serie di
suoni? La luce rossa che descrivi qual’è, quella dell’hard disk? L’unica cosa che posso dirti per certo è che sicuramente l’alimentatore non va,
ma non so dirti se anche la scheda madre sia problematica: c’è il rischio che con un nuovo alimentatore il pc comunque non si avvii.
Sicuramente la soluzione più pratica sarebbe quella di farsi prestare un nuovo alimentatore e decidere in seguito le prossime azioni.
Rispondi
Blog su WordPress.com.
https://vuotoinquieto.wordpress.com/2012/08/15/testare-un-alimentatore-per-pc/
37/37
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard