Scheda E

annuncio pubblicitario
Scheda E: via College de St. Benin, 1° edificio
Locale
oggetto di
indagine
Cavi
elettrici
Intervento di misura
In base alle misure eseguite sul reticolo cittadino, figura 1, è stato evidenziato un aumento dei valori
di campo magnetico in alcuni punti in via College de St. Benin: a seguito di un sopralluogo è stato
osservato che una serie di cavi di bassa tensione esce dal piano stradale corre lungo il muro dello
stabile che ospita il negozio Cartoleria Mont Emilius e la Banca Popolare di Novara e si interra
nuovamente.
In data 13 dicembre 2007, circa dalle ore 10.30 alle ore 11.00, è stato eseguito un intervento di
misure puntuali del campo magnetico nei locali destinati ad uffici al piano primo in corrispondenza
della salita del fascio di cavi, vedi foto di apertura. È stato individuato il punto in cui si risente
maggiormente del campo magnetico generato dal fascio di cavi e in tale punto è stato predisposto
uno strumento per il monitoraggio prolungato nel tempo, dal 13 dicembre 2007 al 10 gennaio 2008.
Lo strumento è stato posizionato sopra un tavolo in corrispondenza della finestra più vicina al fascio
di cavi. L’intervallo di campionamento è stato impostato a 2 minuti. In data 10 gennaio 2008, circa
dalle ore 11.00 alle ore 11.30, sono anche state eseguite delle misure puntuali in tutto il locale i cui
risultati sono riportati nella planimetria di figura 2. I risultati delle misure prolungate nel tempo
vengono riportati nel grafico 1. Nel grafico 2 si riportano le elaborazioni delle misure in cui si è
effettuata la media oraria dei valori rilevati nei rispettivi periodi di misura.
Pagina 1 di 5 della scheda E, allegato 3
Figura 1. Planimetria esterna della zona di indagine, valori espressi in µT
Locale oggetto
di intervento
< 0.2
0.2 - 1
1-3
3-6
6 - 10
> 10
Scala 1:1000
Punto di misura
prolungata
4.62
0.28
Entrata
UFFICIO
0.34
0.25
0.14
AVENUE CONSEIL DES COMMIS
Cavo esterno
COLLEGE DE ST. BENIN
Figura 2. Punti di misura interni e valori rilevati, espressi in µT
Scala 1:100
MISURA PUNTUALE
MISURA PROLUNGATA NEL TEMPO
X.XX VALORE DI CAMPO MAGNETICO IN µT
Pagina 2 di 5 della scheda E, allegato 3
ec
/1
D 3/2
ec
0
/1 07
D 4/2 12
ec
0
:
/1 07 00
D 5/2 12 :57
ec
0
:
/1 07 00 PM
D 6/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/1
0
7
D 7/2 12 :57
ec
0
:
/1 07 00 PM
D 8/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/1
0
7
D 9/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/2
0
7
D 0/2 12 :57
ec
0
:
/2 07 00 PM
D 1/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/2
0
7
D 2/2 12 :57
ec
0
:
/2 07 00 PM
D 3/2 12 :57
ec
0
:
/2 07 00 PM
D 4/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/2
0
7
D 5/2 12 :57
ec
0
:
/2 07 00 PM
D 6/2 12 :57
ec
00 :0
PM
/2
0
7
D 7/2 12 :57
ec
00 :0
P
M
/2
0
7
D 8/2 12 :57
ec
00 :0
P
M
/2
0
7
D 9/2 12 :57
ec
0
:
/3 07 00: PM
D 0/2 12 57
ec
0
:
/3 07 00: PM
Ja 1/2 12 57
n/ 00 :00 PM
0
7
:
Ja 1/2 12 57
n/ 00 :00 PM
02 8
:
Ja /2 12 57
n/ 00 :00 PM
03 8
:
Ja /2 12 57
n/ 00 :00 PM
04 8
:
Ja /2 12 57
n/ 00 :00 PM
05 8
Ja /2 12 :57
n/ 00 :00 PM
0
8
:
Ja 6/2 12 57
n/ 00 :00 PM
0
8
:
Ja 7/2 12 57
n/ 00 :00 PM
08 8
:
Ja /2 12 57
n/ 00 :00 PM
09 8
:
/2 12 57
00 :0
PM
0
8
12 :57
:0
P
0: M
57
PM
D
Campo Magnetico (µT)
ec
/1
3
ec /20
/1 07
D 4/2 11
ec
0
:
/1 07 26
D 5/2 11 :57
ec
0
:
/1 07 26 AM
D 6/2 11 :57
ec
00 :2
AM
/1
6
7
D 7/2 11 :57
ec
0
:
/1 07 26 AM
D 8/2 11 :57
ec
00 :2
AM
/1
6
7
D 9/2 11 :57
ec
00 :2
A
/2
M
6
7
D 0/2 11 :57
ec
00 :2
A
/2
M
6
7
D 1/2 11 :57
ec
0
:
/2 07 26: AM
D 2/2 11 57
ec
0
:
/2 07 26 AM
D 3/2 11 :57
ec
00 :2
AM
/2
6
7
D 4/2 11 :57
ec
00 :2
AM
/2
6
7
D 5/2 11 :57
ec
0
/2 07 :26 AM
D 6/2 11 :57
ec
00 :2
AM
/2
6
7
D 7/2 11 :57
ec
00 :2
A
M
/2
6
7
D 8/2 11 :57
ec
00 :2
A
M
/2
6
7
D 9/2 11 :57
ec
0
:
/3 07 26: AM
D 0/2 11 57
ec
0
:
/3 07 26 AM
Ja 1/2 11 :57
0
:2
AM
n/
6
0 07
Ja 1/2 11 :57
n/ 00 :26 AM
0
8
Ja 2/2 11 :57
n/ 00 :26 AM
0
8
Ja 3/2 11 :57
n/ 00 :26 AM
0
8
:
Ja 4/2 11 57
n/ 00 :26 AM
05 8
Ja /2 11 :57
n/ 00 :26 AM
0
8
Ja 6/2 11 :57
n/ 00 :26 AM
07 8
:
Ja /2 11 57
n/ 00 :26 AM
08 8
Ja /2 11 :57
n/ 00 :26 AM
09 8
/2 11 :57
00 :2
AM
6
8
11 :57
:2
A
6: M
57
AM
D
D
Campo Magnetico (µT)
Grafico 1. Misure di campo magnetico prolungate nel tempo, rilievi ogni 2 minuti
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1
0
Grafico 2. Misure di campo magnetico prolungate nel tempo, media oraria
5.00
4.50
4.00
3.50
3.00
2.50
2.00
1.50
1.00
0.50
0.00
Pagina 3 di 5 della scheda E, allegato 3
La linea elettrica che genera campo magnetico all’interno del locale in via College de St. Benin è un
elettrodotto a bassa tensione per la distribuzione finale dell’energia. La corrente che circola in
queste linee è fortemente variabile momento per momento e non viene registrata dai gestori: non è
possibile effettuare stime a partire da dati storici di corrente. Non si è quindi in grado di effettuare
una valutazione dell’esposizione media annuale dei residenti. L’unica analisi fattibile è quella in cui
si confrontano le elaborazioni dei valori rilevati al momento delle misure con i limiti della
normativa vigente.
I dati della misura prolungata nel tempo di campo magnetico sono stati elaborati ricavando la media
e la mediana sulle 24 ore per ogni giorno completo di rilievo. Sono anche state valutate sia la media
che la mediana notturna, dalle ore 22.00 alle ore 6.00, per ogni giorno di misura. Si riportano di
seguito nella tabella 1 i risultati ottenuti dalle elaborazioni.
Tabella 1. Elaborazioni valori di campo magnetico misurati, espressi in µT
Giorni
Dec/14/2007
Dec/15/2007
Dec/16/2007
Dec/17/2007
Dec/18/2007
Dec/19/2007
Dec/20/2007
Dec/21/2007
Dec/22/2007
Dec/23/2007
Dec/24/2007
Dec/25/2007
Dec/26/2007
Dec/27/2007
Dec/28/2007
Dec/29/2007
Dec/30/2007
Dec/31/2007
Jan/01/2008
Jan/02/2008
Jn/03/2008
Jan/04/2008
Jan/05/2008
Jan/06/2008
Jan/07/2008
Jan/08/2008
Jan/09/2008
Media giornaliera
campo
2.48
1.90
1.70
2.34
2.66
2.72
2.75
2.42
1.89
1.67
1.80
1.59
1.79
2.30
2.16
1.83
1.69
2.06
1.28
2.16
2.02
2.26
1.70
1.47
2.09
2.28
2.36
Media 2.05
Mediana
giornaliera campo
2.36
1.87
1.56
2.43
2.44
2.68
2.50
2.24
1.84
1.58
1.68
1.63
1.71
2.20
1.92
1.72
1.60
1.84
1.24
1.84
1.85
1.95
1.52
1.45
2.03
1.98
2.24
Massimo 2.68
Media notturna
campo
1.98
1.71
1.63
1.39
1.88
1.80
2.01
1.95
1.52
1.46
1.47
1.56
1.63
1.74
1.68
1.57
1.57
1.44
1.46
1.33
1.38
1.41
1.31
1.39
1.26
1.84
1.85
Media 1.60
Mediana
notturna campo
1.98
1.72
1.56
1.34
1.88
1.83
2.00
1.95
1.54
1.44
1.46
1.62
1.63
1.74
1.68
1.55
1.55
1.44
1.42
1.35
1.40
1.39
1.24
1.35
1.23
1.87
1.86
Massimo 2.00
Pagina 4 di 5 della scheda E, allegato 3
L’andamento delle misure puntuali, vedi la planimetria di figura 2, mostra che il campo magnetico
diminuisce sensibilmente nell’ufficio allontanandosi dall’angolo del muro perimetrale su cui è
installato il cavo di bassa tensione, i valori risultano inferiori a 0.5 µT: in effetti il cavo sale in
corrispondenza dell’angolo del locale e poi si dirige in verso opposto rispetto al locale stesso.
I valori misurati e le elaborazioni relative ai monitoraggi in continuo indicano che la presenza del
cavo di bassa tensione all’esterno dell’edificio genera un campo magnetico che esprime la richiesta
di energia elettrica di una zona in cui sono presenti esercizi commerciali e soprattutto uffici oltre
che alcune abitazioni, vedi i grafici 1 e 2. Infatti i livelli decrescono molto nelle ore notturne e
leggermente nel mezzogiorno quando i negozi sono chiusi e gli uffici hanno la pausa pranzo,
aumentano nelle ore mattutine e pomeridiane ed, inoltre, nella mattina del lunedì, giorno di chiusura
di molti negozi, i valori, pur crescendo rispetto alla notte, non raggiungono i massimi dei giorni
successivi ma si attestano a valori di poco più alti rispetto a quelli della giornata di domenica. Si
evidenzia che le misure nel periodo natalizio mediamente sono maggiori di quelle rilevate negli
stessi giorni settimanali dei periodi precedente e successivo e ciò può essere dovuto ad una maggior
richiesta di energia legata all’illuminazione supplementare delle luminarie o in generale del
particolare periodo. Inoltre nei giorni di Natale, Santo Stefano e il primo giorno dell’anno, che
risultano anch’essi festivi, i valori si abbassano e l’andamento rispecchia quello dei normali giorni
festivi.
I dati elaborati non raggiungono in ogni caso il valore di attenzione di 10 µT, anche se le misure
istantanee rilevano picchi vicini a 6 µT. Sia la più alta mediana sulle 24 ore misurata, pari a 2.68
µT, che le medie giornaliere risultano inferiori anche al minimo valore di riferimento normativo,
l’obiettivo di qualità di 3 µT.
Pagina 5 di 5 della scheda E, allegato 3
Scarica