Regolamento Laurea A.A. 2009-2010 - DIAEE

annuncio pubblicitario
Regolamento Didattico del Corso di Laurea
in
Ingegneria Elettrotecnica
classe L-9: Ingegneria Industriale
Ordine degli Studi A.A. 2009/2010
Anni attivati: I, II e III
Obiettivi formativi specifici
Il corso di laurea in Ingegneria Elettrotecnica ha l’obiettivo di fornire una solida preparazione
scientifica di base nell’ambito della matematica, della fisica e della meccanica dei continui, insieme
ad un panorama delle problematiche tecniche e dei metodi ingegneristici per la soluzioni di
problemi nel campo professionale dell’Ingegneria Elettrica.
Il livello di competenze conseguito al termine del percorso formativo permette al laureato di
inserirsi ed operare nel mondo del lavoro.
La preparazione generale fornita consente al laureato di acquisire, anche autonomamente, ulteriori
competenze specifiche.
Il corso di laurea ha nel contempo l’essenziale funzione di preparare al Corso di Laurea Magistrale
in Ingegneria Elettrotecnica, che fornisce una più completa e approfondita competenza sugli
argomenti centrali dell’Ingegneria Elettrica, oltre ad una specializzazione operativa e
professionalizzante di alto livello anche nei settori innovativi con elevato grado di
interdisciplinarietà con le aree della meccanica, dell’elettronica, dell’informatica.
Il corso di laurea rappresenta la riorganizzazione del curriculum in Ingegneria Elettrica già presente
in Facoltà, secondo le regole definite dal D.M. sulle Classi di Laurea.
Conoscenze richieste per l’accesso (DM 270/04, art. 6, comma 1 e 2)
Per essere ammessi al corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria
superiore ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. E' richiesta
altresì capacità logica, un’adeguata preparazione nelle scienze matematiche, nonché una corretta
comprensione e perizia nell'impiego della lingua italiana.
Per verificare il possesso delle conoscenze richieste per l'accesso, la Facoltà si avvale di un test di
ingresso, comprendente domande di matematica e di italiano, che si terrà nei primi giorni di
Settembre. Nel caso di verifica non positiva, secondo quanto indicato nel bando per l’ammissione,
allo studente vengono attribuiti obblighi formativi aggiuntivi, da recuperare durante il primo anno di
corso. In particolare, nel caso di verifica non positiva nelle domande di matematica, lo studente non
potrà sostenere esami di profitto finché il test non venga superato in una delle sessioni di recupero
previste. La Facoltà si impegna a prevedere almeno una sessione di recupero prima del termine
della scadenza dell’immatricolazione e una sessione di recupero nel corso dell'anno accademico.
I test effettuati nel corso dell’ultimo anno della scuola superiore presso la struttura Campusone, Itis
Galilei, se superati con esito positivo, valgono per l’ammissione al corso e lo studente è esonerato
dal test di settembre.
Al fine di incrementare la propria preparazione, il candidato potrà avvalersi:
- dei precorsi messi a disposizione dall’Ateneo Federato;
- del materiale didattico e dell’archivio delle prove di valutazione disponibili sul sito
siorienta.cabi.uniroma1.it;
- delle attività tutoriali proposte dal Corso di Studi.
Descrizione del percorso didattico
Nel curriculum proposto per la formazione dell’ingegnere elettrotecnico si è ritenuta indispensabile
la presenza sia di una buona cultura teorica sia di un’adeguata attività pratica.
Alle conoscenze “di base”, caratterizzate da elementi di matematica, fisica, chimica, sono state
associate nozioni di natura interdisciplinare caratterizzanti sia la classe industriale (meccanica,
scienza delle costruzioni, fisica tecnica, informatica ed elettronica) sia l’ambito specifico
dell’ingegneria elettrica.
Nel corso del III anno sono inoltre previsti 2 distinti percorsi formativi i cui obiettivi sono:
1. preparare i laureati in Ingegneria elettrotecnica per l’immissione nel mondo del lavoro,
2. formare allievi che desiderano proseguire negli studi universitari.
Relativamente al percorso N°2, nel 6° ciclo didattico è prevista la scelta tra 2 materie, una nel
settore dell’automatica e l’altra in quello della fisica, che sono propedeutiche rispettivamente per
l’iscrizione alla laurea magistrale in Ingegneria Elettrotecnica (LM-28) e per quella alla laurea
magistrale in Ingegneria delle Nanotecnologie (LM-53).
Al fine di sviluppare capacità pratiche, nei moduli didattici presenti nel corso del III anno è presente
un’intensa attività che viene svolta presso i laboratori della Facoltà. Ulteriori attività pratiche sono
previste durante il tirocinio e nella preparazione della prova finale.
Il corso di laurea fa parte di una Rete italo-francese per l’acquisizione del doppio titolo presso
selezionate Università e “Grandes Ecoles” di Parigi, Grenoble, Tolosa, Nantes e Nizza. L’accordo
tra la Sapienza e gli Istituti francesi definisce le modalità operative e la lista dei titoli che possono
essere
acquisiti
presso
ciascuno
degli
Istituti
che
partecipano
all’accordo
(http://www.dis.uniroma1.it/progint).
Modalità di verifica delle lingue straniere e relativi crediti
Tutti gli studenti del Corso di Laurea devono sostenere una prova di idoneità di lingua a scelta tra
inglese, francese, spagnolo e tedesco. Alla verifica della lingua straniera sono attribuiti 3 CFU. La
verifica della conoscenza della lingua viene effettuata mediante una prova scritta e/o orale. La
Facoltà, per consentire agli studenti di accrescere le competenze linguistiche con particolare
riguardo al campo tecnico, eroga corsi di lingua inglese, francese e tedesco.
Percorsi Formativi
I moduli didattici che costituiscono i percorsi formativi sono riportati nella tabella I.
Tabella I
Moduli didattici
Analisi matematica I
CAD e Tecniche di elaborazione
Geometria
Fisica I
Chimica I
Analisi matematica II
Fisica II
Analisi numerica
Fisica tecnica
Elettrotecnica I
Scienza delle costruzioni
Fondamenti di Meccanica applicata
Misure elettriche
Elettronica applicata
Percorso N° 1
Fondamenti di Automatica
Macchine elettriche
Impianti elettrici
Telecomunicazioni
Percorso N° 2
Elettrotecnica II
Elettronica industriale di potenza
Componenti e tecnologie elettriche
1 modulo a scelta tra:
Fondamenti di Automatica
propedeutico per la LM in Ingegneria Elettrotecnica (Classe LM-28)
Struttura della materia ed elementi di meccanica quantistica
propedeutico per la LM in Ingegneria delle Nanotecnologie (Classe LM-53)
Caratteristiche della Prova finale
La prova finale consiste nella presentazione di un elaborato finale che lo studente redige, sulla base
di criteri e direttive stabilite da un docente di riferimento, in un arco temporale di norma non
superiore ai 30 giorni a decorrere dal giorno successivo a quello della data dell’ultimo esame o di
termine del periodo di tirocinio. L’allievo deve discutere i contenuti dell’elaborato finale di fronte
ad una Commissione Istruttoria nominata dal Presidente del Consiglio d’Area. La Commissione
assegna all’Elaborato Finale un punteggio (incremento) variabile da un minimo di 3 fino ad un
massimo di 8 punti da sommarsi alla media pesata degli esami. La Commissione Istruttoria fornisce
la propria valutazione alla Commissione degli Esami di Laurea.
Sbocchi professionali
L’ambito professionale tipico per il laureato in Ingegneria elettrotecnica è piuttosto ampio e
coinvolge numerosi settori. Riguarda, in particolare:
 le industrie per la produzione di apparecchiature, macchinari elettrici e sistemi elettronici di
potenza, per l’automazione industriale e la robotica;
 le aziende con elevata automazione industriale e sistemi robotizzati;
 le imprese e gli enti per la produzione, trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica;
 le imprese e gli enti per la progettazione, la pianificazione, l’esercizio ed il controllo di sistemi
elettrici per l’energia;
 le imprese per le installazioni elettriche (energia, telecomunicazioni, ecc.) e impiantistica
industriale e civile;
 le aziende e le imprese per la progettazione e gestione dei sistemi elettrici di trasporto;
 le aziende municipali di servizi;
 gli enti pubblici e privati operanti nel settore dell’approvvigionamento energetico;
 le aziende produttrici di componenti di impianti elettrici e termotecnici;
 gli studi di progettazione in campo energetico;
 le aziende e gli enti civili e industriali in cui è richiesta la figura del responsabile dell’energia,
della sicurezza e della qualità ad essa connessa;
 le aziende e gli enti in cui è richiesta la figura dell’esperto in compatibilità elettromagnetica ed
inquinamento elettromagnetico ambientale.
Manifesto della Laurea in
Ingegneria Elettrotecnica
I Anno
INSEGNAMENTO
Analisi matematica I
Geometria
Fisica I
Analisi matematica II
Chimica I
CAD e Tecniche di
elaborazione
II Anno
Fisica II
Analisi numerica
Fisica tecnica
Scienza delle costruzioni
Elettrotecnica I
Fondamenti di Meccanica
applicata
III Anno- Percorso N° 1
Misure elettriche
Elettronica applicata
Macchine elettriche
Impianti elettrici
Telecomunicazioni
III Anno- Percorso N° 2
Misure elettriche
Elettrotecnica II
Elettronica applicata
Componenti e tecnologie
elettriche
Elettronica industriale di
potenza
Un corso a scelta tra:
Fondamenti di
Automatica(**)
Struttura della materia ed
elementi di meccanica
quantistica(*)
S.S.D.
CFU
TIPO
ESAME
SEMESTRE
MAT/05
MAT/03
FIS/01
MAT/05
CHIM/07
ING-IND/32
9
9
9
9
9
6
CR
CR
CR
CR
CR
CL
E
E
E
E
E
E
I
I
II
II
II
I
TIPOLOGIA
ATTIVITÀ
1A
1A
1A
1A
1A
1B
FIS/01
MAT/08
ING-IND/10
ICAR/08
ING-IND/31
ING-IND/13
9
9
9
6
9
9
CR
CR
CR
CR
CR
CR
E
E
E
E
E
E
III
III
III
IV
IV
IV
1A
1A
1B
1B
1B
1B
ING-INF/07
ING-INF/01
ING-IND/32
ING-IND/33
ING-INF/03
9
9
9
9
9
CR
CR
CR
CR
CR
E
E
E
E
E
V
V
V
VI
VI
1B
5B
1B
1B
5B
ING-INF/07
ING-IND/31
ING-INF/01
ING-IND/33
9
9
9
9
CR
CR
CR
CR
E
E
E
E
V
V
V
VI
1B
1B
5B
1B
ING-IND/32
9
CR
E
VI
1B
ING-INF/04
9
CR
E
VI
5B
FIS/03
9
CR
E
VI
5B
(**)propedeutico per la LM in Ingegneria Elettrotecnica (Classe LM-28)
(*) propedeutico per la LM in Ingegneria delle Nanotecnologie (Classe LM-53)
Altre attività formative
A scelta dello studente (art.10, comma 5, lett. A del D.M. 22 ottobre 2004, n.
270)
Lingua straniera (DM 270/04, art.10, comma 5, lettera c)
Prova finale (DM 270/04, art.10, comma 5, lettera c)
Ulteriori attività formative (DM 270/04, art.10, comma 5, lettera d)
12 CFU
3 CFU
3 CFU
6 CFU
Legenda
Tipo di insegnamento: CR corso regolare, CL corso di laboratorio, CM corso monografico
Esame: E esame, V giudizio idoneità
Tipologia attività formativa: di base 1A,caratterizzanti 1B, affini ed integrative 5B, a scelta dello studente 5A, relative alla prova
finale 5C, altre attività formative (art 10,comma1 lettera d) 5D, stage e tirocinio 5E
Semestre: I indica il 1° semestre del I anno, III indica il 1° semestre del 2 anno, V indica il 1°semestre del 3 anno.
Norme relative alla frequenza
Non sono previsti specifici obblighi di frequenza se non per le attività di laboratorio e le altre
attività pratiche.
Studenti a tempo parziale
Le norme e le modalità relative all’istituto del part-time sono indicate nel Regolamento di Ateneo.
Per la regolazione dei diritti e dei doveri degli studenti part-time si rimanda alle norme generali
stabilite. Secondo quanto previsto dall’art. 11, comma 7h del Regolamento generale
sull’Autonomia, sono considerati studenti a tempo parziale quelli che, all’atto
dell’immatricolazione, concordino un percorso formativo con un numero di CFU non superiore a 40
e non inferiore a 27 per anno. Il consiglio di Corso di Laurea nomina un tutor che supporta gli
studenti a tempo parziale nel percorso formativo concordato.
Regole per il passaggio agli anni successivi
Lo studente può iscriversi al secondo anno se ha acquisito almeno il 50% dei crediti previsti per il
primo anno del corso di studi.
Lo studente può iscriversi al terzo anno se ha acquisito almeno il 60% dei crediti previsti per il primo
e il secondo anno del corso di studi.
Lo studente non ammesso all’anno successivo è ripetente e può inoltrare domanda al Consiglio
d’Area in Ingegneria Elettrica per anticipare unità didattiche dell’anno successivo fino ad un
massimo di 27 crediti.
L’allievo è fortemente consigliato a seguire il percorso didattico tenendo conto dei pre-requisiti
culturali illustrati in Tab. II.
Tab. II – Pre-requisiti culturali
Modulo didattico
Analisi matematica II
Analisi numerica
Fisica II
Fisica tecnica
Fondamenti di meccanica applicata alle macchine
Elettrotecnica I
Scienza delle costruzioni
Elettronica applicata
Fondamenti di automatica
Elettrotecnica II
Misure elettriche
Elettronica industriale di potenza
Componenti e tecnologie elettriche
Struttura della materia ed elementi di meccanica quantistica
Pre-requisito culturale
Analisi matematica I
Geometria
Analisi matematica I
Fisica I
Fisica I
Fisica I
Fisica II
Fisica I
Elettrotecnica I
Analisi matematica II
Elettrotecnica I
Elettronica applicata
Elettronica applicata
Elettrotecnica I
Fisica II
Passaggi da corsi di studi di ordinamenti precedenti alla laurea in Ingegneria elettrotecnica
Di seguito vengono esposte le regole per il passaggio dai corsi di studi organizzati nell’ambito di
precedenti ordinamenti al corso di studi in Ingegneria Elettrotecnica, che segue le Norme del D.M.
22 ottobre 2004, n. 270.
L’allievo già iscritto ad un corso di laurea o ad un diploma universitario della Facoltà di Ingegneria
anteriormente all’A.A. 2000-01, può chiedere il passaggio al corso di studi in Ingegneria
Elettrotecnica e, una volta effettuato il passaggio, non potrà più tornare a quello precedente.
Per gli studenti iscritti a corsi di laurea di area non elettrica o di diploma universitario che chiedono
il passaggio al corso di laurea di studi in Ingegneria Elettrotecnica, il Consiglio d’Area, valutato il
curriculum pregresso, definirà il percorso didattico che consentirà all’allievo di conseguire la laurea
in Ingegneria Elettrotecnica.
Agli studenti iscritti al Corso di laurea in Ingegneria Elettrotecnica/Elettrica (vecchi ordinamenti)
che chiedono il passaggio al corso di laurea in Ingegneria Elettrotecnica secondo il D.M. 270,
saranno riconosciuti crediti formativi relativi ai corsi seguiti nei precedenti ordinamenti e per i quali
è stato sostenuto e superato l’esame. In Tabella III sono riportate le equivalenze per il passaggio
dalla laurea quinquennale al corso di laurea in Ingegneria Elettrotecnica.
Tab. III - Corrispondenze tra i corsi della laurea in Ingegneria Elettrotecnica/Elettrica dei
precedenti ordinamenti e quelli della laurea in Ingegneria Elettrotecnica
Precedenti ordinamenti
Analisi matematica I
Analisi matematica II
Analisi numerica
Chimica
Componenti e tecnologie elettriche
Comunicazioni elettriche
Controlli automatici o
Fondamenti di automatica
Elettronica
Elettronica industriale di potenza
Elettrotecnica I
Elettrotecnica II
Fisica generale I
Fisica generale II
Fisica tecnica
Fondamenti di informatica
Geometria
UI Disegno tecnico industriale e Meccanica applicata alle macchine
Misure elettriche
Scienza delle costruzioni
Lingua straniera
Ordinamento ex 270
Crediti
riconosciuti
Analisi matematica I
9
Analisi matematica II
9
Analisi numerica
9
Chimica I
9
Componenti e tecnologie elettriche
9
Telecomunicazioni
9
Fondamenti di automatica
9
Elettronica applicata
Elettronica industriale di potenza
Elettrotecnica I
Elettrotecnica II
Fisica I
Fisica II
Fisica tecnica
CAD e tecniche di elaborazione
Geometria
Fondamenti di meccanica applicata
Misure elettriche
Scienza delle costruzioni
Lingua straniera
9
9
9
9
9
9
9
6
9
9
9
6
3
Trasferimenti
Gli studenti che intendano trasferirsi devono presentare domanda al Consiglio di Area per il
riconoscimento dei crediti acquisiti e per ricevere le indicazioni per la presentazione di un piano di
studi individuale che tenga conto del percorso già svolto.
Modalità di verifica dei periodi di studio all’estero
I corsi seguiti nelle Università Europee o estere, con le quali la Facoltà di Ingegneria ha in vigore
accordi, progetti e/o convenzioni, vengono riconosciuti secondo le modalità previste dagli accordi
stessi. Gli studenti possono, previa autorizzazione del consiglio del Corso di Laurea, svolgere un
periodo di studio all’estero nell’ambito del progetto LLP Erasmus. In conformità con il
Regolamento Didattico di Ateneo nel caso di studi, esami e titoli accademici conseguiti all’estero, il
consiglio di Corso di Laurea esamina di volta in volta il programma ai fini dell’attribuzione dei
crediti nei corrispondenti settori scientifico-disciplinari.
Informazioni generali
Programmi e materiali didattici
La pagina web del corso di studio è:
http://www.ingelettrica.uniroma1.it/content/view/30/275/
Il programma dei corsi e i materiali didattici e informativi sono consultabili sul sito internet:
http://www.ingelettrica.uniroma1.it/triennale/
Servizi di tutorato
Tutti i docenti che afferiscono al Consiglio d’area in Ingegneria Elettrotecnica svolgono attività di
tutorato e orientamento, secondo le modalità e gli orari indicati sul sito del Corso di Laurea. Inoltre,
il Corso di Laurea si avvale dei servizi di tutorato messi a disposizione dalla Facoltà, utilizzando
anche appositi contratti integrativi.
Tutti i docenti del Corso di Laurea svolgono attività di tutorato disciplinare a supporto degli
studenti, negli orari pubblicati sul sito del Corso di Laurea.
Valutazione della qualità
Il Corso di Laurea, in collaborazione con la Facoltà, effettua la rilevazione dell’opinione degli
studenti frequentanti per tutti i corsi di insegnamento tenuti. Il sistema di rilevazione è integrato con
un percorso qualità la cui responsabilità è affidata al gruppo di auto-valutazione. I risultati delle
rilevazioni e delle analisi del gruppo di auto-valutazione sono utilizzati per effettuare azioni di
miglioramento delle attività formative.
Tipologia delle forme didattiche adottate, anche a distanza, e modalità di verifica della preparazione
Per ciascun insegnamento possono essere previste lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, lavori di
gruppo, ed ogni altra attività che il docente ritenga utile alla didattica.
La verifica dell’apprendimento relativa a ciascun insegnamento avviene di norma attraverso un
esame (E) che può prevedere prove orali e/o scritte secondo modalità definite dal Docente e
comunicate insieme al programma. Per alcune attività non è previsto un esame, ma un giudizio di
idoneità (V): anche in questo caso le modalità di verifica sono definite dal docente.
Scheda riassuntiva
Attività formative di base
Insegnamento
settore
Analisi matematica I
Geometria
Fisica I
Analisi matematica II
Chimica I
Fisica II
Analisi numerica
MAT/05
MAT/03
FIS/01
MAT/05
CHIM/07
FIS/01
MAT/08
crediti
9
9
9
9
9
9
9
Attività formative caratterizzanti
Insegnamento
settore
crediti
CAD e Tecniche di elaborazione ING-IND/32
6
Fisica tecnica
ING-IND/10
9
Scienza delle costruzioni
ICAR/08
6
Elettrotecnica I
ING-IND/31
9
Fondamenti di Meccanica applicata ING-IND/13
9
Misure elettriche
ING-INF/07
9
Percorso n. 1
Macchine elettriche
ING-IND/32
9
Impianti Elettrici
ING-IND/33
9
Percorso n. 2
Elettrotecnica II
ING-IND/31
9
Componenti e tecnologie elettriche ING-IND/33
9
Elettronica industriale di potenza ING-IND/32
9
Attività formative affini ed integrative
Insegnamento
settore
crediti
Elettronica applicata
ING-INF/01
9
Telecomunicazioni
ING-INF/01
9
Fondamenti di Automatica
ING-INF/04
9
Struttura della materia ed elementi
FIS/03
9
di meccanica quantistica
Altre attività formative
A scelta dello studente
Lingua straniera
Prova finale
Stage
esame
Copertura presunta
CR
CR
CR
CR
CR
CR
CR
Amar
Bordoni
Bettucci
Schianchi
Feroci
Patera
Lo Cascio (contratto)
esame
CL
CR
CR
CR
CR
CR
Copertura presunta
Elia (contratto)
De Lieto Vollaro
Nardinocchi Paola
D’Amore Marcello
Marchiori (contratto)
Podestà
CR
CR
Honorati
Capasso
CR
CR
CR
Celozzi
Pompili
Caricchi
esame
CR
CR
CR
CR
Copertura presunta
Tommasino
Biagi
Gori Giorgi
Giura
crediti
12
3
3
6
Totale CFU: 168(+)
Totale numero Esami: 18(++)
(+)
sono esclusi dal conteggio i CFU della lingua straniera e della prova finale
(++) sono esclusi dal conteggio quelli relativi alle scelte libere dello studente
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

creare flashcard