4 PROGETTI (1)

annuncio pubblicitario
N. 4 PROPOSTE DI PERCORSI PROGETTUALI
NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
ALUNNI CON BES
O
ALUNNI IN SITUAZIONE DI NORMALE DIVERSITA’
PROGETTO DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO
DEL PERSONALE DOCENTE DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
LA RESPONSABILITA’ SCOLASTICA COME PREVENZIONE DELLA DERESPONSABILIZZAZIONE
SOCIALE
“restituire la scuola ai docenti:
professionisti del sistema scolastico e
formatori delle nuove generazioni”
Progetto a cura di Sabrina Cesetti
CONTATTI
Segreteria Centro Phare:
tel. 0707543163 (dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 20.30)
[email protected]
Dr.ssa Sabrina Cesetti
cell. 3496217003
[email protected]
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
PROPOSTA PROGETTUALE N. 1
PROGETTO “TRAINING
INTERVENTO MULTIMODALE PER ADHD E DOP”
“Training: Intervento Multimodale per ADHD e DOP” è un progetto innovativo che si propone di offrire
ai docenti strategie educative e didattiche per rispondere ai bisogni degli alunni con ADHD e DOP al fine di gestire al
meglio le difficoltà inerenti i comportamenti problema e di mantenere e valorizzare le situazioni di benessere
dell’intero gruppo-classe.
Alunni problematici, difficili, ingestibili, sono infatti sempre più frequenti nella crescente eterogeneità delle
classi e spesso gli insegnanti, per la particolare attenzione che questi alunni richiedono, provano frustrazione per non
riuscire ad aiutarli e disagio nel condurre le lezioni.
 La FINALITA’ della presente proposta progettuale è dunque quella di migliorare la qualità della vita
scolastica di insegnanti e alunni attraverso la messa in atto di strategie di intervento cognitivocomportamentale concrete, che aiutino i docenti nella prevenzione, nel riconoscimento e nella gestione
dell’alunno affetto da ADHD e/o da Disturbo Oppositivo Provocatorio.
 DESTINATARI
Il Progetto “Training: Intervento Multimodale per ADHD e DOP” è rivolto a insegnanti e alunni di ogni
ordine e grado di istruzione e alle coppie genitoriali di alunni con difficoltà di comportamento.
 METODOLOGIA FORMATIVA
Il modello ispiratore della nostra metodologia è quello del counseling, inteso come possibilità offerta ai
vari soggetti per rileggere la propria storia, le proprie dinamiche e la propria organizzazione, al fine di
introdurre dei cambiamenti e quello del learning by doing (tecnica basata letteralmente "sull'imparare
facendo"). Gli strumenti utilizzati saranno quelli della didattica attiva (slides, video, esercitazioni singole e
di gruppo, role-playing e simulate sugli aspetti che verranno affrontati).
 MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: struttura, contenuti e tempi
Il progetto “Training: Intervento Multimodale per ADHD e DOP” prevede, laddove possibile da realizzare,
l’attivazione simultanea e integrata di tre diversi percorsi di training, come di seguito riportato:
1) Percorso di teacher training
2) Percorso psico-educativo di metacognizione
3) Percorso di parent training
N.B. Le Istituzioni Scolastiche che, per diverse motivazioni, non possono attivare tutti e tre i percorsi
(insegnanti, genitori, alunni), hanno la possibilità di scegliere, fra i tre, l’intervento che ritengono
maggiormente rispondente alle loro esigenze formative e di gestione delle difficoltà comportamentali degli
studenti.
 MATERIALE
Ad ogni insegnante, genitore ed alunno verranno consegnati questionari e schede di riflessione, articoli
tratti da riviste, materiali esemplificativi su come impostare un contratto educativo e delle attività
strutturati.
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
1) Percorso di teacher training: 8 incontri di due ore ciascuno rivolti ai docenti.
 Il Percorso di Teacher Training attraverso l’utilizzo di tecniche cognitivo-comportamentali consente ai
docenti di conoscere meglio l’alunno con difficoltà comportamentali e di anticipare quali saranno le
situazioni per lui problematiche e il perché.
 Il Percorso prevede incontri di supervisione con gli insegnanti durante tutto l’anno scolastico per
pianificare e monitorare l’andamento scolastico degli alunni “difficili”.
 Inoltre il Teacher Training consentirà la stesura di un piano educativo-didattico su misura per questi
alunni.
i contenuti trattati durante gli 8 incontri saranno i seguenti:
 Riconoscere e comprendere le caratteristiche del Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività e del
Disturbo Oppositivo Provocatorio
Contenuti:
Elementi che identificano i disturbi
Decorso dell’ADHD e del DOP
Come si modifica il disturbo
Cosa succede in pratica
Strumenti diagnostici per la valutazione dei disturbi
Diagnosi differenziale e comorbilità.

L’alunno iperattivo e/o oppositivo in classe
Contenuti:
L’importanza di creare un ambiente prevedibile
Ripensare le attività scolastiche e migliorare la didattica
Individuare i punti di forza del soggetto
Fornire indicazioni concrete sui tempi di lavoro
Rendere essenziale il libro di testo e il materiale di studio

Osservazione del comportamento e strategie educative.
Contenuti:
Interventi psicoeducativi specifici sui comportamenti problema più gravi
L’osservazione iniziale del comportamento e la Linea di base
Imparare l’utilizzo dell’analisi funzionale descrittiva dei comportamenti all’interno del contesto classe.
Formulazione di un piano di intervento
Interventi di rinforzamento del comportamento positivo
Come gratificare i comportamenti adeguati
La gratificazione sistematica: il sistema a puntI
Le conseguenze negative: multe/sanzioni/punizioni
Il costo della rispostA
Il rimprovero
Il timeout
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
2) Percorso psico-educativo di metacognizione: 10 incontri di due ore ciascuno rivolti a gruppi di
alunni (dai 3 ai 12 alunni) con problemi di comportamento, anche provenienti da diverse classi.
E’ un percorso di riflessione dello studente sui propri comportamenti problema, dunque un training di
metacognizione e di meta-attenzione.
Le finalità fondamentali che si intendono far raggiungere agli alunni con ADHD e/o DOP, sono:
- autoregolazione
- autocontrollo dell’impulsività
- autoconsapevolezza dei propri comportamenti
Inoltre, siccome la capacità di apprendere dell’alunno dipendono dall’acquisizione della capacità di orientarsi
in un compito e di mantenere l’attenzione per un determinato tempo, sarà importante guidare il gruppo di
alunni a imparare a selezionare gli stimoli in entrata, a focalizzarsi su quelli che sono utili, a mantenere accesa
l’attenzione. Ciò aiuterà gli studenti ad essere più consapevoli del proprio funzionamento e a riflettere sul
possibile mancato successo del loro rendimento scolastico.
3) Percorso di parent training: 8 incontri di due ore ciascuno rivolti ai genitori.
1. Parliamone insieme: presentazione del Parent Training. Presentazione conduttore e partecipanti;
compilazione questionari; introduzione dell’ADHD attraverso la lettura di una storia o la visione di un
video; presentazione delle caratteristiche dell’ADHD e utilità del training.
2. Le difficoltà educative con un figlio vivace e disattento: fare un inventario di pensieri e attribuzioni dei
genitori rispetto al figlio e valutarne insieme l’obiettività.
3. Comunicare in modo efficace e funzionale
4. La relazione genitore-figlio e l’analisi funzionale del comportamento problema
5. L’importanza delle regole nell’azione educativa
6. Il contratto e la gestione dell’emergenza
7. Strategie educative avanzate
8. Una riflessione sul percorso fatto, compilazione test di fine percorso
 COSTI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
1) Percorso di teacher training: il costo complessivo del progetto, comprensivo di progettazione,
materiali, monitoraggio e supervisione dei casi durante l’anno scolastico, relazione finale è di €
1.700,00 compresa IVA.
Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il
rimborso delle spese viaggio.
2) Percorso psico-educativo di metacognizione: il costo complessivo del progetto, comprensivo di
progettazione, materiali, monitoraggio e relazione finale, è di € 2.100,00 compresa IVA.
Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il
rimborso delle spese viaggio.
3) Percorso di parent training il costo complessivo del progetto, comprensivo di progettazione,
materiali, monitoraggio e relazione finale, è di € 1.700,00 compresa IVA.
N.B. Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il
rimborso delle spese viaggio.
N.B. Solitamente il costo di quest’ultimo percorso è a carico dei genitori interessati a partecipare che
si quotano in base al numero di persone partecipanti.
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
 ATTESTATO
Al termine del Progetto di Training verrà rilasciato ai docenti, ai genitori e agli alunni un Attestato di
Partecipazione.
DIVULGAZIONE DEL PROGETTO
Presentazione del progetto alle famiglie, anche con la partecipazione delle autorità comunali (Prima
della somministrazione dei test agli alunni).
Presentazione dei risultati del progetto alle famiglie/comunità.
Eventuale pubblicazione dei lavori.
Possibilità di incontri tra docenti e famiglie degli alunni che evidenziano qualche difficoltà, attraverso la
mediazione dell’esperto esterno. (Prima di iniziare il percorso di recupero o alla fine)
Cagliari, 22.06.2015
Responsabile del Progetto
Dr.ssa Sabrina Cesetti
(Psicologa, Esperta in Neuropsicologia, Psicoterapeuta)
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
PROPOSTA PROGETTUALE N. 2
PROGETTO DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO
“Alunni con BES o alunni in situazione di normale diversità”
PROGETTO:
il Progetto “Alunni con BES o alunni in situazione di normale diversità” nasce da un’attenta riflessione in merito
ai contenuti della Direttiva Ministeriale del 27/12/2012 e della Circolare Ministeriale n. 8 del 6/03/2013.
DESTINATARI: docenti di ogni ordine e grado di scuola
FINALITA’:
fornire indicazioni operative di natura metodologica e didattica e condividere riflessioni di natura pedagogica
per promuovere l’inclusione scolastica degli alunni in situazione di difficoltà.
MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO:
il Progetto “Alunni con BES o alunni in situazione di normale diversità” si articola, come riportato nella tabella
sottostante, in due corpi argomentativi centrali (punto 1 e punto 2), ognuno dei quali è a sua volta suddiviso in
due sezioni (sezione A e sezione B) volte ad approfondire i diversi contenuti.
1) Promuovere l’inclusione scolastica sulla base 2) Approcci metodologici ad una classe inclusiva.
della D.M. 27/12/2012 e della C.M. n. 8 del 6/03/2013
SEZIONE A
SEZIONE A
Quadro di riferimento normativo:
-
-
Le diverse intelligenze – “Voglio capire come
apprende il mio alunno – Voglio capire come
Evoluzione della normativa inclusiva in Italia: apprendo/insegno io”:
confronto tra la L. 104/92, la L. 170/10 e la
recente normativa sui BES;
- Le intelligenze;
Ruolo e funzioni del Dirigente Scolastico e del
- Abilità di studio;
GLI;
- Stili cognitivi e stili di apprendimento;
Il PEP, il PDP per i DSA e il PDP per i BES:
- Stili di insegnamento;
elementi di similarità e di differenza;
- Strategie metacognitive.
Il PAI: come realizzarlo;
Ruolo e compiti dei CTS e dei CTI
Elementi motivazionali ed emotivi nel processo di
L’Index per l’Inclusione: autovalutazione e apprendimento – “Voglio capire come si percepisce il
automiglioramento del grado di inclusività mio alunno – Voglio capire come mi percepisco io”:
della scuola.
- Concetto di sé e autostima
- Senso di autoefficacia
- Locus of control
- Stili attributivi
- La motivazione
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
SEZIONE B
SEZIONE B
Quadro di riferimento teorico della normativa sui La didattica inclusiva – “Voglio favorire il processo di
BES:
apprendimento dei miei alunni – Voglio potenziare il
mio metodo di insegnamento”:
- Chi sono gli alunni con BES: i punti
fondamentali su cui riflettere;
- Modalità di adattamento e semplificazione dei
- Individuare gli alunni con BES su base ICF;
materiali didattici;
- Quando il bisogno educativo normale diventa
- Apprendimento cooperativo e tutoring;
BES;
- Didattica laboratoriale;
- Il PDP tra pianificazione individuale e strategie
- La tecnologia nella didattica inclusiva;
inclusive nella classe.
- Strategie e competenze compensative.
Ogni Istituzione Scolastica può scegliere se
 attivare l’intero percorso di formazione: punto 1 e punto 2
 limitare la propria attività formativa e di aggiornamento per approfondire il punto 1:
Promuovere l’inclusione scolastica sulla base della D.M. 27/12/2012 e della C.M. n. 8 del
6/03/2013
 limitare la propria attività formativa e di aggiornamento per approfondire il punto 2: Approcci
metodologici ad una classe inclusiva.
DURATA DEL PROGETTO:
 per la realizzazione dell’intero percorso formativo (punto 1 e punto 2), sono previsti cinque incontri di
tre ore e trenta minuti ciascuno (totale 17 ore e 30 minuti);
 per la realizzazione del punto 1: Promuovere l’inclusione scolastica sulla base della D.M.
27/12/2012 e della C.M. n. 8 del 6/03/2013, sono previsti due incontri di 3 ore e 30 minuti ciascuno
(totale 7 ore);
 per la realizzazione del punto 2: Approcci metodologici ad una classe inclusiva, sono previsti tre
incontri di 3 ore e 30 minuti ciascuno (totale 10 ore e 30 minuti).
COSTI
 per la realizzazione dell’intero percorso formativo (punto 1 e punto 2), per un totale
di 17 ore e 30 minuti frontali, il costo complessivo è di € 1.800,00.
 per la realizzazione del punto 1: Promuovere l’inclusione scolastica sulla base della D.M. 27/12/2012
e della C.M. n. 8 del 6/03/2013, per un totale di 7 ore frontali, il costo complessivo è di € 750,00;
 per la realizzazione del punto 2: Approcci metodologici ad una classe inclusiva, per
un totale di 10 ore e 30 minuti frontali, il costo complessivo è di € 1.100,00.
I costi si intendono comprensivi di progettazione, attività di formazione, materiali, monitoraggio,
relazione finale.
I costi indicati si intendono comprensivi di IVA.
Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il
rimborso delle spese viaggio.
ATTESTATO
Al termine del Progetto di Training verrà rilasciato ai docenti, ai genitori e agli alunni un Attestato di
Partecipazione.
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
DIVULGAZIONE DEL PROGETTO
Presentazione del progetto alle famiglie, anche con la partecipazione delle autorità comunali (Prima
della somministrazione dei test agli alunni).
Presentazione dei risultati del progetto alle famiglie/comunità.
Eventuale pubblicazione dei lavori.
Possibilità di incontri tra docenti e famiglie degli alunni che evidenziano qualche difficoltà, attraverso la
mediazione dell’esperto esterno. (Prima di iniziare il percorso di recupero o alla fine)
Cagliari, 22.06.2015
Responsabile del Progetto
Dr.ssa Sabrina Cesetti
(Psicologa, Esperta in Neuropsicologia, Psicoterapeuta)
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
PROPOSTA PROGETTUALE N. 3
PROPOSTA PER UN’AZIONE FORMATIVA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE PER L’INCLUSIONE
SCOLASTICA
PREMESSA
La legislazione ha quasi sempre distinto l’handicap, legato alle condizioni di minorazione fisica della persona,
dagli altri tipi di handicap riconducibili a forme di svantaggio sociale, culturale, economico.
Negli ultimi anni i nuovi fenomeni sociali, quali i flussi migratori, le nuove povertà, il disorientamento dei
genitori rispetto al compito educativo delle famiglie assegnano una nuova attualità al tema dell’inclusione in
ambito educativo. In questo nuovo scenario, la scuola deve essere in grado di rispondere ai bisogni di tutti,
compresi coloro che manifestano Bisogni Educativi Speciali (BES).
Si è aperto, di recente, un nuovo scenario con la Direttiva Ministeriale del 27/12/2012, “Strumenti di
intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES) e organizzazione territoriale per l’inclusione
scolastica”, a cui è seguita la Circ. Min. n. 8 del 6/3/2013, “Indicazioni operative per la realizzazione della
Direttiva” e la recente nota, Prot. N. 2563 del 22/11.2013, contenente i chiarimenti in merito.
La suddetta Direttiva delinea la strategia inclusiva della scuola italiana ed estende il campo di intervento e di
responsabilità della scuola a tutta l’area dei BES, in particolare:
Svantaggio sociale e culturale
DSA e/o disturbi evolutivi specifici
Difficoltà derivanti dalla non conoscenza della lingua e cultura italiana perché appartenenti ad altra
cultura.
Inoltre, estende a tutti gli alunni che manifestano dei BES il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento.
Consapevoli della rilevanza dell’ambiente scolastico per la formazione e la valorizzazione della
persona, considerata nella globalità dei suoi bisogni, delle sue caratteristiche e delle sue potenzialità, si
intende promuovere per gli alunni con DSA ed altri Bisogni Educativi Speciali, pari opportunità nei
percorsi di istruzione e formazione, premessa fondamentale per il loro futuro professionale e
relazionale.
Pertanto, al fine di supportare i docenti nella quotidianità dell’insegnamento e di agevolarli
nella rilevazione dei bisogni educativi speciali di alcuni alunni, si ritiene indispensabile pianificare un
intervento di formazione, suddiviso in più livelli.
FINALITA’:
Fornire indicazioni operative di natura metodologica e didattica e condividere riflessioni di natura pedagogica
per promuovere l’inclusione scolastica degli alunni in situazione di difficoltà.
MODALITA’ DI REALIZZAZIONE E COSTI DEL PROGETTO:
Il presente Progetto è articolato in più fasi che possono essere realizzate anche in due diverse annualità
scolastiche. Nella prima annualità è possibile attivare la prima fase del Progetto e nella seconda annualità è
possibile attivare tutte le fasi successive relative allo sceening.
PRIMO LIVELLO: formazione generale dei docenti -di tutti gli ordini di scuola- sui DSA e gli altri BES.
Conseguimento, da parte dei corsisti, di conoscenze e competenze orientate al “saper fare” che consentano
l’applicazione delle metodologie più efficaci negli interventi educativo-didattici rivolti ad alunni con bisogni
educativi speciali e con disturbo specifico dell’apprendimento.
Modalità
In questa prima fase della formazione, sono previsti 10 incontri monotematici.
N. 30 ore
La scelta di focalizzare l’attenzione su tematiche specifiche da discutere a ogni incontro è dovuta al
disomogeneo livello di preparazione dei docenti coinvolti nel progetto. In tal modo, si consente all’insegnante
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
che ha già acquisito delle conoscenze sull’argomento, di partecipare agli incontri che, per i temi trattati,
maggiormente stimolano il suo interesse o rispetto ai quali si sente meno qualificato.
COSTI DI REALIZZAZIONE DI QUESTA PRIMA FASE DEL PROGETTO: € 3.000,000
SECONDO LIVELLO: formazione dei docenti –divisi per ordine di scuola- sulle modalità di
somministrazione e correzione dei test per la rilevazione delle difficoltà scolastiche.
Fornire agli insegnanti strumenti per interventi didattici di recupero delle difficoltà di apprendimento sia per gli
alunni con DSA sia per gli alunni che si trovano semplicemente in transitoria situazione di difficoltà o di ritardo
nell’apprendimento.
In particolare, si doteranno i docenti delle conoscenze operative per il miglioramento dei livelli di autoefficacia
e per l’individuazione degli stili di attribuzione funzionali all’apprendimento.
I test saranno rivolti agli alunni cinquenni della Scuola dell’Infanzia, agli allievi delle classi seconde
della Scuola Primaria, a quelli delle classi Prime della Scuola Secondaria di Primo Grado e della
Scuola Secondaria di Secondo Grado.
Modalità
9 ore per la Scuola dell’Infanzia e la prima classe della Scuola Primaria e 9 ore per le successive classi della
Scuola Primaria e per le classi della Scuola Secondaria di primo e secondo grado.
COSTI DI REALIZZAZIONE DI QUESTA SECONDA FASE DEL PROGETTO: € 900,000 PER OGNI CORSO
TERZO LIVELLO: screening - somministrazione e correzione dei test agli alunni delle
sezioni/classi sopraccitati, da parte dei docenti, appositamente formati.
Modalità
L’intervento di screening, successivo alla formazione dei docenti e realizzato dagli stessi, consentirà di
identificare i casi di alunni con difficoltà di apprendimento, non necessariamente riconducibili ai DSA, e che
beneficeranno comunque delle proposte di interventi didattici mirati. In tal modo, si attuerà una prevenzione
primaria volta a limitare gli insuccessi scolastici.
COSTI DI REALIZZAZIONE DI QUESTA FASE E DELLE SUCCESSIVE € 12,00 per ogni alunno screenato.
QUARTO LIVELLO: incontri con i consigli di classe/intersezione per la valutazione dei casi a
rischio: analisi e predisposizione dei percorsi di recupero.
Modalità
Questi incontri prevedono la consulenza dell’esperto esterno, sia per l’analisi e la programmazione di
interventi didattici per i casi di studenti in situazioni di maggiore difficoltà sia per la progettazione di ulteriori
interventi di psicologia scolastica, atti a migliorare l’attività scolastica e a implementare le opportunità di lavoro
congiunto tra scuola e territorio.
N. 1 h per ogni classe o gruppo di 20 alunni cinquenni.
QUINTO LIVELLO: Fase Di Retesting - Somministrazione R-Test.
Modalità
 Un incontro di formazione per la somministrazione R-Test agli alunni che hanno seguìto il percorso di
recupero.
 Un incontro per la somministrazione dei test ai suddetti alunni, da parte dei docenti appositamente
formati.
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
DIVULGAZIONE DEL PROGETTO
Presentazione del progetto alle famiglie, anche con la partecipazione delle autorità comunali (Prima
della somministrazione dei test agli alunni).
Presentazione dei risultati del progetto alle famiglie/comunità.
Eventuale pubblicazione dei lavori.
Possibilità di incontri tra docenti e famiglie degli alunni che evidenziano qualche difficoltà, attraverso la
mediazione dell’esperto esterno. (Prima di iniziare il percorso di recupero o alla fine)
COSTI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
I costi si intendono comprensivi di progettazione, attività di formazione, materiali, monitoraggio,
relazione finale.
I costi indicati si intendono comprensivi di IVA.
Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il rimborso
delle spese viaggio.
ATTESTATO
Al termine del Progetto di Training verrà rilasciato ai docenti, ai genitori e agli alunni un Attestato di
Partecipazione.
Cagliari, 22.06.2015
Responsabile del Progetto
Dr.ssa Sabrina Cesetti
(Psicologa, Esperta in Neuropsicologia, Psicoterapeuta)
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
PROPOSTA PROGETTUALE N. 4
INTERVENTO FORMATIVO PER IL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO
“BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI
DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO”
FINALITA’: Fornire indicazioni operative di natura metodologica e didattica e condividere riflessioni di natura
pedagogica per promuovere l’inclusione scolastica degli alunni in situazione di difficoltà.
OBIETTIVI: Conseguimento, da parte dei corsisti, di conoscenze e competenze orientate al “saper fare” che
consentano l’applicazione delle metodologie più efficaci negli interventi educativo-didattici rivolti ad alunni con
bisogni educativi speciali.
MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: Per la realizzazione del progetto di formazione e di
aggiornamento in oggetto sono previsti 8 incontri di 3 ore ciascuno, per un totale di 24 ore.
1° INCONTRO
 Presentazione del Progetto di Formazione “Bisogni Educativi Speciali con particolare riferimento ai
Disturbi Specifici di Apprendimento”: modalità di svolgimento del Progetto, contenuti di trattazione,
steps di valutazione.
 Cosa sono i BES: difficoltà di apprendimento e disturbi evolutivi specifici di apprendimento.
2° INCONTRO
 L’intelligenza e la valutazione del QI.
 Analisi degli aspetti neuropsicologici fondamentali per l’apprendimento scolastico: studenti con
disabilità intellettiva, con funzionamento intellettivo limite, con discrepanza significativa tra le diverse
prestazioni cognitive.
 Lettura e interpretazione del QI nella diagnosi.
 DISCUSSIONE DI UN CASO.
3° INCONTRO
 Analisi degli aspetti neuropsicologici fondamentali per l’apprendimento scolastico:
- le abilità visuo-spaziali e visuo-percettive
- le funzioni esecutive e l’attenzione
- la memoria
 DISCUSSIONE DI UN CASO.
4° INCONTRO
 I modelli teorici di apprendimento della lettura
 I prerequisiti della lettura: memoria visiva, memoria fonologica, abilità visuopercettive, competenze
metafonologiche.
 Classificazione degli errori nel processo di decodifica del testo.
5° INCONTRO
 I modelli teorici di apprendimento della scrittura - requisiti esecutivi e concettuali
 Evoluzione del tratto grafo-motorio.
 Le disgrafie: cause e strategie di prevenzione e possibile recupero.
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
6° INCONTRO
 Difficoltà nella produzione e nella comprensione del testo.
 Metodo di studio e mappe concettuali.
 DISCUSSIONE DI UN CASO.
7° INCONTRO
 Comprensione e produzione del numero
 Il lessico, la sintassi e la semantica del numero
 Le diverse abilità interessate al problem solving nella matematica.
 DISCUSSIONE DI UN CASO.
8° INCONTRO
 Simulazione di DSA
 Riflessioni e report sul percorso di formazione. Ipotesi progettuali.
COSTI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
Per la realizzazione del presente progetto è richiesta una quota pari a € 2.500,00 comprensiva di IVA
I costi si intendono comprensivi di progettazione, attività di formazione, materiali, monitoraggio,
relazione finale.
I costi indicati si intendono comprensivi di IVA.
Per distanze superiori ai 25 km dalle sedi del Centro Phare di Cagliari o di Olbia è richiesto il rimborso
delle spese viaggio.
DIVULGAZIONE DEL PROGETTO
Presentazione del progetto alle famiglie, anche con la partecipazione delle autorità comunali (Prima
della somministrazione dei test agli alunni).
Presentazione dei risultati del progetto alle famiglie/comunità.
Eventuale pubblicazione dei lavori.
Possibilità di incontri tra docenti e famiglie degli alunni che evidenziano qualche difficoltà, attraverso la
mediazione dell’esperto esterno. (Prima di iniziare il percorso di recupero o alla fine)
ATTESTATO
Al termine del Progetto di Training verrà rilasciato ai docenti, ai genitori e agli alunni un Attestato di
Partecipazione.
Cagliari, 22.06.2015
Responsabile del Progetto
Dr.ssa Sabrina Cesetti
(Psicologa, Esperta in Neuropsicologia, Psicoterapeuta)
Centro Phare s.r.l. Centro di Pedagogia e Psicologia Clinica – Via Isonzo, 12- 09122 Cagliari
C.F./P.I. 03254200920 – cap. Soc. € 10.000,00
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

creare flashcard