DgTvOnline.com - Il Giardino della Memoria

advertisement
bè bolognaestate 2013 | in estate, segui la pecora!
Non c’è estate senza bè: anche nel 2013 bè bolognaestate accende le notti e i luoghi più belli della città. Musica, cinema, teatro, mostre, incontri sono i
protagonisti del ricco cartellone di eventi che animerà Bologna da giugno a settembre, con proposte diversificate per soddisfare gusti e aspettative di un
pubblico sempre più vario. Tante, infatti, sono le attività organizzate dalle realtà culturali cittadine pubbliche e private che compongono il programma
coordinato dal Comune di Bologna, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo
Unipol.
momenti della presentazione
[Video Coming Soon]
All’interno del cartellone, una menzione particolare meritano lo Strummer Live Festival organizzato a inizio luglio da Estragon per l’intitolazione
dell’Arena Joe Strummer, ex Arena Parco Nord, e il concerto di Amiri Baraka, che il 27 giugno aprirà le attività estive organizzate al parco della
Zucca davanti al Museo per la Memoria di Ustica. La musica rock potrà contare sull’esperienza di Covo club per i concerti del Bolognetti Rocks, uno
dei luoghi di maggior richiamo per la qualità e il livello internazionale degli artisti invitati. Rock e folk saranno di casa anche al BOtanique 4.0, la
rassegna organizzata da Estragon, altro storico music club bolognese. Il jazz sarà in primo piano al Salotto del Jazz allestito in via Mascarella, e al
Montagnola Music Club, con incursioni nella musica classica e gli interventi di videoarte di Apparati Effimeri. Il pianoforte sarà protagonista grazie
a Pianofortissimo, rassegna ospitata nel cortile dell’Archiginnasio, organizzata da Inedita sull’onda del successo delle tante edizioni del Festival
Internazionale di Santo Stefano. Non mancheranno i musical con gli spettacoli del Summer Musical Festival, ideato dalla BSMT- Bernstein School
of Musical Theatre in collaborazione con Atti Sonori e Teatro Comunale di Bologna, la musica elettronica e underground con Campo lunare del Link,
il blues con l’originale rassegna Blues a Balues. Sulla musica tradizionale marocchina connessa all’hip hop lavorerà Original Cultures; il Museo
Ebraico proporrà Olam tzelilim. Universal Jewish Sounds, rassegna musicale dedicata alle sonorità della tradizione ebraica; la musica e la
cultura Tuareg saranno i temi conduttori di Voci dal deserto, il festival internazionale che proporrà anche mostre fotografiche, laboratori di danza,
incontri e video proiezioni. Infine, come ogni anno, il 2 agosto si terrà in piazza Maggiore il concerto del concorso internazionale di
composizione 2 agosto.
Per gli amanti del cinema l’estate bolognese è un momento speciale: le proiezioni per quaranta serate in Piazza Maggiore grazie a Sotto le stelle del
cinema e al festival internazionale Il cinema ritrovato, organizzati dalla Cineteca di Bologna, rappresentano occasioni uniche per godersi il meglio
del cinema di tutti i tempi. Biografie e racconti di vita sono al centro della programmazione cinematografica di Biografilm Festival – International
Celebrations of lives, che animerà inoltre il Giardino del Cavaticcio con il suo Bio-Parco. Infine, tanti film, e per tutta l’estate, all’Arena Puccini.
Ampio spazio avranno anche il teatro e la danza, con rassegne che si aprono ai diversi linguaggi espressivi coinvolgendo compagnie nazionali e
internazionali. Arte Memoria Viva è la rassegna di teatro, musica e poesia, organizzata dall’Associazione dei parenti delle vittime della strage di
Ustica: la trasmissione della memoria si lega alla ricerca operata dai molteplici linguaggi dell’arte. Prosegue il lavoro di ricerca sui paesi in emergenza
dei Teatri di Vita con il festival Cuore di Palestina, che racconterà la produzione culturale palestinese attraverso il teatro, la danza, la musica, e il
cinema. Le povertà, antiche e nuove, saranno al centro dell’indagine condotta su più livelli da Teatri mirabili di povertà, la rassegna del Teatro del
Pratello che proporrà spettacoli, incontri e concerti. Espressioni performative contemporanee elaborate da compagnie nazionali e internazionali
saranno il cuore di perAspera / drammaturgie possibili nella settecentesca Villa Aldrovandi Mazzacorati. Per il quarto anno il Dom – la cupola del
Pilastro organizza Onfalos – infanzia al centro | esperienze con le arti contemporanee per i bambini e i ragazzi, con laboratori in cui i bambini
potranno vivere in prima persona l’esperienza della costruzione di uno spettacolo. Arte e intercultura si intrecciano nel festival Molteplicittà – La
scena dell’incontro, che racconterà il valore della diversità e dello scambio attraverso la musica, il teatro e momenti di incontro. Diciassettesima
edizione per Danza Urbana | Arcipelaghi, il festival dedicato alla danza nei paesaggi urbani, che quest’anno punterà anche sulla formazione di giovani
e giovanissimi.
Scarica