Oratorio di San Filippo Neri

annuncio pubblicitario
PROGRAMMA
Oratorio
di San Filippo Neri
marzo / maggio 2015
incontri, concerti,
rassegne, spettacoli
incontri, concerti, spettacoli
5
Una politica dei beni culturali
La Regina degli Elfi di Elfriede Jelinek
7 Parole al mondo
9 Il Vizio dell’amore
10Il governo del corpo.
In sogno si tramuta ogni alimento
10Due giorni e una notte nella Grande Guerra
11 Banca, etica e sviluppo.
Le vie del credito nel pensiero dei protagonisti
12Pane, lavoro e pace.
I Gruppi di Difesa della Donna tra Resistenza
ed emancipazione
14Il banchetto offeso
6
rassegne
Bologna raccontata
Incontri con protagonisti della nostra storia
5 Pier Luigi Cervellati: architetto e urbanista
innovatore e combattivo
14Franco Pannuti: scienza e valori per vivere bene
e morire dignitosamente
Senza frac nero né cilindro
6 Voci nella tempesta
8 L’appuntamento - assolo a due vivace sostenibile
13La semplicità ingannata.
Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne
Teatro per bambini
7BiancaNera
9 Nella stanza di Max
La Pietà
8 Il sacro profano: la pietà al cinema
11 La passione di Prometeo
Discorso pubblico
12Dei diritti e delle pene
15Cari cittadini. Ghirlanda di orazioni pubbliche
L’Organo dialogante
13Marco Baliani esplora Albert Camus.
Clima sonoro a cura di Giulia Mazzoni all’organo
INCONTRO
INCONTRO
Bologna
raccontata
Una politica
dei beni culturali
martedì 3 marzo ore 21
Incontri con protagonisti
della nostra storia
Pier Luigi Cervellati:
architetto e urbanista
innovatore e combattivo
Architetto e urbanista di fama
ha insegnato al DAMS a Bologna,
la città dove ha curato importanti
restauri tra cui si annovera l’Oratorio
di S. Filippo Neri. Il recupero dei centri
storici è stato un impegno rilevante
a partire dagli anni ‘60 ed oggetto
di ampio dibattito non solo nazionale.
Assessore comunale, ha lasciato
un segno concreto nella città e nelle
aree circostanti con un forte impegno
nella salvaguardia del paesaggio
e dell’identità cittadina. I dibattiti
sulla forma delle città e sul restauro
l’hanno visto e lo vedono attivo
protagonista. Con ospiti, immagini
e filmati.
giovedì 5 marzo ore 18
Presentazione del libro di
Andrea Emiliani
(Bononia University Press, 2014).
Sarà l’occasione per rendere
omaggio ad un grande maestro,
allievo di Francesco Arcangeli
e di Cesare Gnudi, che nel suo
lavoro di storico-amministratore
si è impegnato nello sviluppo
dei musei, del restauro e della
tutela del patrimonio artistico
e del territorio.
intervengono Marco Cammelli
e Franco Farinelli
coordina Angelo Varni
progetto e filmato a cura di E. Negroni
Pierluigi Cervellati
4
La copertina del libro
5
SPETTACOLO
SPETTACOLO
SPETTACOLO
Senza frac nero
né cilindro
La Regina degli Elfi
di Elfriede Jelinek
Parole al mondo
giovedì 12 marzo ore 21
Voci nella tempesta
Un episodio poco conosciuto
della Seconda Guerra Mondiale:
l’esodo forzato dei Trentini, italiani
di lingua ma sudditi di Francesco
Giuseppe, all’entrata in guerra
dell’Italia contro l’Austria.
Tre donne, tre destini che si
intrecciano sullo sfondo di una
Grande Guerra che è tutte le guerre.
Una visione inedita, dal punto di
vista femminile, degli sconvolgimenti
che hanno investito l’Europa
di cento anni fa, che permette
riflessioni attuali sull’accoglienza
dei profughi, sull’identità dei popoli
e sugli esodi che segnano la nostra
contemporaneità.
con S. Furlan, S. Libardi, C. Superbi
regia e drammaturgia Elena R. Marino
disegno luci M. Bonomi
tecnico audio G. Paternoster
Compagnia Teatrincorso Spazio 14
un momento dello spettacolo
sabato 14 marzo ore 21
Lo spettacolo, nell’ambito
di Festival Focus Jelinek, parla
del Potere e del potere mediatico
sulle masse attraverso il divismo.
L’attrice austriaca Paula Wessely
è famosa prima, durante e dopo
il regime nazista, nel corso del
quale interpreta film di propaganda.
Muore a 93 anni con gli onori della
tradizione viennese: le salme degli
attori del Teatro Nazionale vengono
portate in processione intorno al
teatro. Qui è la scena. Con sarcasmo
e parole feroci e allusive Jelinek
ci porta a doppi livelli di significato,
andando oltre il palcoscenico:
in una cassa, in “sospensione”.
di e con Angela Malfitano
con l’aiuto di Rossella Cabiddu,
Andrea Cazzato, Anna Cei,
Caterina Grandi, Cecilia Lorenzetti,
Laura Rolandi, Agnese Troccoli,
Stefano Zanasi
traduzione Roberta Cortese
assistenza Alessandra Lanfranchi
video Lorenzo Letizia
suono Francesco Brini
produzione Associazione Tra un atto
e l’altro con Festival Focus Jelinek
un momento dello spettacolo immagine
di Alessandra Fucillo / CameraOff
6
martedì 17 marzo ore 21
Dai discorsi pronunciati dai premi
Nobel per la letteratura Wislawa
Szymborska (1996), Elfriede Jelinek
(2004), Herta Müller (2009)
si aprono come ali le scritture
delle tre grandi autrici. Parole come
germogli che si intrecciano alla
realtà, ne restituiscono visioni nella
forza e nel rigore, di vita e scrittura.
con le attrici
Francesca Mazza, Il poeta e il mondo
di Wislawa Szymborska (1996)
Elena Bucci, In disparte
di Elfriede Jelinek (2004)
Anna Amadori, Ogni parola
conosce il circolo vizioso di Herta
Müller (2009)
introducono Maria Giuseppina
Muzzarelli e Elena Di Gioia
Copyright © The Nobel Foundation
opera di Claudio Parmiggiani, Senza titolo,
1970. Foto di Carlo Vannini
SPETTACOLO
domenica 22 marzo ore 16.30
Teatro
per bambini
BiancaNera
Spettacolo di teatro-danza con due
danzatrici, una bianca e una nera,
che propone una riflessione
sull’inevitabilità dell’incontro con
la diversità e la necessità di trovare
la propria identità attraverso
l’ascolto e il confronto con chi
è diverso. L’intento è raccontare
il corpo nella sua essenza, forma
e colore, scoprendo attraverso
la danza la grande poesia di cui
è capace. Dai 5 anni.
con Bintou Ouattara e Alice Ruggero
testo, coreografia e regia Maria Ellero
musiche originali composte da:
Dialy Mady Sissoko,
kora e voce Sergio Altamura
chitarra e voce Abdou Mbaye
tama, djembe Tommy Ruggero
batteria, dum dum registrate e mixate
da Roberto Rettura/Lo Studio Spaziale
disegno luci Massimiliano Masserelli
maschere Sandra Pagliarani
bambole Maria Zuntini
produzione Associazione QB
Quanto Basta
un momento dello spettacolo
7
SPETTACOLO
INCONTRO
SPETTACOLO
Senza frac nero
né cilindro
La Pietà
Teatro
per bambini
martedì 24 marzo ore 21
L’appuntamento - assolo a
due vivace sostenibile
“C’è voluto del talento per
invecchiare senza diventare adulti”:
alla ballata di Jacques Brel ammicca
la vita di Nilde e Dora, due anziane,
alter ego una dell’altra. Scorrono
le ore prima del loro viaggio su un
fiume invisibile che rappresenta
i giorni che passano. “Abbiamo
passato una vita a preoccuparci
degli altri, dei loro giudizi. Li abbiamo
odiati senza potere fare a meno
di loro e ci hanno odiati allo
stesso modo... che stupide!
Mettiti la dentiera, che li andiamo
a ringraziare!” Nelle parole delle
protagoniste il segreto di un’ironia
alla quale solo i vecchi hanno accesso.
giovedì 26 marzo ore 21
Il sacro profano: la pietà al
cinema
Il cinema ha vissuto la sua
esistenza sospeso tra accuse di
volgarità o blasfemia (iconoclastia)
e lodi di merito per aver narrato
poeticamente il mondo stesso,
come una religione laica
(iconofilia). Il rapporto con la pietà,
per la settima arte, è altrettanto
ricco e contraddittorio, tra sacro
e profano: vale la pena indagarlo
a fondo.
progetto a cura di Federico Condello
interviene Roy Menarini
Nella stanza di Max
Max è un bambino come tanti:
salta e gioca rumorosamente,
non obbedisce alla mamma e finisce
a letto senza cena. Ora Max è solo
nella cameretta, dove le ombre
sembrano animali o alberi.
La stanza diventa un mare e il
bambino raggiunge un’isola abitata
da strane creature, di cui diventa il re.
Ma una forte nostalgia lo riporta
in viaggio verso casa dove trova
ad attenderlo la sua stanza e una
minestra calda. Ispirato all’opera di
Maurice Sendak e alla Convenzione
Onu sui diritti dell’infanzia e
dell’adolescenza. Dai 5 anni.
con Francesco Manenti,
Daina Pignatti, Elisabetta di Terlizzi,
Laura Tondelli
costumi Laura Pennisi e
Roberto Ingrami – Oronero
oggetti di scena Francesco Manenti
sound design Olgaproduzioni
una creazione Bàbu Teatrodanza
in collaborazione con Associazione
Sosta Palmizi e Associazione
Ca’ Rossa
con Sandra Cavallini
e Sergio Mascherpa
regia Fabio Maccarinelli
disegno luci Elena Guitti
costumi Maurizia Ragazzini
traccia musicale Massimiliano Forza
Teatro Laboratorio e Masnada
Gruppo Teatro
un momento dello spettacolo
domenica 29 marzo ore 16.30
un’immagine dal film Al di là della vita
di M. Scorsese
8
SPETTACOLO
martedì 31 marzo ore 21
Il Vizio dell’amore
In scena nove monologhi tratti
dall’omonima raccolta di racconti
al femminile firmata da Gabriele
Romagnoli. Lo spettacolo,
attraverso le voci di sette attrici,
riesce con abilità a rivelare
l’amore in ogni sua forma e,
attraverso storie brevi e incisive,
a raccontare il ruolo delle donne,
le loro emozioni, narrandone le
esperienze di vita da molteplici
punti di vista.
con Patrizia Bollini, Cristina
Carrisi, Mara Di Maio, Angela
Malfitano, Francesca Mazza,
Lidia Vitale, Blu Yoshimi
regia Gabriele Tesauri
progetto e produzione
Associazione Culturale
Tuttoinunpunto
illustrazione di Francesco Manenti
9
SPETTACOLO
SPETTACOLO
Il governo del corpo.
In sogno si tramuta
ogni alimento
Due giorni e una notte
nella Grande Guerra
lunedì 13 aprile ore 21
“Mi sembra che il Tempo
sia il protagonista di molti dei miei
racconti – scrive Piero Camporesi –
anche certe mie riflessioni sulla
natura degli elementi semplici:
acqua, vino, latte, funghi, formaggio,
rientrano nella malinconica
constatazione della lunga durata
delle sostanze rispetto all’effimera
danza delle generazioni umane”.
Quelle sostanze, variamente
elaborate nelle varie culture culinarie,
diventano i cibi delle mense
imbandite dal grande studioso.
E le parole che le descrivono
appaiono tanto gustose nel
leggerle, che viene voglia di
assaporarle come cibo per l’anima.
Abbiamo pensato per questo di fare
uno spettacolo, perché le parole
di Camporesi possano vivere anche
nel racconto orale (A. Camporesi)
mercoledì 15 aprile ore 21
Prima nazionale
Maggio 1915, l’Italia entra in
guerra. La mobilitazione generale
coinvolge anche Nestore, un
contadino emiliano di quarant’anni,
sposato, tre figli, che viene spedito
sul Carso. Arriva in trincea e scopre
che i suoi commilitoni sono
angosciati dall’attesa di una
punizione per un “atto di codardia”
di cui si sarebbero macchiati
il giorno prima. Un racconto
drammatico e potente, ispirato
a un episodio realmente accaduto.
testo di Maurizio Garuti
interpretazione di Ivano Marescotti
SPETTACOLO
venerdì 17 aprile ore 21
La Pietà
La passione di Prometeo
letture da Eschilo e dai Vangeli
«Abbiamo messo in scena
Prometeo nel 2008, al Sasso
appenninico di San Zanobi. Fu un
lavoro a contatto con l’immensità.
Torniamo ora a Prometeo perché
egli “ebbe pietà e non ottenne
pietà” (S. Weil), e perché a partire
dai Padri della Chiesa la sua
figura è controfigura di un altro
Dio pietoso, il Cristo. Sarà una
partitura vocale e sonora in forma
di oratorio a due voci. Un dialogo
tra la rupe e la croce» (G. G., E. S.)
a cura di Gianluca Guidotti ed
Enrica Sangiovanni
introduzione e traduzioni di
Federico Condello
partitura sonora di Patrizio
Barontini
INCONTRO
lunedì 20 aprile ore 17
Banca, Etica, Sviluppo.
Le vie del credito nel
pensiero dei protagonisti
Presentazione del libro realizzato
dall’ABI e pubblicato da Bancaria
Editrice, tratto da un progetto di
Tommaso Fanfani; introduzione di
Antonio Patuelli.
Nel testo è tracciata la lunga storia
delle banche dai monti di pietà
ad oggi, nello stretto rapporto tra
economia e credito. Attraverso le
parole dei protagonisti del pensiero
economico viene raccontata una
storia bancaria fatta di pluralismo,
cultura, etica, attenzione alle istanze
delle economie dei territori
e del Paese. Il volume è quindi
anche una via per riflettere sul
passato e immaginare il futuro.
intervengono Antonio Patuelli,
Giuseppe Conti e Marco Cammelli
da un’idea di Aurelia Camporesi
a cura di Ida Bassignano e Lucia Poli
con Lucia Poli
Vladimir Denissenkov, bajan
scena e immagini Angelo Generali
produzione Rosaspina. Un teatro
1
2
1 - Lucia Poli
2 - Vladimir Denissenkov
l’incontro avrà luogo presso
la sede della Fondazione del Monte
via delle Donzelle 2
In collaborazione con il
Centro Studi sui Monti di Pietà
e sul Credito Solidaristico
Ivano Marescotti
10
un momento dello spettacolo
dettaglio della copertina del libro
11
SPETTACOLO
mercoledì 22 aprile ore 21
Discorso
pubblico
Dei diritti e delle pene
Lella Costa, attrice tra le più
intense del panorama teatrale
nazionale, da sempre interprete
delle tematiche dell’universo
donna, legge una serie di
orazioni “al femminile” legate
ai temi che a questo universo
appartengono: separazioni,
solidarietà, subalternità, lutti. Un
viaggio temporale molto ampio
che prende l’avvio dalle Troiane
di Euripide e dalla possente
figura di Ecuba per arrivare alla
“Dichiarazione dei diritti della
donna e della cittadina” del 1791
di Olympe de Gouges.
progetto a cura di Claudio Cumani
con Lella Costa
Lella Costa
SPETTACOLO
martedì 28 aprile ore 21
Pane, lavoro e pace
I Gruppi di Difesa
della Donna tra Resistenza
ed emancipazione
Si ripercorre l’attività dei Gruppi
di Difesa a partire dalla fondazione
fino alla creazione dell’Unione
Donne d’Italia, passando attraverso
documenti dell’Archivio Centrale
UDI, lettere a «Noi Donne»
e testimonianze dirette.
Una selezione di immagini
contribuisce a restituire il peso
della presenza femminile nella
lotta di Liberazione, che non fu
solo di partecipazione e di supporto
alla lotta partigiana, ma anche
laboratorio politico e azione
concreta per le future battaglie per
l’emancipazione e il lavoro.
con Donatella Allegro
e Irene Guadagnini
regia Donatella Allegro
scene Enrico Medici | Progetto Ridea
luci Eva Bruno
ricerca storica a cura di Eloisa Betti
ricerca iconografica a cura di Elisa
Giovannetti
produzione Associazione Culturale
Effettica, UDI Bologna
un momento dello spettacolo
12
SPETTACOLO
SPETTACOLO
Senza frac nero
né cilindro
L’Organo
dialogante
martedì 5 maggio ore 21
martedì 12 maggio ore 21
La semplicità ingannata
Satira per attrice
e pupazze sul lusso
d’esser donne
Marco Baliani esplora
Albert Camus. Clima sonoro
a cura di Giulia Mazzoni
all’organo
Nel ‘500 avere una figlia era un
problema: una parte del patrimonio
di famiglia svaniva con la dote.
La soluzione alternativa
fu la monacazione forzata.
Le monache di S. Chiara a Udine
attuarono una forma di resistenza
unica, trasformando il convento
in uno spazio di contestazione e di
libertà di pensiero, con un fervore
culturale impensabile per l’epoca.
Ispirato alle opere di Arcangela
Tarabotti e di Giovanna Paolin.
“Da molto tempo Camus appartiene
alla mia speciale mappa di amicizie,
al mio campo in cui vado coltivando
parentele. Questa terra è abitata
per me da alcuni artisti e dalle loro
opere: essi si sono insediati lì,
continuano a produrre frutti e mi
nutrono spirito e corpo in forme
molto concrete”. Marco Baliani,
uno dei più illustri esponenti del
teatro di narrazione, esplora l’opera
di Albert Camus dando alla sua
affabulazione i toni emotivi delle
composizioni originali della giovane
pianista Giulia Mazzoni affidate
alle sonorità dell’organo residente
in Oratorio.
di e con Marta Cuscunà
assistente alla regia M. Rogante
disegno luci C. Parrino
disegno del suono A. Sdrigotti
tecnica luci e suono M. Rogante,
A. Sdrigotti
scenografie Delta Studios;
E. Ferrandino
costumi A. Guglielmi
co-produzione Centrale Fies,
Operaestate Festival Veneto
un momento dello spettacolo
Marco Baliani, voce recitante
Giulia Mazzoni, organo
Marco Baliani e Giulia Mazzoni
13
INCONTRO
mercoledì 20 maggio ore 21
Bologna
raccontata
Incontri con protagonisti
della nostra storia
Franco Pannuti: scienza
e valori per vivere bene
e morire dignitosamente
Oncologo e docente dell’Università
di Bologna, Assessore comunale
alle politiche sociali per cinque
anni, ideatore e tuttora anima
dell’ANT che offre gratuitamente
assistenza sanitaria a domicilio a
malati di tumore e alle loro famiglie.
Per alleviare la sorte e dare
consistenza al diritto, anche a
chi versa in gravi condizioni, a una
vita serena e dignitosa. Eubiosia,
termine coniato da Pannuti, significa
ciò e indica l’impegno e i valori che
hanno caratterizzato la sua azione.
Con ospiti, immagini e filmati.
progetto e filmato a cura di Enza
Negroni
SPETTACOLO
mercoledì 27 maggio ore 21
Il banchetto offeso
Lo spettacolo affronta il tema
del cibo che nutre e può uccidere
attraverso la storia di Irene,
bambina golosa e allegra. Irene si
incontra e scontra con il fascino
e i pericoli naturali e culturali
del cibo e con la cultura del
benessere. Attraverso i suoi diari,
intessuti di parole, immagini,
video, musica, canto, entriamo
nel mistero dell’anoressia e
della bulimia, malattie che
testimoniano di un malessere
individuale che è anche riflesso
di una malattia globale.
con Elena Bucci
drammaturgia e regia Elena Bucci
Dimitri Sillato, pianoforte e violino
cura del suono, sensori, interventi
elettronici dal vivo e registrazioni:
Raffaele Bassetti
luci Loredana Oddone
macchinismo Giovanni Macis
video e foto a cura di Nomadea
produzione Le Belle Bandiere
SPETTACOLO
venerdì 29 maggio ore 21
Discorso
pubblico
Cari cittadini
Ghirlanda di orazioni
pubbliche
Quali sono i possibili colori
di un’orazione? Quand’è che un
gruppo raccolto attorno a un
individuo che parla può veramente
dirsi comunità? Attraverso alcune
sfumature retoriche Fanny &
Alexander declina l’idea di orazione
civile: funebre, economica,
giudiziaria, pedagogica… Dallo
Shakespeare del Giulio Cesare, a
Churchill, fino a Maria Montessori:
ecco le preziose tessere di un unico
grande panorama, volto, regione,
paese, domanda o complessità
che andrà disegnandosi attraverso
le parole pronunciate da Marco
Cavalcoli e Chiara Lagani.
progetto a cura di Claudio Cumani
Marco Cavalcoli e Chiara Lagani,
voci recitanti
1
2
Franco Pannuti
Elena Bucci
14
1 - Chiara Lagani
2 - Marco Cavalcoli
Pier Luigi Cervellati / Enza Negroni /
Andrea Emiliani / Marco Cammelli /
Franco Farinelli / Angelo Varni /
Silvia Furlan / Silvia Libardi /
Chiara Superbi / Elena R. Marino /
Giovanni Paternoster /
Angela Malfitano / Rossella Cabiddu /
Andrea Cazzato / Anna Cei /
Caterina Grandi / Cecilia Lorenzetti /
Laura Rolandi / Agnese Troccoli /
Stefano Zanasi / Roberta Cortese /
Alessandra Lanfranchi /
Lorenzo Letizia / Francesco Brini /
Francesca Mazza / Elena Bucci /
Anna Amadori/ Maria Giuseppina
Muzzarelli / Elena Di Gioia /
Bintou Ouattara /Alice Ruggero /
Maria Ellero / Dialy Mady Sissoko /
Sergio Altamura /Abdou Mbaye /
Tommy Ruggero / Roberto Rettura /
Massimiliano Masserelli /
Sandra Pagliarani / Maria Zuntini /
Sandra Cavallini / Sergio Mascherpa /
Fabio Maccarinelli / Elena Guitti /
Maurizia Ragazzini / Massimiliano
Forza / Federico Condello /
Roy Menarini / Francesco Manenti /
Daina Pignatti / Elisabetta di Terlizzi /
Laura Tondelli / Laura Pennisi /
Roberto Ingrami / Patrizia Bollini /
Cristina Carrisi / Mara Di Maio /
Lidia Vitale / Blu Yoshimi /
Gabriele Tesauri / Aurelia Camporesi /
Ida Bassignano / Lucia Poli /
Vladimir Denissenkov /
Angelo Generali / Maurizio Garuti /
Ivano Marescotti / Gianluca Guidotti /
Enrica Sangiovanni / Patrizio Barontini /
Antonio Patuelli / Giuseppe Conti /
Claudio Cumani / Lella Costa/
Donatella Allegro / Irene Guadagnini /
Enrico Medici / Eva Bruno /
Eloisa Betti / Elisa Giovannetti /
Marta Cuscunà / Marco Rogante /
Claudio “Poldo” Parrino /
Alessandro Sdrigotti /
Elisabetta Ferrandino /
Antonella Guglielmi / Marco Baliani /
Giulia Mazzoni /Franco Pannuti /
Dimitri Sillato / Raffaele Bassetti /
Loredana Oddone / Giovanni Macis /
Marco Cavalcoli / Chiara Lagani /
15
Gli spettacoli e le conferenze sono gratuiti
ed aperti a tutti fino ad esaurimento dei posti.
Si raccomanda la massima puntualità,
non sarà possibile entrare a spettacolo iniziato.
Oratorio di San Filippo Neri
incontri, concerti, rassegne, spettacoli
via Manzoni 5, Bologna
per informazioni 051.2962511
www.fondazionedelmonte.it
Segreteria Organizzativa
Best Union Company SpA
www.bestunion.com
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard