Dicembre/Gennaio

annuncio pubblicitario
Euro 0,20 - Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
CHE FESTE!
E al Teatro Comunale la protagonista dell’inverno
è senza dubbio la danza
D0251215
EVENTI
Ultimo dell’anno
in Piazza Grande
con il concerto
di Ron
e i DallaBanda
ARTE
Passaggi a Palazzo
Ducale si aggiunge
alle altre mostre
cittadine: Mata
Civica, Musei...
TEATRO
Allo Storchi
dal 7 gennaio
lo spettacolo
conclusivo di
Carissimi padri
o
in sommario
i
r
Incontri
Cinema
TEATRO
Allo Storchi
dal 7 gennaio
lo spettacolo
conclusivo di
Carissimi padri
Aut. Tribunale di Parma
n. 9 del 24.03.2003
ISSN 1827-5958
Il Mese di Modena n.146
Art director
Pietro Spagnulo,
[email protected]
o
In redazione:
Marina Leonardi con Micol
Lombardi e Mirna Loren
s
Direttore responsabile
Simone Simonazzi,
[email protected]
Redazione - Edicta
via Torrente Termina 3/b
43124 PARMA
Tel. 0521251848
Fax 0521907857
[email protected]
Editore
Edicta p.s.c.
via Torrente Termina 3/b
n. iscrizione ROC: 9980
43124 PARMA
www.edicta.net
Per la pubblicità
Tel. 0521258210
Tiratura 8.000 copie
Stampa
Stamperia s.c.r.l. - PARMA
Immagine di copertina di
David Allen
.
n
[email protected]
pag. 07 Alla Sala Truffaut anche i film delle feste. Al 7b il martedì e mercoledì gli
appuntamenti col Cinema Invisibile.
Musica
pag. 08 - 09 Prosegue la Stagione concertistica al Comunale il 18 dicembre con il
duo Savary-Maurizzi. Il 23 gennaio ill Concerto della memoria e del dialogo in collaborazione con gli Adm. Tre gli appuntamenti con Wikiclassica il 20 dicembre e il 10 e
24 gennaio e con l’opera di Mascagni, l’Amico Fritz, il 15 ed il 17 gennaio.
Teatro
pag. 10 - 11 La Stagione di Ert prosegue alle Passioni con un ricco cartellone tra cui l’
appuntamento delle feste de Le chant des balles. Allo Storchi, appuntamenti imperdibili
con Marco Paolini e Pippo Delbono. Dal 7 al 17 gennaio si conclude Carissimi padri.
Arte
i
Per informazioni e contatti
Redazione de Il Mese di Modena:
pag. 06 A Forum Eventi, appuntamento con Fabio Volo e Walter Veltroni, alla Delfini
tornano gli autori in Zona. Al Museo Civico d’arte si inaugura la mostra Alessandro
Tassoni. Spirito Bisquadro nel 450esimo della nascita dell’autore.
pag. 12 - 13 Proseguono fino al 31 gennaio le mostre alla Galleria Civica e al Mata.
Entrambe le mostre sono aperte per le festività natalizie Al Foro Boario parla la
fotografia dell’Europa del Nord e ai Musei Civici prosegue la mostra Modena-Tirana.
Andata e ritorno. Al Palazzo Ducale è allestita Passaggi, una mostra dedicata all’arte
modenese dal Rinascimento ad oggi.
Carpi
pag. 14 - 15 Un ricco cartellone di iniziative, mostre, concerti, mercatini, animazione
per bambini, con Natale a Carpi. Al Teatro Comunale appuntamento con musica,
danza, prosa e il concerto dell’ultimo dell’anno. Nutrito il programma di iniziative che
a gennaio la Fondazione Fossoli dedica alla celebrazione del Giorno della memoria.
il Mese Modena
Distribuito gratuitamente in città:
Comune di Modena, Informagiovani/IAT,
Biblioteca Delfini, Provincia di Modena,
Teatro Storchi, Teatro delle Passioni,
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena,
Sala Truffaut. Musei Civici, Biblioteca Facoltà di
Lettere, Biblioteca Facoltà di Giurisprudenza,
Facoltà di Economia e Commercio, Facoltà di
Ingegneria, La Tenda, Forum Monzani, Fusi
Orari, Baluardo
In provincia a Carpi:
Comune, Biblioteca Arturo Loria, IAT,
Urp QuiCittà
EAT ART
CHE FESTE
Le opere di Daniel Spoerri in mostra a
Palazzo S.Margherita e alla Palazzina dei Giardini
TEATRO
Euro 0,20 Spedizione in
a.p. -45% - art.2
comma 20/b
legge 662/96
- filiale di Parma
Passaggi a Palazzo
Ducale si aggiunge
alle altre mostre
cittadine: Mata
Civica, Musei...
a
Ultimo dell’anno
in Piazza Grande
con il concerto
di Ron
e i DallaBanda
ARTE
m
D0171015
EVENTI
pag. 04 - 05 Le tante iniziative natalizie si chiudono l’ultimo dell’anno in Piazza Grande
con la musica di Ron e Dallabanda. Danza al Comunale: il 13 dicembre con Coppelia
di Amedeo Amodio e il 22 gennaio con la Batsheva Dance Company. Alla Galleria
Estense il 19 si tiene una iniziativa lunga un giorno con artisti di strada che realizzano
interventi per finanziare il restauro di opere. Alla Tenda musica dal vivo con spettacoli,
concerti live, proiezioni, incontri e quattro appuntamenti con il jazz di Arts and jam.
Al Museo Archeologico viene presentata l’Agenda interculturale legata alla mostra
Modena- Tirana andata e ritorno.
Euro 0,20 - Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
CHE FESTE!
E al Teatro Comunale la protagonista dell’inverno
è senza dubbio la danza
m
Euro 0,20 - Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
Incontri
Il 25 novembre
al Comunale
uno spettacolo
contro la violenza
alle donne
!
E al Teatro
Comunale la
protagonista
dell’inverno
è senza dub
bioCINEMA
la danza
MUSICA
D0171015
Il Pavarotti
celebra i 150
anni del Tristano
e Isotta
di Wagner
EVENTI
Ultimo dell’an
no
in Piazza Grand
e
con il concerto
di Ron
e i DallaBanda
La Sala
Truffaut dedica
una rassegna
al geniale
Xavier Dolan
D0171015
ARTE
Passaggi a Palazz
o
Ducale si aggiu
nge
alle altre mostr
e
cittadine: Mata
Civica, Muse
i...
TEATRO
Allo Storchi
dal 7 gennaio
lo spettacolo
conclusivo di
Carissimi padri
DI MICOL LOMBARDI
Capodanno con Ron e …
Concerti, mostre, animazioni e mercatini nelle feste dei modenesi
R
on con la sua band e i
Dallabanda, gruppo formato dai musicisti che hanno
accompagnato Lucio Dalla,
brinderanno con i modenesi
all’arrivo del 2016 nel concerto gratuito di Capodanno
Baci e abbracci a mezzanotte, che si svolgerà il 31
dicembre in piazza Grande.
Si incomincia alle 23 con la
musica di Radio Bruno, per
arrivare alle 23.30 all’omaggio all’indimenticabile Lucio
con i suoi pezzi più amati da
Piazza Grande a 4 marzo
‘43, da Anna e Marco a Caruso. I musicisti saranno tutti insieme a mezzanotte sul palco,
con Ron e la sua band che proseguirà poi il suo concerto, in una serata di grandi e
indimenticabili successi capaci di tenere “calda” l’atmosfera musicale e animare l’ultima
notte del 2015 sotto la Ghirlandina.
Il concerto di Capodanno tira le somme delle festività natalizie che in centro storico
portano la firma innanzitutto di Modenamoremio (in quarta di copertina trovate il calendario di Natale a Modena). Con ben tre grandi alberi di Natale (grazie al Comune
di Fanano!), il consueto trenino, con la pista di pattinaggio in Piazza Roma, Piazza
XX settembre che si trasforma nella Magica Piazza di Babbo Natale, con il grande
albero e il presepe realizzato dagli studenti del Venturi e dove Babbo Natale e i suoi
folletti nei pomeriggi dal 5 all’8, il 12 e il 13, il 19, il 20 e il 24 dicembre accoglieranno
le famiglie e i bambini. Il 6 gennaio, invece arriverà la Befana con la sua scopa, per
distribuire dolci e carbone a tutti i presenti.
Dal 5 dicembre al 6 gennaio cinque luoghi saranno i protagonisti di cinque suggestive
mostre di Presepi: presso la Chiesa di San Giovanni, in Piazzetta delle Ova, presso la
sede di BPER in via Scudari, in Piazza XX settembre e in San Barnaba. E ci saranno
inoltre mercatini, concerti di Natale, animazioni per i bambini (in via Farini il 20 e i
venerdì pomeriggio in P,za Matteotti) e le mostre, a palazzo Ducale, nella Chiesa di S.
Carlo oltre a quelle già allestite che resteranno aperte per le feste.
Alla Galleria Estense con
la street art si finanziano
i restauri delle opere
Alla Galleria Estense (Palazzo dei
Musei), il 10 dicembre alle 17.30
si tiene la conferenza La statuaria
antica nelle raccolte dinastiche.
Il caso di Modena e Firenze con
Fabrizio Paolucci. Imperdibile poi
nell’intera giornata del 19 dicembre
l’iniziativa Il Tempo dell’Arte. Artisti
di oggi per i capolavori di ieri. Donare un’opera per contribuire al
restauro dei tesori della Galleria
Estense, che coniuga l’arte contemporanea con l’antica, proponendo
un intelligente crowdfunding per
il restauro di
alcune opere
della Galleria.
Dalle 10 alle
18, artisti
di writing e
street art
creeranno
in tempo reale le opere
che saranno
poi messe
in vendita.
Questi artisti
saranno presentati al pubblico alle 16.30 dalla
direttrice Martina Bagnoli e a seguire alle 18 nella sala dell’Oratorio
si parlerà de L’importanza di documentare l’arte effimera: graffiti e
street art con importanti artisti e
curatori. Segue un brindisi natalizio
e alle ore 21 un concerto blues.
Info: www.galleriaestense.org
Al Comunale va in scena la danza
Dicembre e gennaio all’insegna della
danza al Teatro Comunale Pavarotti.
Il 13 dicembre si conclude Passioni in
danza, la rassegna autunnale, presentata in collaborazione con AterDanza,
[04] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
che rappresenta un appuntamento ormai
consueto con le ultime novità della danza
contemporanea. Sul palco del Comunale alle ore 21 troviamo un classico
Coppélia, spettacolo basato sulla storia
archetipica della donna-bambola meccanica e del suo inventore-demiurgo. La coreografia di Amedeo Amodio qui però la
stravolge e pur muovendosi nell’alveo del
linguaggio classico sulla musica originale
di Delibes, diventa una grande creazione
cinematografica, un metateatro dove
la scena è un set, l’inventore-demiurgo
Coppélius è un regista e i personaggi sono
tutti attori di un film.
A gennaio, il testimone passa a ModenaDanza, il cartellone del balletto che ci
accompagnerà fino a maggio e che spazia
dalla danza contemporanea al repertorio classico. La manifestazione ospiterà
alcune delle più acclamate stelle della
danza, come Svetlana Zakharova (12
maggio) con un programma in prima
italiana ed Eleonora Abbagnato (28
aprile) con una dedica a Roland Petit
presentata in esclusiva a Modena. La
rassegna si apre il 22 gennaio con
una delle più note compagnie di danza
contemporanea, la Batsheva Dance
Company , in scena con un brano ormai
storico del suo repertorio, Tre a firma
Ohad Naharin, direttore del complesso
israeliano e inventore della tecnica gaga
con la quale ha condizionato generazioni
di danzatori in tutto il mondo.
Info: www.teatrocomunalemodena.it
p r i m o p i a n o
La Tenda è musica live e Memoria
A dicembre due imperdibili appuntamenti col jazz di Vinson e Dena
Rose. A gennaio invece una riflessione sulla guerra e l’Olocausto
Partita della stella
30 dicembre
Solidarietà in campo il 30 dicembre
alle 20.45 al Palazzo dello sport
con la Partita della Stella di raccolta fondi per l’unico
ospedale pediatrico di Cisgiordania. Impegnati in un
quadrangolare di calcetto Di Vaio,
Biondini, Di Francesco, Borriello e
Castori, ma anche campioni del volley,
del rugby e big della musica.
M
ese all’insegna della musica live
quello di dicembre in Tenda (viale
Molza/viale Monte Kosica) gestito dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune
di Modena. Tanti i concerti [email protected] che
vedranno come protagonisti, tra gli altri,
Nicholas Merzi (5/12) e Raise your fall
(12/12). Due gli appuntamenti con Arts
& Jam, il jazz alla Tenda in collaborazione
con l’associazione Le Muse, che a dicembre
ospiterà due quartetti da non perdere: il 14
dicembre quello guidato da Will Vinson,
ottimo saxofonista e compositore inglese
trapiantato a New York e il 18 con Dena
De Rose la pianista cantante in tour nella
nostra regione che si esibisce con Piero
Odorici, Joe Farnsworth e Aldo Zunino.
Venerdì 4 dicembre La Leva del ‘99. A
diciott’anni con gli scarponi in guerra, premiazione del concorso per artisti under 35
in occasione del Centenario della Grande
Guerra, a cui seguirà il concerto dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Modeneseo.
Le due mostre vincitrici saranno esposte
per l’intero mese. Venerdì 11 alle ore 21
In breve
Info: www.rocknowar.it
Marco Masullo presenta il suo libro I miei
genitori non hanno figli (Einaudi, 2015).
Live Rock anche il 17 e il 19 alle ore 21
mentre domenica 20 alle 16 alla Tenda
si tiene il laboratorio urbano di hip hop
Urban Call.
Il mese di gennaio sarà dedicato al tema
della memoria, ospiterà la mostra Cronache Balcaniche a cura di Gilberto Mazzoli
che si inaugurerà l’8. Il 22 Mazzoli terrà
un reading sul tema della mostra.
Info: www.comune.modena.it/latenda
tel. 059 2034810
Salotto magico
gennaio
L’Università Salotto
magico, il 12, 19 e 24
gennaio propone un
ciclo di lezioni su Alessandro Tassoni (sala
di via Padova 149) e
dal 13 gennaio un corso pratico (5 incontri)
di produzione di aceto balsamico
Info: tel. 331 9069870
L’incontro
gennaio
Il volume del 2015 dedicato alla mostra Modena-Tirana ora in corso
Un appuntamento con un oggetto che molti modenesi attendono: dopo le agende interculturali “Choose
the Piece”, “This land is Your Land” e “Strade”, il 19
dicembre alle ore 17 il Museo Civico Archeologico
Etnologico presenta la quarta edizione, collegata
alla mostra Modena-Tirana. Andata e ritorno,
esposta in questo periodo nelle sale del Museo.
La mostra, realizzata in collaborazione con MoxaModena per gli altri, propone uno sguardo da
un’angolazione modenese su episodi e personaggi
che ruotano attorno al controverso passato coloniale italiano, per poi ricongiungersi all’attualità
attraverso le memorie di esperienze più recenti. Nel
percorso espositivo si susseguono figure di italiani e
albanesi che a vario titolo rappresentano l’intreccio
di relazioni fra i due paesi dal tramonto dell’impero
ottomano, attraverso le due guerre e l’occupazione italiana, la dittatura di Enver Hoxha e il periodo
post-comunista: geografi, archeologi, alti ufficiali e
semplici soldati, architetti, cooperanti, imprenditori,
artisti, migranti. Saranno questi stessi personaggi
e le loro storie ad animare l’agenda 2016. Farà da
madrina alla presentazione Cécile Kyenge, già partecipante dei due progetti precedenti e sostenitrice
dell’impegno del Museo sui temi dell’integrazione attraverso la cultura. A seguire
brindisi augurale e dono dell’agenda a tutti i partecipanti.
Info: www.museicivicimodena.it, tel. 059 203 3100
Ciclo di incontri
sul tema dell’ambiente nella sede
di Largo Pucci 7,
alle 15.30. Il 13/1
si parla di acque
con Adriano Zavatti; il 20 di controlli
ambientali con Stefano Forti; il 27
di qualità dell’aria con Giovanni Rompianesi e il 3 febbraio della Terra con
Eriuccio Nora.
Info: [email protected]
Amici del libro
dicembre
Agli Amici del Libro (Via
S. G. Bosco 153 ) per
tutto il mese mostra
di Max Padovani e Iva
Montepoli. Sabato 5
e sabato 12 alle 17
Dialetto in musica con
Oreste Peri. Sabato
19 alle 16,30 Giovanna Gentilini presenta il
suo libro di poesie Mentre rammendi
ascolta il lievito e il 30 alle 17,30 Diego Popoli presenta il libro Fotografie.
Info: tel. 059 217530
primopiano
L’Agenda del Museo e l’Albania
>incontri
Al Salotto Aggazzotti
concerti, libri e mostre
Al Salotto Aggazzotti a dicembre e
gennaio: l’11 alle 17.30 inaugurazione mostra Diverse espressioni d’arte;
il 12 alle 18.30 e replica alle 20.30
l’ensemble di musica celtica Belthane
si esibisce in canti di Natale; il 13
alle 17.30 è di scena il grande jazz;
il 19, dalle 15.30 alle 17.30 passeggiata nella Modena ottocentesca
sulle orme del romanzo di Gabriele
Sorrentino segue incontro con l’autore e buffet; il 20 alle 11 concerto di
Natale e alle 17.30 ancora musica
col Modena Academic Choir; il 31
dalle 21.30 appuntamento con le
Fantasie del Capodanno al Salotto
coi musicisti Denis Biancucci e Gen
Llukaci, la cantante Sabrina Gasparini
e le previsioni astrologiche di Elisabeth Mantovani. Il primo gennaio alle
17.30 Concerto al lume di candela
con brindisi di buon anno; il 17 alle
17 musica italiana e straniera col
fisarmonicista Silvano Ballerini; il
22 inaugurazione mostra di Maria
Cristina Lippi; il 23 alle 17.30 presentazione del libro Il pepe di Griet.
Info: www.simonettaaggazzotti.it
DI MIRNA LOREN
Tassoni e il suo spirito bisquadro
Al Museo Civico d’Arte una mostra celebra l’autore della Secchia rapita
C
elebra l’ironia e lo humor dello scrittore modenese la
mostra Alessandro Tassoni. Spirito bisquadro allestita
nella Sala Crespellani del Palazzo dei Musei, dal 12 dicembre.
L’esposizione che celebra il 450° anniversario della nascita
dell’autore della Secchia rapita, è curata da Grazia Biondi
e Cristina Stefani e promossa dal Museo Civico d’Arte in
collaborazione con la Biblioteca Estense, l’Archivio Storico
e l’Archivio di Stato. L’esposizione vuole riproporre all’attenzione del pubblico l’opera di Tassoni, che ha legato il proprio
nome all’invenzione del genere eroicomico ma che fu anche
autore di testi polemici e originali. Notevole attenzione sarà
dedicata alla biblioteca tassoniana, con l’esposizione dei libri
che gli appartennero e che furono da lui postillati, così come particolarmente ricca e
vivace sarà la sezione dedicata alla fortuna della “Secchia rapita” nel Novecento. Visite:
martedì-venerdì: 9-12, sabato, domenica e festivi: 10-13 e 16-19.
Info: www.forumguidomonzani.it
Autori in zona con Fabio Genovesi e la Gazzola
Prosegue Autori in Zona alla Biblioteca Delfini, sabato
12 dicembre alle ore 17 con Fabio Genovesi, vincitore
del Premio Strega Giovani 2015 che parlerà del suo Chi
manda le onde (Mondadori 2015). Sabato 16 gennaio
alle ore 17 la biblioteca ospiterà la scrittrice Alessia
Gazzola e l’attore Lino Guanciale che racconteranno
le avventure di Alice Allevi, la famosa specializzanda in
medicina legale con l’hobby dell’indagine dei romanzi
della scrittrice, presto anche in tv grazie alla fiction RAI
Endemol L’Allieva in cui Lino Guanciale recita nel ruolo
di Claudio Conforti, collega e affascinante capo di Alice.
A chiudere la rassegna sabato 23 gennaio alle ore 17
saranno Violetta Bellocchio, Giuliana Altamura e Carolina Crespi, fra le autrici dell’antologia di racconti Quello che hai amato (Utet 2015).
Gli appuntamenti sono a ingresso libero senza prenotazione.
Info: www.comune.modena.it/biblioteche
Appuntamento col Forum Eventi
Con i filosofi e i curatori
qui si Impara l’arte…
Al Monzani, Fabio Volo, Walter Veltroni e Niccolò Ammanniti
Dall’ 8 gennaio al 12 febbraio arrivano gli
incontri di Impara l’arte, organizzati dal
Consorzio per il festivalfilosofia. I primi
tre appuntamenti sono affidati a maestri
del pensiero contemporaneo e si svolgono alle 18 alla Fondazione Biagi: Remo
Bodei l’8 gennaio; Massimo Cacciari il
15 e Mario Perniola il 22 si interrogheranno intorno al destino dell’arte. La
parola passerà poi alle pratiche dell’arte
attraverso incontri in programma alle
18 nella Sala ex Oratorio del Palazzo
dei Musei con protagonisti affermati
curatori e direttori di Musei d’arte contemporanea a partire da Guido Costa,
venerdì 29.
Nuovi appuntamenti per Forum Eventi al Forum Monzani (via
Aristotele 33), all’insegna delle novità editoriali, a ingresso
gratuito. Fabio Volo martedì 8 dicembre alle 17.30 presenta
“È tutta vita” (Mondadori) un libro in cui lo scrittore, da poco
diventato padre, si pone un importante interrogativo: come
si fa a essere un buon padre e al tempo stesso salvare il rapporto d’amore? Domenica 13 dicembre alle 17.30 Walter
Veltroni presenta il romanzo autobiografico “Ciao” (Rizzoli).
Nel libro Veltroni immagina di tornare a casa e di trovare ad
attenderlo il padre Vittorio, morto quando lui aveva un anno: i
due trascorrono una sera in cui i ruoli fra il figlio sessantenne
e il padre morto a meno di quarant’anni praticamente si invertono. Chiude la rassegna il 2 febbraio alle 17.30 Niccolò
Ammaniti che presenta “Anna” (Einaudi) il suo romanzo più struggente.
Info: tel. 059.2021093
[06] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
Info: www. imparalartemodena.it
>cinema
Belle le feste alla Truffaut
P
rosegue la programmazione della Sala
Truffaut (via Adelardi 4, ore 21.15)
arricchita dai film delle feste.
Terminata la bella rassegna dedicata a
Dolan, prosegue invece Anime ferite,
dedicata ai film di Saverio Costanzo che
sarà ospite in sala il 10 dicembre. Intanto
il 4 è in programmazione La solitudine dei
numeri primi (Italia/Germania/Francia
2010). Costanzo adatta il romanzo di
Paolo Giordano insieme all’autore, ingarbugliando la linearità temporale del libro.
Mercoledì 9 in occasione della rappresentazione de L’onorevole al Teatro Storchi,
in collaborazione con Ert, viene proiettato Cadaveri eccellenti (Italia 1976) di
Francesco Rosi, tratto da “Il contesto” di
Leonardo Sciascia. L’indagine sull’omicidio
di tre magistrati nell’Italia del Sud, dove
tra ostacoli e intrighi di palazzo si scopre
l’esistenza di un complotto eversivo. Giovedì 10 dicevamo ci sarà l’incontro con
Saverio Costanzo e la presentazione del
volume “Anime Ferite. Il Cinema di Saverio
Costanzo” (Edizioni Falsopiano).
Al termine verrà proiettato l’ultimo successo del regista, Hungry Hearts (id,
Italia 2014) con Alba Rohrwacher e
Adam Driver. Venerdì 11 prima visione per
Banksy does New York (id, Usa 2014)
di Chris Moukarbel (v.o) un film che documenta i trentuno giorni dell’ottobre 2013
in cui l’artista di strada senza volto più
famoso del pianeta rappresentò i quartieri
della megalopoli americana attraverso
una serie di opere, graffiti, provocazioni.
Mercoledì 16 l’appuntamento coi classici
restaurati è con Macbeth (id, Gran Bretagna 1971) di Roman Polanski, in versione
originale con sottotitoli italiani.
Giovedì 17 è in programma una nuova prima visione, Wild Style (id, Usa
1983/2015) di Charlie Ahearn (v.o) che
racconta di Raymond, graffitista del Bronx
che di giorno tira a campare, di notte dipinge muri e carrozze della metropolitana
firmandosi Zoro.
Girato nei primi anni
Ottanta, distribuito
all’inizio quasi clandestinamente, si è guadagnato negli anni lo
status di culto tra gli
appassionati dell’universo che racconta.
Il primo trimestre
di programmazione
della Sala Truffaut
si chiude venerdì
18 con A Blast (id,
Grecia/Germania/
Olanda/Italia 2014)
di Syllas Tzoumerkas
Ricordiamo che nei
fine settimana di
dicembre e gennaio
e per le festività,
verranno programmati i film dello Spazio
Aperto - inediti e riscoperte, i cui titoli
verranno comunicati a ridosso delle pro-
Il 10 dicembre incontro
con Saverio Costanzo
La programmazione
prosegue fino al 18
poi spazio ai film del
Natale e del nuovo anno
iezioni e che potrete trovare sul sito della
Sala Truffaut e sulla pagina Facebook.
Info: www.salatruffaut.it
A dicembre e gennaio prosegue la
programmazione de Il cinema invisibile
del 7Bis, che si tiene di martedì e
mercoledì al Filmstudio 7B (Via Nicolò
dell’Abate 50) con proiezione unica alle
ore 21.
Il 15 e il 16 è in programma iil docufilm
Fela Kuti-Il potere della musica (Finding Fela), di Alex Gibney, il racconto
della vita e delle opere del nigeriano
Fela Anikulapo-Kuti, il musicista più
geniale, politico e ispirato che sia uscito
dalla scena dell’Africa post-coloniale. Il
22 e 23 è la volta di Diamante nero di
Céline Sciamma. La 16enne Marieme
è oppressa dall’ambiente familiare e
sociale in cui vive. L’incontro con altre
tre ragazze dallo spirito libero cambierà
tutto.
Il 12 e 13 gennaio arriva Calvario di
John M. McDonagh, un film duro sulle
efferatezze commesse dalla chiesa
cattolica in Irlanda. Film inglese del
2014 il 19 e 20 gennaio, Le regole del
caos, film storico di Alan Rickman, con
un’ottima Kate Winslet alle prese col
disegno dei giardini di Versailles. Chiude
la programmazione di gennaio, il 26 e
27 la Squola di Babele, documentario
di Julie Bertucelli sul multietnico mondo
della scuola francese.
Info: www.filmstudio7b.it, tel. 059 236291
cinema
Gli appuntamenti col Cinema invisibile del 7Bis
>musica
DI MICOL LOMBARDI
Le belle note del Comunale
Il Concerto della Memoria e tre appuntamenti con Wikiclassica
D
ue intensi mesi di concerti al
Teatro Comunale L. Pavarotti, con ben tre appuntamenti con
Wikiclassica e il consueto immancabile Concerto della memoria e
del dialogo.
Ma andiamo per ordine. In cartellone venerdì 18 dicembre alle
ore 21 troviamo Yves Savary al
violoncello e Pierpaolo Maurizzi
al pianoforte con un programma
che esplora il repertorio per violoncello e pianoforte da Beethoven (Sonata n. 5 in re maggiore
op. 102 n. 2) a Šostakovič (Sonata in re minore op. 40) attraverso alcuni casi esemplari fra i più raffinati e rappresentativi.
In programma anche musiche di Franz Schubert e di Claude Debussy. Il Duo Savary/
Maurizzi, affermato nel panorama internazionale, è attivo da oltre dieci anni.
Come abbiamo anticipato sopra, sabato 23 gennaio alle ore 21 ritorna come ogni anno il
Concerto della Memoria e del Dialogo, una coproduzione Fondazione Teatro Comunale e
Amici della Musica di Modena con l’AdM Ensemble. Il concerto dal titolo Lingue, suoni,
persone è intervallato da letture, in lingue lontane portate fra noi da nostri concittadini
che provengono da altri luoghi. Anche i brani musicali sono legati alle parole-chiave di
questo concerto e, naturalmente, alla Shoah. Inoltre sono presentati in prima esecuzione
tre melologhi sul tema della Memoria. La direzione artistica è di Claudio Rastelli.
E veniamo ai tre appuntamenti di Wikickassica, il primo dei quali, realizzato in collaborazione con la Gioventù Musicale di Modena, è in programma domenica 20 alle
ore 16, protagonista l’ Orchestra Senzaspine diretta da Matteo Parmeggiani, con Joo
Cho soprano e Quirino Principe voce recitante. In programma musiche di Mozart e
Strauss padre e figlio. Domenica 10 gennaio, alle 16 nuovo appuntamento, condotto dal
musicologo Piero Rattalino con Ilia Kim al pianoforte in musiche di Skrjabin e Chopin.
Domenica 24 gennaio sempre alle 16, in collaborazione con la Gmi che vede sul palco
la bravissima pianista Maria Perrotta col Quartetto Mirus in un programma di musiche
di Thomas Adès e Dmitrij Šostakovic.
Info: www.teatrocomunalemodena.it
Torna l’Opera con L’amico Fritz
Lo spettacolo con giovani cantanti diretti da Leo Nucci
Torna l’Opera al Comunale con L’amico Fritz di
Pietro Mascagni, venerdì 15 gennaio alle ore 20
e domenica 17 alle ore 15.30 una coproduzione
dei teatri di Piacenza, Modena, Ravenna e Cosenza. Lo spettacolo è frutto di un entusiasmante
percorso di formazione rivolto a giovani cantanti
e curato da Leo Nucci, che firma anche la regia
dell’opera. Il progetto, che si concluderà nel
2017, ha già portato in scena gli scorsi anni Luisa
Miller e L’elisir d’amore. Il sensazionale successo
di Cavalleria rusticana, nel 1890, aveva fatto
sperare in una rinascita dell’opera italiana dopo
una crisi ultradecennale. L’anno seguente, Mascagni aveva dato alle scene L’amico
Fritz, il suo secondo titolo, con un risultato trionfale per il pubblico di allora che lo
vedeva ormai come il compositore più promettente della giovane generazione. Giovedì
14 gennaio ore 18, per Invito all’opera, incontro con Leo Nucci. Ingresso libero
Info: www.teatrocomunalemodena.it
[08] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
in breve
Arts & Jam
La Tenda
A gennaio, la programmazione di
Arts & Jam @ La
tenda, il bel cartellone jazz organizzato dall’Associazione
Culturale Muse e
dalla Tenda propone
“canzoni a km zero”, progetti e novità
dell’interessante scena cantautorale
del nostro territorio.
Si parte giovedì 14 gennaio alle ore
21,15 con il cantautore Gappa che
presenta i brani del suo secondo
album Un Lupo. Con lui, Luigi Catuogno, Lorenzo Mantovani, Marcello
Credi e Simone di Benedetto.
Venerdì 29 alle ore 22,15 fa tappa
alla Tenda il Protestantesima Tour
di Umberto Maria Giardini. Con lui
Marco Marzo Maracas - chitarre
elettriche, Michele Zanni - synth,
Moog, basso elettrico e Giulio Martinelli – batteria. La Tenda è in viale
Molza angolo Viale Monte Kosica.
Ingresso libero.
Info: tel. 059 214435 – 2034808
Vecchi Tonelli
Modena e Carpi
Proseguono i
concer ti dell’Istituto Vecchi
Tonelli nelle due
sedi di Modena
(Auditorium Verti, via Goldoni 10)
e Carpi. A Modena il 9/12 alle
ore 21, recital della pianista Francesca Berardi con musiche di Bach,
Beethoven, Debussy, Prokof’ev. Il 16
alle ore 21 la classe degli studenti di
pianoforte si esibisce in Schumann e
il suo tempo, musiche di Schumann,
Schubert, Chopin, Liszt, Brahms e
letture. Veniamo a Carpi: l’11 alle
21 al Circolo Gorizia, Fare Orchestra. Due concerti per la città di
Carpi; Sabato, 19 all’Auditorium “C.
Rustichelli” alle ore 18.30 Concorso
“Antonio Zamparo” per strumentisti
ad arco, concerto e cerimonia di consegna delle borse di studio ai vincitori.
Lunedì, 21 sempre al Rustichelli
alle ore 18.30, Strenna natalizia,
programma a sorpresa col Modena
Trumpet Ensemble, l’ensemble di fiati
dell’Istituto.
Info: www.comune.modena.it/oraziovecchi
Tra dicembre e gennaio proseguono le rassegne dell’associazione
a Modena e in provincia e in occasione del Giorno della memoria
P
roseguono anche nei mesi di dicembre
e gennaio gli appuntamenti della stagione 2015-16 degli Amici della Musica.
Domenica 13 dicembre alle 17 Note di
Passaggio fa tappa al Teatro “Troisi” di
Nonantola, dove si esibirà il Quartetto
Mirus. Domenica 10 gennaio alle 17 nella
Sala delle Mura di Castelnuovo il pianista
Giovanni Nesi eseguirà l’integrale delle
Suites e Partite per cembalo di Domenico
Zipoli affiancato da letture sul compositore
proposti da Gregorio Moppi. La rassegna
prosegue domenica 17 gennaio alle 15.30
presso la Sala dei Contrari di Vignola con
“Verso il Giorno della Memoria” che alle
17 vede il concerto dell’Ensemble Alraune. L’ingresso ai tre concerti è gratuito.
Entra nel vivo anche la rassegna Concerti
d’Inverno. Domenica 3 gennaio alle 17 al
Teatro delle Passioni ritorna il duo pianistico formato da Anna D’Errico e Alfonso
Alberti: con brani per due pianoforti, che
accosta alcuni “classici” della letteratura
novecentesca (Ravel e Ligeti) con lavori di
Dall’Ongaro, Aperghis e Sciarrino. Sempre
sul palco del Teatro delle Passioni salirà
sabato 30 gennaio alle 21.15 Simone
Beneventi, uno dei percussionisti più
richiesti del panorama musicale europeo,
che proporrà un concerto di grande
spettacolarità visiva e impatto sonoro.
Anche in questo caso, l’ingresso ai due
appuntamenti è gratuito.
All’interno della programmazione AdM,
un posto speciale per valenza simbolica e impegno produttivo è riservato al
Concerto della Memoria e del Dialogo
realizzato in collaborazione con il Teatro
Comunale sabato 23 gennaio alle ore
21. Maggiori informazioni nell’articolo di
apertura pagina.
Info: www.amicidellamusicamodena.it
Riparte così la Stagione della Gmi
Con grandi interpreti si ripercorre la storia della musica da camera
Prende il via a dicembre la Stagione
della Gioventù Musicale d’Italia
sede di Modena, una stagione
concentrata su proposte “classiche”, con esecutori i vincitori delle
ultime edizioni dei principali concorsi
internazionali: giovani grandi talenti,
prossime grandi star del concertismo mondiale.
Si parte sabato 12 dicembre alle
ore 17.30 all’Auditorium Marco
Biagi con Jonathan Fournel al pianoforte con musiche di Bach, Chopin, Skrjabin, Debussy, Schubert.
Domenica 20 alle ore 16 al Teatro Comunale Pavarotti si esibisce l’Orchestra
Senzaspine diretta da Matteo Parmigiani con voce recitante di Quirino Principe
ne I giocattoli di Wolfgang, melologo su musiche di Leopold Mozart.Sabato 9
gennaio alle ore 17.30, all’Auditorium Spira Mirabilis di Formigine, il Quartetto
Belenus propone musiche di Haydn, Bartók, Beethoven.
Sabato 16 gennaio alle 17.30 all’Auditorium Marco Biagi si esibisce Maria
Mazo al pianoforte con musiche di Schumann, Corigliano, Beethoven, Brahms.
Domenica 24 gennaio alle ore 16, ancora al Teatro Pavarotti in programma
Maria Perrotta al pianoforte col Quartetto Mirus e sabato 30 gennaio ore
17.30 al Teatro San Carlo per Dica32! – sviluppi Olaf John Laneri pianoforte si
esibisce nelle sonate n.12-13-14-15 di Ludwig van Beethoven.
Info: www.gioventumusicalemodena.it
Corale Rossini
13 e 19 dicembre, 9 gennaio
Intensa l’attività della Corale Rossini.
Domenica 13/12
presso la Chiesa di
San Vincenzo, corso Canalgrande 75,
alle 17,30 si terrà
il concerto What a
wonderful world! con i Serial Singers
Gospel Choir e il Coro di Voci Bianche
La Giovane Rossini. Sabato 19 presso
il teatro Comunale “Luciano Pavarotti”,
alle ore 20,30 si terrà il tradizionale
Concerto di Natale a invito. Sabato 9
/1 presso l’Auditorium di via Borri 30
alle 17 si terrà il concerto Romanze
della Bella Epoque italiana.
Info: tel. 059 270649
Protagonista il Mandolino
13 e 19 dicembre, 9 gennaio
Per Protagonista
il Mandolino l’Ensemble Mandolinistico Estense è in
concerto il 12/12
alle 20.30 a Castelvetro. Il 9/1
alle 18, all’Auditorium Verti concerto
del duo Palumbo – Martinelli Il mandolino barocco. Il 30/1 alle 18 a
Marano S.P. concerto dell’Orchestra
Amici del Mandolino.
Info: tel. 059 390461
Corale Puccini
20 dicembre
Domenica 20 dicembre alle ore
16 nella Chiesa di
Gesù Redentore si
tiene il Concerto di
Natale con Coro
ed ensemble G.
Puccini di Sassuolo con Yoriko Okai,
soprano, Giovanni Coletta, tenore,
Riccardo Di Stefano, basso, Simone
Guaitoli, pianoforte. Direttore Francesco Saguatti.
Concerto per Emergency
20 dicembre
Domenica 20 dicembre alle 17.30 al Teatro Massimo Troisi di
Nonantola l’Orchestra
Sinfonica Giovanile
Modenese,si esibisce
in un concerto di musiche varie il cui
ricavato sarà destinato alle attività di
Emergency.
Info: tel 059 763110, 347 5902480
musica
incontri
Il cartellone degli Amici della Musica
>teatro
DI MARINA LEONARDI
Due intensi mesi di… Passioni
Un cartellone intrigante dove la Mitteleuropa di Bernhard incontra
la scena indipendente egiziana e la giocoleria musicale natalizia
D
ue intensi mesi alle
Passioni, dove fino al
13 dicembre sono di scena Gianfranco Berardi e
Gabriella Casolari con La
prima, la migliore spettacolo sulla Grande Guerra
ispirato a Remarque.
Dal 15 al 20, parentesi
dedicata al progetto Carissimi Padri, di cui potete
leggere qui a fianco l’approfondimento. Le feste
(29, 30, 1 e 2 gennaio)
portano ad Ert, un appuntamento di giocoleria
musicale adatto alle famiglie: Le chant
des balles uno spettacolo emozionante e
magico, che segna l’incontro fra musica e
circo. Con Vincent De Lavenère e il liutista
Éric Bellocq.
Dall’8 al 17 gennaio, il testimone passa
a una produzione Ert, alla prima assoluta
di Ritter, dene, voss, a Pietro Babina che
si avvicina al testo del grande Thomas
Bernhard, in modo insolito, svincolandolo
dalla gabbia di interpretazioni filosofiche in
cui spesso viene racchiuso.
Per Conversando di teatro, il 9 gennaio,
al termine dello spettacolo, incontro con
la compagnia.
Il 23 gennaio è in cartellone On the Importance of Being an Arab, di e con Ahmed El
Attar, regista teatrale, manager culturale,
traduttore e drammaturgo del panorama
indipendente egiziano che porta in scena
questa opera, la cui fonte drammaturgica
è la sua stessa vita.
Il mese di gennaio, dal 27 al 29, si chiude
con un classico, Edipo Re diretto e interpretato da Enrica Sangiovanni e Gianluca
Guidotti. Una versione della tragedia sofoclea che cammina sul filo dei contrasti,
degli interrogatori e delle indagini, alla
ricerca ossessiva dell’autore del delitto.
Info: www.emiliaromagnateatro.com
Allo Storchi tra produzioni e debutti
Appuntamenti imperdibili con Marco Paolini e Pippo Delbono
Al Teatro Storchi, il cartellone di dicembre propone dal 10 al 13 una produzione Ert, L’onorevole,
da Sciascia, adattato e diretto da Enzo Vetrano
e Stefano Randisi, dell’omonima compagnia. La
pièce, racconta l’ascesa politica di un onesto
professore di lettere possa diventare un’ineluttabile perfino brillante, caduta morale. Per,
Conversando di teatro, il 12 dicembre alle 17,
nel Ridotto del teatro, incontro con la compagnia.
Ospite Giuliano Barbolini. Dal 7 al 17 gennaio lo
Storchi ospita poi il debutto di Istruzioni per non
morire in pace, di cui potete leggere gli approfondimenti qui a fianco. È dedicata al
mitico Jack London, la Ballata di uomini e cani, in scena dal 21 al 24 gennaio. Il
nuovo spettacolo di Marco Paolini ha la forma di un canzoniere teatrale con brani
tratti da opere e racconti di Jack London e con musiche a essi ispirate. Il grande
scrittore statunitense, spesso a torto considerato un classico per ragazzi, rivela, in
questa sorta di tributo, tutta la sua grande poetica. Per Conversando di teatro, il 23
gennaio alle ore 17 incontro con Marco Paolini, ospite il poeta Alberto Bertoni. Altro
imperdibile appuntamento dal 4 al 7 febbraio è con il Vangelo il nuovo spettacolo di
Pippo Delbono e la sua compagnia, una produzione Emilia Romagna Teatro e Croatian
Info: www.emiliaromagnateatro.com
National Theatre – Zagabria.
[10] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
Ultimi fuochi per i
“Carissimi padri”
Con un trittico si conclude
l’articolato progetto teatrale
Si chiude a gennaio, con la prima
assoluta di Istruzioni per non morire
di pace allo Storchi, il progetto Carissimi padri. Ma ancora a dicembre,
al Teatro delle Passioni (dal 15 al
18 ore 11, il 19 alle 20 e il 20 alle
17) ecco un appuntamento con il
bravissimo gruppo di attori guidati da
Claudio Longhi, dal titolo Molte cose
sono in una cosa - Uno straniamento
brechtiano. A chiosa della riflessione intorno alle ragioni/follie che
condussero cento anni fa la politica
e la società europea quasi sul ciglio
dell’autodistruzione, uno spettacolodidattico per esplorare con l’ironia
corrosiva propria del teatro epico
brechtiano gli implacabili meccanismi
degli umani conflitti.
La chiusura del lungo anno di lavoro
dicevamo si consumerà al Teatro
Storchi dal 7 al 17 gennaio, con
Istruzioni per non morire di pace: patrimoni, rivoluzioni, teatro”, tre capitoli, tre sguardi del tutto autonomi,
da vedere in tre serate diverse, sullo
stralunato mondo della “belle époque”.
Un esagitato caravanserraglio di
‘sonnambuli’, che mentre sognano le
«magnifiche sorti» mettono a punto
tra gli ordigni di distruzione, la Grande
Guerra. Le tre parti possono essere
viste separatamente in serate diverse, e sono autonome l’una dall’altra;
per una visione globale del “trittico”
si può invece scegliere di assistere
alla maratona finale del 17 gennaio.
Per Conversando di teatro, il 16 gennaio alle 16 nel Ridotto incontro con
la compagnia, ospite Ettore Tazzioli.
Info: www.carissimipadri.it
www.emiliaromagnateatro.com
Al Teatro Michelangelo
danza, prosa e comici
Ricchissimo cartellone al Teatro Michelangelo (ore 21.15): 8, 9, 10/12, Ieri
è un altro giorno con G.Ramazzotti,
A. Cornacchione e M.Miconi; 12/12
Compagnia Raffaele Paganini Lo schiaccianoci; 13/12 ore 15.30 e 17
L’Apprendista Babbo Natale; 15, 16,
17/12 F. Pannofino, E.Rossi ne I suoceri Albanesi; 20/12 ore 17, Parma
Operart, Il barbiere di Siviglia; 31/12
ore 21.30, Compagnia Moose, A kind
of magic – il musical; 3/1 ore 17 Speciale Natale e La magica befana; 6/1
PanPers Quasi esauriti, regia Paolo
Ruffini; 15/1 Compagnia Il Triangolo,
Monty Python; 16/1 Compagnia Raffaele Paganini, Il lago dei cigni; 17/1
ore 17, Il giro del mondo in 80 giorni;
19, 20, 21/1 ore 21.15 G. Trasselli,
A. Conte, Finchè vita non ci separi;
22/1 Yanina Quinones & Neri Piliu,
Tango de my Buenos Aires; 24/1 ore
17, Orchestra Corelli Ravenna, Elisir
d’amore; 26, 27, 28/1 G. Pignotta
e F. Avaro in Contrazioni pericolose.
Info: www.cinemateatromichelangelo.com
Trasparenze al Teatro dei Segni
In scena il 20 lo studio Forse aiuto frutto delle Residenza di De Summa
I
l terzo appuntamento con le Residenze artistiche di Trasparenze al Teatro dei Segni (via San Giovanni Bosco),
che si tiene nell’ambito della Rassegna Andante, inaugura
un nuovo progetto di Oscar De Summa e Stefano Cenci
che sarà in scena domenica 20 dicembre con lo studio
“Forse, aiuto” (ingresso 5 euro).
La serata inizia alle ore 20 con l’esito del Laboratorio che
i due attori terranno con i corsisti del Centro di Formazione Teatrale del Teatro dei Venti (ingresso gratuito) e
prosegue alle ore 21 con il progetto di residenza, lo studio
scenico con Stefano Cenci e la regia di Oscar De Summa.
Il corpo dell’uomo contemporaneo è un oggetto che viene
interpretato in base alle esigenze dei mercati, per cui
avremo un corpo da vestire, uno da nutrire, uno da curare. Mai un corpo-persona, che
consta di emozioni o sentimenti o aspirazioni.
Info: tel. 059 7114312 – 389 7993351 - www.trasparenzefestival.it
The Blue Legend: il Musical al Teatro Pavarotti
Ultimo appuntamento della Rassegna di musical del Teatro
Comunale Pavarotti. Il 9 dicembre va in scena un nuovo
musical con testo e regia di Chiara Noschese intitolato
The Blues Legend e ampiamente ispirato alla musica dei
Blues Brother.
The Blues Legend, anch’esso eseguito con musica dal
vivo, raccoglie il meglio del rhythm & blues e del soul, e
soprattutto quei brani immortali scolpiti nelle orecchie di un
‘ intera generazione attraverso il cult movie di John Landis.
Sulle note di Sweet home Chicago, Soul man, Gimme some
lovin’,Think, si consumano dodici storie di amori, tradimenti,
delusioni, inciampi quotidiani in cui uomini e donne si confrontano sotto un comune sogno musicale. Uno spettacolo coinvolgente, adatto a
tutta la famiglia, che, ci dice l ‘ autrice, “non vuole essere solo un tributo ai Blues
Brothers ma un modo per lasciare qualcosa di buono nell’ anima”.
A Drama con La corsa dei fuochi
Al Teatro Nero con Wilde
e l’Ossessione di Greta
Conferenze, spettacoli e laboratori nella sala di via Buon Pastore
L’ossessione di Greta, ispirato a
Romanzo d’amore malato di Barbara
Brugnatti, va in scena in prima nazionale al Teatro Nero (via Bolzano
31) la serata del 9 gennaio e nel
pomeriggio e serata del 10, sul palco
Marco Paoli e Rita Azzone e la danzatrice Diletta Brancatelli. Il 30, 31
gennaio e 2 febbraio alle ore 21, va
in scena invece un classico Il Fantasma di Canterville una delle opere più
amate e conosciute di Oscar Wilde,
per la regia di Claudio Calafiore.
Sul palco G. Degani, C. Colavito, L. Colavito, S. Lauria, D. Merli, C. Onesti,
F. Sambri, V. Sgarbi, M. Soli.
Prosegue La corsa dei fuochi, la rassegna di spettacoli e laboratori di Artisti Drama
nel Teatro di via Buon Pastore 57. Nel fine settimana dell ’11, 12 e 13 imperdibile il
seminario Elementi di lavoro sullo spazio, diretto dall’attrice Silvia Pasello. Il 10/1 alle ore 18, protagonisti
sono Luigi Dadina e Michela Marangoni del Teatro
delle Albe in Amore e Anarchia. Il 16/1 doppio appuntamento con la danza, alle ore 21 con Song Nai Long
e alle 21.30 con Daniele Albanese, con Drumming
Solo. Domenica 17 alle 18 conferenza di Jiri Kylian,
Maestro dei maestri. Domenica 24 alle 18 sale sul
palco il Teatro Patalò, Isadora Angelini e Luca Serrani
in Silenzi. Frammenti di un discorso di coppia. Chiude
la programmazione di gennaio, venerdì 29 alle 21 la
coppia Deflorian/Tagliarini in Reality.
Info: tel. 059 7872766, 328 1827323
Info: www.teatronero.it
teatro
Info: www.teatrocomunalemodena.it
>arte
DI MARINA LEONARDI
È ancora Eat Art con Daniel Spoerri
Fino al 31 gennaio nelle due sedi della Galleria Civica esposti
150 lavori dell’artista svizzero tra cui i grandi tableaux-pièges
A
Palazzo Santa Margherita e alla Palazzina dei Giardini in Corso Canalgrande
prosegue fino al 31 gennaio la mostra
Daniel Spoerri. Eat Art in transformation”
realizzata e coprodotta dalla Galleria Civica di
Modena e dalla FCRMO con il m.a.x. museo
di Chiasso. La mostra è dedicata all’opera
dell’artista svizzero Daniel Spoerri, (1930)
in relazione alla corrente della Eat Art, da
lui creata nel 1967, con la quale intendeva
avviare una riflessione critica sui principi
fondamentali della nutrizione.
Le opere esposte sono oltre 150: nella sala
grande di Palazzo Santa Margherita sono collocati i 21 tableaux-pièges che compongono
l’intero ciclo intitolato “20 metri quadrati di
utensili da cucina inutili”, una decina di altri
tableaux-pièges, sculture in bronzo e due
video: “Daniel Spoerri dalla A alla Z” e “Daniel
Spoerri. Eat Art in transformation”.
Nelle sale superiori di Palazzo Santa Margherita il percorso è dedicato in particolare
alla grafica mentre la Palazzina dei Giardini
ospita opere uniche realizzate in tema Eat
Art, dai primi tableaux-pièges degli anni
Daniel Spoerri, Scarpa da bambino con pane,
c1990, collezione privata Modena
Sessanta fino all’ultima opera realizzata per
Expo e il video “Resurrection”. Nell’ambito
della mostra, sabato 19 dalle ore 15.30
si tiene un laboratorio per i bambini.
L’iIngresso gratuito. Orari: mer-ven 10.3013.00; 15.00-18.00, sab, dom e festivi
10.30-19. Apertura straordinaria il 25
dicembre, 1 e 6 gennaio ore 15 – 19. Il 26
dicembre ore 10.30 -19.
Info: tel. 059 2032911/2940
www.galleriacivicadimodena.it
A Palazzo S. Margherita
tra figurine e laboratori
Prosegue al
Museo della
figurina (Corso
Canalgrande
103) Figurine
di gusto #2.
L’allestimento
che gira attorno al tema del
“trasformare”
presenta più di 300 immagini: figurine
e materiali affini illustrano la nascita
dell’industria conserviera che svincola
l’uomo dalle stagioni. Estratti di carne,
biscotti in scatola e surrogati cambiano la storia dell’alimentazione, mentre
il gusto diventa pratico e globale. Tra
le attività collaterali, due laboratori
condotti da Elena Bergonzini: Sugar
& Spice, sabato 12 dicembre, dalle
16 alle 18 a ciclo continuo, si confezionano decorazioni e biglietti d’auguri
belli e profumati. Mangiare con gli
occhi, sabato 16 gennaio, dalle 16
alle 18 a ciclo continuo, si crea tutto
il necessario per una tavola decorata
con immagini uniche.
Visite mer-ven 10.30-13; 15-18 sab,
dom e festivi 10.30-19. Ingresso
libero.
Info: www.museodellafigurina.it
La Fotografia del Nord Europa
L’omaggio a Tom Sandberg e ai suoi meravigliosi bianco e neri
Prosegue al Foro Boario la mostra di un nucleo di
acquisizioni di artisti dell’Europa del Nord, entrate
a far parte delle collezioni di Fondazione Fotografia
Modena: oltre 70 opere di 19 artisti, da Wolfgang Tillmans a Jonny Briggs, in grado di suggerire la vivacità
e l’eterogeneità di tendenze di un’area geografica che
abbraccia Germania, Gran Bretagna e Scandinavia.
Cuore dell’allestimento, incastonato nel percorso,
è l’omaggio al fotografo norvegese Tom Sandberg
(1953 - 2014), coi suoi meravigliosi bianchi e neri o
grigi, dove la particolare stampa al palladio rende i
contrasti molto suggestivi. Nelle sue opere il binomio
luce e oscurità fa eco a quelli di presenza e assenza,
rivelazione e occultamento, sensualità e morte, rendendo la sua intera opera un tributo alla vita e alla
fotografia quale mezzo per viverla. Scoprire le opere
di Sandberg, scomparso purtroppo prematuramente
lo scorso anno, vale sicuramente il biglietto della mostra. Le opere di Sandberg
occupano la sezione iniziale e centrale dell’allestimento, per creare un dialogo
con quelle degli altri artisti europei in un gioco di rimandi e affinità più o meno
evidenti. Tra le iniziative collaterali, l’incontro sabato 5 dicembre, alle 16, al
Foro Boario, con le due artiste danesi Astrid Kruse Jensen e Trine Søndergaard
e la presentazione del volume fotografico ‘Hidden Islam’ di Nicolò Degiorgis,
sabato 12 dicembre alle ore 17.
Info: www.fondazionefotografia.org
[12] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
Alla Poletti con Ontani
e “Andar per mostre”
È stata prorogata fino al
30 gennaio,
alla Biblioteca
d’arte Poletti-Palazzo dei
Musei odEredeLibrEscoErode Libri di
Luigi Ontani. Il libro è un tema che ritorna
spesso nella variegata creazione artistica
di Ontani. Dalle performances alle ceramiche, dai tableaux vivants alle maschere, il
libro è, per Ontani, l’oggetto che rappresenta il sapere, la cultura di cui si è col
tempo appropriato. Peculiarità di questa
mostra è che vengono esposti per la prima
volta insieme tutti i libri da lui progettati.
Proseguono poi gli incontri di Andar per
mostre (Palazzo Musei-Sala ex Oratorio
ore 17): il 5 dicembre si parla di De Chirico a Ferrara 1915-1918 con il curatore
Giuseppe Di Natale.
Orari mostra: lunedì 14.30-19, dal martedì al venerdì 8.30-13.00/14.30-19 e
sabato 8.30-13.
Info: tel. 059 2033372
Il manichino della storia
Ancora due mesi per poter scoprire i grandi artisti del Mata
P
rosegue fino al 31 gennaio, nel nuovo
spazio espositivo del Mata, ricavato
nel complesso dell’ex Manifattura Tabacchi, la mostra “Il manichino della storia:
l’arte dopo le costruzioni della critica e della
cultura” prodotta dal Comune di Modena e
curata dall’americano Richard Milazzo, che
ha attinto dal ricco fondo del collezionismo
modenese. Un’occasione unica quindi per
ammirare 90 capolavori d’arte contemporanea altrimenti inaccessibili.
L’interessante visita comincia già dall’esterno del Mata, nella piazza “dal Paltadori”
la nuova “ porta verso il cuore della
città”. In quel contesto quasi Metafisico,
si inseriscono il “Cavallo di Modena” di
Mimmo Paladino realizzato appositamente
per questo spazio e con chiari riferimenti
simbolici alla nostra città e ancora la gorgogliantre fontana dal titolo “L’idolo della
TakashiMurakami PoporokeForest
voglia” di Enzo Cucchi e infine “Il solitario”,
la scultura di Sandro Chia, che affianca l’ingresso della mostra. Eccoci quindi già nel
vivo de Il manichino della storia col suo ricco parterre di grandi artisti italiani. Accanto a quelli già citati ecco Boetti con uno dei suoi splendidi arazzi e ancora Gino De
Dominicis, Clemente, De Maria, Ontani, Salvo, Schifano e non poteva mancare il
geniale, modenese, Franco Vaccari.
Tra gli artisti stranieri troviamo due lavori di Basquiat, accanto alle interessanti opere
di Anastasi sull’essere ebreo, ai fiori ridenti di Murakami, alle immagini di Longo, il
Don Quixote di Muniz e ancora le belle tele di Mark Innerst, Alex Katz, Anselm Kiefer.
Tutti i sabati alle 16.30 e tutte le domeniche alle 10.30 è possibile partecipare senza
bisogno di prenotazione alle visite guidate gratuite. Orari: mart 15/18; merc-ven
10.30/13 e 15/18; sab, e fest 10.30/19. Apertura straordinaria per le feste: il
25/12, 1 e 6 gennaio apertura ore 15 – 19. Il 26/12e apertura ore 10.30 -19.
Ingresso 5 Euro, ridotto 3,5 Euro.
Info: www.mata.modena.it
Passo doppio
Palazzo dei musei
Per far conoscere la sua
storia e i documenti preziosi
che conserva,
l’Archivio storico comunale
ha realizzato
una mostra fotografica, dal titolo
Passo doppio che si inaugura l’11
dicembre alle ore 17 al Palazzo dei
Musei in viale Vittorio Veneto 5.
Si tratta di una bellissima raccolta
prodotta da Giorgio Giliberti, dove appare prepotentemente il legame della
città con il suo passato conservato in
Archivio. La mostra è visitabile fino al
31 gennaio, il giovedì e il venerdì dalle
10 alle 12.30 e il lunedì e il giovedì
dalle 15.30 alle 18.
Info: tel 059.2033459
Anagranam
Metronom
A Metronom (viale
Amendola 142),
sabato 12 dicembre alle 18,30
inaugura la personale di Marco
Signorini. Come
nel gioco combinatorio dell’anagramma, gli algoritmi
delle applicazioni
selezionate elaborano le fotografie
di partenza e le modificano continuamente. Visite mart-sab 15/19 e su
appuntamento.
Info: www.metronom.it
Passaggi: sessanta opere dal Quattrocento ai giorni nostri
Fino al 31 gennaio al Piano Nobile di Palazzo Ducale la mostra Passaggi. Tempi e
geografie dell’arte a Modena dal Rinascimento alla globalizzzazione che mette
a fuoco la creatività degli artisti modenesi o che qui hanno operato dal Quattrocento ai giorni nostri. L’allestimento è a cura di Francesca Piccinini, direttrice
del Museo Civico, degli storici dell’arte Lucia Peruzzi e Luciano Rivi e del critico
Mario Bertoni. L’esposizione attinge dalle ricche collezioni private della Banca
Popolare dell’Emilia Romagna, dell’AssiCoop e della Provincia per un totale di
60 opere. In mostra artisti importanti, da
Cristoforo da Lendinara, il cui pregiato altarolo del ‘400 apre il percorso espositivo
ai Carracci, Stringa, Reni, Guercino fino ai
contemporanei Mac Mazzieri, Vecchiati,
Pelloni, Vaccari, Cremaschi, Chiesi
Visite: lunedì-venerdì 10-12 e 17-19; sabato, domenica e festivi 10-12 e 15-19.
Il 24 e il 31 dicembre ore 10-12. Chiuso
il 25 dicembre e il 1°gennaio.
Unzipped
ph Broking e Atelier Mies
Si intitola Unzipped la mostra che
rinnova la collaborazione tra ph
Broking (via Farini, 56) e Atelier
Mies (piazzetta Dè
Servi, 44/a), ed è
allestita nelle due
sedi fino al 31 dicembre. Si tratta
di un selezionato
appuntamento dedicato alla fotografia
europea con una collettiva tutta al
femminile: denominatore comune è
l’ossessione dell’essere umano.
Info: tel. 3383237074
arte
incontri
L’arte modenese in “Accademia”
DI MIRNA LOREN
Che festa il Natale a Carpi
Tantissime iniziative di divertimento per grandi e piccini con un occhio alla solidarietà
S
i sono accese le luci
del Natale a Carpi appuntamenti per tutti, ma
soprattutto per i bambini. Un cartellone ricco
di iniziative, focalizzate
soprattutto il sabato
pomeriggio: incontri culturali e musicali, mostre
e visite a Palazzo dei Pio,
senza dimenticare il Teatro Comunale con la sua
stagione interessante e di
qualità anche per le feste.
In via Guaitoli, nel Cortile
d’onore di Palazzo dei Pio
e al Torrione dell’Uccelliera saranno visitabili dal
5 dicembre altrettante installazioni. In particolare nel Cortile
d’Onore si potrà ammirare il presepe di Emanuele Luzzati,
l’indimenticabile disegnatore genovese, che vede in campo una
trentina di personaggi a grandezza reale (aperto dalle 10 alle
19 e chiuso per Natale e Capodanno). Nella Torre dell’Ucceliera
di Palazzo dei Pio, fino al 6 gennaio è allestita Molti in quella
notte si misero in cammino… videoinstallazione ispirata al presepe illustrato di Luzzati (sabato, festivi e giovedì 24 dicembre:
10.00/13.00 - 15.00/19.00). Nella Torre dell’Orologio ci
si può invece stupire davanti alle Bolle volanti, bolle giganti in
plexiglass auto-illuminate che recano al loro interno immagini
CITTÀ DI CARPI
Assessorato alle
Politiche culturali
il castello dei ragazzi
e oggetti legate al Natale.
In piazza Garibaldi farà
come di consueto il pienone la pista di pattinaggio
su ghiaccio sintetico,
aperta fino al 24 gennaio,
così come la giostrina per
i bambini. In Corso Fanti
fino al 24 dicembre si tiene Natale in… corso, un
mercatino di artigianato
e hobbistica mentre in
piazza dei Martiri fino al
20 dicembre si possono
visitare le bancarelle della
solidarietà delle associazioni benefiche e il Mercato di Natale.
Natale a Carpi 2015 propone opportunità di divertimento
ma anche appuntamenti di impegno culturale, sociale come
la rassegna Pomeriggi animati per bambini e famiglie nei
centri sociali, con le letture e i laboratori del Castello dei
ragazzi, le iniziative della Biblioteca Loria (fino al 30 gennaio,
la mostra Volti e storie dalla primavera araba di Aldo Soligno),
senza dimenticare le mostre di Palazzo dei Pio, come Costruire
il tempio, allestita fino al 6 gennaio con visita guidata il 20
dicembre e, sempre fino al 6 gennaio, Tutti invitati! Tavole
povere, tavole imbandite. Potete trovare il calendario completo
di tutte le iniziative sul sito: www.carpidiem.it
Evviva il castello dei ragazzi!
Imperdibili appuntamenti natalizi su misura per i più piccoli
ludoteca,
2, 3, 9, 10, 16,17 dicembre
ore 17.00
laboratori creativi
a cura dello staff del
castello dei ragazzi
nataleinfavola
l’officinadi
babbonatale
biblioteca Il Falco magico
5 e 12 dicembre
ore 16.30
Narrazioni
a cura di Alessandra Baschieri
con accompagnamento
musicale di Gianluca Magnani,
equilibri e Alessia Canducci
biblioteca Il Falco magico
28 novembre e 19 dicembre
ore 16.30
laboratori con gli artisti
Giuliano Ferri
e Giovanni Manna
Domeniche InCarpi
6 dicembre 2015
e 3 gennaio 2016
ore 16.30
apertura straordinaria del
Castello dei ragazzi e laboratori
biblioteca Il Falco magico
sala espositiva
leggere e giocare a Natale
esposizioni di libri e giochi
letture e laboratori
per bambini, ragazzi
e famiglie
novembre
dicembre 2015
gennaio 2016
tutti gli incontri
sono gratuiti
iscrizione obbligatoria
Info
il castello dei ragazzi
palazzo dei pio
59, piazza martiri
41012 carpi (mo)
059 649988
[email protected]
Il programma completo
è disponibile sul sito
www.castellodeiragazzi.it
immaginedidiCopertina
Giovanni Manna,
tratta
da
Grafica
di Rita
Ravaioli
Babbo Natale e la piccola renna
illustrazioni
di Živa Pahor
di Maria Loretta Giraldo, Bohem Press,
progetto
grafico
2009
a cura di F. Acari
progetto grafico F. Ascari
Comunicazione
Comune di Carpi
Ricco di proposte il Natale 2015 del Castello dei ragazzi con tre grandi contenitori:
L’officina di Babbo Natale, Natale in favola
e Domeniche in Carpi.
Con L’officina di Babbo Natale, sarà protagonista la ludoteca che, dalle ore 17 di
mercoledì e giovedì tra il 2 e il 17 dicembre
proporrà i laboratori: il 9 e 10, benvenuto
Natale! addobbi e decorazioni di ogni tipo
e il 16 e 17 la realizzazione dei morbidosi.
Per quanto riguarda Natale in favola, sarà
invece protagonista la biblioteca Il Falco
Magico, dalle ore 16.30.
Sabato 5 sarà la volta di le storie segrete di
Babbo Natale, storie, musiche e immagini
dal Dizionario di Babbo Natale, racconta
Alessandra Baschieri, musica dal vivo di
Gianluca Magnani, dai 4 a 8 anni; sabato
12 dicembre le storie piccole piccole di zia
Natalina, narra Alessia Canducci, dai 4 ai 7
comunicazione Comune di Carpi
[14] - il mese dicembre 2015 - gennaio 2016
anni; sabato 19 dicembre Babbo Natale e
la piccola renna, laboratorio di acquerello,
conduce Giovanni Manna, illustratore e
Laura Manaresi, scrittrice, dai 5 anni e, a
seguire, la magia dell’acquerello workshop
con dimostrazione di pittura, a cura dell’artista Giovanni Manna, per tutti.
Infine, con le Domeniche In Carpi, ci sarà
l’apertura straordinaria di domenica 6
dicembre ore 16.30, con uno spuntino
di Natale, narrazione e laboratorio per
creare il proprio piatto preferito di Natale
dai 6 a 8 anni.
Altra apertura straordinaria per domenica 3 gennaio 2016, ore 16.30, con il
laboratorio giorno per giorno, crea con
noi il tuo calendario del nuovo anno, non
stop, per tutti.
Info: tel. 059 649988
www.castellodeiragazzi.it,
c
a
r
p
i
Comunale: cartellone coi fiocchi
Tra dicembre e gennaio una valanga di spettacoli imperdibili
Vivaldi, Gardel e Piazzolla. Il 29 dicembre alle ore 21 appuntamento con la
danza, il grande Balletto di Mosca con
un classico natalizio, Lo schiaccianoci.
Giovedì 31 alle 20.30 appuntamento
col consueto Concerto di fine anno,
celebri arie d’opera, songs americane,
con l’Orchestra Filarmonica Mihail
Jora di Bacau. Venerdì 15 gennaio
alle ore 21 Marco Castoldi presenta Il
Libro di Morgan dal vivo un concertospettacolo in cui il musicista parlerà di
se stesso. Domenica 17 alle 16 è in
programma la commedia Tre donne in
cerca di guai, con Corinne Clery, Barbara Bouchet e Iva Zanicchi, mentre il
22-23 gennaio alle 21 e il 24 alle 16 è
in programma Qualcuno volò sul nido
del cuculo, dal famoso romanzo uno
spettacolo di Alessandro Gassmann.
Auschwitz e Il giorno della memoria
L’
11 dicembre alle ore 15
all’Auditorium Loria prenderà il via il percorso di formazione
docenti (aperto a tutti) legato
alla dodicesima edizione del progetto “Un treno per Auschwitz.
Andata e ritorno” promosso e
realizzato dalla Fondazione ex
Campo Fossoli. Titolo dell’incontro è È possibile educare alla
memoria attraverso il viaggio?
Intervengono David Bidussa,
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Elena Bissaca e Bruno
Maida, Università di Torino.
Il mese di gennaio è il mese
del “Giorno della memoria” e
la Fondazione Fossoli propone
come ogni anno un ricco calendario di appuntamenti che prenderanno il via a partire
dal 23 gennaio alle ore 16 al Campo di Fossoli (Via Remesina Esterna 32) con Storia
di una vita Per ricordare Liana Millu (una delle poche ebree che è riuscita a tornare
dai campi). Lettura teatrale curata e interpretata da Ottavia Piccolo e Piero Stefani. Il
27 alle ore 21 al Teatro Comunale va in scena lo spettacolo Mamsér – Bastardo La
storia di Angelo Fortunato Formiggini una produzione Compagnia Teatro dell’Argine. Lo
spettacolo è dedicato alla memoria dell’editore modenese Angelo Fortunato Formiggini
(1878-1938) che si gettò dalla Ghirlandina per protesta contro le leggi razziali. Nuovo
appuntamento il 31 gennaio presso l’Ex Sinagoga (Via G. Rovighi 57) per la presentazione del volume Mino Steiner – il dovere dell’antifascismo con l’autore Marco Steiner.
In occasione del Giorno della memoria, aperture straordinarie a ingresso gratuito:
23/1 Campo di Fossoli dalle 14.30 alle 18; il 27/1 Campo di Fossoli 10-12.30 e
14.30-17.30 e Museo Monumento al Deportato 10-13 e 15-19; il 31/1 Ex Sinagoga
10-13 e 15-19. Il 7 febbraio al Museo al Deportato, letture da Le sette disgrazie.
Info: www.fondazionefossoli.org
Il 30 gennaio alle ore 21 salgono sul
palco i danzatori di Aterballetto con tre
coreografie: Nude Anime, E-Ink, Lego e
il 31 alle 17, gennaio si chiude con un
“concerto aperitivo” nel quale tre musicisti inernazionali si uniscono a Dacia
Maraini per esplorare la storia della
creatività femminile in musica.
Info: www.teatrocomunale.carpidiem.it
Domeniche in Archivio
con la storia carpigiana
Alla scoperta dell’Archivio storico, con
Domeniche in archivio 2015-16 rassegna a cura di Margherita Malagoli e
Anna Prandi e il coordinamento scientifico di Anna Maria Ori. Si parte domenica
3 gennaio alle 16 presso la Sala Cimieri
con l’incontro La vita cittadina a Carpi in
Età Medievale, conversazione di Anna
Maria Ori, studiosa di storia locale. Domenica 7 febbraio è la volta di Terre e
acque. Aspetti della manutenzione del
territorio carpigiano. Conversazione di
Dora Anna Barelli, archivista presso il
Consorzio di Bonifica Burana.
In occasione degli incontri verranno
allestite mostre di documenti antichi
presso il corridoio della Sala Cimieri.
Gli appuntamenti, ad ingresso libero,
proseguiranno fino a maggio.
Info: Archivio storico comunale,
Piazzale Re Astolfo, 1 - Tel. 059.649960
[email protected]
www.archiviostorico.it
carpi
A dicembre e gennaio il cartellone del Teatro Comunale di Carpi regala emozioni e
divertimento. Dal 4 al 6 arriva il famoso
musical Cabaret della Compagnia della
Rancia con Giampiero Ingrassia e la regia
di Saverio Marconi. Piacerà ai bambini dai
3 anni in su, L’Armandone della Pimpa,
martedì 8 alle 16 lo spettacolo che porta
in scena i personaggi di Altan grazie al
Teatro dell’Archivolto. Si divertono i grandi
invece il 13 alle 16 con Ogni martedì alle
18, con Vito e Claudia Penoni, su testi di
Francesco Freyrie e Andrea Zalone.
In clima natalizio, il concerto gospel in
programma il 17 alle 21, dagli Usa torna
il Virginia State Gospel Chorale, con una
nuova ed esaltante tournée. Ancora musica
e che musica! domenica 20 alle 17 con il
grande fisarmonicista Richard Galliano e
Guido Rimonda al violino con brani di Bach,
CONCERTI
DI NATALE
Domenica 6 dicembre
ore 16 - Chiesa di S.
Giorgio
Coro Folk S. Lazzaro Coro La Fonte
Sabato 12 dicembre
ore 16 - Chiesa di San
Lazzaro
Coro Folk S. Lazzaro
Corale dei laghi di
Tarzo
Domenica 13 dicembre
ore 17.30 - Chiesa di San
PISTA DEL
GHIACCIO
Vincenzo
concerto corale dei
Serial Singers Gospel
Choir e la Giovane
Rossini.
Ingresso libero
Sabato 19 dicembre
ore 20,30 - Teatro Comunale
Dal 5 dicembre
al 31 gennaio
in Piazza Roma
“Concerto di Natale”
dell’Associazione Corale Rossini (a invito)
TRENINO DI
NATALE
Domenica 20 dicembre
ore 17.30 - Chiesa di San
Dal 5 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorni (escluso il
25 dicembre e il 1 gennaio)
orario 10.00 - 12.30 e 15.30
- 19.30
Capolinea in Piazza Grande
LA PIAZZA DI
BABBO NATALE
Dal 5 all’8 dicembre, nei
weekend del 12-13 e 19-20,
e il 24 dicembre
Babbo Natale e i suoi due
aiutanti accolgono tutti
i bambini nell casetta in
Piazza XX settembre per
ricevere le loro letterine
e ascoltare i loro desideri
del Natale
PRESEPI
Dal 5 dicembre al 6 gennaio
Itinerario per presepi
Piazzetta delle Ova: La
Natività”; Chiesa di San
Giovanni: Mondo di Presepi.
Piazza XX settembre: presepe di ceramica degli studenti
del Venturi. BPER Banca:
Presepe Napoletano
Barnaba
si esibirà la Scuola
di voci bianche della
Fondazione Teatro Comunale di Modena
Domenica 20 dicembre
ore 16 - Chiesa di Gesù
Redentore
concerto Gloria in
Excelsis Deo
Coro ed ensemble G.
Puccini di Sassuolo
Direttore Francesco Saguatti
Mercoledì 6 gennaio
ore 16 - Chiesa di san
Vincenzo
Coro Folk S.Lazzaro Corale Spilambertese
NATALE COL
CLUB MOTORI
Domenica 20 dicembre
Dalle 10 alle 17 tante
attività divertenti per
grandi e piccini in via
Farini grazie alla collaborazione con la scuderia
Modena Corse – Club
Motori di Modena.
MAGIE DI NATALE
per bambini
Piazza Matteotti,
ore 16.30-17.30
11/12 Cascata di note
18/12 Clown sotto l’albero
presso la Sala Pucci
in Largo Pucci, 40
Armonie di Natale
MOSTRE
Daniel Spoerri. Eat Art
Domenica 20 dicembre
ore 15,30
ULTIMO
DELL’ANNO
Palazzina dei Giardini e Palazzo Santa Margherita
25 dicembre, 1 e 6 gennaio
apertura ore 15 - 19.
6 dicembre apertura ore
10.30 -19
Sabato 19 ore 15.30 laboratorio per bambini
Ingresso è gratuito.
31 dicembre
Il manichino
della storia
FESTE DELLA
BEFANA
via della Manifattura dei
Tabacchi 83
25 dicembre, 1 e 6 gennaio
apertura ore 15 - 19.
26 dicembre apertura ore
10.30 -19
Ingresso 5/3,5 Euro
Passaggi
Palazzo Ducale
Fino al 31 gennaio
Chiuso il 25/12 e 1/1
Ingresso libero
Il Colletto
e Natale in mostra
Chiesa San Carlo, via S. Carlo
Apertura anche il 26/12 e
1/6 gennaio ore 16-19
IL NATALE DEI
QUARTIERI
Sabato 12 dicembre
dalle ore 20
palestra di Villanova
Via Barbolini, 13
Festa di Natale
dei ragazzi
Sabato 12 dicembre ore 21
Chiesa di Albareto,
Strada Albareto 626
Concerto di Natale
Domenica 13 dicembre ore 15
Palestra di Villanova
Via Barbolini, 13
Mercatino di Natale
dei bambini
Domenica 13 dicembre
dalle ore 16,30
polisportiva Madonnina
Via Don P. Fiorenzi, 135.
Festa di Natale
Piazza Grande
Baci e abbracci a mezzanotte
Concerto gratuito dalle
ore 23 con Ron e la sua
band e i Dallabanda.
Brindisi a mezzanotte
6 gennaio 2016
Befana
Piazza XX settembre
27^ Befana Cognentese
ore 14.30, sala civica,
Largo Traeri 100
Befana Vill. Giardino
Ore 14.30 Sala civica
Via Curie 22
Befana Virtus
Ore 15, Polisportiva Virtus,
Via Nicoli, 162
Befana Marzaglia
Nuova
Ore 16, Palestra della
Parrocchia, Strada Marzaglia, 99
Befana Caravan
Camping
Ore 15, Via Pomposiana
Befana Quattro Ville
Ore 16.30 Polisportiva,
Via Barbolini, 7 Villanova,
Befana Modena Est
Ore 15,30 presso Polisportiva, Viale Indipendenza, 25
Befana San Damaso
Ore 15, Palestra Bortolamasi, Via del Giaggiolo
in collaboraborazione
con Modenamoremio
Scarica
Random flashcards
Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard