Anna Maria Prina Nasce a Cuneo da famiglia milanese nel 1943. É

annuncio pubblicitario
Anna Maria Prina
Nasce a Cuneo da famiglia milanese nel 1943.
É un vero punto di riferimento per l’insegnamento della Danza Classica, ha formato danzatori del calibro di
Massimo Murro e Roberto Bolle.
Trasferitasi giovanissima a Milano, si iscrive all'età di nove anni alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala,
dove partecipa a numerosi spettacoli di balletto e d'opera anche come solista, dimostrando grande
temperamento artistico ed ottima preparazione tecnica. Si diploma nel 1960 e tre anni dopo viene scelta
per frequentare il primo stage di perfezionamento al Teatro Bolshoj di Mosca.
Dopo due anni trascorsi al Bolshoj, dove lavora con gli insegnanti Vera Vasilieva, Slava Vlasov, Elisaveta
Gherdt, Olga Jordan, Marina Seminova ed Asaf Messerer, ed al Kirov di Leningrado dove segue gli
insegnamenti di Galina Kekisceva, Bielski, Serghieiev ed altri maestri, partecipando come solista agli
spettacoli di cartellone, ritorna alla Scala nell’organico del Corpo di Ballo.
Tipica ballerina di impostazione accademica con naturale tendenza alle performance moderne, interpreta
alla Scala importanti ruoli solisti in opere coreografiche di Coralli, Petipa, Balanchine, Petit, Rodrigues,
Cranko, Nureiev ed altri. Nello stesso tempo partecipa a spettacoli di opere liriche con la regia di
Margherita Walmann, Luigi Squarzina, Jean Louis Barrault, Franco Zeffirelli ed altri.
Nel 1974 è invitata dalla Scuola Coreografica di Mosca e da quella di Leningrado per un periodo di
perfezionamento tecnico e di aggiornamento, che le consente di approfondire la teoria dell’insegnamento.
Nello stesso anno, l’allora Sovrintendente Paolo Grassi la nomina direttrice della Scuola di Ballo del Teatro
alla Scala; Anna Maria Prina dà alla Scuola una nuova struttura didattica e organizzativa, pubblicando nel
1976 il Testo programmatico per lo studio della danza classica, che è alla base dell'insegnamento previsto
per gli otto anni di studio alla Scuola stessa. Nel 1979 il Ministero della Pubblica Istruzione le rilascia il
Diploma di Maestro di 1° grado e l’abilitazione all’insegnamento per chiara fama. Nel 1998, con
l’approvazione e l’appoggio del Sovrintendente Carlo Fontana, promuove la realizzazione della nuova sede
della Scuola di Ballo in via Campo Lodigiano. A fine 2006 lascia la Direzione della Scuola di ballo scaligera: 32
anni dedicati con professionalità, rigore e aperture verso il nuovo ai giovani talenti della storica istituzione
milanese.
Abituale giurata dal 1986 di concorsi di balletto internazionali (tra cui il Prix de Lausanne, il Concorso di
Mosca, il Concorso di Nagoya e il Prix Benois de la Danse), Anna Maria Prina ha conseguito numerosi
riconoscimenti per la sua attività. E’ impegnata nel sociale.
Ha tradotto dal russo testi di danza classica e collaborato con diverse case editrici per enciclopedie, libri e
riviste, pubblicando diversi volumi dedicati alla danza classica.
Per la sua opera meritoria nella didattica e divulgazione della danza le sono stati assegnati, tra gli altri, il
Premio delle Muse (1982), la Maschera d'Argento (1983) e il Premio Positano Leonid Massine (1985).
Dal 1976 è ideatrice e coreografa degli spettacoli didattici annuali Incontro con la Danza, pensati per le
scuole. Realizza le coreografie delle opere liriche Andrea Chénier (1985), Anacreonte e Un re in ascolto
(1986), Nozze di Figaro (1987), Don Carlos (1992) e Falstaff (1997), in scena al Teatro alla Scala, ed anche di
Falstaff (2002), per il Teatro Real di Madrid.
Dal 1995 è Presidente Onorario dell’A.I.D.A., Associazione Insegnanti Danza Accademica.
Nel Dicembre 2014 interpreta lo spettacolo di teatro-danza “Madame”, diretta da Michela Lucenti al Teatro
Due di Parma.
Vera Karpenko
Nata in Kirghiztan, Vera Karpenko inizia a studiare danza classica presso la Scuola del "Teatro d'Opera e
Balletto"; successivamente studia all'Accademia del Teatro Bolshoj di Mosca dove si diploma.
Entra poi nel Corpo di Ballo del Teatro Statale d'Opera e Balletto di Vilnius (Lituania) con contratto da
solista.
Trasferitasi in Italia, entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, diventando solista e
successivamente prima ballerina.Con la compagnia scaligera danza come ospite in diversi allestimenti di
opere e balletti in Italia e partecipa a numerose tournée in Europa, America, Russia, Canada.
Nel 1996 consegue il Diploma di insegnante presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dove viene
assunta come insegnante di tecnica classica accademica e repertorio.
E' insegnante esterna della Pavlova IBC seguendo i corsi di Repertorio Classico
Gianpaolo Podini
Dopo essersi diplomato alla scuola del Teatro Bolshoi di Mosca, torna a Milano ed entra a far parte del
Corpo di ballo del Teatro alla Scala per poi diventare primo docente di Danza Classica nella prestigiosa
Accademia del Teatro alla Scala di Milano.
Insieme a Svetlana Pavlova decide di prendere parte alla formazione degli allievi della sua scuola seguendo,
come consulente esterno, i corsi di Danca Classica, Tecnica Maschile, Passo a Due e Repertorio Classico.
Patrizia Campassi
Danzatrice professionista, si forma come ballerina classica con maestri di fama internazionale (Opera di
Zagabria, Balletto del XX secolo, Balletto Nazionale di Cuba, Opera di Parigi, Teatro alla Scala) con i quali
approfondisce lo studio del repertorio ballettistico classico, in produzioni come “Schiaccianoci”, “La bella
addormentata nel bosco”, “Le silfidi”, “Il lago dei cigni”, “Coppelia”,“Giselle,..
Nel corso della sua carriera artistica, danza ruoli di solista e prima ballerina accanto prestigiosi nomi della
danza internazionale (R. Nureyev, C. Fracci, J. Urbain, G.Thesmar,J. P. Martal, L. Furno, A.Razzi, M. Pierin, L.
Savignano, R. Calderini, M. Bellezza, O. Dorella, M. Vanadia, B.Vescovo, J.Ruiz) in creazioni di importanti
coreografi italiani e non, R.Fascilla, E. Sportiello, L. Gai, S. Egri, L. Lubovich, M. Misckowich, J. De Min.
Fonda, agli inizi degli Anni ’90, ad Alessandria, l’Associazione culturale e scuola di danza Ada Accademia
Danzalessandria, oggi Artes scuola di danza, musica e teatro nella quale ricopre il ruolo di direttore
artistico. Da vita inoltre a “ArteScena ensemble”attraverso il quale promuove un lavoro di ricerca
coreografica.
Diplomata presso il Teatro alla Scala di Milano come insegnante di danza classico – accademica, è docente
dal 1999 di propedeutica alla danza presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, diretta da F. Olivieri, ruolo
che ricopre a tutt’oggi.
Dal 1996 ad ora, da vita in qualità di Direttrice Artistica, in collaborazione con la Provincia di Alessandria, il
Comune di Arenzano, la Provincia di Genova e la Regione Liguria allo Stage Internazionale “ Arenzano in
Danza”, Festival di danza della Liguria , all’interno del quale successivamente si affiancano il Premio
DanzArenzano Arte e il Concorso DanzArenzano Giovani ed il Premio Danzarenzano Media Show.
Collabora con l’associazione AIDA di cui è socia fondatrice alla stesura del libro “ Corso di danza
classica”edito da De Vecchi, e redige il testo programmatico relativo alla propedeutica, ufficialmente
inserito nel programma didattico per lo studio della danza classica nella scuola privata dell’associazione
stessa. Programma un percorso avente come tema “Il lavoro psicomotorio finalizzato alla propedeutica ed
allo studio della danza classico-accademica”ed elabora un suo programma didattico, “Propedeutica per
crescere e danzare in armonia” per l’insegnamento di tale materia, che applica tutt’oggi.
Come coreografa crea per i danzatori Carlotta Zamparo e Marco Pierin;da vita come regista e coreografa
all’opera teatrale “Imagines Christi” basata sui colori liturgici, testi sacri e liriche del poeta libanese Kalhil
Gibran, per il danzatore Marco Pierin nel ruolo di Gesù, che la vede accanto a lui in qualità di danzatrice nel
ruolo di Maria Madre di Gesù, evento tenuto a battesimo dalla danzatrice Luciana Savignano e sostenuto
dall’ Ordine Francescano Secolare di Milano.
Crea “Blu Tango” ispirato ai dipinti ed alle sculture di Giuliana Maldini. Nel corso dell’anno 2006 cura le
coreografie dello “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi nella nuova versione scenica con la regia di Alessio
Pizzech per il danzatore Marco Pierin e l’attrice Elena Croce. Crea le coreografie per l’Opera “Turandot” per
il Teatro Comunale di Alessandria e la regia di Mario Corradi. E’ Coreografa e regista fin dalla prima edizione
del 2000, dell’annuale Concerto di Capodanno realizzato in collaborazione con Comune, Provincia, Teatro
Comunale, Orchestra Classica di Alessandria e “Ariston Pro Ballet” di Sanremo. Riceve dall’Amministrazione
provinciale di Alessandria i premi “Provincia 2000 “ e “ Un cuore che danza non solo con la musica”.
Ha ricoperto il ruolo di maitre de ballet e ripetitrice ospite della compagnia “Ariston Proballet” di Sanremo.
E’ chiamata in qualità di docente ospite al Campus di Cinecittà a Roma, all’ Ida International Dance
Association di Ravenna, al Pescara Dance Festival, al Chieti in Danza.
Dal 2006 al 2008 è docente per il corso di Formazione Professionale indetto dall’Associazione A.I.D.A.
(Associazione Insegnanti Danza Accademica – Teatro alla Scala).
Crea l’assolo “O mio babbino caro”, musica di G. Puccini, per il Festival “Chieti in Danza”nell’ambito del
“Premio Atzori” conferito a Carla Fracci che la vede coreografa ospite insieme ai coreografi Robert North e
Roberto Fascilla.
E’ docente ospite, in rinomati stage- campus estivi quali: Cinecittà Campus Roma, l’IDA International Dance
Association di Ravenna, il Pescara Dance Festival, Premio Internazionale Danza Giovani città di Sanremo,
“Chieti in Danza”, Riccione dance inside.
Ha realizzato il testo sulla propedeutica alla danza a marchio registrato “ Propedeutica per crescere e
danzare in armonia “.
E’ docente dall’anno accademico 2007 all’Università delle Tre Età di Alessandria.
Fra le sue collaborazioni ricordiamo quella con Alessandra Celentano (docente del programma televisivo
“Amici”).
Nel 2008 e 2010 le viene conferito il premio” Melograno d’argento” come protagonista delle notizie 20082009 e 2010 - 2011 dalla redazione di Giornal .it parade
Nel 2009 le viene conferito il Premio Danzarenzano Arte dal Comune di Arenzano, dalla regione Liguria e
dalla Provincia di Genova.
Nell’anno 2010 -2011 ha collaborato in qualità di regista, coreografa e danzatrice alla realizzazione di
spettacoli in collaborazione con “L’ensemble Dodecacellos “ direttore Andrea Albertini.
Nel 2012 è coreografa e regista dello spettacolo “ Ludovica e il sentiero dell’arcobaleno” soggetto di Paola
Reverso, con Emiliana Illiani, evento sponsorizzato dalla Fondazione U. Veronesi di Milano.
Nel corso di quest’anno è invitata in qualità di relatrice ospite al Convegno organizzato dalla provincia di
Genova Presidenza del Consiglio provinciale di Genova, Educare Danzando “ Aspetti socio educativi della
danza tra arte e civiltà” presso la sala del Consiglio provinciale.
E’ spesso invitata presso associazioni private in qualità di docente ospite per stage, work- shop, finalizzati
all’insegnamento della propedeutica alla danza classico - accademica e della tecnica classico accademica.
André De La Roche
Di Origine Corso Vietnamita e adozione Americana, a soli otto anni entra a far parte del musical "The King
and I" al Music Center di Los Angeles. Successivamente vince una borsa di studio triennale di danza classica
all’American School of Dance di Hollywood, diretta da Eugene Loring coreografo dell'American Ballet
Theatre e MGM Studios.
A diciotto anni danza in molti musical, spettacoli musicali e varietà televisivi: "Can Can", "West Side Story",
"Lola Falana Show", "Diana Ross Show", "Juliet Prowse Show", "Sonny and Cher Show", "Ringo Star Show".
Nel 1979 è scritturato come solista dal grande maestro del musical Bob Fosse in “DANCIN”, che viene
rappresentato in America, Canada, Londra, Parigi e con lo stesso spettacolo arriva anche in Italia.
Nel 1984 torna in Italia ospite del Festival di Spoleto.
A Parigi ha lavorato come guest con la compagnia di Jean Marc Torres e nel musical ‘Emilie Jolie‘ di Philippe
Chantal con la regia Robert Fortune. Comincia ad insegnare modern jazz a Parigi presso la scuola ‘Paris
Centre’.
Nel 1985 è protagonista ballerino nel film con Adriano Celentano ‘Joan Lui’. Nel 1986 è primo ballerino
negli show di Rai Uno "Serata D'Onore" e "Fantastico 8". É coreografo e ballerino in "Jeans 2", "Europa
Europa", "Taormina Arte", "Festival di Saint Vincent", "Riva del Garda “Avanspettacolo", "Sotto le Stelle"
"Saluti e Baci ", "Bucce di Banana", "Champagne", " Beato fra le Donne", "Rose Rosse ", "Viva le Italiane”,
"Gran Caffe”, "Premio David di Donatello". André partecipate più volte come ospite, coreografo e
insegnante, per ‘Adriana Cava Jazz Ballet’ dal 1990.
Nel 2000, "Buffoni" Sempre ospite in varie trasmissioni e Giudice ospite in “Amici di Maria De Filippi”.
Nel 2001, Vittoria Ottolenghi scrive: “è uno dei migliori ballerini Jazz del Mondo… è il Nureyev della Danza
Jazz…” e gli dedica due Special in “Maratona d’Estate” su Rai Uno.
Dal 1988 al 1994, riceve vari premi come: Miglior Ballerino, Coreografo Televisivo e per l'alta
Professionalità. Positano ’86 e ’95, Agis ’92, Bob Fosse ’94, Omaggio a Cilea ’99 Premio Rodolfo Valentino,
etc….
La sua carriera teatrale italiana inizia nel 1992 producendo e dirigendo la sua compagnia in “Wanga”,
successivamente “Zingari”, “André’ and Friends” e “Omaggio a Bejart” con Grazia Galante. É interprete in
“Bolero” di Grazia Galante, interpreta ‘Oscurantismo’ in ‘Excelsior’ al Teatro San Carlo di Napoli con le
coreografie di Ugo Dell’Ara, “La Bella e la Bestia” di Luciano Cannito, ”Ragazzi Selvaggi”, coreografie di
Robert North, ”Rapsodia in Blu” etc...
Nel 1998 coreografa e danza l’opera “Carmen” regia di Beppe De Tomasi e vari musical come: “Cats”, “Jesus
Christ Superstar”, “Re Leone”. Nel 2001 interpreta lo spaventapasseri nel: ”Il Mago di Oz” regia di Filippo
Crivelli. Il 2002 lo vede alla regia del musical “Sister Act II”con Theresa Thomason. Negli anni 2002 e 2003
in tournée con “MUSICAL”, uno spettacolo che lo impegna nel duplice ruolo di coreografo e regista. Dal
2003 al 2005 è in tournée con il “Balletto di Roma” con “Don Chisciotte” coreografie Milena Zullo. Nel 2004
Coreografo e Regista del “Fantasma dell’Opera” produzione e versione Italiana. Nel 2006 interpreta nel
“Decamerone”, L’Angelo della Morte con Peppe Barra nel 2008-09 “Amore Psiche” con lo stesso Peppe
Barra.
Dal 2006 al 2012, con le coreografie e regia Mario Piazza, per “Balletto di Roma” porta in scena “Lo
Schiaccianoci”, nel duplice ruolo dello Schiaccianoci e La Fata Confetto.
Attualmente è direttore del settore Modern Jazz della Nuova Scuola di Balletto di Roma e sarà impegnato
come interprete e coreografo nella prossima stagione invernale con: “Lo Schiaccianoci”, “Casta Diva”,
“Pensiero Stupendo” e “L’ultima Possibilità” di e con Alessandro Sena e la partecipazione della cantante
Laura Valente .
James Urbain
Nominato Primo ballerino a 18 anni al “Ballet International du Marquis de Cuevas”, diventa rapidamente
Etoile ballerino per diverse compagnie in Europa, tra le quali:
London Festival Ballet.
Il Grand Ballet Classique Francia.
Il Balletto Contemporary Theatre.
Nancy Ballet French Theatre.
La Scala di Milano.
Ha ottenuto il Nijinsky Award nel 1966 e nello stesso anno è stato proclamato miglior ballerino del Festival
Internazionale di Parigi (Stella d'oro).
Titolare del “Certificat d'Aptitude” de Professeur de Danse Classique e consulente pedagogico per l'Ecole
Supérieure de Danse de Cannes Rosella Hightower.
Antonella Stroppa
Ha iniziato la sua formazione artistica alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dove ha conseguito il diploma
di abilitazione alla professione. Come danzatrice ha svolto la sua carriera nelle più prestigiose compagnie
internazionali: Teatro alla Scala, Arena di Verona, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Bologna,
Teatro Popolare di Reims, Compagnia di Luciana Savignano e Mario Pistoni, solista nella compagnia italiana
del Balletto di Carla Fracci.
Si diploma insegnante di danza presso il Teatro alla Scala e si dedica all’insegnamento della danza classica e
della sbarra a terra, approfondendo anche lo studio di diverse tecniche di preparazione atletica e di
discipline orientali. Frequenta seminari di Alignement Therapy, Training Atlantide, Tecnica Alexander, Hatha
Yoga, rigenerazione posturale e respiratoria, morfologia plantare, Reiki, Frenklin Tecnique, Theta Healing,
Seminari esperienziali di consapevolezza con Dede Riva, Giuditta Dembech, Sara Verderi, Igor Sibaldi,
Salvatore Brizzi, Fabio Marchesi, Franz Winkler e il Dr. Uj heinz. Abilitata Certified teacher Pilates con
Annamaria Cova e con Zena Rommet Floor-Barre Tecnique a New York. Ha frequentato il corso per
istruttori di cardiolates con Barbara Morini.
E’ stata una delle socie fondatrici dell’associazione AIDA (Associazione Insegnanti Danza Accademica),
docente all’ Accademia Nazionale di Danza Istituto di Alta Cultura a Roma per il biennio specialistico, e alla
Scuola Open Dance Center di Milano.Titolare del Centro A.R.A (Arte Ritmo Armonia) - Docente di tecnica
Pilates, sbarra a terra e tecniche posturali per la danza alla Scuola di ballo dell’Accademia del Teatro alla
Scala di Milano.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard