6 - Viveur

advertisement
IL SETTIMANALE DEL TEMPO LIBERO
Periodico associato alla
“Unione Stampa Periodica Italiana”
il sommario
anno XVI/numero 42
settimanale - dal 5 all’11 dicembre 2008
6
A teatro
sotto la luna
PER TRE GIORNI, IN PUGLIA
NON SI ANDRÀ A DORMIRE
PER ASSISTERE ALLE NOTTI
BIANCHE FATTE DI TEATRO.
ANCHE FOGGIA DIVENTERÀ
UN GRANDE PALCOSCENICO
PER PUGLIA NIGHT PARADE.
10 TEATRO/Quanta Costa in Amleto
L’ATTRICE MILANESE LELLA COSTA PORTERÀ A MANFREDONIA
LA SUA RILETTURA DEL DRAMMA SHAKESPEARIANO
16 CULTURA/Beppe Grillo a San Severo
IL DELIRIO TOUR ARRIVA IN PROVINCIA DI FOGGIA, PER
RIDERE PENSANDO ALLE STRANEZZE DEL NOSTRO PAESE
20 CULTURA/Quattro passi in villa
LE INCREDIBILI SCOPERTE DI UNA CAMPAGNA DI SCAVI
ARCHEOLOGICI A FARAGOLA: UN’ANTEPRIMA PER VIVEUR
33 IL PERSONAGGIO/Il Bagaglino di Manila
SMESSA LA FASCIA DI MISS ITALIA, MANILA NAZZARO ENTRA
NEL CAST DEL BAGAGLINO DA ARTISTA A 360°
Chiuso in redazione il 2 dicembre 2008
5
copertina
LES FARFADAIS
FOGGIA “Siamo rimasti incantati dalla
parata delle Farfadais, ovviamente ora ci
scateniamo a piazza Cavour con Piero
Pelù, e appena termina lo spettacolo di
Giobbe Covatta decidiamo se andare
all’Oda o al Moody jazz”.
Frase tipo di venerdì 5 dicembre 2008.
Musica, teatro, reading letterari, proiezioni
cinematografiche e la grande parata degli
artisti del più importante circo visuale.
Tutto in una notte. Tutto a Foggia. La
nostra città è tra i palcoscenici di Puglia
Night Parade, la rassegna promossa
dall’assessorato al turismo della Regione
Puglia e organizzata dal Teatro Pubblico
Pugliese che trasforma per magia, oltre
al capoluogo dauno, Barletta, Andria,
Bari, Alberobello, Taranto, Brindisi e Lecce
nei più grandi teatri sotto la luna. La
prima notte bianca foggiana (durante
la quale il servizio Ataf è gratuito e garantito sino alle 2.30 del mattino) si pre-
MUSICA, TEATRO, READING LETTERARI,
PROIEZIONI CINEMATOGRAFICHE E LA GRANDE PARATA DEGLI ARTISTI
DEL PIÙ IMPORTANTE CIRCO VISUALE, LES FARFADAIS
6
Le altre Notti Bianche
La Puglia Night Parade prevede tre notti bianche,
venerdì 5 dicembre a Foggia e a Lecce, sabato 6
dicembre a Barletta, Brindisi e Alberobello, e
domenica 7 dicembre a Bari, Taranto e Andria.
Gli ospiti più attesi sono gli artisti de Le Cirque
du Soleil a Lecce, Renzo Arbore con Mario Reyes
& Gipsy All Stars a Barletta, Jan Garbarek & The
Hilljard Ensemble ad Alberobello, Trans Express,
Roy Paci, Frank London e Boban Markovic Orkestar a Brindisi, Els Comediants, Antonello Venditti
e Pino Daniele a Bari, La Fura dels Baus e Franco
Battiato a Taranto, Lucio Dalla, Madredeus, Eugenio Bennato e Giancarlo Giannini ad Andria.
GIOBBE COVATTA
annuncia indimenticabile, dalle 17.00 di
venerdì 5 dicembre (ora del tè) al cappuccino time è un susseguirsi di eventi
a ingresso libero, che nelle prime ore
sono dedicati in particolar modo ai più
piccoli con il progetto Vieni a Giocare
in Puglia, presso l’isola pedonale fino
alle 20.30, e lo spettacolo Altrimenti
arriva l’uomo nero della compagnia
teatrale Burambò che si terrà nell’ex
chiesa San Giovanni di Dio.
Si prosegue con gli appuntamenti di piazza Mercato, alle 19.00, con il reading
teatrale dal titolo Quanto mi dai se ti
sparo?, a cura dell’attore barese Ippolito
Chiarello e alle 20.00, presso
l’auditorium della facoltà di Economia
con l’incontro letterario dedicato al poeta
piemontese Ernesto Ragazzoni, omaggiato dal cantautore e scrittore David
Riondino. Alle 21.30 si muoverà da piazza Cavour, per giungere alle 23.00 in
piazza XX settembre, la parata spettacolare del circolo visuale Les Farfadais
(“lampi ascendenti” in gallico): gli artisti
che hanno incantato il mondo – dalle
platee americane al Giappone, dall’Europa
all’Africa – con le loro esibizioni funamboliche, colorate e mozzafiato paralizzeranno, oltre al traffico che dovrà scorrere
per altre arterie, l’attenzione di foggiani
e non, che non possono perdersi la sfilata
della compagnia francese: punto
d’incontro del mondo visuale del nouveau
cirque, che non ha bisogno di utilizzare
animali, e l’universo fantastico e mitologico della scienza fiction.
Le emozioni accumulate ammirando i
quadri in movimento delle Farfadais si
possono scaricare tornando in piazza
Cavour dove, sul palco assieme ad Ambrogio Sparagna e all’Orchestra Popolare Italiana, ci sarà un’icona del rock
italiano che ha conquistato più di una
Vieni a giocare
in Puglia
ORE 17.00/20.30
ISOLA PEDONALE
PROGETTO CITTÀ
LUDOBUS E ANIMAZIONE PER RAGAZZI
Burambò
Altrimenti arriva l’uomo nero
ORE 18.00 E 20.00
EX CHIESA SAN GIOVANNI DI DIO
SPETTACOLO PER RAGAZZI
Ippolito Chiarello
Quanto mi dai se ti sparo?
ORE 19.00
PIAZZA MERCATO
READING TEATRALE
David Riondino
Dedicato a Ernesto Ragazzoni
ORE 20.00
AUDITORIUM DELL’UNIVERSITÀ
FACOLTÀ DI ECONOMIA
INCONTRO LETTERARIO
Cinema viaggiante
ORE 21.00
FACCIATA TEATRO GIORDANO
PROIEZIONE/INSTALLAZIONE
Les Farfadais
ore 21.30
DA PIAZZA CAVOUR
A PIAZZA XX SETTEMBRE
GRANDE PARATA SPETTACOLARE
7
PAOLO SASSANELLI
DAVID RIONDINO
generazione: già Litfiba, da qualche anno
semplicemente Piero Pelù. Il grintoso
cantante che ha al suo attivo la pubblicazione di 28 album, che contengono
successi come El diablo, Lacio drom, Toro
loco e Dea Musica, ha ricevuto nella sola
carriera da solista cinque dischi di platino
e sei d’oro e ha inciso quest’anno il suo
ultimo album Fenomeni.
Per coloro che, invece, non amano la
produzione artistica del rocker di piazza
della Signoria possono scegliere se prendere parte alle 23.00 al reading teatrale
Racconti di Bestie e altri animali
dell’attore Paolo Panaro, in programma
nella Sala del Tribunale di Palazzo
Dogana oppure, sempre alle stessa ora,
partecipare al live Musica&Cinema a
cura di David Treggiari in piazza Duomo; Palazzo di Città ospiterà, a mezzanotte, l’incontro letterario Dieci racconti di Andrej Longo con Paolo
Sassanelli, anche lui attore di origine
pugliese. Una notte bianca che si rispetti
si protrae fino all’alba e, infatti, la manifestazione prosegue all’una al Teatro
del Fuoco con Seven, il divertente spettacolo del sarcastico Giobbe Covatta
che rappresenta i sette vizi capitali rivisti
e attualizzati, attraverso sette personaggi
che mettono in luce, con comicità e ironia, le contraddizioni dei nostri giorni,
lasciando spazio – come sempre accade
nelle esibizioni dell’artista tarantino testimonial delle associazioni a favore dei
minori sfortunati, Amref e Save the children – alla riflessione, senza inciampare
mai nelle retorica.
La programmazione continua, all’una e
8
mezza, con la selezione musicale di un
disc jockey internazionale che vanta venticinque anni di esperienza: Robert Passera in consolle all’Oda Teatro e, alle
4.30 del mattino (ormai siamo a sabato
6 dicembre), si conclude l’evento in chiave jazz con i bravissimi musicisti del
Raphael Gualazzi Trio, in concerto al
Moody Jazz Cafè di via Nadi.
Eventi irripetibili per una manifestazione
unica nel suo genere, che inserisce Foggia
in un progetto sperimentale che vede
protagoniste le città pugliesi.
Puglia Night Parade trasformerà l’intera
regione in un enorme palcoscenico illuminato dalla luna e, oltre a emozionare
e a divertire, promuoverà l’immagine di
una delle terre più belle d’Italia: anche
d’inverno, la Puglia è un vero spettacolo.
i: www.viaggiareinpuglia.it
ATTESISSIMA È L’ESIBIZIONE IN PIAZZA CAVOUR
DEL ROCKER PIERO PELÙ,
GUEST STAR DEL CONCERTO DI AMBROGIO SPARAGNA,
SUL PALCO CON L’ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA.
Alla Bua,
Ambrogio Sparagna
& Orchestra
Popolare Italiana
con Piero Pelù
ORE 23.00
PIAZZA CAVOUR
CONCERTO
Paolo Panaro
Racconti di bestie
e altri animali
ORE 23.00
SALONE PALAZZO DOGANA
READING TEATRALE
Cinema & Musica
ORE 23.00
PIAZZA DUOMO
LIVE A CURA DI DAVID TREGGIARI
Paolo Sassanelli
Dieci racconti
di Andrej Longo
ORE 24.00
PALAZZO DI CITTÀ
INCONTRO LETTERARIO
Giobbe Covatta
Seven
ore 01.00
TEATRO DEL FUOCO
Robert Passera
ORE 01.30
ODA TEATRO
DJ-SET
Raphael Gualazzi
Trio
ORE 04.30
MOODY JAZZ
CONCERTO & BREAKFAST
PIERO PELÙ
teatro
Quanta Costa
in Amleto
Lella Costa porterà a Manfredonia
la sua rilettura del dramma shakespeariano
di Tony di Corcia
MANFREDONIA C’è sempre una doppia
lettura nei lavori che vedono protagonista
Lella Costa. Non bisogna mai arrestarsi
alla superficie, ma scavare alla ricerca di
un significato più profondo che
l’attrice/autrice nasconde tra le pieghe
delle sue interpretazioni. Pertanto, avrà
sicuramente un significato speciale quel
costume che l’attrice si è fatta creare
appositamente dallo stilista sardo Antonio
Marras, il poeta che compone con tessuti
recuperati e suggestioni antiche: un abito
10
di scena che si fa scena, un bozzolo dal
quale l’attrice fuoriesce per farne lo sfondo dei suoi gesti.
Tutto questo, ma anche molto altro, accade nell’originalissimo Amleto che vede
Lella Costa in giro tra i teatri italiani.
Un lavoro scritto dall’attrice milanese
insieme a Massimo Cirri e Giorgio Gallione (che ne è anche regista) che indaga
sulle origini di questo dramma, che aveva
una storia leggendaria già quando finì
per solleticare la fervida immaginazione
di William Shakespeare all’alba del
1600. L’Amleto by Costa approderà al
Teatro Comunale di Manfredonia sabato 6 dicembre (porte 20.30, sipario
alle 21.00) e offrirà una rilettura di
questo capitolo imprescindibile della
storia del teatro.
La signora ha gusto e, quindi, punta
sulla qualità in ogni scelta: oltre al
nome (prestigiosissimo) del già citato
Marras per i costumi, lo spettacolo si
fregia anche della presenza del pianista
Stefano Bollani come autore delle
musiche. Alcune battute sono gustosissime e memorabili: “Orazio non solo
era un amico leale, ma era anche simpatico, intelligente, bello e sveglio…
probabilmente era gay” oppure “Laerte:
sì, si chiamava proprio come lui, come
il figlio di Adriano Pappalardo”.
E, prima di far rotolare sul palco decine
di mele rosse, “Rosencratz e Guildestern
sono completamente inutili e intercambiabili, un po’ come Dolce & Gabbana”.
Come è inevitabile quando sul palco si
muove un animale di razza, animato
da un’intelligenza e da una sensibilità
non comuni, questo Amleto ha molto
della Costa, della sua capacità di analizzare i comportamenti umani prima
di trasformarli in arte. Per cui, questo
personaggio che prende vita ogni sera
da qualche mese a questa parte potremmo ribattezzarlo Amleto di nome e Costa di cognome, essendo figlio di due
modi e di due mondi, di due linguaggi
e di due sensibilità, di due voci e di
due storie. i: 0884.532829
Amore
e Barra
Al Verdi di San Severo Amore e Psiche
recitato, ballato e cantato
da Beppe Barra e André De La Roche
di Domenico De Felice
SAN SEVERO Va detto subito e per correttezza che Apuleio era
un tipo decisamente strano. Magari pure carismatico, ma parecchio
strano. Gli si dedicavano statue mentre era ancora vivo (al massimo
Mike Bongiorno si è visto intitolare uno stradone o poco più), lo
si venerava come mago o santone miracolante, tanto da arrivare
a passarsela persino male per via di un presunto sortilegio ordito
ai danni della sua sposa di allora. Bei tempi, bastava poco per
essere processati! Ineluttabile la grandezza del suo Metamorpheoson
Libri, ribattezzato in seguito come l’Asino d’oro.
Da qui è tratto Amore e Psiche, in scena venerdì 5 dicembre
a San Severo, al teatro comunale Giuseppe Verdi, rivisitato,
cantato e recitato da Beppe Barra, e danzato da André De La
Roche. Squisita la possibilità di vedere Barra cimentarsi con un’opera
simile, figlia di un autore che, per certi versi, all’estro del napoletano
(romano di nascita, ad onor del vero) è piuttosto affine. La lingua
di Barra è mobile, battente quanto un tammurro. A seguirlo si resta
incantati, stargli dietro, tenere i suoi tempi, salire le scale del suo
lessico nervoso, ricchissimo e ribollente è come inseguire un capitone
sfuggito all’olio caldo della massificazione linguistica. Un capitone
che corre, zompa e rifugge per affermare la propria distintissima
identità. Il dialetto e la parlata di Barra si articolano in un napoletano
barocco, traboccante arzigogoli letterari sapidi e gustosissimi che
sulla scena della favola di Apuleio si intrecciano ergendosi come
struttura portante della narrazione. Una favola (ritenuta tale solo
per canoni e non per contenuti fanciulleschi) che vuole un impianto
solido e classico per narrare le vicende (spoiler inside) di una
giovane dalla bellezza ineguagliabile, Psiche manco a dirlo, odiata
da Venere (che di guai, da Troia in poi, ne faceva più del copulatore
di bovini Giove) e salvata da Amore, che deve imbattersi in tutta
una serie di prove per poter riguadagnare la perduta fiducia del
suo segreto amante (il Cupido di cui sopra).
Alla bellezza degli scritti di Apuleio si accompagna l’esibizione di
Barra. Non assistervi sarebbe delittuoso. i: 0882.241323
11
Rape
esilaranti
Debutta al Piccolo Teatro la divertente
farsa scritta e diretta da Nico Salatino
Strascenate e cime di rape
di Luigi Lioce
FOGGIA “Si potrebbe star male dal ridere”. Con questa frase
Nico Salatino, artista poliedrico del teatro pugliese, commenta
il suo spettacolo Strascenate e cime di rape che tanto successo
ha riscosso lo scorso anno sul palco dei teatri pugliesi. Una
compagnia di attori con il chiodo fisso del teatro impegnato si
rende conto che la messa in scena dei classici non paga, e decide
allora di cambiare registro interpretativo allestendo una commedia
che scatenerà uno dopo l’altro imprevisti decisamente comici. In
poche righe la trama di Strascenate e cime di rape, una farsa in
due atti, in scena per la prima volta a Foggia, ospitata dal Piccolo
Teatro, da sabato 6 (alle 20.30) e domenica 7 dicembre (alle
19.00) per ogni weekend fino a domenica 18 gennaio.
“Ho scelto di portare in scena uno spettacolo allegro perché
credo che il teatro debba correre in aiuto degli italiani, concedendo due ore divertenti che allontanino per quanto possibile
le preoccupazioni del nostro tempo” continua Nico Salatino,
il quale dividerà il palco con gli attori Annamaria Tisci, Gigi
Pinheiro, Pino Borragine, Pinuccio Lobuono, Luca Mastrolilli
e Antonio Rosini. i: 0881.723454
Mo ritorna il varietà
Foggia Sarà il Piccolo Teatro a ospitare la prima
dello spettacolo Varieté con i Mo Mò. E non poteva
essere altrimenti: Dino La Cecilia e Fabio Conticelli,
autori dello show, sono due dei bravi attori della
Compagnia Palcoscenico che da anni diverte la
platea sempre numerosa del teatro di via delli
Carri. Accompagnati dalla fisarmonica di Guido
Paolo Longo si potrà godere, giovedì 11 dicembre,
alle 20.30, di un collage di gag e sketch di teatro
popolare così come prevede il varietà, genere di
intrattenimento che i Mo Mò intendono riproporre
all’attenzione del pubblico distribuendo in sala una
brochure che ripercorre la sua storia. i: 0881.723454
12
Moro
in scena
Una giornata di studi
dedicata al caso Moro termina
con lo spettacolo, in scena all’Oda Teatro,
Aldo Moro, una tragedia italiana
di Luigi Lioce
FOGGIA Sono passati trent’anni da quando l’allora presidente
della Democrazia Cristiana, l’onorevole Aldo Moro, cinque
volte presidente del consiglio, fu rapito e dopo 55 giorni
ucciso dalle Brigate Rosse. Probabilmente uno degli episodi
più oscuri dell’Italia del Dopoguerra, nonostante i numerevoli
processi, le commissioni parlamentari, le inchieste giornalistiche e le diverse pellicole cinematografiche che hanno
cercato di dipanare una matassa che rimane in parte ancora
avvolta su se stessa.
Martedì 9 dicembre andrà in scena all’Oda Teatro, alle
21.00, Aldo Moro, una tragedia italiana, secondo spettacolo del cartellone Per Amore Per Passione, testo scritto da
Corrado Augias e Vladimiro Polchi per la regia di Giorgio
Ferrara. La pièce, che vede in scena Paolo Bonacelli e
Lorenzo Amato, ripercorre la prigionia attraverso le lettere
che Aldo Moro scrisse a coloro che riteneva amici del partito,
ai familiari e al pontefice Paolo VI. Il racconto è scandito da
immagini di repertorio tratte dai telegiornali d’epoca e dai film
di Marco Bellocchio, Giuseppe Ferrara ed Enzo Martinelli.
La rappresentazione teatrale è l’ultimo atto di un’intera giornata
di studi organizzata dall’Università degli Studi di Foggia, che
comincia alle 16.30 presso l’Aula Magna della Facoltà di
Giurisprudenza, Largo Papa Giovanni Paolo II. All’incontro,
aperto dal Rettore Giuliano Volpe, interverranno Elio Belfiore,
docente di diritto penale, Sergio Lorusso ordinario di diritto
processuale e Ferdinando Imposimato, presidente onorario della
Corte di Cassazione ai quali si aggiunge l’attore che interpreterà
Moro sul palco dell’Oda, Paolo Bonacelli. Segue, alle 18.30, il
dibattito moderato dal giornalista Micky de Finis. i: 0881.663147
14
cultura
Te lo do io
il delirio
Il tour di Beppe Grillo approda sul Tavoliere,
il 6 dicembre “Delirio” al Palasport di San Severo
di Michele Robusto
SAN SEVERO Il ragioniere Giuseppe
Piero Grillo improvvisa un monologo
durante un provino. Dopo un paio di
settimane è sul palco di un cabaret
milanese e poi in tv con Giuseppe Baudo,
detto Pippo. Dopo poco, il successo
televisivo con Te la do io l’America nel
1981: monologhi e filmati irresistibili con
il pubblico dal vivo tutt’intorno al barbuto
genovese. Nel 1982 con il film di Luigi
Comencini, Cercasi Gesù vince il David
di Donatello e Nastro d'Argento. Sempre
il ragioniere ligure è testimone di nozze
di Fabrizio De André e Dori Ghezzi.
Nel 1986, durante il varietà del sabato
sera Fantastico, attacca il Partito Socialista
e Bettino Craxi, Presidente del Consiglio
dei Ministri. Viene “allontanato” così dalla
tv pubblica. Grillo è imprevedibile,
poliedrico, con lui non ci si annoia mai:
infatti nel 1996 duetta con Mina
nell’album Cremona. Lo stesso Beppe
Grillo intuisce la necessità di cercare nuovi
canali e una nuova forma di informazione,
così realizza il 26 gennaio 2005 un blog
che da voce a temi di urgenza sociale e
ambientale. Nasce un fenomeno
internazionale. Tra le tante iniziative
promosse quotidianamente sul blog, vi è
ad esempio il contributo per l'abolizione
dei costi di ricarica dei telefonini, con
820.000 firme. Il blog diventa primo in
Italia per link e tra i primi al mondo con
in media quasi 200.000 contatti al giorno.
L'Observer, versione domenicale del
Guardian, lo inserisce tra i dieci blog più
influenti al mondo. Grillo diventa presto
profeta del web come strumento
democratico di informazione e di impulso
per un cambiamento sociale. Il settimanale
IO VOGLIO FARE IL COMICO!
NON POSSO ESSERE LA BOCCA DELLA VERITÀ
NON È NELLA MIA PERSONALITÀ, NON È NEI MIEI TONI
16
statunitense Time lo elegge tra gli eroi
europei dell'anno per il suo valore nel
campo dell'informazione pubblica. Nel
2006 si spinge a collaborare con due
scienziati italiani per sensibilizzare
l'opinione pubblica sugli effetti inquinanti
delle nanoparticelle. Tra le molte iniziative
di web-protesta, il V-day, letteralmemente
il giorno del “vaffa…”: un sacco di gente
nelle piazze italiane con proposte di legge
di iniziativa popolare anti-casta e suoi
componenti. I suoi spettacoli, da
Incantesimi a Reset, riscuotono da anni
il favore del pubblico ma anche aspre
critiche, tra cui quella di fare demagogia
e qualunquismo. Il nuovo tour Delirio farà
tappa a San Severo al Palasport sabato
6 dicembre alle 21.00. L’obiettivo di
Grillo e il suo assoluto successo di
pubblico consistono nel percorrere deciso
(senza i filtri del “politically correct”)
anche la strada ormai improrogabile delle
fonti energetiche alternative mettendone
a nudo contraddizioni ed interessi. Politica
ed economia incluse. Oggi Grillo ha 60
anni e “s-piazza” ancora: “Io voglio fare
il comico! Io non posso essere quello che
venite a sentire, la Bocca della Verità,
non ce la faccio, non è nei miei toni, non
è nella mia personalità!”
i: 080/5046852; www.deltaconcerti.it
Travaglio
senza
bavaglio
MARCO TRAVAGLIO
Il giornalista Marco Travaglio
presenterà a Foggia i suoi libri
FOGGIA “La verità mi fa male, lo so...”
È divertente immaginarli così, mentre canticchiano tristemente la
canzone di Caterina Caselli, i personaggi – prevalentemente politici
– che finiscono nel mirino del giornalista torinese Marco Travaglio.
Certo, qualche altro personaggio opterebbe per un altro brano
della Caselli e gli canterebbe “Nessuno mi può giudicare”, ma
questa è un’altra storia.Il lavoro di ricerca che l’editorialista de La
Stampa conduce da anni approda puntualmente sulle pagine dei
suoi libri, pagine amare per chi ha a cuore le sorti di questo Paese.
Se li conosci li eviti, Mani Sporche e Bavaglio sono solo tre
dei titoli che costellano l’ormai robusta produzione libraria di
Travaglio ma, se vogliamo, sono i tre testi più rappresentativi dello
suo stile diretto e pungente. Venerdì 5 dicembre, Travaglio parlerà
di questi tre libri durante un incontro organizzato dalla libreria
Edicolè di Foggia che verrà ospitato dall’aula magna Lorenzo
Scillitani del liceo classico Vincenzo Lanza di Foggia. La
presentazione si terrà alle 18.00, e seguirà un dibattito. Dopo
questo appuntamento, Travaglio sarà ospite di un’altra iniziativa
organizzata dalla libreria Ubik: parlerà alla Biblioteca Provinciale
La Magna Capitana alle 20.30, nel corso di un convegno sul tema
Democrazia e Legalità. Travaglio è stato ospite altre volte del
capoluogo dauno, eppure c’è sempre una notevole attesa per i
suoi interventi soprattutto da quando è uno dei protagonisti della
trasmissione Annozero di Michele Santoro, che lo vede “tenere
testa” a personaggi altrimenti abituati a monologhi indisturbati,
a soliloqui interminabili pronunciati sulle poltrone bianche di uno
studio dove si parla spesso “porta a porta”, ma i “faccia a faccia”
vedono protagonisti il politico di turno e il giornalista più gradito,
più morbido, dunque più inoffensivo. i: 0881.311370
18
cultura
A pranzo nella villa
di Faragola
Un’antica residenza aristocratica
nel territorio di Ascoli Satriano
di Alessandra De Stefano
ASCOLI SATRIANO Da qualche settimana si è conclusa l’annuale campagna
di scavo del sito di Faragola, nel territorio di Ascoli Satriano, una delle realtà archeologiche più interessanti della
Puglia e dell’Italia meridionale.
Le indagini archeologiche sono iniziate nel
2003 e sono proseguite ininterrottamente,
sotto la direzione scientifica di Giuliano
SI È CONCLUSA
L’ANNUALE CAMPAGNA DI SCAVO
DEL SITO DI FARAGOLA
20
Volpe e di Maria Turchiano; quest’anno,
inoltre, la campagna di scavi ha visto la
partecipazione di archeologi americani,
albanesi, algerini e provenienti da altre
università italiane.
Il sito di Faragola ha conosciuto una vita
molto lunga, a partire dalle prime testimonianze di epoca daunia, tardo-repubblicana
e primo-medio imperiale, che precedettero
la villa tardoantica (IV-VI secolo dopo Cristo),
fino all’occupazione di età altomedievale.
La villa tardoantica costituisce uno degli
esempi più significativi delle sontuose residenze di campagna, simboli della potenza
e della ricchezza delle potenti famiglie aristocratiche del tempo.
È stata, infatti, rinvenuta una grande sala
da pranzo estiva e un esteso settore termale,
a conferma dell’impor-tanza attribuita sia
alla cura del corpo sia ai piaceri della tavola.
La sala da pranzo, su tre livelli pavimentali, era decorata da preziosi marmi policromi e dotata di un rarissimo divano
semicircolare in muratura, con fontana e
rivestimenti in paste vitree, tessere musive
con foglia d’oro e dischi marmorei riutilizzati sulla fronte; l’unico conservato
raffigura un figura femminile danzante,
di fronte a un altare su cui poggia una
cista attorno a cui è avvolto un serpente.
Nel pavimento erano inseriti tre pannelli,
realizzati con paste vitree, marmi, e tessere con foglia d’oro. È molto probabile
che, sulla fronte del divano, l’acqua fuoriuscisse a cascata dalla vaschetta, andando a riempire la parte centrale della sala
che risultava, così, ricoperta da un velo
d’acqua, una sorta di laghetto artificiale
con uno straordinario effetto scenografico.
Le terme, utilizzate dal proprietario e dalla
sua famiglia, erano costituite dalla successione di vani caldi, tiepidi e freddi, riccamen-
te decorati in marmo e mosaico, con vasche
e ambienti di servizio. Un secondo impianto
termale era destinato probabilmente al
personale della villa.
Successivamente, sulla villa si insediò un
villaggio altomedievale. L’ultima fase di vita
fu caratterizzata da condizioni di vita sempre
più precarie, testimoniate da capanne ricavate nella terra, resti di focolari e sepolture.
Attualmente è in corso un primo intervento
di valorizzazione dell’area archeologica,
attraverso opere di restauro e di copertura
e la creazione di un itinerario di visita.
Inoltre, sul sito di Faragola è stato realizzato
il progetto virtuale della Timemachine, di
cui Viveur ha dato notizia nel numero 33.
i: www.archeologia.unifg.it/ric/scavi/far.asp
21
musica
Unza
che folk!
Sei tracce rigorosamente in acustico.
L’opera prima di Pierluigi Vannella
e Guido Paolo Longo non è il solito
omaggio al burbero Matteo Salvatore
di Luigi de Martino
GUIDO PAOLO LONGO E PIERLUIGI VANNELLA (PH: MARCO FORTUNATI)
2008, odissea nello sfratto. La musica
popolare sdradicata da “pezze arate” e
costretta a salire, in imbarazzante abito
da sera, sui parquet di teatri o (peggio)
violentata da eruditi no global e arrangiatori assassini. Meno male che, di tanto
in tanto, qualcuno si ricorda che in fondo
si tratta di quattro strumenti in croce,
urla più o meno intonate e drammatizzazioni proto-teatrali.
Il folk della Unza Unza Band, tanto per
fare un esempio pratico, profuma ancora
di autentico e si rifugia nel tepore di un
acustico nudo e crudo. Quando lo ascolti
riesci quasi ad avvertire l’odore acre della
cassa armonica di una chitarra acustica
e pensare che chi suona la fisa in quel
preciso istante sia seduto su un vecchio
sgabello in legno d’aleppo, a portare il
tempo con il piede destro chiuso in un
vecchio scarpone.
Le sei tracce dell’opera prima dei foggiani Pierluigi Vannella e Guido Paolo
Longo (e collaborazioni sparse), non
rappresentano il solito omaggio a musiche, versi e versacci del burbero Matteo
Salvatore, paladino della povera gente
e di un numero sempre più cospiquo di
aspiranti folk singer.
“Il motivo per il quale le giovani generazioni
si avvicinano alla musica e alla poesia di
Salvatore - spiega a Viveur Pierluigi Vannella
- è da ricercare nell’attualità, nella pungente
ironia e nell’immediatezza dei suoi testi”.
UN FOLK DI ISPIRAZIONE BALCANICA
CHE PROFUMA ANCORA DI AUTENTICO E SI RIFUGIA
NEL TEPORE DI UN ACUSTICO NUDO E CRUDO
Il cd ai raggi x
Il cd della Unza Unza Band è stato
registrato e missato presso il Centro
Igiene Musicale di Guido Paolo Longo. Alla realizzazione del disco hanno collaborato il contrabbassista
Nicola Scagliozzi (urlo e voce in
Concettina e Sempre poveri), il batterista Antonio Siani, il trombettista
Luigi Beverelli e il trombonista Antonio Del Sonno. E ancora l’attore
Dino La Cecilia (della Compagnia
Palcoscenico) e i cori di Katia Mucciarone e Ramona Tedesco.
i: www.myspace.com/unzaunzaband
LA COPERTINA DEL CD
Abbìaminte (di Guido Paolo Longo) apre
il disco in sordina. La chitarra di Vannella
“pizzica” una melodia in la minore, amplificata e sviluppata dalla fisarmonica di
Longo. Concettina è il primo dei quattro
brani di Matteo Salvatore: il ritmo è quello
di una rumba ibrida, che qua e là cede il
passo a un tempo di valzer. Gli assoli di
contrabbasso e chitarra acustica riempiono
le parti non cantate, come se si trattasse
di un vero e proprio standard jazz. “I nostri
modelli musicali sono Amsterdam Klezmer
Band, Avion Travel e la Fanfara Ciocarlia
- spiega Longo - e il nostro è un folk di
chiara ispirazione balcanica. Ciò che rende
originale questo genere di musica popolare
è la struttura quasi “jazzistica” dei brani,
durante i quali ogni singolo strumentista
improvvisa a turno sul tema”.
In Don Nicola trovano spazio anche fiati
e ottoni di Antonio Del Sonno e Luigi Beverelli. Pett Tonna è l’elegia alla donna
di paese desiderata da tutti. Chitarra e
voce recitante dell’attore Dino La Cecilia
aprono le danze. Il finale è un reggae a
sorpresa, impastato dal groove di Antonio
Siani. L’ultimo brano di Salvatore è Sempre
Poveri, un malinconico valzer lento in mi
minore, dove il contrabbasso non è più
soltanto pizzicato.
Appesulate, delizioso valzer “musette”
scritto da Longo per soli fisa e acustica,
chiude quello che di sicuro, come precisa
Vannella, non sarà l’ultimo disco firmato
Unza Unza Band. “Il nostro prossimo
obiettivo è quello di incidere brani di
Salvatore con la Fanfara dei Bersaglieri
di Orsara di Puglia, con cui abbiamo già
avuto la fortuna e l’onore di esibirci”.
23
Dillard,
il soffio
che seduce
I fedeli frequentatori di via del Salice Nuovo
si preparano ad applaudire Stacy Dillard
e le sue inconfondibili sfuriate melodiche,
in occasione del nuovo, imperdibile concerto
organizzato dall’associazione Non Solo Jazz
STACY DILLARD
FOGGIA Soltanto pochi mesi fa scalò i
monti dauni per dispensare pillole e caramelle al gusto di jazz ai fortunati seminaristi
dell’ultima edizione di Orsara Musica.
L’imprevedibilità del suo modo di improvvisare e quelle note impossibili scovate dal
soffio del suo sax seducono da anni una
sempre più nutrita schiera di ammiratori e
continuano a lasciare “senza fiato”, per
dirla con un gioco di parole, chiunque abbia
la fortuna di duettare con lui.
Stacy Dillard, nero del Michigan, soffia
jazz da far paura. Ben Ratliff, sulle colonne
del The New York Times, sentenziò senza
riserve: “Dillard è un giovane sassofonista
di sicuro avvenire”. Clark Terry e Winard
Harper si assicurarono le sue sfuriate melodiche in più di un’occasione, pretendendo
di Luigi de Martino
Dillard sotto le luci soffuse dei più esclusivi
jazz club di Manhattan e dintorni.
Anche a Foggia qualcuno ha ritenuto che
fosse giusto assicurarsi il suo sound. E
farà piacere sapere ad appassionati e
addetti ai lavori che il jazzista americano
trentunenne con sax a tracolla percorrerà
via del Salice Nuovo nella serata di sabato 6 dicembre, per far visita all’associazione Non Solo Jazz.
A contestualizzare i suoi assoli una sezione
ritmica che incute timore: Marco Marzola
al contrabbasso, un’adolescenza passata
tra i corridoi del Conservatorio di Ferrara
e ventisei anni vissuti all’ombra dei grattacieli newyorkesi. Nico Menci al pianoforte, formazione classica ma con lo swing
che scorre fluttuante nelle vene, e la giovane
promessa Darrel Green a spazzolare piatti
e rullante. La serata avrà inizio alle 21.30.
i: www.nonsolojazzac.it; 347.7823273;
348.6617784
A CONTESTUALIZZARE I SUOI IRRESISTIBILI ASSOLI
UNA SEZIONE RITMICA CHE INCUTE TIMORE, CON
MARCO MARZOLA, NICO MENCI E DARRELL GREEN
Il sound di Levin al Moody Jazz Café
Foggia Tastierista, compositore, arrangiatore dal gusto innato, musicista eclettico. Tutto questo è Pete Levin, jazzista americano sulla
cresta dell’onda sin dagli anni Settanta, protagonista assieme al suo
trio del nuovo e impedibile appuntamento con la rassegna Lune…dì
Jazz, organizzata dallo staff del Moody Jazz Cafè di via Nedo Nadi.
Elencare le collaborazioni di quello che può essere considerato come
uno dei tastieristi e degli hammondisti più richiesti in circolazione,
vuol dire ripercorrere pagine irripetibili della storia del jazz: da Annie
Lennox al divino Miles Davis, e ancora Wayne Shorter, John Scofield
e il gigante Jaco Pastorius. Lunedì 8 dicembre Levin raggiungerà
Foggia per promuovere e pubblicizzare davanti al solito e nutrito pubblico
di appassionati foggiani Certified Organic, la sua ultima fatica discografica.
A sostenerlo il groove di Harvey Sorgen alla batteria e i soli della chitarra
di John Cariddi, docente alla prestigiosa Manhattan School of Music. Il
concerto avrà inizio alle 21.30. i: 0881.711432; www.moodyjazzcafe.it
PETE LEVIN
26
A scuola
di chitarra
Giulio Tampalini, tra i più apprezzati
e talentuosi chitarristi della scuola italiana,
si esibirà venerdì 5 divembre a Lucera
dove sosterà per uno stage di formazione
di Luigi de Martino
GIULIO TAMPALINI
LUCERA Raggiungerà Lucera venerdì
5 dicembre per sostare nel centro federiciano sino al mercoledì successivo.
Ad attenderlo i giovani, fortunati aspiranti chitarristi che parteciperanno allo
stage di formazione e perfezionamento
da lui presieduto e il pubblico dei fedelissimi di via Bozzini.
Giulio Tampalini, uno dei più importanti
e apprezzati talenti che la scuola chitarristica italiana può vantare, sarà il protagonista del nuovo appuntamento con
la stagione concertistica organizzata
dall’associazione Amici della Musica
Giovanni Paisiello e illustre maestro
di chitarra per ben cinque giorni. Nato
a Brescia trentasette anni fa, Tampalini
nel 1997 si è aggiudicato il prestigioso
premio Andrès Segovia, a Granada. Le
esigenti platee di mezzo mondo hanno
già applaudito quel modo divenuto inconfondibile di pizzicare le sei corde
della sua chitarra. Sconfinato il repertorio, notevoli le collaborazioni: i Solisti
del Teatro alla Scala, il Deus Tango Quintet e il Royal Quartet di Varsavia hanno
già avuto la fortuna di misurare e confrontarsi con le sue doti tecniche.
L’integrale dell’opera di Tarrega, inciso in
un doppio cd datato 2003, gli è valso il
premio Chitarra d’Oro come miglior disco
dell’anno. Tarrega di cui Tampalini ripro-
porrà, in occasione della sua esibizione
lucerina, le insidiosissime variazioni sul
tema del Carnevale di Venezia, oltre
alla Rossiniana op.123 di Mauro Giuliani, il Rondò op.2 n.2 di Dionisio Aguado,
il Capriccio diabolico di Mario Castelnuovo-Tedesco, tre brani di Joaquin Rodrigo e le Variazioni sull’opera 130 per
due chitarre di Mauro Giuliani, che vedrà la partecipazione di Antonio
D’Alessando, tra gli organizzatori dello
stage. Il concerto avrà inizio alle 21.00,
con ingresso in sala a partire dalle 20.30.
Per iscriversi allo stage basterà contattare
i numeri 347.0789481 e 339.5301912.
i: www.amicimusicapaisiello.it
Concerto lirico di fine masterclass
Classica dall’est
Foggia Si terrà all’interno della Sala Mazza del Museo civico di
Foggia, nela serata di sabato 6 dicembre il concerto lirico degli
allievi della Masterclass di tecnica e interpretazione operistica
tenuta da Sherman Lowe, docente americano di canto di fama
internazionale. Masterclass e concerto sono stati organizzati
dall’associazione foggiana I Suoni del sud del violoncellista Gianni
Cuciniello. Ad accompagnare i cantanti durante la loro esibizione
sarà il pianista foggiano Roberto De Nittis. La serata avrà inizio
alle 20.00 con ingresso (libero) a partire dalle 19.30. i: 0881.722706
Foggia L’ Orchestra Sinfonica
della Radiotelevisione di Mosca
e il pianista Giuseppe Albanese
si esibiranno venerdì 5 divembre al Teatro del Fuoco (alle
20.30), in occasione del nuovo
appuntamento con la stagione
degli Amici della Musica.
Mirabassi, il pifferaio magico
San Severo Probabilmente in pochi sapranno che uno dei più talentuosi
e versatili clarinettisti a livello mondiale è proprio un italiano, e che lo
stesso raggiungerà San Severo, domenica 7 dicembre (alle 21.30), per
offrire agli appassionati di Capitanata uno dei concerti più interessanti
del lungo weekend musicale. Gabriele Mirabassi torna a sfoggiare i suoi
irresistibili assoli al pubblico della rassegna Autumn Parade, organizzata
dall’associazione Jazz Cluster, nell’eterna frescura delle Cantine d’Araprì.
Nel maggio 2007 sperimentò l’acustica dei sotterranei di via Zanotti assieme
al chitarrista Giunga. Dopo un anno e mezzo tornerà a dipingere i suoi
inconfondibili paesaggi armonici sorretto da Peo Alfonsi alla chitarra
e Salvatore Maiore al contrabbasso. i: www.jazzcluster.it; 338.5027143
GABRIELE MIRABASSI
27
agenda
A Natale regala un albero
Lucera Fervono i preparativi per la festa, forse, più attesa dell’anno:
il Natale. I veri cultori del Natale sono i bambini. A loro è stata
dedicata Albero bambino, l’iniziativa di solidarietà organizzata dal
Comune di Lucera in collaborazione con le sezioni cittadine dei
club Unesco Federico II, Lions Club, Rotary Club, WWF e
l’associazione culturale NoiNoi che ha coordinato il tutto. Il progetto
consiste nel rimboschimento del versante collinare sul quale sorge
il castello di Lucera. Lunedì 8 dicembre saranno piantati 260
nuovi alberi donati dal Servizio Forense della Regione Puglia.
Tutti i cittadini potranno contribuire a questa rinascita regalando
o adottando il proprio albero. Su una targhetta, infatti, saranno
indicati il nome del donatore e la specie di appartenenza della
pianta. Si potrà scegliere tra la roverella, l’albero di Giuda,
l’orniello, il corniolo, il bagolaro e il gelso nero, ma anche piante
di ginestre e biancospino. La manifestazione avrà luogo a partire
dalle 11.30 di lunedì 8 dicembre nel boschetto del castello con
una madrina d’eccezione: Barbara Matera, la conduttrice e attrice
di origini lucerine. Le associazioni promotrici hanno già annunciato che al ripristino della flora seguirà a breve quello
della fauna, perché il polmone verde di Lucera torni a respirare
aria pulita e a essere rigoglioso e accogliente. i: 347.7418045
di Valentina Del Carmine
Omaggio a Puccini
musica
DOMENICA 7 DICEMBRE
SAN SEVERO
ORE 21.00, TEATRO VERDI
RECITAL LIRICO-SINFONICO
Festa dell’olio nuovo
territorio
DA VENERDÌ 5 A LUNEDÌ 8 DICEMBRE
MATTINATA
IN GIORNATA, CENTRO CITTADINO
DEGUSTAZIONI ENOGASTRONOMICHE
Avvocato di se stesso
cultura
VENERDÌ 5 DICEMBRE
Gioventù Sonica: un pieno di rock
Gioventù Sonica, il primo e unico music contest itinerante della provincia
di Foggia, entra nel vivo con ben tre sfide in programma. Doppio concerto
nella serata di venerdì 5 novembre: a San Giovanni Rotondo, nei locali del
Moto Club Gargaros, si sfideranno i Garage Day, band alternative punk
rock direttamente da Copertino (Lecce) e il pop-rock indie dei The Revellers,
provenienti da Copertino (Bari). Nella stessa serata a La Dolce Vita di Vico
del Gargano amplificheranno i loro strumenti gli Utopia (rock, da Bovino)
e i 7 Rose più tardi, pop-rock da Rionero in Vulture (Potenza). Giovedì 11
dicembre il concorso fa tappa a Troia: all’interno del Picabia Pub toccherà
agli X26 (pop-punk da Lioni, Avellino) e agli Orpheus (hard rock da
Carapelle). Tutti i concerti avranno inizio alle 22.00. i: www.gioventusonica.it
LUCERA
ORE 20.00, PALAZZO D’AURIA
PRESENTAZIONE LIBRO
www.avvocatodistesso.com
Il filo della memoria
cultura
GIOVEDÌ 11 DICEMBRE
FOGGIA
ORE 17.30, MUSEO PROVINCIALE DEL TERRITORIO
DIBATTITO
t 0881.711134
Concerto d’arpa
musica
SABATO 6 DICEMBRE
FOGGIA
ORE 19.00, CIRCOLO CULTURALE LA MERLETTAIA
ESIBIZIONE DI ANNAMARIA BARTOCCIOLI
t 0881.740188
Festa del dolce
territorio
DOMENICA 7 E LUNEDÌ 8 DICEMBRE
ROSETO VALFORTORE
IN GIORNATA, CENTRO CITTADINO
DEGUSTAZIONI ENOGASTRONOMICHE
www.comune.rosetovalfortore.fg.it
t 333.7041407; 347.1438062
Cabaret e live music
spettacolo
DOMENICA 7 DICEMBRE
DELICETO
ORE 22.30, PUB IL NORMANNO
ESIBIZIONE DI TANINO COVER CABARET
28
Natale in Daunia
Venerdì 5 dicembre, nel Sala del
Tribunale di Palazzo Dogana verrà
inaugurata la mostra-concorso che
terminerà il 17 gennaio e alla quale tutti i comuni del Subappennino
dauno potranno partecipare presentando un’opera presepistica. La
finale di premiazione si terrà nel
comune vincitore. L’iniziativa
rientra nel progetto Natale in
casa Daunia. i: 0881.7911
Leggere è una festa
Torremaggiore Il secondo Festival della letteratura per ragazzi
organizzato a Torremaggiore, termina sabato 6 e domenica 7 dicembre
con la fiera del libro, in corso Italia dalle 9.30 alle 21.00. Sabato
6 dicembre, durante la passeggiate tra gli stand colmi di libri per
ragazzi, si potranno ascoltare le letture animate di Vincenzo Covelli,
che reciterà stralci del Mistero del cioccolatino al curry di Stefano
Bordiglioni, mentre domenica 7 dicembre sarà la volta dei racconti
interpretati dalle voci di Salvatore Rotolo e Tiziana De Stefano.
i: www.festivaldellaletteratura.torremaggiore.it
Maestro in mostra
Foggia Una mostra per ripercorrere i momenti essenziali
dell’espressione artistica di Dario Damato, artista e foggiano di
adozione, sarà inaugurata sabato 6 dicembre alle 17.30. Ospitato
dalla Galleria della Fondazione Banca del Monte, e curato da
Gaetano Cristino e Guido Pensato, l’allestimento Dario Damato –
50 anni di presenza artistica, mette in mostra i passaggi fondamentali della produzione del maestro: dalla pittura al figurativo,
dal concettuale alle pop scritture. La mostra, aperta fino a sabato
20 dicembre, è visitabile dal lunedì al sabato (dalle 9.30 alle 13.00
e dalle 17.00 alle 20.00) e la domenica dalle 10.00 alle 13.00.
Lunedì 8 dicembre la galleria rimarrà chiusa. i: 0881.712182
I reali gusti
Carapelle Fino all’8 dicembre è possibile partecipare alla terza edizione
della Fiera del Gusto dei 5 Reali Siti
(Stornare, Stornarella, Carapelle,
Ordona, Orta Nova) che si terrà a
Carapelle. Una kermesse importante
per la promozione e la valorizzazione
dei prodotti dell’enogastronomia e
dell’artigianato del nostro territorio,
nonché per le iniziative culturali
collaterali alla fiera, come il convegno che si terrà venerdì 5 dicembre,
alle 18.00, dal titolo Conoscenza Sinonimo di Ricchezza. i: 0885.795970
Il live dei Nahima
Troia Il Picabia Pub di Troia si
prepara ad ospitare, nella serata
di sabato 6 dicembre, il rock di
una band foggiana nuova di zecca:
loro sono i Nahima, all’anagrafe
Massimo “Maks” Dedda alla voce,
Alessio Coppola alla chitarra, Mario Santangelo al basso e Antonio
Cicoria alla batteria. Il meglio del
rock italiano e straniero di sempre rivivrà nei locali di via Pasqualicchio a partire dalle 22.00.
MAKS DEDDA
29
Peter Pan Sottosopra
Dopo aver incantato i bambini del capoluogo dauno, La
Leggenda di Peter Pan, nata dal riadattamento teatrale
della regista Simona Gonella del testo di James Matthew
Barrie, vola a San Marco in Lamis. Domenica 7 dicembre
Carlo Loiudice, Mariantonietta Mennuni e Ruggiero Valentini porteranno in scena, alle 18.00, presso il Teatro
Comunale le avventure senza tempo sull’isola che non c’è.
Lo spettacolo della compagnia Cerchio di Gesso rientra
nel progetto A teatri d’inverno che questa settimana,
giovedì 11 dicembre, ha in rassegna anche la pièce della
compagnia teatrale La Bottega degli Apocrifi, Sottosopra.
La città salvata dalle donne e altri scherzi simili sul palco
del Cineteatro Cicolella di Orta Nova. Lo spettacolo scritto
da Stefania Marrone e Cosimo Severo, che cura anche la
regia, drammatizza l’episodio di protesta, contro l’industria
chimica di Manfredonia, che ha visto protagonista nel
1988 un corteo di 3000 donne. i: 0881.663147
Da Bach a Cesar Franck
Foggia La chiesa di Sant’Egidio ospiterà, mercoledì
10 dicembre alle 19.00, il concerto di musica classica
e sacra tenuto dal soprano Marta Montalto e dal
tenore Adolfo Di Giulio, accompagnati dalla pianista
Annamaria Brando. Pianista e voci eseguiranno la
celebre Toccata e fuga in re minore di Bach e il
Panis Angelicus di Cesar Franck. i: 0881.580588
LE FAITARE
Faeto in festa
Faeto Domenica 7 dicembre presso il Villaggio
San Lorenzo a Faeto si svolgerà una lunga
giornata di festa. La manifestazione comincia
alle 11.00 con la sagra della pettola faetana
accompagnata dal buon Nero di Troia e vivande
che verranno distribuite dal gruppo folk Le
Faitare. Alle 17.30 si appiccherà il gran falò (a
fanoje) al quale seguirà, alle 20.30, pizza party
e musica dal vivo presso il ristorante L’Elchiròt.
31
La foggiana Manila Nazzaro
è nel nuovo cast del Bagaglino.
Da venerdì 5 dicembre
il volto di Miss Italia 1999
entrerà nelle case degli italiani
personaggio
Manila
a 360°
MANILA NAZZARO
ROMA Dal 1965, il Bagaglino è
un’istituzione dello spettacolo italiano che
mescola la satira politica a momenti di
spettacolo affidati a soubrette particolarmente avvenenti, capaci di ballare, cantare
e affascinare il pubblico. Poi, venne l’era
di Valeria Marini e ci si rese conto che
essere intonate o muoversi con grazia
erano qualità trascurabili. Da venerdì 5
dicembre alle 21.00, la trasmissione Sex
and Italy dovrebbe segnare un’inversione
di tendenza, con un poker di regine che
annovera Antonella Mosetti, ex bambina
di Non è la Rai ed ex fidanzata dello spadaccino Aldo Montano, Justine Mattera, ex
sosia della Monroe ed ex moglie di Paolo
Limiti (giocavano con le bambole di lui,
sempre), Silvia Bugio, ex trans ed ex concorrente del Grande Fratello, e la foggiana
Manila Nazzaro, ex Miss Italia (vinse nel
1999) e ora impaziente di debuttare sul
palco del Salone Margherita di Roma.
Manila non riesce a trattenere l’entusiasmo.
“Non sono felice, sono strafelice! Ho sempre
sognato di lavorare con Pierfrancesco Pingitore. Ci siamo incontrati a luglio a una
cena. Il giorno dopo mi ha contattata per
propormi questa incredibile opportunità.
Ho firmato subito il contratto, ed è stato
davvero difficile dover tenere la bocca chiusa! Mio marito (il giocatore della Reggina
Francesco Cozza, ndr) mi consigliava di non
parlarne anche per scaramanzia. Adesso, le
mie gironate si dividono tra prove, servizi
fotografici, passaggi televisivi”.
Due anni fa sei diventata madre del
piccolo Francesco Pio. Come farai a
conciliare gli impegni professionali con
le esigenze del tuo bambino?
“Da due mesi la mia vita è particolarmente
piena. Il debutto è imminente, e le prove
si protraggono fino all’una di notte. C’è
una tata che mi da una mano, poi c’è il
nido... Una grandissima mano riesce a
darmela mia madre quando riesce a la-
sciare Foggia per stare con me a Roma”.
Nel 1999 sei stata eletta Miss Italia,
che incarna la ragazza della porta accanto. Al Bagaglino, invece, impera un
modello femminile decisamente diverso. Se qualcuno storcesse il naso di
fronte a questa tua scelta che cosa
risponderesti?
“Consiglierei di guardare lo spettacolo prima
di giudicare. Pingitore quest’anno ha voluto
rivoluzionare lo spettacolo, ed è per questo
che ha scelto quattro giovani donne, tre
delle quali già madri. Per la prima volta
avremo grande spazio: finora, le donne del
Bagaglino cantavano, ballavano, ma dicevano poco, mentre noi saremo delle attrici,
avremo un ruolo ben preciso. Per me, si
tratta di una grande opportunità: sono
un’attrice, e con questa esperienza potrò
dimostrare che so recitare, cantare e ballare.
Insomma, dimostrerò che sono un’artista
a 360°”. i: www.manilanazzaro.it
33
timeline
Concerto Lirico
MASTERCLASS INTERPRETAZIONE
OPERISTICA/ore 19.30
Museo Civico
Strascenate e cime di rape
SPETTACOLO TEATRALE/ore 20.30
Piccolo Teatro
Stacy Dillard Quartet
SERATA MUSICALE/ore 21.30
Non Solo Jazz, via del Salice Nuovo 107/D
Faeto
05.12/venerdì
Foggia
Incontro
con Marco Travaglio
DIBATTITO/ore 18.00
Liceo Classico Vincenzo Lanza
Giuseppe Albanese
in concerto
AMICI DELLA MUSICA/ore 20.30
Teatro del Fuoco, vico Cutino
A Fanoje
SAGRE, FALÒ, MUSICA DAL VIVO/dalle 10.00
Centro cittadino
Manfredonia
Amleto
SPETTACOLO TEATRALE
CON LELLA COSTA/ore 20.30
Teatro Comunale
San Severo
Delirio Tour
Democrazia e Legalità
SPETTACOLO DI BEPPE GRILLO/ore 21.00
Palasport
INCONTRO CON TRAVAGLIO/ore 20.30
Biblioteca Provinciale La Magna Capitana
Torremaggiore
Puglia Night Parade
Fiera del Libro
NOTTE BIANCA DEL TEATRO/dalle 17.00
Centro cittadino
(il programma completo da pag. 7)
FESTIVAL DELLA LETTERATURA
PER RAGAZZI/9.30-21.00
Corso Italia
Lucera
Troia
Avvocato di se stesso
Nahima in concerto
PRESENTAZIONE LIBRO/ore 20.00
Palazzo d’Auria Secondo
Giulio Tampalini
in concerto
AMICI DELLA MUSICA PAISIELLO/ore 21.00
Via Bozzini 8
San Giovanni Rotondo
Gioventù Sonica
MUSICA LIVE/ore 22.00
Picabia Pub, via Pasqualicchio 4
07.12/domenica
Foggia
Strascenate e cime di rape
MUSICA LIVE/ore 22.00
Moto Club Gargaros
SPETTACOLO TEATRALE/ore 19.00
Piccolo Teatro
San Severo
San Marco in Lamis
Amore e Psiche
SPETTACOLO CON BEPPE BARRA/ore 20.30
Teatro Verdi
La leggenda di Peter Pan
SPETTACOLO TEATRALE/ore 18.00
Istituto Scolastico Pietro Giannone
Gabriele Mirabassi
in concerto
06.12/sabato
AUTUMN PARADE/ore 21.30
Cantine d’Araprì, via Zannotti 30
Foggia
Torremaggiore
Dario Damato: 50 anni
di presenza artistica
Fiera del Libro
INAUGURAZIONE MOSTRA/ore 17.30
Fondazione Banca del Monte, via Arpi 152
36
FESTIVAL DELLA LETTERATURA
PER RAGAZZI/9.30-21.00
Corso Italia
08.12/lunedì
Foggia
Pete Levin in concerto
LUNE…DI JAZZ/ore 21.30
Moody Jazz Cafè, via Nedo Nadi 5
Alberona
Festa del pane e dell’olio
DEGUSTAZIONI/dal pomeriggio
Piazza Civetta
09.12/martedì
Foggia
All togheter now!
COLLETTIVA/10.00-12.00/19.00-23.00
Spazio H24, piazza Mercato
(fino al 5 dicembre)
Aldo Moro,
una tragedia italiana
SPETTACOLO TEATRALE/ore 21.00
Oda Teatro
10.12/mercoledì
Foggia
Pensieri di valore
MOSTRA D’ARTE
E FIERA DEL LIBRO/ore 18.00
Edizioni del Rosone, via Zingarelli
Concerto di musica sacra
BRANI DI BACH, FRANCK E ALTRI/ore 19.00
Chiesa di Sant’Eligio
(ingresso libero)
11.12/giovedì
Foggia
La Provincia
IL FILO DELLA MEMORIA/ore 17.30
Museo del Territorio, via Arpi 155
Varietè con i Mo i Mo
SPETTACOLO DI VARIETÀ/ore 21.00
Piccolo Teatro
Orta Nova
Sottosopra. La città salvata
dalle donne e scherzi simili
SPETTACOLO TEATRALE/ore 21.00
Cineteatro Cicolella
Gioventù Sonica
MUSICA LIVE/ore 22.00
Picabia Pub, via Pasqualicchio 4
37
cinema
Amore
rosso
sangue
Il film adolescenziale del momento
è Twilight, storia d’amore in bilico
tra fantasia e realtà fra Bella ed il
tormentato vampiro Edward,
diretta da Catherine Hardwicke e
tratta da una saga letteraria.
di Paola La Sala
LA LOCANDINA
ARISTON
Piazzale Vitt. Veneto, 5 - 0881.708034
www.cicolella.it
Passengers
18,00 - 20,00 - 22,00
€ 6,00 - 4,00 (dal lun al gio)
CAPITOL
Via Torelli, 8 - 0881.724222
Chiusura definitiva
18.00 - 20.00 - 22.00
€ 6,50 - 4,50 (dal lun al gio)
Giorno di chiusura: lunedì
Twilight
Bella è una ragazza diversa dai suoi coetanei,
cui non è mai importato di fare amicizia con
le ragazze alla moda del suo liceo. Ma
quando la mamma si risposa e la giovane
va a vivere con il padre, la sua vita cambierà.
Regia: C. Hardwicke
Cast: K. Stewart, R. Pattison, T. Lautner
Genere: Horror
CICOLELLA
Viale XXIV Maggio - 0881.720614
www.cicolella.it
Racconto di Natale
18.30 - 21.30
€ 6,00 - 4,00 (dal lun al gio)
FALSO MOVIMENTO
Via Campanile, 1 - 0881.720143
www.falsomovimentoilcinema.it
The millionaire
18.00 - 20.00 - 22.00
6.00 - 4,00
€ 3,00 (lun) solo studenti universitari
38
Passengers
Otto persone sopravvivono al disastro di un
aereo inspiegabilmente precipitato. Una
psicologa è incaricata di scoprire, attraverso
le loro testimoninanze, che cosa sia successo
realmente.
Regia: R. Garcia
Cast: A.Hathaway, P. Wilson, A.Braugher
Genere: Drammatico
Il vampirismo, uno dei più resistenti
miti archetipici dell’immaginario collettivo, è assai diffuso al cinema e in letteratura, tanto che ciclicamente compaiono sul grande schermo opere che
pullulano delle arcane creature assetate
di sangue. Forse, però, il vampiro vegetariano si era visto più raramente. Lo
ritroviamo nel film giovanilistico più
visto del momento, Twilight, prodotto
a basso budget, che ha già incassato
novanta milioni di dollari in tutto il
mondo, tanto che si può considerare
la sorpresa cinematografica di questo
scorcio di stagione. Tratto dalla serie
di libri scritti da Stephenie Meyers (gli
altri tre sono New Moon, Eclipse e
Breaking Down), Twilight è una versione
riveduta e corretta di un mito la cui
nascita risale al 1800 e che nel tempo
è stato riproposto in tutte le salse.
Il film diretto da Catherine Hardwicke,
autrice di Thirteen, racconta la storia
di Bella, ragazza fuori dagli schemi, che
decide di andare a vivere con il padre
nella grigia Forks, città dal clima
tutt’altro che ospitale, quando la madre
trova un nuovo compagno.
Iscrittasi nel nuovo liceo, la ragazza fa
un po’ fatica ad ambientarsi, ma presto
conosce l’enigmatico Edward Cullen da
cui, sin dall’inizio, si sente attratta. Non
tarderà, però, a scoprire che il bel tenebroso altri non è che un vampiro che
ha 17 anni dal 1918, la cui famiglia,
trasferitasi da quelle parti, ha deciso
di non bere sangue umano ma solo
animale. Fra i due adolescenti si instaurerà presto un rapporto dai tratti ambigui, perché il ragazzo, innamorato di
Bella, deve lottare per resistere alla
tentazione di berne il sangue.
Il film della Hardwicke segue la falsariga
della storia d’amore, sempre a metà
strada fra sogno e realtà, immergendola
in accattivanti paesaggi, con una fotografia livida perfettamente in tema.
Non regala, però, veri sussulti neanche
grazie alle interpretazioni dei misconosciuti Robert Pattison e Kristen Stewart,
diligenti, ma nulla più.
Così come l’intera rivisitazione del
mito, votata ad un romanticismo a
oltranza di cui, neanche a dirlo, è già
pronto il sequel.
LALTROCINEMA
Racconto di Natale
Abel e Junon avevano due figli, Joseph ed
Elizabeth. Il primo si ammalò e, necessitando
di un trapianto di midollo osseo, poiché
nessun familiare era compatibile, i suoi genitori misero al mondo un altro figlio, Henry.
Regia: A. Despechin
Cast: C. Deneuve, J.P. Roussillon, M. Almaric
Genere: Drammatico
The Millionaire
In India, per conquistare l’amata Latika, il
giovane Jamal Malik decide di partecipare
all’edizione nazionale del gioco televisivo a
premi Chi vuol esser milionario, di cui
laragazza è un’ammiratrice.
Regia: D. Boyle
Cast: A. Kapoor, D. Pate, F. Pinto
Genere: Drammatico
Via Duomo, 15 - 0881.776439
www.cicolella.it
Io non ci casco
18.00 - 20.00 - 22.00
€ 6,50 - 4,50 (dal lun al gio)
CITTÀ DEL CINEMA
Via Miranda - 0881.652129
Saw V
18.00 - 20.00 - 22.00 - 00.30 (sab)
Twilight
17.00 - 19.30 - 22.00 - 00.30 (sab)
Solo un padre
18.30 - 20.30 - 22.30 - 00.30 (sab)
Bolt - Un eroe a quattro zampe
17.30 - 20.00
Changeling
22.30
Max Payne
17.30 - 20.00 - 22.30 - 00.30 (sab)
Io non ci casco
18.00 - 20.30 - 23.00
Bolt - Un eroe a quattro zampe 3D
17.00 - 19.30 - 22.00
Torno a vivere da solo
17.00 - 19.30 - 22.00 - 00.30 (sab)
39
Never Back Down
17.00 - 19.30 - 22.00 - 00.30 (sab)
Nessuna verità
17.30 - 20.15 - 23.00
La fidanzata di papà
18.00 - 20.00 - 22.00 - 00.00 (sab)
Galantuomini
17.00 - 19.30
Ti stramo
22.00 - 00.00 (sab)
Twilight
18.00 - 20.30 - 23.00
€ 5,00 (dal lun al ven) - 4,00 (ridotto);
6,50 (festivi, prefestivi, sab e dom)
Io non ci casco
Il diciottenne Marco vive spensierato la sua
giovinezza: frequenta il liceo classico, ha
una fidanzata e sta organizzando la festa
di fine anno con il suo idolo, un d.j.
Regia: P. Falcone
Cast: M. Casagrande, M. Cucinotta
Genere: Drammatico
La fidanzata di papà
Una donna in carriera, manager di professione, farà girare la testa a Massimo, titolare
di un albergo a Cortina, in partenza per
l’America, dove vive il figlio Matteo.
PIO XI
Via Seminario, 5 - 0881.961203
www.sipario.bo.it
Quantum of Solace
18.00 - 20.30 (sab e dom) - € 5,00 - 3,50
Regia: E. Oldoini
Cast: M. Boldi, S. Ventura, N. Bush
Genere: Commedia
Solo un padre
CORSO
Via Roma - 0885.422045
Changeling
16.30 (sab e dom) - 18.45 - 21.30
Bolt
16.30 (sab e dom) - 18.15
Twilight
20.00 - 22.00
Nessuna verità
17.00 (sab e dom) - 19.30 - 21.30
ROMA
Via Roma - 0885.422421
Saw V
17.30 (sab e dom) - 19.30 - 21.30
€ 6,00 - 4,00 (mer e gio)
Carlo, dermatologo trentenne, vive
serenamente con la figlia, nonostante la
perdita della moglie, grazie all’affetto deio
genitori e degli amici. La sua vita, però, è
stravolta dall’incontro con Camille.
Regia: L. Lucini
Cast: L. Argentero, D. Fleri, F. Troiano, C. Pandolfi
Genere: Commedia
Changeling
A Los Angeles, negli anni Venti, Christine,
dopo il rapimento e la ricomparsa del figlio,
sostiene che il bambino non è il suo. Intenzionata a scoprire la verità, la donna porta
avanti le sue ricerche contro tutto e tutti.
Regia: C. Eastwood
Cast: A. Jolie, J. Malkovich, A. Ryan
Genere: Thriller
40
Max Payne
Max Payne è un poliziotto violento deciso
a vendicare la morte della sua famiglia.
Lavora all’archivio casi irrisolti e la morte
di un collegfa lo induce a investigare nei
bassifondi della città.
DELL’OPERA
Via G. Bruno, 5 - 0881.525007
Teatro
18.30 - 21.00
€ 6,00 - 5,50
Regia: J. Moore
Cast: M. Whalberg, M. Kunis, B. Bridges
Genere: Azione
SAN MICHELE
Piazza San Michele, 1 - 0884.584151
Non pervenuto
19.00 - 21.30;
€ 6,00 - 4.00
Quantum of Solace
James Bond e M. interrogano Mr. White
che rivela loro come l’organizzazionee che
ricattava Vesper, la donna amata da 007,
sia molto più pericolosa di quanto
immaginassero.
CICOLELLA
Via Stornarella, 2 - 0885.781618
La fidanzata di papà
18.00 - 20.30;
€ 4,00
Regia: M. Forster
Cast: D. Craig, O. Kurylenko, J. Dench
Genere: Azione
PALLADINO
Via C. Poerio, 2B - 0882.412264
www.cinemapalladino.it
Quantum of Solace
17.00 (sab e dom) - 19.00 - 21.15 (sala 1)
€ 5,50 - 4,00
Si può fare (sala 2)
18.30 - 21.00;
€ 5,50 - 4,00
Galantuomini
Ignazio, stimato giudeice, torna a Lecce dopo
aver esercitato per diversi anni al Nord. In
Puglia ritrova gli amici d’infanzia Lucia e
Fabio, diventati, la prima il braccio destro di
un boss, e il secondo un cocainomane.
Regia: E. Winspeare
Cast: B. Fiorello, F. Gufuni, D. Finocchiaro
Genere: Drammatico
COMUNALE
Piazza Municipio
La fidanzata di papà
18.30 - 21.00; € 4,00
Never Back Down
Jacke, trasferitosi in un nuovo liceo, trova
difficoltà ad inserisrsi ed è sempre taciturno.
In realtà il ragazzo soffre in silenzio la perdita del padre, ma il suo passato bussa alla
porta.
CICOLELLA
Via D’Alfonso, 70 - 0882.375484
L’arca di Noé
17.00 ( sab, dom, lun); € 3,00
Galantuomini
19.00 - 21.30 (ven, sab, dom)
Quantum of Solace
19.00 - 21.30 (lun, mart, merc);
€ 5,00 - 4,00 (mar)
Regia: J. Wadlow
Cast: S. Faris, A. Heard, C. Cigandet
Genere: Azione
IRASSEGNATI
DELLASETTIMANA
CICOLELLA
V.le XXIV Maggio -
PALLADINO 1
0881.720614
martedì 9 dicembre
35^ Rassegna Universitaria a cura
di Area Nuova
E venne il giorno
18.30 - 21.30 - € 2, 50
42
Via C. Poerio, 2B -
CICOLELLA
0882.412264
giovedì 11 dicembre
Mongol
18.00 - 21.15 -
€ 3,00
Via D’Alfonso, 60 -
0882.375484
giovedì 11 dicembre
I giovedì d’Essai
Miracolo a Sant’Anna
18.30 - 21.05 - € 4,00
nightlife
Notte Bianca
a Sant’Agapito
Lucera Nata agli albori del 2002
come associazione culturale, la Masseria Sant’Agapito anche nella veste
più tipica di azienda agrituristica e
di bed & breakfast, mantiene inalterato il suo originario carattere, che
vede prediligere gli eventi culturali,
musicali, stages tra i più diversi,
incontri letterari, spettacoli teatrali,
momenti culinari, conservando una
semplice e genuina forma di ospitalità e di salvaguardia del gusto e
della qualità delle offerte soprattutto
riguardo alla cucina, rigorosamente
tradizionale. Sabato 6 dicembre, la
notte bianca coinvolgerà anche
Sant’Agapito con pizziche, tammurriate, danze francesi, rumene accompagnate dalle bontà della braceria e
dal buon vino.
i: 0881.547827; 329.4118601
44
Associazione
Pizzaiuoli
Napoletani dal 2003
FOGGIA
FOGGIA
via Gioberti, 40 (vicinanze stadio)
t 334.8581296
Pub/Nuova apertura. Sala privè dove potrai
festeggiare qualsiasi ricorrenza o semplicemente passare una serata in completo relax.
mar: Happy hour birra 1 litro di birra 4
euro dalle 22 alle 23.
gio: dalle ore 22 Happy hour, 2 cocktail
5 euro.
sab: musica dal vivo.
Aperto tutto i giorni
via Sandro Pertini, 8
(ultima trav. a dx di viale Europa)
t 0881.665531 - www.pizzeriadelirio.it
Pizzosteria/Pizza, cucina e vino.
Pizza napoletana con bordo alto o sottile.
apertura estiva: aprile/settembre dal martedì alla domenica.
apertura invernale: ottobre/marzo dal
giovedì alla domenica.
aperture straordinarie: festività varie e
periodo natalizio.
FOGGIA
via S.S. 16 km 682+880 - c/o A.S.D.
Circolo Tennis Pipposport Enzo Troito
t 0881.652841, 328.7181348, 328.7181359
Ristorante e pizzeria con forno a legna/
25 dic: pranzo di Natale con piatti tipici
natalizi che ricordano i profumi e i sapori
di una volta. È gradita la prenotazione.
Dicembre aperto tutti i giorni tranne il martedì non festivo. Domenica aperti a pranzo
solo su prenotazione.
FOGGIA
via dell’Immacolata, 8 - t 339.6347522
Locanda spagnola/
Specialisti in paella, sangria e musica spagnola. Paella da asporto o a domicilio.
Descuento especial a todos los italianos que
hablan español. Aparte el sabado.
mar e mer: paella di carne su prenotazione.
gio: offriamo sangrìa a todas las señoritas
Chiuso il lunedì non festivo.
FOGGIA
corso del Mezzogiorno (ang. viale Ofanto)
t 0881.661919
Lounge Bar/Cafè restaurant, pizzeria con
forno a legna, internet cafè, take away.
sab e dom: anticipo e posticipo di campionato.
gio: Karaoke
Aperto anche a pranzo.
FOGGIA
corso Garibaldi, 9 - t 0881.580358
Bar, Pasticceria, cioccolateria/
Il Gran Cafè è sempre con te.
Un luogo elegante e raffinato nel pieno
centro di Foggia che accompagna le tue
pause e la tua voglia di relax, dalla colazione
al pranzo fino all’aperitivo serale.
Venerdì e sabato siamo aperti fino alle ore
1.00.
Histoire
con Tony Humphries
Segezia Sarà Tony Humphries, padre della musica house apprezzato
a livello internazionale, a salire sul
palco dell’Histoire Notorius sabato
6 novembre. Conosciuto per il successo di alcuni dischi house, Tony
Humphries ha collaborato con Boy
George, Dee Lite, Inner City, i Cure,
Lil Louis, Stile Council e molti altri.
È lui che ha trasmesso prima di
tutti, nelle sue serate e nei suoi
radio show, brani che sono passati
poi alla storia della musica house,
come Reachin’ de Phase II, oppure
i dischi di Blaze, di Adeva o della
Turntable. La serata inizierà a partire dalle 23.30 nella sala Pepita dove si esibirà in seguito alla performance del dj resident Danny Ross
affiancato da P. Stella. Nella sala
Notorius, invece, il dj Giampaolo
Schiraldi selezionerà musica anni
Settanta e Ottanta.
i: 348.7423554; 349.8352379
46
FOGGIA
tratturo Camporeale, km 2,2
t 0881.612668, 339.1747505
Pizzeria, ristorante e braceria/
Dove una semplice cena si trasforma in una
magica serata!
Organizziamo ogni tipo di festa.
Privè interamente rinnovato, dove potrai
festeggiare qualsiasi ricorrenza in un ambiente accogliente ed elegante.
FOGGIA
via Duomo, - t 0881.770863
Ristopub/Non mancare, il Nessun Dorma
ti aspetta!
Un’accogliente sala fumatori con menù
arricchito e possibilità di gustare piatti,
bevande.
ven: musica dal vivo.
Locale autorizzato SKY.
FOGGIA
via P. Scrocco, 18 (trav. via Matteotti)
t 393.1629199
Discopub/Locale in stile americano in pieno
centro, propone panini, stuzzichini, drinks,
cocktails, birre, per trascorrere serate piacevoli
e assistere alle più importanti partite di
Campionato e Champions League. Il Malo è
il locale ideale per feste di laurea, compleanni,
addii al nubilato e celibato, veglioni,feste in
maschera. Si accettano prenotazioni.
sab 6: ore 20.30 Lazio-Inter.
LUCERA
piazza Duomo, 4
t 0881.540712, 348.3155235
Ristopub, pizzeria, braceria/Locale autorizzato Mediaset Premium. Rinnovata carta
dei vini. Sala fumatori.
Chiuso il lunedì non festivo
FOGGIA
VICO DEL GARGANO
via Marchese De Rosa, 37
t 328.0478167
Pub/Continua la stagione del Puerto Dino:
getta l’ancora! Locale autorizzato Mediaset
premium, partite di Campionato e Champions League su maxi schermi.
lun: dalle 24 alle 01 Happy hour, per ogni
consumazione alcolica, la seconda è gratis.
mar-mer: serate di sagra con vino rosso e
castagne.
Chiuso il giovedì non festivo
via Casale, 168 (presso piazza Castello)
www.cantinailtrappeto.it
per info e prenot.: t 338.1627389, t 328.5604876
Il Trappeto/Wine bar con cantina rinnovata
che vanta 130 etichette di vini e non solo.
Il Trappeto è anche ristorante e pizzeria con
forno a legna. Si organizzano feste private,
banchetti e meeting. Locale climatizzato.
Scarica