foglio dati di sicurezza

annuncio pubblicitario
FOGLIO DATI DI SICUREZZA
(EUROPA)
NUMERO SDS
1021I Revisione 4
DATA DI EMISSIONE
24 febbraio 2000
Conforme a (EC)1907/2006 and
(EC)1272/2008
ULTIMA REVISIONE: 12 Dicembre 2011
1. IDENTIFICAZIONI DEL PRODOTTO E AZIENDA
IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO
NOME COMMERCIALE:
FIXWOOL ADHESIVE 100
DESCRIZIONE: Prodotto refrattario per giunzione
Materiale refrattario non sagomato
IDENTIFICAZIONE DEL PRODUTTORE E UFFICI DI VENDITA DA CONTATTARE
GERMANIA
Unifrax GmbH
Kappeler Strasse 105
40597 Düsseldorf
Tel.: +49 (0)211 87746 0
Fax.: +49 (0)211 87746 115
REGNO UNITO
Unifrax Limited
Mill Lane, Rainford
St Helens, Merseyside
WA11 8LP
Tel: +44 (0)1744 88 7600
Fax: +44 (0)1744 88 9916
FRANCIA
Unifrax France
17 Rue Antoine Durafour
42420 Lorette
Tel.: +33 (0)4 7773 7000
Fax.: +33 (0)4 7773 3991
SOLO UFFICI DI VENDITA
SPAGNA
Unifrax Spain
Cristobal Bordiu 20
28003 Madrid
Tel: +34 91 395 2279
Fax: +34 91 395 2124
ITALIA
Unifrax Italia Srl
Via Volonterio 19
21047 Saronno (VA)
Tel: +39 02 967 01 808
Fax: +39 02 962 5721
Numeri da contattare in caso d’emergenza
Igiene del lavoro e CARE: Tel: + 44 (0) 1744 887603. Fax: + 44 (0) 1744 886173
E-mail: [email protected]
Lingua: inglese
Orari d’apertura: solo disponibile durante gli orari d’ufficio
SDS 1021IRev. 4
Ultima revisione: 12 Dicembre 2011
Pagina 1 di 5
2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
L’esposizione al prodotto può causare una leggera irritazione temporanea della pelle, degli occhi e delle vie
respiratorie superiori a causa della presenza di silicato di sodio, che è molto alcalino.
3. COMPOSIZIONE / INFORMAZIONI SUI COMPONENTI
COMPONENTE
N. CAS
SIMBOLO
FRASI DI RISCHIO
Silicato di sodio
1344-09-8
Xi
R41/R38
Ossido di alluminio
12522-88-2
-
Nessuna
Silice amorfo
7631-86-9
-
Nessuna
COMPOSIZIONE
Composizione chimica di Fixwool adhesive 100 : SiO2 30-38% - Al2O3 <10% - NaO2 <10%
4. PRONTO SOCCORSO
PELLE
Lavare le parti affette con acqua e sapone. Togliere gli indumenti contaminati. Se i sintomi persistono consultare
un medico.
OCCHI
In caso di contatto con gli occhi, sciacquare abbondantemente con acqua. Tenere disponibile una bottiglia per
effettuare un lavaggio agli occhi. In tutti i casi consultare un oftalmologo anche se non vi sono lesioni visibili.
INGESTIONE
Non indurre il vomito. Sputare via il prodotto. Far bere uno o due bicchieri di acqua o latte. Consultare
immediatamente un medico.
5. AZIONI ANTINCENDIO
Il prodotto in se stesso non è combustibile né esplosivo. Tuttavia, l’imballaggio ed i materiali che lo circondano
potrebbero essere combustibili.
Utilizzare un agente d’estinzione appropriato per i materiali combustibili circostanti.
6. AZIONE NEL CASO DI UNA PERDITA ACCIDENTALE
Fare riferimento al paragrafo 8 relativo alla protezione personale.
Raccogliere il prodotto versato per mezzo di una paletta.
SDS 1021IRev. 4
Ultima revisione: 12 Dicembre 2011
Pagina 2 di 5
7. MANEGGIO E IMMAGAZZINAGGIO
I locali devono essere areati in modo adeguato.
MANEGGIO
Contenitore consigliato: tamburo di metallo o di plastica.
Indossare occhiali di sicurezza, guanti e indumenti protettivi durante il maneggio.
IMMAGAZZINAGGIO
La temperature d’immagazzinaggio dovrà essere tra 5°C e 50°C. Proteggere dal gelo.
8. CONTROLLO DELL’ESPOSIZIONE / PROTEZIONE PERSONALE
CONTROLLO DELL’ESPOSIZIONE AMBIENTALE
In condizioni di uso normali il prodotto non emette polvere.
Sostanza
Valore limite per un periodo di esposizione
massima di 8 ore
3
10 mg/m
3
3
0,1 mg/m in Francia (0,3 mg/m au RU)
Polvere totale
Quarzo
Fare riferimento ai valori applicabili in regolamenti locali, nazionali ed europei per quanto riguarda l’emissione
nell’aria, acqua e suolo.
ATTREZZATURA PER LA PROTEZIONE PERSONALE
Protezione della pelle
Indossare guanti impermeabili o di gomma ed indumenti di sicurezza standard.
Protezione degli occhi
Indossare occhiali protettivi con protezione laterale. Tenere a portata di mano una bottiglia per il lavaggio degli
occhi.
Non mangiare, bere o fumare nel posto di lavoro.
INFORMAZIONI ED ADDESTRAMENTO PER GLI OPERATORI
Gli operatori devono essere addestrati nelle pratiche di lavoro corrette e devono essere informati sulle regole
applicabili localmente.
9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE
Aspetto
Odore
Punto di fusione
Solubilità
pH
Miscela umida, pasta di colore grigio-beige
Nessuno
1000°C
Solubile in acqua. Insolubile in solventi organici.
11-13
10. STABILITÀ E REATTIVITÀ
Quando esposto all’aria o vicino ad una fonte di calore, il materiale s’indurisce o si asciuga.
Il silicato di sodio può reagire con rame, alluminio, zinco, stagno e le loro leghe per liberare idrogeno. Soluzioni
diluite (<10%) hanno una reazione limitata o nessuna reazione affatto con questi materiali.
SDS 1021IRev. 4
Ultima revisione: 12 Dicembre 2011
Pagina 3 di 5
Il silicato di sodio reagisce con gli acidi. Può reagire violentemente con l’acido fluoridrico.
11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Il pericolo principale del silicato di sodio è la sua alcalinità.
Inalazione
Improbabile in normali condizioni d’uso. L’effetto probabile consiste in irritazione del naso, della gola e dei
polmoni a causa dell’alcalinità.
Ingestione
Improbabile in normali condizioni d’uso. La tossicità del silicato di sodio dipende dal rapporto di percentuale tra
silice ed alcali, e dal pH.
Pelle ed occhi
Irritante per la pelle. Gravemente irritante per gli occhi e può causare loro dei danni molto seri.
12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Prodotto minerale inerte (inorganico). Non degradabile. Idrolisi a pH<10.
Non è bioaccumulabile.
13. CONSIGLI RELATIVI ALLA DEMOLIZIONE
Prima della demolizione e della rimozione dei rivestimenti refrattari, consigliamo ai clienti di valutare i possibili
cambiamenti del prodotto che possono essere stati causati dall’inserimento di sostanze o dalle condizioni
operative al di fuori del controllo del venditore, per esempio la formazione di composti indesiderati dopo una
reazione con scorie, gas di combustione caldi, metalli liquidi, temperature elevate o contatto con altri materiali.
I rifiuti di questi prodotti possono e generalmente essere smaltiti in discariche pubbliche autorizzate a tale
impiego. Fare riferimento alla Lista Europea (Decisione N. 2000/532/CEE emendata) per identificare il numero
di autorizzazione di scarico ed accertarsi di essere conformi ai regolamenti regionali e nazionali. Chiedere i
consigli di esperti se i rifiuti possono essere stati contaminati da prodotti classificati come pericolosi.
E’ vietato scaricare il prodotto in fognature e corsi d’acqua.
14. INFORMAZIONI DI TRASPORTO
Non classificato come merci pericolose secondo le informazioni di trasporto internazionali (ADR, RID, IATA,
IMDG).
15. INFORMAZIONI SULLA NORMATIVA
15.1 Norme/legislazione specifiche sulla sicurezza. Salute e ambiente per le sostanze o miscele in
questione
Norme UE:
-
-
Direttiva del Consiglio 67/548/CEE relativa a ” modifiche ed adattamenti al progresso tecnologico
dell’approssimazione delle leggi, dei regolamenti e dei provvedimenti amministrativi relativi alla
classificazione, imballaggio ed etichettatura di sostanze pericolose” (OJEC L196 del 16 Agosto 1967,p.1 e
sue modifiche ed adattamenti al progresso tecnologico).
Direttiva del Consiglio 1999/45/CE del 31 maggio 1999 concernente l’approssimazione delle leggi, dei
regolamenti e dei provvedimenti amministrativi degli Stati membri relativamente alla classificazione,
imballaggio ed etichettatura di preparati pericolosi.
SDS 1021IRev. 4
Ultima revisione: 12 Dicembre 2011
Pagina 4 di 5
-
Norma (CE) n. 1907/2006 datata 18 dicembre 2006 sulla Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e
Restrizione di Sostanze Chimiche (REACH)
-
Norma (CE) n. 1272/2008 datata 20 gennaio 2009 sulla classificazione, etichettatura ed imballaggio di
sostanze e miscele (OJ L 353)
-
Direttiva della Commissione 97/69/CE del 5 dicembre 1997 adattando il progresso tecnico per la 23ma volta
alla Direttiva del Consiglio 67/548/CEE (OJEC del 13 dicembre 1997, L 343).
Norma della Commissione (CE) n. 790/2009 del 10 agosto 2009 che emenda, allo scopo del suo adattamento al
progresso tecnico e scientifico, Norma (CE) n. 1272/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla
classificazione, etichettatura ed imballaggio di sostanze e miscele.
Il silicato di sodio è classificato "irritante" dalla Direttiva 67/548/CEE, emendata dalla Direttiva 92/32/CEE.
Frasi di rischio: R41, R38
Frasi di sicurezza: S26, S36/37/39
Simbolo: Xi
E’ necessario indossare indumenti protettivi, guanti protettivi ed occhiali protettivi.
16. ALTRE INFORMAZIONI
Il presente Foglio Dati di Sicurezza (SDS) è stato preparato in conformità con la Direttiva Europea 2001/58/CEE.
Altre fonti d’informazioni:
ISO/DIS 11014 "Fogli dati di sicurezza per prodotti chimici"
Le raccomandazioni della "UK Health & Safety Commission" [Commissione Britannica sulla salute e sicurezza]
riguardante la legislazione sulle sostanze chimiche e documenti correlati.
NOTA
Le direttive e le norme successive illustrate in questa Scheda Tecnica di Sicurezza sono solo applicabili nei
Paesi dell’Unione Europea (UE) e non in paesi al di fuori della UE.
Siti Internet
European Industry Association rappresentante HTIW (ECFIA): 3, Rue du Colonel Moll, 75017 Parigi
Tel. +33 (0)6 31 48 74 26
www.ecfia.eu
NOTA
Le informazioni fornite in questo documento si basano sul dati considerati accurati alla data in cui è stato compilato
questo Foglio Dati di Sicurezza. Tuttavia, non si rilasciano garanzie, esplicite o implicite, in merito all’accuratezza dei
dati summenzionati e delle informazioni sulla sicurezza. Non si rilascia né si implica nessuna autorizzazione per la messa
in pratica di un’invenzione brevettata senza una licenza. Inoltre, il venditore non sarà soggetto ad alcuna responsabilità
per nessun danno o lesione di qualsiasi tipo come risultato di utilizzo anomalo, di qualsiasi mancanza riguardante le
procedure consigliate, né per nessun rischio associate con la natura del prodotto. Il venditore non è a conoscenza e non
ha nessun controllo sulle condizioni o metodi di maneggio, immagazzinaggio, uso e smaltimento; di conseguenza non può
essere ritenuto responsabile di perdite, danni o costi associati con il maneggio, l’immagazzinaggio, l’uso o lo smaltimento
del prodotto.
SDS 1021IRev. 4
Ultima revisione: 12 Dicembre 2011
Pagina 5 di 5
Scarica
Random flashcards
Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

123

2 Carte

creare flashcard