Le stelle ei Notai

annuncio pubblicitario
Fuori programma: Le stelle e i Notai
L’estate non è ancora finita e d’estate, si sa, c’è voglia di evadere.
Chi legge, e ancora più chi scrive, indugia su argomenti meno seri, si distrae perché la
vacanza è anche questo.
Così anche il “Fuori programma” di Notariando, già dichiaratamente momento di
divagazione, si prende una licenza ludica e va a indagare il legame, se c’è o almeno
sembra, tra lo zodiaco e la professione notarile.
Gli oroscopi sono così: nessuno ci crede ma quasi tutti li leggono, magari di sfuggita, sulle
pagine delle riviste, che non ne sono quasi mai sprovviste.
Più che di oroscopo però, in questo caso, si dirà delle caratteristiche che l’astrologia associa
ai segni zodiacali.
Tra giugno e luglio sono stati iscritti a ruolo i Notai che sostennero con successo il
Concorso dell’anno 2006.
L’esame delle loro date di nascita ha consentito di ricostruirne i relativi segni zodiacali, per
soddisfare l’amena quanto vana curiosità di scoprire se un segno zodiacale più di altri
predispone alla professione notarile.
Le stelle dunque hanno il potere di agevolare il difficile cammino al notariato?
Va subito detto che i risultati ottenuti non offrono un riscontro così netto in tal senso.
I Notai di nuova nomina si distribuiscono tra le diverse costellazioni con percentuali
piuttosto equilibrate e nessun segno resta privo dei suoi giovani Notai.
Perciò nessun esito proprio eclatante, nulla certamente in grado di condizionare la scelta
del futuro neppure lontanamente, neppure da parte del più entusiasta assertore
dell’influenza delle stelle sui destini umani.
Tuttavia… qualcosa attira l’attenzione. Disincantata, ludica ma pur sempre stuzzicata.
Su tutto risalta il fatto che quasi il 12% dei Notai appena iscritti a ruolo sia nato nel segno
del Capricorno. A seguire si distingue il Leone con il 9% e poi Ariete e Vergine che
raggiungono l’8%.
Fanalino di coda il Sagittario con il solo 5% dei nuovi nominati, e, al penultimo posto con i
Pesci, vien da notare la Bilancia, per essere invece il segno tradizionalmente associato
all’equilibrio e dunque alla Giustizia.
Segno di terra, il Capricorno, cioè come Toro e Vergine tradizionalmente associato a
stabilità e concretezza, razionalità e dedizione al lavoro, calma e cautela, rigore metodo e
affidabilità. Più esattamente specifiche del segno le doti della pazienza e della tenacia, il
grande senso di responsabilità e del dovere, l’estrema attenzione alla rettitudine, all’ordine
e alla legge. Contraddistinto da una mente limpida, riconoscerebbe immediatamente ciò
che si può fare e ciò che non si può fare.
Potrebbero essere meglio delineate le caratteristiche del Notaio perfetto?
Non c’è dubbio che nel ritratto del nato o nata nel segno del Capricorno si possano
riconoscere i tratti salienti della vocazione e della professione notarile.
E in uno dei tanti siti che spiegano l’astrologia on-line, circa il suo approccio al lavoro, si
scopre che il Capricorno si prefigge sempre risultati ambiziosi. “La fatica e i sacrifici che
dovrà affrontare per raggiungere i suoi obiettivi non lo spaventano di certo (…) e di solito i
suoi sforzi vengono coronati dal successo, perché è un perfezionista nato”. E ancora:
“particolarmente indicate ad un tale temperamento sono pertanto tutte le attività che
riguardano la gestione e l'organizzazione aziendale, la carriera scientifica, NOTARILE…”
Un’ultima curiosità: ben 11 giovani Notai del Capricorno risultano nati il primo gennaio 1980
ed altri 6 il primo gennaio dell’anno seguente.
Toccherà proprio credere che la congiunzione astrale offrisse in quei due inizi d’anno
un’indicazione decisa e una speciale combinazione di potenzialità propizie al sigillo (e alla
www.digitalofficen.it - Notariando n.14, settembre 2011
smart-card)?
Lo scetticismo è d’obbligo ma almeno un notaio l’astrologia la prendeva sul serio. Per di più
letterato, rimatore, oratore, maestro di eloquenza, di retorica e niente meno che del sommo
Dante. Il quale ad assecondare la sua favorevole predisposizione astrale alla poesia e alla
“gran fama” non doveva sottrarsi. Così suona l’esortazione al poeta di Brunetto Latini "...
Se segui la tua stella, non puoi fallire al glorioso porto” (Inferno, canto XV).
Dante era nato sotto la costellazione dei Gemelli. Non è nota la data di nascita del Notaio
Latini, perciò non sappiamo in quale segno si trovava il Sole nel giorno della sua nascita.
Forse nel Capricorno?
www.digitalofficen.it - Notariando n.14, settembre 2011
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard