Libertà in poesia

advertisement
Libertà in poesia
Eccomi qui tra le sue braccia,
mi culla come fa una madre con il suo bambino,
mi ha catturata con le sue reti come un cacciatore,
ha scoccato verso me la sua freccia come l' Amore,
ed ora io ne sono figlia, ne sono prigioniera.
E' lei ad alzarmi quando sono a terra,
è lei gli occhi con cui guardo il mondo,
il cuore con cui lo sento,
la forza che mi fa sperare e
le ali che verso la libertà mi permettono di volare.
E' lei madre e mio carceriere,
amore e odio, anima e corpo
è lei: la Poesia.
Ormai sono un burattino
che con i fili può solo impugnare la penna
e scrivere ciò che pensa: sono prigioniera
ma finalmente libera.
Chiara De Felici
Liceo I. Kant
II C
Scarica