d - Lovibond Tintometer

annuncio pubblicitario
42.2.19
Pagina: 1/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa
· 1.1 Identificatore del prodotto
· Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
· Articolo numero: 56Z014098, 56L014065, 56U014065
· 1.2 Usi identificati pertinenti della sostanza o della miscela e usi sconsigliati
· Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Reagente per análisi dell' acqua
· 1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza
· Produttore/fornitore:
Tintometer GmbH
Schleefstr. 8-12
DE-44287 Dortmund
Made in Germany
www.lovibond.com
phone: +49 (0) 231 945100
E-Mail: [email protected]
· Informazioni fornite da:
e-mail: [email protected]
Reparto sicurezza prodotti
· Contatto per dettagli tecnici:
Dipartimento tecnico
e-mail: [email protected]
· 1.4 Numero telefonico di emergenza:
Poison Center Berlin, Germany
phone: 0049-30 30686 790
Lingua: inglese e tedesco
*
SEZIONE 2: Identificazione dei pericoli
· 2.1 Classificazione della sostanza o della miscela
· Classificazione secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008

~
d
GHS08 pericolo per la salute
Muta. 1B
Carc. 1B

~
d
H340 Può provocare alterazioni genetiche.
H350i Può provocare il cancro se inalato.
GHS09 ambiente
Aquatic Chronic 2 H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

~
d
GHS07
Skin Sens. 1
H317 Può provocare una reazione allergica cutanea.
· 2.2 Elementi dell'etichetta
· Etichettatura secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008
Il prodotto è classificato ed etichettato conformemente al regolamento CLP.
(continua a pagina 2)
IT
42.2.19
Pagina: 2/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 1)
· Pittogrammi di pericolo
d
~
d
d
~

~
GHS07
GHS08
GHS09
· Avvertenza Pericolo
· Componenti pericolosi che ne determinano l'etichettatura:
cromato di potassio
· Indicazioni di pericolo
H317 Può provocare una reazione allergica cutanea.
H340 Può provocare alterazioni genetiche.
H350i Può provocare il cancro se inalato.
H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
· Consigli di prudenza
P261
Evitare di respirare la nebbia/i vapori/gli aerosol.
P281
Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto.
P302+P352 IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: Lavare abbondantemente con acqua.
P308+P313 IN CASO di esposizione o di possibile esposizione, consultare un medico.
P333+P313 In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico.
· Ulteriori dati:
Uso ristretto agli utilizzatori professionali.
· 2.3 Altri pericoli Non sono disponibili altre informazioni.
· Risultati della valutazione PBT e vPvB
La miscela non contiene nessuna sostanza PBT/vPvB (nell'allegato XIII dell'ordinanza (CE) 1907/2006).
SEZIONE 3: Composizione/informazioni sugli ingredienti
· 3.2 Miscele
· Descrizione: soluzione acquosa
· Sostanze pericolose:
La % di contenuto sotto indicata del composto di cromo si riferisce alla quota di cromo pura ivi contenuta.
CAS: 7789-00-6
cromato di potassio
0,5-<1%
EINECS: 232-140-5
 Muta. 1B, H340; Carc. 1B, H350i; d
~
d
 Aquatic Acute 1, H400 (M=10); Aquatic Chronic
~
Numero indice: 024-006-00-8 1, H410 (M=10); d
 Skin Irrit. 2, H315; Eye Irrit. 2, H319; Skin Sens. 1, H317; STOT SE
~
3, H335
· SVHC
CAS: 7789-00-6 cromato di potassio
· Ulteriori indicazioni: Il testo dell'avvertenza dei pericoli citati può essere appreso dal capitolo 16
SEZIONE 4: Misure di primo soccorso
· 4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso
· Indicazioni generali:
I sintomi di avvelenamento possono comparire dopo molte ore, per tale motivo è necessaria la sorveglianza di un medico nelle
48 ore successive all'incidente.
Allontanare immediatamente gli abiti contaminati dal prodotto.
· Inalazione:
Se il soggetto è incosciente provvedere a tenerlo durante il trasporto in posizione stabile su un fianco.
Portare il soggetto in zona ben areata o somministrare ossigeno; chiedere l'intervento di un medico.
· Contatto con la pelle: In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico.
· Contatto con gli occhi
Lavare con acqua corrente per alcuni minuti tenendo le palpebre ben aperte (almeno 15 min).
Chiamare immediatamente il medico
· Ingestione:
Risciacquare la bocca e bere molta acqua (1-2 bicchieri).
Chiedere immediatamente un consiglio medico.
· 4.2 Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati:
disturbi gastrointestinali
Metaemoglobinemia
(continua a pagina 3)
IT
42.2.19
Pagina: 3/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 2)
Manifestazioni allergiche
diarrea sanguinolenta
crampi
· Pericoli
Rischio di collasso circolatorio
pericolo di sensibilizzazione della cute
· 4.3 Indicazione della eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di trattamenti speciali:
In caso di ingerimento praticare la lavanda gastrica con impiego di carbone attivo.
SEZIONE 5: Misure antincendio
· 5.1 Mezzi di estinzione
· Mezzi di estinzione idonei: Adottare provvedimenti antiincendio nei dintorni della zona colpita.
· 5.2 Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela
Il prodotto non è combustibile.
Se riscaldato o in caso di incendio il prodotto può sviluppare fumi tossici.
anidride cromica
ossido di dipotassio
· 5.3 Raccomandazioni per gli addetti all'estinzione degli incendi
· Mezzi protettivi specifici:
Portare un respiratore ad alimentazione autonoma.
Indossare tute protettive integrali.
· Altre indicazioni
Raccogliere l'acqua contaminata usata per lo spegnimento, non convogliarla assolutamente nel sistema fognario.
Smaltire come previsto dalle norme di legge i residui dell'incendio e l'acqua contaminata usata per lo spegnimento.
In caso di incendio può liberare vapori pericolosi.
SEZIONE 6: Misure in caso di rilascio accidentale
· 6.1 Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza
Indossare equipaggiamento protettivo. Allontanare le persone non equipaggiate.
In caso di vapori/polvere/aerosol adottare protezioni respiratorie.
· Consigli per il personale non addetto alle emergenze:
Indossare equipaggiamento protettivo. Allontanare le persone non equipaggiate.
Evitare il contatto con la sostanza.
Garantire una sufficiente ventilazione.
· Consigli per chi interviene direttamente: Dispositivi di protezione: vedere punto 8
· 6.2 Precauzioni ambientali:
Impedire l'entrata del prodotto nelle fognature o nei corpi d'acqua.
In caso di infiltrazione nei corpi d'acqua o nelle fognature avvertire le autorità competenti.
· 6.3 Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica:
Provvedere ad una sufficiente areazione.
Non lasciare essiccare.
Raccogliere il liquido con materiale assorbente (sabbia, tripoli, legante universale).
Smaltimento del materiale contaminato conformemente al punto 13
· 6.4 Riferimento ad altre sezioni
Per informazioni relative ad un handling sicuro vedere Capitolo 7.
Per informazioni relative all'equipaggiamento protettivo ad uso personale vedere Capitolo 8.
Per informazioni relative allo smaltimento vedere Capitolo 13.
SEZIONE 7: Manipolazione e immagazzinamento
· 7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura Accurata ventilazione/aspirazione nei luoghi di lavoro.
· Avvertenze per un impiego sicuro:
Aprire e manipolare i recipienti con cautela.
Evitare la formazione di aerosol.
· Misure di igiene:
Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti.
Togliere immediatamente tutti gli indumenti contaminati.
Custodire separatamente l'equipaggiamento protettivo.
Lavarsi le mani prima dell'intervallo o a lavoro terminato.
(continua a pagina 4)
IT
42.2.19
Pagina: 4/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 3)
Non mangiare, né bere, né fumare durante l'uso.
· 7.2 Condizioni per lo stoccaggio sicuro, comprese eventuali incompatibilità
· Stoccaggio
· Requisiti dei magazzini e dei recipienti: Conservare in ambiente fresco.
· Indicazioni sullo stoccaggio misto: Non necessario.
· Classe di stoccaggio: 6.1 D
· Ulteriori indicazioni relative alle condizioni di immagazzinamento:
Conservare sotto chiave o con possibilità di accesso solo per le persone competenti o autorizzate.
Proteggere dal calore e dai raggi diretti del sole.
Proteggere dagli effetti della luce.
Proteggere da umidità e acqua.
· Temperatura di conservazione raccomandata: 20 °C +/- 5 °C
· 7.3 Usi finali particolari Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 8: Controllo dell'esposizione/protezione individuale
· 8.1 Parametri di controllo
· Componenti i cui valori limite devono essere tenuti sotto controllo negli ambienti di lavoro
Il prodotto non contiene quantità rilevanti di sostanze i cui valori limite devono essere tenuti sotto controllo negli ambienti di
lavoro.
· DNEL Livello derivato senza effetto (DNEL)
· Procedure di monitoraggio suggerite:
I metodi per i rilevamenti nell´atmosfera del luogo di lavoro devono corrispondono i requisiti delle norme DIN EN 482
e DIN EN 689.
· PNEC Concentrazione prevedibile priva di effetti (PNEC)
· Componenti con valori limite biologici:
CAS: 7789-00-6 cromato di potassio
IBE (Italia) 25 µg/l
Campioni: urine
Momento del prelievo: a fine turno a fine settimana lavorativa
Indicatore biologico: cromo totale
10 µg/l
Campioni: urine
Momento del prelievo: aumento d.t.
Indicatore biologico: cromo totale
· Informazioni sulla regolamentazione IBE (Italia): Indici Biologici di Esposizione
· Ulteriori indicazioni: Le liste valide alla data di compilazione sono state usate come base.
· 8.2 Controlli dell'esposizione
· Controlli tecnici idonei:
I provvedimenti tecnici e le operazioni di lavoro appropriate devono ave re la priorità rispetto all'uso dei dispositivi di protezione
individuale.
Vedere punto 7.
· Mezzi protettivi individuali
· Maschera protettiva: In caso di vapori/polvere/aerosol adottare protezioni respiratorie.
· Apparecchio di filtraggio raccomandato per impiego temporaneo: Filtro combinato B-P3
· Guanti protettivi:
Guanti protettivi.
È consigliata a scopo preventivo la protezione della pelle utilizzando agenti di protezione dell'epidermide.
Dopo l'impiego dei guanti adoperare del detergente e della crema curativa per la pelle.
· Materiale dei guanti
Gomma nitrilica
Spessore del materiale consigliato: ≥ 0,11 mm
· Tempo di permeazione del materiale dei guanti
tempo di penetrazione: Level = 1 ( <10 min )
Richiedere dal fornitore dei guanti il tempo di passaggio preciso il quale deve essere rispettato.
· Occhiali protettivi:
Occhiali protettivi.
In caso di vapori/polvere
(continua a pagina 5)
IT
42.2.19
Pagina: 5/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 4)
· Tuta protettiva: Tuta protettiva.
· Limitazione e controllo dell'esposizione ambientale: Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 9: Proprietà fisiche e chimiche
· 9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali
· Aspetto:
Forma / Stato fisico:
liquido
Colore:
giallo
· Odore:
· Soglia olfattiva:
inodore
Non applicabile.
· valori di pH a 20 °C:
9,5
· Punto di fusione/punto di congelamento:
Non applicabile.
· Punto di ebollizione iniziale e intervallo di ebollizione: 100 °C
· Punto di infiammabilità:
Non applicabile.
· Infiammabilità (solidi, gas):
· Temperatura di accensione:
Non applicabile.
Non applicabile.
· Temperatura di decomposizione:
Non definito.
· Temperatura di autoaccensione:
Prodotto non autoinfiammabile.
· Proprietà esplosive:
· Limiti di infiammabilità o di esplosività:
inferiore:
superiore:
Prodotto non esplosivo.
· Proprietà ossidianti:
nessuno
· Tensione di vapore a 20 °C:
· Densità a 20 °C:
· Densità relativa:
· Densità di vapore:
· Velocità di evaporazione:
23 hPa
1,04 g/cm³
Non definito.
Non definito.
Non definito.
· Solubilità:
Acqua:
completamente miscibile
· Coefficiente di ripartizione (n-Octanol/acqua):
Non definito.
· Viscosità:
Non definito.
· Tenore del solvente:
Solventi organici:
Acqua:
Contenuto solido:
0,0 %
> 95 %
<3%
· 9.2 Altre informazioni
Non sono disponibili altre informazioni.
Non applicabile.
Non applicabile.
SEZIONE 10: Stabilità e reattività
· 10.1 Reattività vedere capitolo 10.3
· 10.2 Stabilità chimica Stabile a temperatura ambiente.
· 10.3 Possibilità di reazioni pericolose Non sono disponibili altre informazioni.
· 10.4 Condizioni da evitare Non sono disponibili altre informazioni.
· 10.5 Materiali incompatibili:
sostanze organiche
sostanze combustibili
agente riducente
· 10.6 Prodotti di decomposizione pericolosi: vedere capitolo 5
IT
(continua a pagina 6)
42.2.19
Pagina: 6/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 5)
SEZIONE 11: Informazioni tossicologiche
· 11.1 Informazioni sugli effetti tossicologici
· Tossicità acuta I dati quantitativi sulla tossicitá di questo prodotto / formulazione non sono disponibili.
· Valori LD/LC50 rilevanti per la classificazione:
CAS: 7789-00-6 cromato di potassio
Orale LD50. 180 mg/kg (mouse)
· Irritabilità primaria:
· Sulla pelle: Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Sugli occhi: Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Sensibilizzazione respiratoria o cutanea
Può provocare una reazione allergica cutanea.
· Effetti CMR (cancerogenicità, mutagenicità e tossicità per la riproduzione)
Quanto segue affermazioni sono riferite a la miscela:
· Mutagenicità delle cellule germinali
Può provocare alterazioni genetiche.
· Cancerogenicità
Può provocare il cancro se inalato.
· Tossicità per la riproduzione Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Tossicità specifica per organi bersaglio (STOT) - esposizione singola
Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Tossicità specifica per organi bersaglio (STOT) - esposizione ripetuta
Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Pericolo in caso di aspirazione Basandosi sui dati disponibili i criteri di classificazione non sono soddisfatti.
· Ulteriori dati tossicologici:
Composti di cromo (VI) inalabili hanno dimostrato di essere cancerogeni negli esperimenti animali.
Scarsa tendenza alla rimarginazione delle ulcere dopo penetrazione della sostanza nelle ferite.
Dose letale (uomo): 0,5 g
Antidoti: agenti chelanti (EDTA, DMPS)
· Esperienze sull'uomo:
CAS 7789-00-6: Danno a: fegato
CAS 7789-00-6: Danno a: reni
SEZIONE 12: Informazioni ecologiche
· 12.1 Tossicità
· Tossicità acquatica:
CAS: 7789-00-6 cromato di potassio
EC50 0,02 mg/l/48h (Daphnia magna)
(Ecotox)
0,18 mg/l/48h (Daphnia pulex)
· 12.2 Persistenza e degradabilità .
· Ulteriori indicazioni:
Preparazione contenente composti inorganici.
Dati quantitativi sugli effetti ecologici di questo prodotto non sono disponibili.
Non causa deficit dell'ossigeno biologico.
I metodi per la determinazione della biodegradabilitá non sono applicabili sulle sostanze inorganiche.
· 12.3 Potenziale di bioaccumulo Non sono disponibili altre informazioni.
· 12.4 Mobilità nel suolo Non sono disponibili altre informazioni.
· 12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB
La miscela non contiene nessuna sostanza PBT/vPvB (nell'allegato XIII dell'ordinanza (CE) 1907/2006).
· 12.6 Altri effetti avversi
· Pericolosità per le acque:
Miscela (regolamento tedesco, Autoclassificazione):
Pericolosità per le acque classe 2: pericoloso
Non immettere nelle acque freatiche, nei corpi d'acqua o nelle fognature.
(continua a pagina 7)
IT
42.2.19
Pagina: 7/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 6)
Pericolo per le acque potabili anche in caso di perdite nel sottosuolo di piccole quantità di prodotto.
SEZIONE 13: Considerazioni sullo smaltimento
· 13.1 Metodi di trattamento dei rifiuti
· Consigli:
Non smaltire il prodotto insieme ai rifiuti domestici Non immettere nelle fognature
Consegnare il prodotto ai servizi di raccolta di rifiuti speciali o portarli ad un punto di raccolta di rifiuti speciali.
· Catalogo europeo dei rifiuti
16 05 07* sostanze chimiche inorganiche di scarto contenenti o costituite da sostanze pericolose
· Imballaggi non puliti:
· Consigli: Smaltimento in conformità con le disposizioni amministrative.
· Detergente consigliato: Acqua eventualmente con l'aggiunta di detersivi.
SEZIONE 14: Informazioni sul trasporto
· 14.1 Numero ONU
· ADR,RID, IMDG, IATA
· 14.2 Nome di spedizione dell'ONU
· ADR/RID
· IMDG
· IATA
UN3082
3082 MATERIA PERICOLOSA PER L'AMBIENTE, LIQUIDA,
N.A.S. (cromato di potassio)
ENVIRONMENTALLY HAZARDOUS SUBSTANCE, LIQUID,
N.O.S. (potassium chromate), MARINE POLLUTANT
ENVIRONMENTALLY HAZARDOUS SUBSTANCE, LIQUID,
N.O.S. (potassium chromate)
· 14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
· ADR/RID
pd
c̀
d
́
· Classe
· Etichetta
9 (M6) Materie ed oggetti pericolosi diversi
9
· IMDG, IATA
pd
c̀
d
́
· Class
· Label
9 Materie ed oggetti pericolosi diversi
9
· 14.4 Gruppo di imballaggio
· ADR,RID, IMDG, IATA
III
· 14.5 Pericoli per l'ambiente:
· Marine pollutant:
· Marcatura speciali (ADR/RID):
· Marcatura speciali (IATA):
Il prodotto contiene materie pericolose per l'ambiente: cromato di
potassio
Simbolo (pesce e albero)
Simbolo (pesce e albero)
Simbolo (pesce e albero)
· 14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
· Numero Kemler:
· Numero EMS:
· Stowage Category
Attenzione: Materie ed oggetti pericolosi diversi
90
F-A,S-F
A
· 14.7 Trasporto di rinfuse secondo l'allegato II di MARPOL
ed il codice IBC
Non applicabile.
· Trasporto/ulteriori indicazioni:
Nessun prodotto a rischio in base ai regolamenti sopra indicati.
(continua a pagina 8)
IT
42.2.19
Pagina: 8/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 7)
· ADR/RID
· Quantità limitate (LQ)
· Quantità esenti (EQ)
· Categoria di trasporto
· Codice di restrizione in galleria
· IMDG
· Limited quantities (LQ)
· Excepted quantities (EQ)
5L
Codice: E1
Quantità massima netta per imballagio interno: 30 ml
Quantità massima netta per imballagio esterno: 1000 ml
3
E
5L
Code: E1
Maximum net quantity per inner packaging: 30 ml
Maximum net quantity per outer packaging: 1000 ml
SEZIONE 15: Informazioni sulla regolamentazione
· 15.1 Disposizioni legislative e regolamentari su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela
· Regolamento (CE) n. 689/2008 sull’esportazione ed importazione di sostanze chimiche pericolose:
Nessuno dei componenti è contenuto.
· Regolamento (CE) N. 1005/2009 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono:
Nessuno dei componenti è contenuto.
· Direttiva 2012/18/UE (SEVESO III):
· Sostanze pericolose specificate - ALLEGATO I Nessuno dei componenti è contenuto.
· Categoria Seveso E2 Pericoloso per l'ambiente acquatico
· Quantità limite (tonnellate) ai fini dell'applicazione dei requisiti di soglia inferiore 200 t
· Quantità limite (tonnellate) ai fini dell'applicazione dei requisiti di soglia superiore 500 t
· REGOLAMENTO (CE) n. 1907/2006 ALLEGATO XVII Restrizioni: 3, 28, 29, 47
· Indicazioni relative alla limitazione delle attività lavorative:
Osservare le limitazioni di impiego per donne in gravidanza o in allattamento.
Osservare le limitazioni di impiego per bambini.
· 15.2 Valutazione della sicurezza chimica: Una valutazione della sicurezza chimica non è stata effettuata.
SEZIONE 16: Altre informazioni
I dati sono riportati sulla base delle nostre conoscenze attuali, non rappresentano tuttavia alcuna garanzia delle caratteristiche
del prodotto e non motivano alcun rapporto giuridico contrattuale.
· Frasi rilevanti
H315 Provoca irritazione cutanea.
H317 Può provocare una reazione allergica cutanea.
H319 Provoca grave irritazione oculare.
H335 Può irritare le vie respiratorie.
H340 Può provocare alterazioni genetiche.
H350i Può provocare il cancro se inalato.
H400 Molto tossico per gli organismi acquatici.
H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
· Indicazioni sull'addestramento Messa a disposizione degli operatori di informazioni, istruzioni e formazione.
· Abbreviazioni e acronimi:
EC50: effective concentration, 50 percent (in vivo)
STOT: specific target organ toxicity
SE: single exposure
RE: repeated exposure
EC50: half maximal effective concentration
IC50: hallf maximal inhibitory concentration
NOEL or NOEC: No Observed Effect Level or Concentration
ADR: Accord européen sur le transport des marchandises dangereuses par Route (European Agreement concerning the International Carriage of Dangerous Goods
by Road)
RID: Règlement international concernant le transport des marchandises dangereuses par chemin de fer (Regulations Concerning the International Transport of
Dangerous Goods by Rail)
IMDG: International Maritime Code for Dangerous Goods
IATA: International Air Transport Association
GHS: Globally Harmonised System of Classification and Labelling of Chemicals
EINECS: European Inventory of Existing Commercial Chemical Substances
(continua a pagina 9)
IT
42.2.19
Pagina: 9/9
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Data di compilazione: 09.05.2016
Numero versione 3
Revisione: 09.05.2016
Denominazione commerciale: KS140 - BC1 - CC1 - Potassium Chromate Indicator
(Segue da pagina 8)
ELINCS: European List of Notified Chemical Substances
CAS: Chemical Abstracts Service (division of the American Chemical Society)
DNEL: Derived No-Effect Level (REACH)
PNEC: Predicted No-Effect Concentration (REACH)
LC50: Lethal concentration, 50 percent
LD50: Lethal dose, 50 percent
PBT: Persistent, Bioaccumulative and Toxic
SVHC: Substances of Very High Concern
vPvB: very Persistent and very Bioaccumulative
OECD: Organisation for Economic Co-operation and Development
Skin Irrit. 2: Corrosione/irritazione della pelle – Categoria 2
Eye Irrit. 2: Gravi lesioni oculari/irritazione oculare – Categoria 2
Skin Sens. 1: Sensibilizzazione della pelle – Categoria 1
Muta. 1B: Mutagenicità sulle cellule germinali – Categoria 1B
Carc. 1B: Cancerogenicità – Categoria 1B
STOT SE 3: Tossicità specifica per organi bersaglio (esposizione singola) – Categoria 3
Aquatic Acute 1: Pericoloso per l’ambiente acquatico - pericolo acuto per l’ambiente acquatico – Categoria 1
Aquatic Chronic 1: Pericoloso per l’ambiente acquatico - pericolo a lungo termine per l’ambiente acquatico – Categoria 1
Aquatic Chronic 2: Pericoloso per l’ambiente acquatico - pericolo a lungo termine per l’ambiente acquatico – Categoria 2
· Fonti I dati provenienti da schede di sicurezza del fornitore, opere di riferimento e la letteratura.
· * Dati modificati rispetto alla versione precedente
IT
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard