1PRO_CHI_12 - ISISS Antonio SANT`ELIA

advertisement
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
SCHEDA PROGRAMMAZIONE UNITÀ FORMATIVE DISCIPLINARI
Programmazione 2012/2013
materia
Chimica
classe
Prima-Professionale
docente
Salvatore Ponticelli
testi in
adozione
“Esploriamo la chimica”- G. Valitutti, A. Tifi, A. Gentile- Casa editrice Zanichelli
metodi
Lezione frontale, lezione interattiva, problem solving, attività di laboratorio
mezzi
Libro di testo, fotocopie, computer, laboratorio
spazi
Aula; Laboratorio di scienze e chimica
strumenti di
verifica
Interrogazioni orali,test a risposta aperta, test semi-strutturato, risoluzione
problemi
sistemi di
valutazione
Per l’attribuzione dei voti saranno adottati i criteri dal POF d’istituto; in particolare
per i test, il punteggio conseguito sarà trasformato in voto in decimi sulla base del
sistema di attribuzione del punteggio
altro
/
MO 15.02.03 1^Ed. 01.03.10
Pagina 1 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°1 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Misure e grandezze
Periodo/Durata: settembre
Competenze:
 Saper definire la “chimica” come scienza che studia la materia e le sue trasformazioni
 Descrivere il protocollo del metodo sperimentale e del suo utilizzo nella pratica scientifica
 Comprendere il concetto di grandezza, unità di misura e il concetto di misura
 Applicare le unità di misura del Sistema Internazionale con i relativi prefissi e la notazione esponenziale
 Prendere coscienza dell’esistenza degli errori nella misurazione e saperli razionalizzare con gli opportuni
sistemi matematici
Abilità



Saper applicare il metodo scientifico per
risolvere
semplici
problematiche
sperimentali, applicandolo anche al vissuto
quotidiano
Saper esprimere correttamente il risultato di
una misura sperimentale, con il numero
appropriato di cifre significative, l’errore
assoluto o relativo e l’opportuna unità di
misura
Saper eseguire calcoli con dati sperimentali
applicando le regole per conoscere il
numero
di
cifre
significative
e
l’arrotondamento anche con numeri espressi
in notazione scientifica esponenziale
Conoscenze









Definizione di chimica e dei suoi campi di
applicazione
Differenza tra le trasformazioni chimiche e
fisiche della materia
Metodo sperimentale e i suoi punti essenziali
nello studio dei fenomeni chimici e fisici
Concetto di grandezza e distinguere tra
grandezze fondamentali e derivate
Concetto di unità di misura e di misura
Principali grandezze di interesse della
chimica: massa, peso, volume, densità,
peso specifico
Distinguere il calore dalla temperatura
Conoscere le differenze tra gli errori
sistematici ed accidentali
Concetto di portata, sensibilità, errore
assoluto ed errore relativo
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Conoscere le tappe fondamentali del metodo scientifico
Saper esprimere correttamente il risultato di una misura sperimentale, con il numero appropriato di cifre
significative, l’errore assoluto e l’opportuna unità di misura
Saper eseguire calcoli con dati sperimentali applicando le regole per conoscere il numero di cifre
significative e l’arrotondamento anche con numeri espressi in notazione scientifica esponenziale
avvalendosi dell’aiuto della calcolatrice scientifica
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 2 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°2 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Le trasformazioni fisiche della materia
Periodo/Durata: settembre-ottobre
Competenze:
 Classificare i materiali come sostanze pure e miscugli
 Distinguere un miscuglio omogeneo da uno eterogeneo
 Descrivere il sistema colloidale
 Spiegare i tre stati di aggregazione della materia e le curve di riscaldamento e raffreddamento
 Descrivere e saper realizzare le principali metodiche di separazione dei miscugli ed essere in grado di
individuare la più opportuna nella pratica sperimentale (filtrazione, cromatografia, distillazione, etc.)
Abilità




Saper distinguere una sostanza pura da un
miscuglio in base al loro stato fisico
Saper definire lo stato di aggregazione della
materia sulla base dell’osservazione delle
proprietà macroscopiche di queste
Saper individuare i miscugli omogenei ed
eterogenei ed i sistemi colloidali anche
facendo riferimenti all’esperienza quotidiana
Saper individuare la strategia migliore per
separare i componenti di un miscuglio
Conoscenze




Definizione di sostanza pura e sostanza
composta
Gli stati di aggregazione della materia
(semplice descrizione)
Definizioni di miscuglio omogeneo ed
eterogeneo e le principali tecniche di
separazione di questi, in particolare:
filtrazione,
decantazione,
setacciatura,
centrifugazione, evaporazione, distillazione,
cromatografia
Concetto di sistema colloidale
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Conoscere la definizione di sostanza pura e miscuglio
Saper descrivere in maniera semplice gli stati di aggregazione della materia e i passaggi di stato
Conoscere le definizioni di miscuglio omogeneo ed eterogeneo e i principi alla base delle tecniche di
separazione
Conoscere il concetto di sistema colloidale
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 3 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°3 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Le trasformazioni chimiche della materia
Periodo/Durata: ottobre-novembre
Competenze:
 Distinguere gli elementi dai composti e le trasformazioni fisiche dalle trasformazioni chimiche
Abilità



Spiegare le differenze tra una trasformazione 
fisica e una trasformazione chimica
Distinguere un elemento da un composto

Descrivere le proprietà dei metalli e dei non 
metalli

Conoscenze
Definizione di trasformazione fisica e di reazione
chimica
Definizione di elemento e composto
La rappresentazione degli elementi attraverso i
simboli della tavola periodica degli elementi
Classificazione dei metalli, dei non metalli e dei
semi-metalli in base alle loro proprietà
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Definizione di trasformazione fisica e di reazione chimica
Definizione di elemento e composto
I simboli chimici dei principali elementi utilizzati negli esercizi
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 4 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   a[email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°4 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Le teorie della materia
Periodo/Durata: dicembre
Competenze:
 Spiegare le evidenze macroscopiche delle trasformazioni fisiche e chimiche mediante il modello
cinetico-molecolare della materia
Abilità




Definire le leggi ponderali della chimica e
saperle applicare nella risoluzione di problemi
Descrivere il modello atomico di Dalton
Spiegare le caratteristiche macroscopiche e
microscopiche delle principali trasformazioni
fisiche
Utilizzare il modello cinetico-molecolare per
interpretare le trasformazioni fisiche della
materia
Conoscenze





Enunciati delle leggi di Lavoisier, Proust e Dalton
Punti essenziali della teoria atomica di Dalton
Definizioni di atomo, elemento, molecola,
composto e di ione
La teoria cinetica della materia
Definizioni di calore latente di fusione e di
vaporizzazione
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Conoscere gli enunciati delle leggi di Lavoisier, Proust e Dalton e saperli applicare in semplici problemi
Conoscere le definizioni di atomo, elemento, composto, molecola e ione
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 5 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°5 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: La quantità chimica: la mole
Periodo/Durata: gennaio
Competenze:
 Usare la mole come unità di misura della quantità di sostanza e come ponte fra i sistemi macroscopici
(solidi, liquidi, gas) e i sistemi microscopici (atomi, molecole, ioni)
Abilità


Determinare la quantità chimica in un campione
di una sostanza ed usare la costante di
Avogadro
Ricavare la formula di un composto conoscendo
la composizione percentuale di ogni suo
elemento
Conoscenze





Il principio di Avogadro
Massa atomica e molecolare assoluta e relativa
Definizione di mole
La costante di Avogadro
Le formule chimiche: formula minima, formula
molecolare e formula di struttura
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Conoscere il concetto di mole e saper calcolare il numero di moli di una sostanza a partire dalla sua massa
o dal numero di particelle (atomi, ioni o molecole)
Saper calcolare il numero di particelle presenti in una sostanza a partire dalla sua massa
Ricavare la formula di un composto conoscendo la composizione percentuale di ogni suo elemento
Ricavare la composizione percentuale di un composto conoscendo la sua formula chimica
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 6 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°6 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Le particelle dell’atomo
Periodo/Durata: febbraio-marzo
Competenze:
 Descrivere la natura delle particelle elementari che compongono l’atomo
Abilità




Spiegare le proprietà delle tre particelle che
compongono l’atomo
Confrontare i modelli atomici di Thomson e
Rutherford
Identificare gli elementi della tavola periodica
mediante il numero atomico e stabilire la massa
atomica degli isotopi componenti
Descrivere le principali trasformazioni del nucleo
atomico
Conoscenze








Definizione di carica elettrica
Le particelle fondamentali dell’atomo: protoni,
neutroni ed elettroni
Gli esperimenti di Thomson e Rutherford
Atomo di Thomson e Rutherford
Numero atomico
Il numero di massa e gli isotopi
Il decadimento radioattivo: decadimento α, β e
γ
Il tempo di dimezzamento e la datazione dei
reperti con il radiocarbonio
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Saper descrivere le tre particelle elementari che compongono l’atomo
Identificare gli elementi della tavola periodica mediante il numero atomico e stabilire la massa atomica
degli isotopi componenti mediante il numero di massa
Saper descrivere le differenze tra i tre metodi di decadimento radioattivo
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 7 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°7 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: La struttura dell’atomo
Periodo/Durata: marzo-aprile
Competenze:
 Spiegare la struttura elettronica a livelli di energia dell’atomo
Abilità




Descrivere il comportamento ondulatorio e
corpuscolare della luce
Rappresentare la configurazione elettronica di
un elemento
Spiegare la struttura elettronica a livelli di
energia dell’atomo
Identificare le basi sperimentali della struttura a
livelli e sottolivelli di energia dell’atomo
Conoscenze









Punti essenziali della teoria ondulatoria e
corpuscolare della luce
L’atomo di Bohr
Concetto di quantizzazione dell’energia
Il principio di indeterminazione di Heisenberg
I numeri quantici e gli orbitali atomici
La configurazione elettronica degli elementi polielettronici
Regola di Aufbau
Regola di Hund
Rappresentazione di Pauli della configurazione
elettronica
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Saper descrivere i punti essenziali dell’atomo di Bohr e il concetto di quantizzazione dell’energia
Conoscere i numeri quantici ed il loro significato
Conoscere il concetto di orbitale atomico e saper descrivere gli orbitali atomici a partire dai numeri quantici
Saper scrivere la configurazione elettronica di un elemento poli-elettronico
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 8 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata isissantoniosan[email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°8 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Il sistema periodico
Periodo/Durata: aprile
Competenze:
 Identificare gli elementi attraverso il oro numero atomico e mediante le proprietà intensive di ciascuno
di essi
Abilità





Discutere lo sviluppo storico del concetto di
periodicità
Spiegare la relazione fra la struttura elettronica
e posizione degli elementi sulla tavola periodica
Descrivere le principali proprietà periodiche che
confermano la struttura a strati dell’atomo
Saper scrivere le strutture di Lewis degli
elementi
Descrivere le principali proprietà di metalli,
semimetalli, e non metalli
Conoscenze




La moderna tavola periodica di Mendeleev
La struttura della tavola periodica: gruppi e
periodi
La configurazione elettronica esterna e la
simbologia di Lewis
Le proprietà periodiche degli elementi: il raggio
atomico, l’energia di ionizzazione, l’affinità
elettronica e l’elettronegatività
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Spiegare la relazione fra la struttura elettronica e posizione degli elementi sulla tavola periodica
Descrivere le principali proprietà periodiche dell’atomo: il raggio atomico, l’energia di ionizzazione, l’affinità
elettronica e l’elettronegatività
Saper usare la simbologia di Lewis per rappresentare la configurazione elettronica esterna
Descrivere le principali proprietà di metalli, semimetalli, e non metalli
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 9 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°9 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: I legami chimici
Periodo/Durata: maggio
Competenze:
 Spiegare la struttura delle sostanze che presentano legame ionico, legame covalente e legame
metallico
Abilità



Descrivere le proprietà osservabili dei materiali
sulla base della loro struttura microscopica
Comparare i diversi legami chimici
Stabilire la proprietà dei legami covalenti e delle
molecole sulla base delle differenze di
elettronegatività degli elementi e della geometri
delle molecole
Conoscenze





L’energia di legame
La regola dell’ottetto
Definizioni di legame covalente, covalente
dativo, covalente polare, covalente puro e
covalente apolare, legame ionico e metallico
La formula di struttura delle molecole
La geometria molecolare e la teoria VSEPR
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Conoscere la definizione di energia di legame
Saper descrivere i legami covalente, ionico e metallico in termini di differenza di elettronegatività
Saper scrivere la formula di struttura e la geometria di semplici molecole
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 10 di 11
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
I.S.I.S.S. “ANTONIO SANT'ELIA”
Via Sesia, 1 - 22063 CANTÙ (CO)   031.709443  Fax 031.709440   [email protected]
Posta Elettronica Certificata [email protected]
Codice Meccanografico: COIS003007 - Codice Fiscale: 81004210134
Cod. Mecc. COTL00301X  COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (Ist. Tecnico settore tecnologico)
Cod. Mecc. CORI00301V  MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (Ist. Prof. settore industria e artigianato)
Percorsi IeFP OPERATORE ELETTRICO, OPERATORE ELETTRONICO, TECNICO ELETTRICO, TECNICO ELETTRONICO
Cod. Mecc. COPS00301N  LICEO SCIENTIFICO e LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINA: CHIMICA
UNITÀ FORMATIVA N°10 - CLASSE 1° PROFESSIONALE
TITOLO: Le forze intermolecolari e gli stati condensati della materia
Periodo/Durata: maggio-giugno
Competenze:
 Spiegare le proprietà fisiche dei materiali sulla base delle interazioni microscopiche fra atomi, ioni e
molecole e della loro struttura cristallina
Abilità




Risalire alle forme geometriche fondamentali
delle molecole e alle loro proprietà applicando la
teoria VSEPR
Confrontare le forze di attrazione interatomiche
(legame ionico, legame covalente e legame
metallico) con le forze intermolecolari
Spiegare le differenze nelle proprietà fisiche dei
materiali, dovute alle interazioni interatomiche e
intermolecolari
Classificare i solidi in base alle interazioni fra
atomi e molecole
Conoscenze








Concetto do forze intermolecolari
Molecole polari e apolari
Le forze di Van der Waals e le forze di London
Il legame a idrogeno
La classificazione dei solidi: solidi cristallini,
solidi molecolari, solidi metallici
Il reticolo cristallino e la cella elementare
Il polimorfismo e l’isomorfismo
Le proprietà dello stato liquido: tensione
superficiale, la capillarità, la tensione di vapore,
la viscosità
Obiettivi minimi per la sufficienza:
Saper descrivere le principali forze intermolecolari: forze di Van der Waals, forze di London e legame a
idrogeno
Saper descrivere le proprietà macroscopiche dei materiali sulla base delle interazioni intermolecolari
Conoscere la classificazione dei solidi e le proprietà dello stato liquido
MO 15.10 1^Ed. 01.03.10
Pagina 11 di 11
Scarica